mercoledì 15 settembre 2010

Caro amico ti scrivo

I potenti mezzi dell'Anti-Zanzara hanno intercettato una e-mail inviata stamattina da Filippo Facci a Giuseppe Cruciani. In spregio della privacy, pubblichiamo il testo integrale.

+++++++++++++++++++++++

Giuseppe,
io sono tuo amico e tutte le volte chi mi chiami per intervenire nella tua Zanzara dico sempre sì. Non ho problemi a discutere con te e con Alessandra Mussolini delle provocazioni di Giorgio Stracquadanio anche se, come ti ribadisco in questa mia e-mail, non condivido una parola di ciò che quest'ultimo ha detto negli ultimi due anni. Ma poi, santo cielo, non mi devi coinvolgere nei tuoi cazzeggiamenti insulsi, abbi pazienza!

Ripercorriamo la trasmissione di ieri. Abbiamo iniziato con la facoltà, sostenuta da Stracquadanio, dei politici di far carriera non solo con le idee ma anche usando il proprio corpo e fin lì ti ho seguito, anche se in parte ti ho risposto, per mia stessa ammissione in modo molto sofistico. Come possono i cittadini fare una scomposizione delle ragioni che hanno portato una persona ad ottenere certi risultati? Non si può. Da questo punto di vista Stracquadanio ha detto una cosa ovvia.

Uscendo dai sofismi, poi, ti ho anche detto che è pure comprensibile la reazione di incazzatura di molti, perché si è toccato un nervo scoperto, che è quell'impressione che in Parlamento il coefficiente di meretricio sia particolarmente alto. Situazione che, peraltro, ahinoi, io sono certo sia stravera. A dirla tutta, si stava meglio quando in Parlamento c'erano solo donne brutte, almeno eri certo che erano lì per meriti reali. Purtroppo, oggi, l'apparenza non inganna, e le donne molto belle che nelle ultime tornate elettorali sono entrate in Parlamento sono quasi tutte delle capre. E questo è il risultato delle legge elettorale e delle quote rosa, fattori che contribuiscono a far sì che l'avvenenza giochi un ruolo più importante del dovuto. Con queste premesse succede ad esempio che nell'arco di due anni una persona possa passare da essere valletta di "Piazza Grande" a Ministro delle Pari Opportunità.

Ripeto, finché si è parlato di questi temi ho dato volentieri il mio contributo. Poi però tutto ha preso un'altra piega quando hai chiamato in causa la signora Lory Del Santo, la quale ha esordito affermando che il suo cervello "ha un limite" (almeno lo ha capito) e che le cose "le entrano e le escono". Eeeh sì, ho detto, c'è il problema delle cose che entrano e poi escono, è un tema imprescindibile. Ho poi dovuto ascoltare gli squittii snob della Del Santo su quanto fosse brutta la casa romana di Scajola con vista Colosseo (mancava poco che dicesse "non la prenderei neanche se me la regalassero") e su come Milano sia "l'unica città dove non si vede il cielo". Cosa potevo ribattere se non "esca in balcone"? E di fronte a perle di saggezza quali "nella vita bisogna dare per avere e avere per dare, perché se non si ha niente non si può dare", come potevo umanamente reagire? Alzando gli occhi al cielo ho ironicamente ammesso che lo dico sempre anch'io.

Guardami nelle palle degli occhi, Giuseppe. Come hai potuto seriamente chiedermi di replicare ad un commento di Lory Del Santo sulle parole di Giorgio Stracquadanio? Ti prego, spiegami. Spiegami perché io devo discutere pubblicamente di politica con Lory Del Santo. Tu la tua reputazione magari l'hai già persa, ma io la mia vorrei ancora conservarla, se permetti.

E per chiudere, come ti è saltato in mente di chiedermi un parere sulla querelle Vespa al Campiello, e cioè sulla richiesta del conduttore di Porta a Porta di inquadrare il décolleté di una prosperosa giovane scrittrice? Ma pensi davvero che questo sia un argomento di discussione? Che sia una vicenda degna di attenzione? Pensi davvero che me ne freghi qualcosa? No amico mio, te l'ho detto ieri nella diretta e to lo ribadisco oggi: non me ne frega niente. Niente, niente, niente. Io non voglio dibattere di queste cose. Lasciami l'illusione di poter scegliere di non occuparmi di cose cretine.

