mercoledì 27 ottobre 2010

Come si cambia

Secondo post del giorno di Authan. Il primo era di Paolo.

++++++++++++++++

Dopo il pugno rifilato ieri a Roma da un qualche miserabile delinquente a Daniele Capezzone, non voglio riprendere la querelle sul clima da anni '70, i seminatori d'odio, blah blah, eccetera eccetera, che qualche cretino oggi non ha perso un minuto a rilanciare, dando tutto per scontato pur senza conoscere i dettagli precisi sull'aggressione al portavoce del PDL.

A questo giro, mi limito solo a riportare un paio di dichiarazioni dello stesso Capezzone. Così, per gioco.

La prima è di oggi: “Non so se fosse un balordo qualsiasi o con motivazioni politiche, di certo c'è un brutto clima e chi sta vicino a Silvio Berlusconi rischia la criminalizzazione quando va bene e l'aggressione fisica quando va male, e questo è ingiusto.”

La seconda è del 2006: “Berlusconi si paragona a Napoleone e Churchill. Mi ricorda la barzelletta dei due matti: uno dice "Io sono Mosè e Iddio mi ha dato le tavole della legge" e l'altro, offeso "Ma guarda che io non ti ho dato niente!". Ecco, Berlusconi potrebbe essere il secondo matto, mentre per il novello Mosè bisogna scegliere tra Bondi e Fede.

E non aggiungo altro.


UPDATE. Capezzone è poi intervenuto in diretta alla Zanzara del 27 ottobre, ribadendo le sue dichiarazioni post aggressione menzionate qui sopra. Poteva il nostro Cruciani esimersi dal chiedergli conto della sua passata militanza (link1, link2) nella pattuglia dei seminatori d'odio antiberlusconiani (“Vi chiamate Casa Delle Libertà ma vi è rimasta solo la libertà vigilata!”)? Ma certo che SI'. E infatti la domanda che più di tutte aveva senso porre non è stata posta. Vabbè, sarà per la prossima aggressione :-)

-----------------------------------------

Daniele Capezzone è imitato in modo esilarante da Neri Marcorè. Buon divertimento.





19 commenti:

PaoloVE ha detto...

...ieri era un buon giorno per commentare: a parte la "schizofrenia" delle dichiarazioni del premier c'era anche la possibilità di farsi quattro risate leggendo i commenti del nostro garantista della corda saponata tutelare della privacy del buco della serratura preferito Vittorio Feltri che commenta l'archiviazione dell'affaire Montecarlo: “Quella della procura è una decisione che non mi spiego. Non penso comunque che l’aspetto civile della vicenda non debba essere chiarito. Mi auguro che il chiarimento sia fatto in fretta perche’ gli italiani hanno il diritto di sapere cosa è successo in quella vicenda“.

Se solo Cruciani se ne accorgesse...

Ciao

Paolo

paolo ha detto...

Scusate volevo dire una cosa sulla puntata di ieri sera.
Solo io ho trovato disgustosa la telefonata di Cruciani/Parenzo al sindaco di Terzigno?
Io l'ho trovata davvero forzata e di poco gusto.
Probabilmente il sindaco pensava di poter esporre i suoi problemi e le sue angoscie su una radio particolamente seria e seguita cpme radio24.
Di cosa si è trovato a discutere invece il primo cittadino ? Del Mago Otelma !!!
Io direi che a tutto c'è un limite e che bisogna avere il massimo rispetto quando una comunità si trova a ad affrontare un problema così grande.
Profondamente deluso. Voto Crux 0 !


ps. non ho capito se gli argomenti trattati nell'ultima puntata della Zanzara sono cosinderati offtopic tranne quello esposto da AUTHAN. Se cosi fosse cancellate pure il mio post. Grazie.

Authan ha detto...

No "altro-paolo",
parlare di cose dette/avvenute alla Zanzara non è mai OT, come spiegato qui.

Per la cronaca, anche su Facebook Crux ha ricevuto una critica molto forte sulla telefonata al sindaco di Terzigno. La sua replica testuale è stata questa:

La presa in giro era nei confronti del Divino. Magari sarà riuscita male, il sindaco era impegnato, ma sapeva che era per questo. Dunque dov'è l'offesa? Saluti. gc

In realtà, come qualcuno gli ha fatto poi notare, il fatto che il sindaco manco sapesse chi era Otelma rende difficile credere che ci fosse una preliminare condivisione sugli obiettivi della telefonata. Ma Crux non ha più ribattuto.

Secondo me è mancato in effetti un po' di buon gusto, ma vista la cifra della trasmissione negli ultimi tempi non me sono stupito particolarmente, e non ho avuto voglia di farne un caso.

Ciao.

PaoloVE ha detto...

..."Se cosi fosse cancellate pure il mio post."

naaa, al limite Authan ti mette in purgatorio! :-)

Ciao

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

<grazie Autan per copiare i commenti di GC anche qui...
io non ho facebook e non lo voglio fare quindi mi hai fatto un grosso piacere...
perchè mi interessa sapere come risponde alle critiche
(autna ma sei "mico di facebook" con Cruciani? Sei fan? o cose del genere -perdonate l'ignoranza)
.

come al solito vedo che non risponde.


Cmq io vorrei un parere su Fulvio Abbate alla zanzara.
Secondo me non è il suo mondo.
Un pesce fuor d'acqua

Michele Reccanello ha detto...

buonasera cari bloggers,
@paolo2

ascoltando l'intervista al sindaco ho pensato che considerati i problemi di quell'angolo d'Italia, evidentemente GC non aveva di meglio da fare che tenere impegnato il sindaco in una conversazione così sgangherata, così come la tentata intervista a Romiti. Evidentemente gli soop non sono il suo forte. Per essere precisi, in merito al tentativo di intervista del sindaco sul grave problema OTELMA, mi è passato per il cervello quello che il buon lutel disse di Emma in trasmissione.

