mercoledì 8 settembre 2010

Pensiero laterale

Qui sotto il post di Authan. Oggi ci sono anche i post di Paolo e di Francesca.

+++++++++++++++++++++++++++++

Le potenti webcam dell'Anti-Zanzara dislocate in ogni luogo dell'universo vi consentono, cari amici, di ammirare un fermo immagine di Margherita Hack, proprio lei addirittura in persona, ripresa esattamente nei minuti in cui l'astrofisica interveniva durante la Zanzara di ieri.


Hack


Scherzi a parte, questa fase della "Zanzara 2.0" nella quale fioccano le imitazioni (dopo l'ottimo Tremonti, ieri una Hack a mio avviso appena discreta) rappresenta in un certo senso un involontario (dico "involontario" perché di volontario c'è solo l'intento fare cabaret per alzare gli ascolti, peraltro pare con successo) esperimento sociale: la verifica della capacità o incapacità della gente di pensare "lateralmente", di uscire dai propri schemi, di guardare oltre il proprio naso.

Sembra incredibile come qualcuno abbia potuto pensare che la voce gracchiante che ieri ad inizio trasmissione rispondeva a Giuseppe Cruciani e Luca Telese fosse sul serio Margherita Hack. Eppure è successo, nonostante la stravaganza di diverse dichiarazioni. Per citare un paio di esempi,a d un certo momento la Maga Magò finta Hack ha paragonato Berlusconi a Super Pippo, e in un secondo momento ha detto che il cavaliere, da vero ignorante, alla domanda "di che colore sono i corpi celesti" risponderebbe "celesti".

Ma alcuni non ascoltano neanche le parole una per una, perché partono dal presupposto che la Hack vada messa a prescindere nel novero degli eroi o in quello dei nemici. L'idea che la scienziata per quanto vagamente eccentrica non si esprimerebbe mai sul serio così non passa neppure nell'anticamera del cervello. Non c'è intuizione, non c'è riflessione, ci sono solo sentenze sputate e etichette appiccicate in fronte.

***

Il colpo di sciacquone con cui David Parenzo ha salutato per sempre il mago Otelma è stato commovente. Grazie David. Se non ci fossi tu.

***

Enrico Letta l'altro ieri ha detto, sconfortando e scandalizzando Cruciani, che un giorno vorrà “poter guardare negli occhi i suoi figli dicendo loro con orgoglio di aver contribuito a liberare l'Italia da Berlusconi”. Io al contrario di Crux darei al sempiterno giovane esponente PD una bella pacca d'intesa sulla spalla, se solo riuscissi a scordare che lo stesso Letta alcuni mesi fa legittimò il diritto di Berlusconi di difendersi dai processi. Magari era un imitatore.

----------------------------------------

Margherita Hack, quella d.o.c., intervistata alcuni anni fa da Enrico Lucci delle Iene.




- (Lucci) E le Madonne che piangono?
- (Hack) Ma perché non ridon mai?


18 commenti:

Viola ha detto...

beh.. la battuta sui corpi celesti (che mi sono persa perchè ormai ascolto poco) è carina.. apprezzabile sicuramente il lavoro di redazione nella stesura del copione, che ci sta dietro

questo il tuo post Authan.. ma... non s'è parlato d'altro??

vado a leggermi anche Paolo

PaoloVE ha detto...

Perdonatemi la battuta: è ovvio che l'imitazione di Tremonti fosse migliore di quella della Hack: imitare una persona intelligente è più difficile.

Ciao

Paolo

lapo_29 ha detto...

"dai processi" mentre svolge la funzione di premier.
Il pc non ti deve aver preso le ultime parole.

Ciao.

Lapo.

Viola ha detto...

eheheh! e bravo Paolo :-)

Già.. il pensiero laterale, quello grazie al quale concetti e percezioni possono assumere forme nuove perchè non si basa solo sulla logica del pensiero verticale (che insiste più profondamente con gli stessi concetti e percezioni per risolvere un problema) bensì tiene conto della molteplicità di punti di vista da cui si può considerare un problema...

GC ce l'aveva questa qualità e ce l'ha ancora.. solo che si è allontanata un po' troppo in orizzontale

Zecca ha detto...

Authan,

Che ti aspetti se taluni non capiscono che si tratta di imitazioni... la nuova Zanzara leggera, caciarona e volgare, ha attirato una nuova fetta di audience a sua stessa immagine e somiglianza.
Poco neurone ma tttttanta volgia di ridere.

Il sogno del conduttore si e' avverato:
prendere finalmente per i fondelli tutti e camuffare tra canzoncine e battutaccie le sue imbarazzanti lacune. Sto uomo non sa un caxxo di niente.

Prima ne usciva spesso bastonato, sbugiardato, deriso, ma ora con sto popò di audience sopraffina e con l'effetto stordimento da circo sai che gioco da ragazzi uscirne puliti, e pure simpatici!

A Crucia', ma và a ffà l'assistente della D'Urso a Pomeriggio 5!

mariolino ha detto...

L'intervista di Lucci a Margherita Hack è perfetta. Lucci è uno che Crux stima e vorrebbe imitare. Ma che differenza con il nostro!