Quando infine all'interruzione delle 20:30 mi hai chiesto se rimanevo o salutavo, è stata un'autentica liberazione per me abbandonare il collegamento. Sai com'è, Giuseppe, capita che ho anche articoli da consegnare per tempo pressoché ogni sera. Al contrario di te, non vivo di puro cazzeggio.

Se intendi invitarmi ancora in trasmissione in futuro, amico mio, sappi che d'ora in poi esigerò di sapere in anticipo argomenti e commensali. Grazie.

Tuo,
Filippo

+++++++++++++++++++++++

(Nota: le frasi in arancione nel testo sopra sono state realmente pronunciate da Filippo Facci ieri in trasmissione)

---------------------------------------------

Lucio Dalla, "L'anno che verrà" (1979)




Vedi caro amico cosa si deve inventare
per poterci ridere sopra,
per continuare a sperare...


35 commenti:

Stefano ha detto...

Buon giorno..

Ieri ero in macchina, e quando mi sintonizzo su radio 24, riesco giusto in tempo a sentire Cruciani che presentava a Facci, Lori del santo.
Bhé..quello che è seguito. a mio avviso è stato un trionfo di comicità. Un Facci quasi "imbarazzato" dalla "ingenuità"(eufemismo) della Del Santo mi ha fatto letteralmente scoppiare dal ridere.
E credo che in fondo anche Facci si sia diverito.

Francesca ha detto...

E dire che come la pensasse FF sul tema meglio noto come mignottocrazia (copyright Guzzanti sen.) era noto a Cruciani da parecchio, dopo le esternazioni sulla ministra dagli occhi di cerbiatto!

Ho sorriso quando FF ha affermato che, a causa di questa legge elettorale, certe belle capre son finite in Parlamento e ho pensato a quella stessa cosa che io avevo detto a Cruciani l'altra sera a proposito delle famose Crescentine, (la "corrente del castello" di Mariarosaria Rossi, deputata del Pdl, 39 anni, anche detta la «Madonna di Cinecittà» e una ventina di belle figlie piu' e meno note, tra cui Jole Santelli, sempre a Omnibus, e la Giammanco, spesso paparazzata al fianco di Minzolingua) messe li apposta, senno' per cos'altro?!?

Comunque la testimonianza di Lory del Santo era necessaria, dopo il servizio fotografico con la famiglia Scajola su un noto magazine in cui l'ex-ministro a-sua-insaputa avvisa che il ricavato della vendita del famoso piano rialzato vista Colosseo andrà in beneficienza, dedotte le spese!

Cruciani doveva assolutamente sapere, per esigenze di Caciara, se fuori ci sia il cartello AFFITTASI o no e dunque chi meglio di un'inquilina del condominio?
Grande è stata la delusione del nostro poichè la bella Lory ha detto di non averci fatto caso.
Rimedierà al piu' presto!

Francesca ha detto...

@ Authan & friends

.... ma oltre a regalargli questo bel post molto graffiante.... ricordatevi almeno di fare gli auguri a Giuseppe Cruciani per i suoi meravigliosi 44 anni!

E' un dono di Dio, che il Cielo ce lo conservi.....sennò addio blog!

Viola ha detto...

...ecco: le risate di Stefano sono la ragione dei palinsesti di GC se non si era capito :-)

ed è stato effettivamente divertente. Ma come tutte le cose belle.. deve durare poco!

mi unisco a Francesca per gli auguri

PaoloVE ha detto...

Buongiorno,

complimenti ad Authan per le capacità di hackeraggio (o si è rivolto a Genchi?).