Authan ha detto...

Francesco,
su Facebook il Crux interviene molto molto molto saltuariamente. Non vale la pena iscriversi "per seguirlo". Io bazzico il suo profilo solo perché mi divertono i suoi fan, al 90% berluscones sfegatati.

Su Fulvio Abbate, che dire... Ammoscerebbe anche una commedia di Molière, una tragedia di Sofocle. Eliminatelo.

Neon+Atlas ha detto...

Authan, puoi copia/incollare il profilo Facebook della Zanzara/Cruciani? Ce ne sono 10 e non capisco qual'è.

Vorrei supplire alla palla della Zanzara Ottobre 2010 con qualche commento dei cerebrolesi cui alludevi tu. ;D

Authan ha detto...

Neon,
nella foto del profilo del vero Cruciani si vede lui mezzobusto in giacca scura con sotto una t-shirt bianca. Foto in bianco e nero. Per vedere i post sul wall (o forse solo per scriverne di nuovi, non so) devi ottenere, come sai, la cosiddetta amicizia, che Crux cmq concede a tutti nell'arco di poche ore.

Neon+Atlas ha detto...

Ah ok grazie.

Per un attimo ho pensato fosse quello con le sopracciglia pettinate e l'anellone :D

francesco.caroselli ha detto...

Mamma mia, certi interventi di ascoltatori sono veramente deprimenti.

mariolino ha detto...

Scusate se non parlo della Zanzara, ma ormai, per la frivolezza dei contenuti, mi fa schifo ascoltarla.

A proposito della par condicio, date un'occhiata al filmato "Due pesi e due misure", dibattito sulla libertà di stampa pubblicato dal sito del Fatto Quotidiano.
Organizzato dal ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi e dal sottosegretario Daniela Santanchè. Ospiti Minzolini Feltri e Belpietro.
E gli altri?
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/27/i-giornalisti-di-b-con-lossessione-per-travaglio-e-santoro/73888/

winston ha detto...

in Italia ci sono i seminatori d'odio e i professionisti della presa per i fondelli.
Capezzone fa parte di entrambi i gruppi.

lapo_29 ha detto...

Oh Authan,
non ho mica capito, ma che ti stupisci o ti indigni delle chiacchere sul clima da anni '70 e sui seminatori d'odio, delle affermazioni contraddittorie e funzionali alla propria sponda politica e blah blah..!?

E' la politica, sia dx che a sx, nel lontano passato e in questi ultimi 16 anni, e lo sarà in futuro.

francesco.caroselli ha detto...

Mariolino ho ascoltto il mare di puttanate, falsità e furbate intellettuali di quel convegno...

quello a cui abbiamo assistito è il male assoluto.
Male assoluto.
Indubbiamente.
Si permettono pure di dire che non sono sostenuti dalla loro parte politica, non se vi rendete conto.

Si lamentano del fatto che non vengono aiutati che il pDL non fa gioco di squadra.

Siamo proprio all'assurdo.

Quelli sarebbero pronti a giurare sulla loro madre che il sole sorge ad ovest.


Ieri prendere per il culo grillo dipengendolo come uno che si costruisce "la capanna ecompatibile" è stato veramente stupido, percgè le "passivhause" le case off-grid non sono un ritorno all'antico, o meglio non solo...
le case a risparmio ECONOMICO (i soldi di interessano caro crux, lo dici sempre che sono importanti!) sono invece un concentrato di tecnologia...
altro che palafitta!

PaoloVE ha detto...

Buongiorno,

dopo aver sentito ieri sera in trasmissione un po' di posizioni aberranti sull'aggressione a Capezzone, espresse da ascoltatori e pescate in intenet, non posso che esprimergli piena solidarietà, e non di circostanza, pur non avendo per lui alcuna considerazione.

Ciao

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

Buongiorno,

Ieri prendere per il culo grillo dipengendolo come uno che si costruisce "la capanna ecompatibile" è stato veramente stupido, percgè le "passivhause" le case off-grid non sono un ritorno all'antico, o meglio non solo...
le case a risparmio ECONOMICO (i soldi di interessano caro crux, lo dici sempre che sono importanti!) sono invece un concentrato di tecnologia...
altro che palafitta!


Mi ha fatto incazzare anche me, quindi sottoscrivo in pieno il tuo ragionamento.

Michele Reccanello ha detto...

A proposito di Caparezzone...

Io sono del parere che le mani si devono sempre tenere in tasca anche perché, come ebbi a dire qualche giorno fa, si sa come si inizia, non si sa come finisce, però alla notizia di dell'aggressione di Caparezzone ho avuto anch'io un sottile brivido di piacere.

Mi spiace so' che non è una bella cosa, ma è più forte di me...

Stefano ha detto...

Allucinante che basti una singola sberla di un individuo a un deputato per richiamare puntualmente un clima di tensione da anni '70.

Il problema dell'Italia è proprio l'opposto: un menefreghismo generale per le questioni di interesse comune, una carenza di passione e di dibattiti e confronti di idee.

Si cerca di mantenere l'attenzione e di portare le masse a votare trasmettendo l'immagine di un clima di odio che non esiste. Il fatto che le dinamiche degli attacchi a Belpietro e Capezzone siano dubbie è irrilevante: conta la reazione. Giudici e agenti antimafia subiscono attentati periodicamente. Politici e giornalisti ricevono lettere con esplosivi, ma evitano di accusare i loro avversari politici. In questo modo si delegittimano le poche critiche rimaste.