venerdì 17 settembre 2010

Bollettino di guerra

Doppio post. Qui sotto Paolo, a parte Authan.

++++++++++++++++++++++++

[Articolo di Paolo]

(Dal nostro inviato speciale al fronte politico italiano)

Le folte schiere ascare che, dopo il sostanziale abbandono dell'alleanza da parte dei Futuristi, dovevano rinforzare i Governativi nella lotta per la civiltà non hanno raggiunto il campo di battaglia.

Da numerosi osservatori sul campo abbiamo saputo che in molti casi le guide, ritenendo inadeguati i compensi e troppo alti i rischi, hanno approfittato del buio della notte per defilarsi nel dedalo di Wadi in cui stavano conducendo i Responsabili, per attendere senza rischi la primavera e la maturazione dei diritti al vitalizio parlamentare.

Il grosso delle truppe ascare è quindi sbandato e sembra essersi disperso, solo un piccolo nucleo comandato dallo Sheick Nucaràh è sceso dall'arcione di Aquilante, la mala bestia, ed è rimasto attendato nei pressi di una piccola oasi a metà stada tra Turmallé e Montecitorio, in attesa di vedersi concretizzare almeno parte delle promesse dei Governativi prima di assumere lo stato di guerra, ma, se sono chiare le promesse fatte loro (seggi sicuri, mutui ed altro), non è chiara la consistenza di queste eterogenee bande e la loro capacità di combattere insieme.

A fronte di quella che allo stato attuale sembra essere definitivamente una defezione, l'alto comando dei Governativi ha però provveduto a rassicurare sulla tenuta del fronte e sulle possibilità di un imminente contrattacco nella zona del Colle che permetta di giungere alla fine della legislatura. Il comandante in capo ha infatti annunciato che i Ribelli, definiti liberticidi ed antidemocratici, già stremati per i continui dissidi interni, sostanzialmente privi di uno stato maggiore e sfibrati dall'ormai diffusissimo fenomeno delle diserzioni (il caso Mc Weltrons sta scuotendo l'opinione pubblica, ma la lascia anche indifferente), dovranno a breve fare i conti con il nuovo programma bellico in cinque punti: quello che prevede l'utilizzo delle ormai famigerate e quasi perfezionate (ma per noi fantomatiche) "Armi Segrete".

In realtà agli osservatori esterni sembra che ormai, dopo oltre sedici anni, il conflitto sia giunto ad una inestricabile situazione di impasse in cui nessuno dei due eserciti ha la forza, le risorse o l'interesse di condurre una reale offensiva. Sarà probabilmente il primo caso di una guerra che si esaurisce con entrambe gli eserciti che muoiono di inedia nelle trincee senza combattere.

In questa situazione sinora l'unica parte ad aver tratto beneficio è l'armata del Nord, guidata dal Federale Boss fuori dalle valli con i suoi milioni di fucili pronti, ed alleata dei Governativi, dai quali è riuscita ad ottenere sempre più estese concessioni, che però sembrano essere spartite tra Boss e la sua corte, piuttosto che utilizzate per mantenere le promesse fatte all'esercito. Ma anche questi benefici potrebbero rivelarsi inconsistenti se l'ulteriore protrarsi della guerra dovesse precipitare il paese nel caos, come il passare del tempo, logorando entrambe gli schieramenti, fa ritenere possibile. Una guerra tra perdenti.

Ciao

Paolo

---------------------------

(Su suggerimento di Pale)
Fabrizio De André, "Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers" (1963)




E' mai possibile porco di un cane
che le avventure in codesto reame
debban risolversi tutte con grandi puttane...


5 commenti:

Pale ha detto...

F E N O M E N A L E
non amo l'uso del maiuscolo, ma quanno ce vo' ce vo'!

Francesca ha detto...

Bravo Paolin de Venexia.
L'Ariosto ti darebbe un bel 10.

Domanda:
Ma quando Razzi (esticazzi) ieri ha confessato che gli avrebbero cambiata la vita (ma non la faccia)in vario modo.....non ci sarebbero gli estremi per aprire immediatamente un'inchiesta per corruzione?

Dopo i 3-Repubblicani-3 che litigano, anche Pierferdy e Toto' Vasa Vasa si son presi a male parole, mica solo nel PD ci sono le voci fuori del coro, anche se le stonature di queste piacciono molto di piu' al nostro entertainer preferito!

PaoloVE ha detto...

@ Pale:

Grazie (anche per il CMM: è la canzone preferita dei miei figli).
Aspetto di poter render conto della decisione di ricorrere alla guerra subacquea indiscriminata e di intensificare l'utilizzo dei siluri a lenta corsa da parte dei Futuristi, nonchè di tutti i colpi bassi che i servizi segreti si stanno scambiando a colpi di dossier, delazioni e doppi giochi.

Ogni tanto anche a me piace cazzeggiare

:-)

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

a proposito di dossier!

ce n'è già uno in fabbricazione sul mite Pagnoncelli per aver osato divulgare a Ballaro' sondaggi di gradimento secondo i quali lo Smontezzemolato senza partito sarebbe in classifica ancor prima dell'Unto del Partito dell'Ammmmooooreee!

Il cagnolino Lupi ci ha provato ad azzannare il pelato di IPSOS, ma ci vuole qualcuno che morda sul serio!

francesco.caroselli ha detto...

fin'ora crux aveva sempre respinto le ipotesi di "manipolazione" mediatica in ogni caso.
Per lui le pressioni, anche indebite, per silenziare una notizia e il programma che la da non sono MAI esiste.
Fino a ieri.
che tristezza
spero che questo risveglio sia definitivo