Mi meraviglia il fatto che Facci attacchi la Carfagna. In questo governo è forse il ministro meno capra: ha avuto l'onestà di ammettere di aver approcciato con prevenzione le problematiche omosessuali, per giunta scusandosene, ha promosso la legge sullo stalking, ... di questi tempi mi pare sia molto. Davanti ad un Frattini brilla come il sole, e non solo per l'avvenenza (Frattini non è il mio tipo).

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

hai dei vuoti di memoria allora!
Io ricordo circa già due anni fa quando dal Riformista FF disse addirittura che la Carafagna si sarebbe dovuta dimettere perché tutto sommato era un danno per il governo cui appartiene

Secondo FF Il bel ministro per le Pari opportunità rappresenta il punto di non ritorno per un elettorato cui puoi propinare quasi tutto ma non proprio tutto. Ha cominciato a fare politica nel 2006 e a metà del 2008 è diventata ministro: e questo è troppo, punto!


Successivamente, mi pare quando si seppe che Telese veniva via dal giornalino di zio Paolino, anche FF disse che alcune cose della Carfagna non gliele lasciarono scrivere!

Zecca ha detto...

La grande forza di Carfagna è stata quella di accettare la nomina a ministro dell pari opportunita' quando ciò aveva ancora l'odore di una beffa inaudita, di una presa in giro colossale, di uno scherzo di pessimo gusto.
Quanto a pelo sullo stomaco e a faccia di bronzo e' sicuramente la migliore.
Non le avrei fatto amministrare nemmeno il mio condominio, e non perché sia priva di capacità, ma perché lo sprezzo che ha dimostrato sfidando gli italiani non può che rilevare una personalità di grettezza e pochezza morale imbarazzanti.

Michele Reccanello ha detto...

@francesca e PaoloVe

Successivamente, mi pare quando si seppe che Telese veniva via dal giornalino di zio Paolino, anche FF disse che alcune cose della Carfagna non gliele lasciarono scrivere!

FF lo ricordava anche nella ormai famosa intervista che rilasciò ad annozero.

Michele Reccanello ha detto...

Devo anche spezzare una lancia per GC:

A parte alcune note cabarettistiche come l'ospitata della Del Santo, non mi sono dispiaciute queste ultime puntate della zanzara, mi pare che rispetto a 10 giorni fa, complice forse il rientro dalle ferie di buona parte dei vacanzieri, è tornata ad essere una trasmissione, seppur con i suoi alti e suoi bassi, più pungente.

PaoloVE ha detto...

@ francesca:

nemmeno io l'avrei candidata, la sua inesperienza in campo politico era assoluta. Ma l'incompetenza e l'arroganza dei suoi colleghi sono state sinora tali da farla brillare come il sole. Il che è tutto dire...

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

anch'io riconosco che, alla fine, qualcosa di buono lo ha concretizzato, con la legge sullo Stalking, malgrado non basti ad evitare che le donne vengano ancora e sempre uccise da uomini non attrezzati e risolti psicologicamente ad accettare i distacchi.

Ricordo anche quando si parlava di lei come della cocca di Silvio, al punto che riuscì a scalzare la fino ad allora portavoce in carica, Elisabetta Gardini.
Ma poi arrivarono i tre moschettieri: Capezzone-Cicchitto-Gasparri a soffiare il posto anche a lei!

Fu a causa sua che la povera Veronica scrisse la prima lettera a Repubblica, quando il vecchio pisello imbizzarrito le disse "Se non fossi già sposato....." suscitando le giuste ire della prossima ex-consorte!
:-D

Michele Reccanello ha detto...

sulla Carfagna sarà come dite, ma il fatto che senza alcuna trafila politica, sia improvvisamente piovuta su una poltrona solo per il capriccio di (come l'ha definito Francesca) pisello impazzito, e per chissà quali altri meriti, me la fa guardare con occhio malevolo.