Ormai mi sto disintossicando dalla Zanzara. Un tempo scrivevo a Crux molte mail cattivelle. Ora non l'ascolto quasi più. Resisto dalle 18:30 alle 19:00, poi vado a cena e passo ad altro.
Le "avventure di Cruciani" le leggo il giorno dopo su questo bellissimo sito.
Non mi interessa più il personaggio: un po' berlusconiano, un po' leghista, grande ammiratore di Ferrara, Feltri e Minzolini.
Difende l'attuale sistema elettorale, compreso le liste bloccate.
Ieri ha interrotto Telese che criticava la mancanza delle preferenze con un "tu dici?" che sapeva tanto di presa per i fondelli. Dimenticando che proprio a causa delle liste bloccate ci ritroviamo in parlamento personaggi come Dell'Utri e Cosentino. Chi li voterebbe oggi se ci fosse la possibilità di scelta? Nessuno credo, anche il più becero degli elettori.
Uno, dell'Utri, per sua ammissione in Parlamento non perchè gliene freghi nulla della politica ma solo per potersi difendere meglio dalla magistratura. L'altro, Cosentino, con la spada di Damocle del mandato di arresto sulla testa, per non finire in galera.
E noi, Cruciani compreso, noi paghiamooooo!!
Mi domando anch'io, come Mauro, se valga ancora la pena continuare a commentare le stronzate senza alcun spessore umano e politico vomitate da un soggetto così sfacciatamente di parte.
Forse Authan dovrebbe inviare giornalmente al Direttore di Radio 24 una mail con i post e commenti dell'Antizanzara del giorno prima.
Per far sentire la nostra voce.
Per contribuire, chissà, a far cambiare qualcosa alla Zanzara.
Altrimenti c'è il rischio che il nostro esercizio di stile rimanga un parlarsi addosso e nulla più.

Francesca ha detto...

L'avrà capita il "nostro" che, almeno a noi, le imitazioni di seconda scelta (*) un ci garbano?

Raccolgo la puntuta conclusione di Authan circa il mettere a prescindere, senza nemmeno ascoltare e riflettere, nel novero dei (propri) eroi o nemici, certi personaggi per la fretta di sputare sentenze ed appiccicare etichette.
Posso citarvi un esempio abbastanza recente, per quanto non riguardante un'imitazione, bensi l'originale.
Si tratta dell'ex-sindaco di Milano che avevo sempre catalogato come uno dei peggiori berluscones, dunque quando Cruciani lo invitò poche settimane fa, al deflagrare della rottura tra Fini e Berlo, digiuna di informazione sul caso specifico, già mi immaginavo che avrebbe difeso a spada tratta il mago di Hardcore contro il traditore.
E mentre mi dedicavo ad altro distrattamente ascoltavo .... Grande e bella la sorpresa di udire dichiarazioni del tutto inaspettate, severe critiche e una netta presa di distanza; eravamo credo all'epoca del deferimento ai probi-viri di 3 finiani.


(*) @ Authan

ma sull'imitazione di Tremonti non li hai sentiti ieri sera il Crux e Telese quando hanno citato il blog??

Viola ha detto...

@Francesca:

che hanno detto?

Michele Reccanello ha detto...

a proposito della Hack...
Guai a chi me la tocca, per me è un mito e grazie anche per lo splendido CMM. Al pari suo anche P.G.Odifreddi. Peccato che qualche sera fa sia "passato" sul finire della trasmissione.

Francesca ha detto...

@ Viola

c'e' stata una ricca citazione del blog.....quelli dell'Antizanzara, come ci han chiamati!

Noi ormai siamo un po' come i loggionisti alla Scala che si permettono di fischiare pure i mostri sacri!!

E proprio sull'imitazione di Tremonti, non avendo ancora risposto sul nome dell'imitatore - che, secondo Authan sarebbe Corrado Guzzanti e secondo me invece Dario Ballantini, - non svelano l'arcano invitandoci a non porci troppe domande....


Ti consiglio l'ascolto, era l'inizio della trasmissione, prima che la Zanzara finisse....in caciara!

PaoloVE ha detto...

Buongiorno,

è da un po' di tempo che mi riprometto di ringraziare Authan per avermi fatto rivalutare Facci, che sottovalutavo.

Colgo l'occasione di questo pezzo:

http://www.libero-news.it/news/484406/Futuri_e_liberali.html

Per farlo

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

avevo letto ieri il pistolotto di Ricolfi....
Pero' a FF direi che il re dei liberali, colui che ha co-fondato addirittura un partito battezzandolo come Popolo della Libertà è il primo che, alla tenera età di 74 anni il prossimo 29 settembre, non voglia nemmeno mettere in discussione di essere in avanti con gli anni per continuare a considerarsi il dominus della politica italiana.
E pure avrebbe intenzione di continuare ben oltre il secolo, grazie al socio in affari del S.Raffaele!!

Michele Reccanello ha detto...

Ho letto l'articolo proposto da paoloVE. La cosa buffa è che fa in pratica le stesse considerazioni di Beppe Grillo quando parla di Gerontocrazia.

Samuel ha detto...

Secondo me

Tremonti : Corrado
Hack: Sabina

Guzzanti

Authan ha detto...

Acqua, acqua, Gabriele.

Come mi è stato fatto notare via mail da un lettore, il nome dell'imitatore è stato bofonchiato da Telese in una delle scorse puntate. Si chiama o si fa chiamare Andro Merkù.

http://www.andromerku.it/

Francesca ha detto...

bah... non mi convince, comunque questo è Tremonti feat. Corrado Guzzanti....

http://www.youtube.com/watch?v=I46XzR_kgw8&feature=related

della Hack non trovo nulla, a parte questo!

http://www.youtube.com/watch?v=fccM9b_Xsao&feature=related

che pero' fa ridere assai!

Francesca ha detto...

@ Authan

accipicchia ma allora adesso si sa per certo!
Io domani saro' a Forte dei Marmi, ma non domenica, pero' si è visto e sentito di meglio eh!?
Non credo di perdermi granchè.

Michele Reccanello ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.