Da wikipedia:

Nel luglio 2008 la dirigente del Popolo della Libertà Margherita Boniver parla al quotidiano La Repubblica dell'esistenza di intercettazioni telefoniche su conversazioni «private» contenenti «di tutto e di più»[24]. Pochi giorni dopo, il giornale argentino El Clarín cita l'articolo di Repubblica aggiungendo dettagli espliciti: tra il Presidente del Consiglio e la neoeletta ministro delle Pari Opportunità vi sarebbe stato un colloquio riguardante prestazioni di natura sessuale e nella fattispecie un rapporto di sesso orale[25]. Le affermazioni vengono riprese anche dalla rivista Maxim, che parla direttamente di «report sul fatto che la sua immediata ascesa politica sia stata alimentata da favori sessuali al primo ministro Silvio Berlusconi

e poi:

Il 2 novembre 2008 il senatore del Popolo della Libertà Paolo Guzzanti scrive sul suo blog riguardo alla Carfagna[27]
« È ammissibile o non ammissibile, in una democrazia ipotetica, che il capo di un governo nomini ministro persone che hanno il solo e unico merito di averlo servito, emozionato, soddisfatto personalmente? Potrebbe essere il suo giardiniere che ha ben potato le sue rose, l’autista che lo ha ben guidato in un viaggio, la meretrice che ha ben succhiato il suo uccello, ma anche il padre spirituale che abbia ben salvato la sua anima, il ciabattino che abbia ben risuolato le sue scarpe.[27] »

PaoloVE ha detto...

@ authan:

sai una cosa? le parti in arancione mi sembra che denotino un, com'era?, elevato "tasso di demagogia, moralismo e luogocomunismo"?. Giaggià, è proprio molto elevato.

Voglio dire, sembra di sentire le critiche dei frequentatori dell'Antizanzara...

Cruciani ha per caso fatto del sarcasmo anche su Facci?

:-O

Ciao

Paolo

mariolino ha detto...

@ francesca
A parte la tua ironia, spero che il cielo non ci conservi Cruciani a Radio 24 ancora per molto.
La sua personalità è in stile bagaglino e la sua intelligenza è tutta protesa ad incensare la classe dominante.
Non prende niente sul serio.
Per i suoi meravigliosi 44 anni, gli auguro di essere licenziato in tronco da Radio 24.
Gli auguro un futuro radioso al Giornale di Feltri e notti di lavoro accanto a facciadavampiro Sallusti. Che deve essere una persona magnifica da frequentare, specialmente sul far delle tenebre.
Ieri ho sentito il cazzeggio con Lory Del Santo. Quando hanno iniziato a riparlare della casa fatiscente di Scajola davanti al Colosseo, mi sono dedicato ad altro.
In mancanza del giullare addio blog? Non credo proprio. L’Anti-Zanzara ha la capacità di riciclarsi come vuole.
L'augurio “e' un dono di dio, che il cielo ce lo conservi” potrebbe essere rivolto al nostro benamato Presidente del Consiglio. Finchè c’è lui, gli spunti non mancheranno.
Vabbè, il blog dovrebbe cambiare indirizzo e Authan cercare un altro pseudonimo.
Ma questo è il meno. Authan è dotato di molta fantasia.

Zecca ha detto...

x mariolino

perfetto post

Authan ha detto...

x Paolo
No, niente sarcasmo del conduttore su Facci, ma un paio di considerazioni di quest'ultimo (ti lascio facilmente immaginare quali) lo hanno lasciato a dir poco interdetto. Un paio di "ah" sono scappati.

x Stefano
Mah, non so se Facci si sia diverito... Sì, si è concesso lo sfizio di prendere sottilmente per il culo la Del Santo (senza che questa neanche se ne accorgesse), ma era per vincere la noia, non per divertimento. Ne avrebbe fatto volentieri a meno.

Ciao.

Stefano ha detto...

X Viola

Sono assolutamente d'accordo con te. Ascolto la zanzara solo quando ho voglia di farmi due risate, e devo dire che spesso, ad esempio quando GC ci costringe a sorbirci le prese di posizione incomprensibili e che sfidano il buon senso solo per il gusto di fare il bastiancontrario, o quando ironizza su cose serie come Dell'Utri al senato o i cosidetti colori folkloristici della lega sono costretto a cambiar canale.

Francesca ha detto...

IL CASO
Pdl, hacker all'attacco
in tilt il sito di Stracquadanio
Bloccato il giornale on line del pasdaran berlusconiano: "Chi pensasse di mettere i bastoni tra le ruote a questa testata commette un imperdonabile errore".
Pronta la denuncia alla polizia postale

http://www.repubblica.it/politica/2010/09/15/news/attacco_sito-7107590/?ref=HREA-1

giuseppe ha detto...

Sms di Filippo Facci al sottoscritto, questa mattina ore 09.32: "Fantastica la puntata con la Del Santo". Così, tanto per parlare di reputazione. Grazie. GC

Authan ha detto...

C'è chi gioca alla Zanzara, e chi lo fa sulla Zanzara. Ma è sempre lo stesso gioco. Stia sereno, Crux. Grazie.

jaberwok ha detto...

Sono stato lontano dalle scene della "Zanzara" per un anno circa.
Ho riascoltato le ultime "due puntate". Sbaglio ho la media si è abbassata?
Aberrante.

Zecca ha detto...

xJaberwok

Si e' abbassata la media ma si è alzata l'audience e Cruciani e' cento volte piu popolare di prima.
Un'equazione che non fa una piega.

Accontenti il mercato e il mercato ti ripaga.

Io dico anche, che quando ti lasci dominare dal mercato, hai le palle sul ceppo.

PaoloVE ha detto...

@ GC:

un SMS di Facci? C'è di che essere tutti orgoglioNi! Son contento per Lei!

Ma non è che era ironico? In fondo non ha detto "Lasciami l'illusione di poter scegliere di non occuparmi di cose cretine".

Saluti e complimenti per la trasmissione. :-)

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

ehm stavolta mi tocca dar ragione a GC.
Autan il post è perfeto ma asserire che GC ha perso la sua reputazione è una fesseria.
Il suo lavoro procede alla grande, gli ascolti aumentano ed è stimato a radio24.
E' riuscito anche a debuttare come controfigura di Mughini a Controcampo.

Insomma le tue valutazioni di "non gradimento" per la trasmissione sono legittime (le condivido a dirla tutta), meno sensata mi sembra l'affermazione per la quale GC abbia perso la reputazione... mi vien da dire ANZI!

MI dispiace anche per Zecca, chi segue il mercato, chi ha successo, non ha le palle sul ceppo, anzi quasi sempre in queste situazioni le possibilità di comunicare e di essere libero aumentano.


Ma quello che trovo incomprensibile è la tua risposta>: C'è chi gioca alla Zanzara, e chi lo fa sulla Zanzara.
Mah saranno cose vostre come il luogocomunismo e tasso di demogagia etc..
__________________


L'altra sera ho visto controcampo solo per pochi minuti perchè ero curioso di vedere il Crux.
Beh, devo dire che non mi ha deluso.
Mentre tutti parlavano di calcio ad un certo punto Cruciani se ne uscita in una difesa di Berlusconi abbastanza spiazzante, soprattutto perchè com'é evidente nessuno nello studio di RETE4 si sognava nemmeno di attaccar B.
Vi ricordate la frase di B sugli arbitri di sinistra?
Ebbene questa frase è stata solo citata di striscio ma subito Crux (e delizia) è partito per la tangente: "...è chiaro a chiunque abbia visto il video che Berlusconi stesse assolutamente scerzando..."
" ....mentre lo diceva rideva....."
"...non ci credeva nemmeno lui..." "...era una battuta..."
"...mi sembra strumentale usare queste parole per attaccare Berlusconi..."
Nello studio nessuno l'ha interrotto, tutti lo guardavano sbalorditi, come per dire: "e qui chi ha detto il contrario?"
Insomma ha fatto una "sparata" assolutamente fuori luogo.
Ma insomma lo sapiamo che Crux (e delizia) non brilla certo per sensibilità...

Battuta alla Luttazzi.
Cruciani, ovvero Giuliano Ferrara se fosse anoressico.

PaoloVE ha detto...

... mi rispondo da solo:

ho capito tutto! Quello in trasmissione non era Facci, era l'imitatore! GC, Lei è un genio, ci aveva fregati tutti!

Saluti e ancora complimenti per la trasmissione :-)

Paolo

giuseppe ha detto...

Gentile Authan, io sono serenissimo. Anche quando il sindaco di Adro minaccia di querelare la Zanzara (Corriere di oggi). Figuriamoci per l'Antizanzara (guida immancabile della giornata). Saluti a tutti. GC

Viola ha detto...

@GC

Giuseppe, ha detto a Facci e ripetuto con insistenza in trasmissione quanto fosse bello e intelligente (ergo fatto per essere candidato in politica), non c'era da aspettarsi commento diverso da quello che ha ricevuto

Arcibaldo ha detto...

cruciani è riuscito a farmi risultare quasi simpatico facci...

PaoloVE ha detto...

@ GC:

visto che solleva qui l'argomento riporto quanto avevo già postato altrove:

"stamattina ho sentito dal buon Alessandro Milan che il sindaco di Adro avrebbe querelato Radio24 per gli epiteti trbutatigli in trasmissione. Da quanto ho sentito a Lancini, per aver strumentalizzato a fini politici dei bambini (per di più cercando di fare il furbo menandola con la palla che i simboli utilizzati non sono quelli della Lega, tanto tutti lo capiscono lo stesso) non è stato detto nulla che io non ritenga più che giustificato, anche se inelegante (ma la Zanzara ha sempre fatto bandiera del non voler essere politically correct, o sbaglio?).

Personalmente disprezzo molto di più chi arrivi a fare queste cose di una testa di cazzo qualsiasi.
Tutta la mia solidarietà a Telese."

Ed ovviamente alla Zanzara ed al suo conduttore.

Saluti

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

Solidarietà anche da parte mia a GC.

Mi piacerebbe sapere da Cruciani come è possibile che sia esso responsabile - e da questo la querela che immagino dovuta al "testa di cazzo" affibbiato da Telese - di quello che è stato detto da altri.

Vorrei anche sottolineare che il sindaco si potrà essere offeso, ma anche chiunque di buon senso si può sentire offeso per essere stato preso per il naso con la storia del sole delle alpi.

Saluti.

Zecca ha detto...

Invece a me piacerebbe sapere perché se Cruciani fa un' apparizione sul blog diventano diventano tutti cosi' ossequiosi.
Anche questa e' l'Italia.

Gabriele, Monza ha detto...

Caro Authan,

Primo: non dimentichiamoci che FF e GC appartengono alla stessa parrocchia di S. Martino da Arcore, e che quindi uno fa da spalla all'altro.

Secondo: il primo dogma della suddetta parrocchia é "parla, poi smentisci". Domani, al risveglio, né uno né l'altro ricorderà un cazzo di ciò che ha detto, quindi ribalteranno le proprie posizioni secondo convenienza, in ossequio ai precetti di Santa Incoerenza.

Terzo: se io fossi un cretino (come io sono e fui...) e volessi darmi un tono, mi manderei un SMS dicendomi "sei fantastico", e lo farei vedere a tutti. Puerile, ma efficace.

Quarto: La Zanzara é la miglior trasmissione radiofonica degli ultimi 150 anni. Quando finirà, dai retta a me, non se la ricorderà nessuno....

Michele Reccanello ha detto...

@Zecca

se si è preso una querela, perché altri hanno dato (meritata? immeritata?) del Testa di ca**o al sindaco, non mi sembra di essere ossequioso. La solidarietà, per quanto possa contare, per la rottura di scatole è dovuta.

Se poi il buon Crux è da criticare per altri motivi è un altro paio di maniche.

Così la vedo. Ciao.

Gabriele, Monza ha detto...

Ad abbondanza, preciso che il cretino sono io.
Casomai, si può discutere se é opportuno dare del "puerile" ad altri.

Mai stuzzicare il nostro...Permalox.

PaoloVE ha detto...

@ zecca:

forse mi sono perso qualcosa: dov'è che hai visto ossequiosità dopo il post di GC?

Ciao

Paolo