mercoledì 7 luglio 2010

La ballata della dama bianca

Al di là delle questioni sull'eccessiva frivolezza del suo programma, a Giuseppe Cruciani vorrei far osservare un altro punto debole della Zanzara, che è questo: le innumerevoli chiamate (ripeto, innumerevoli, non occasionali) di radioascoltatori che intervengono non per dire la loro su uno dei fatti del giorno, ma per bacchettare il conduttore e il suo modo di porsi nei confronti di certe tematiche secondo me rappresentano una sconfitta per la trasmissione. Il sintomo di qualcosa che non funziona. Un programma non dovrebbe mai parlare di se stesso, autoreferenziandosi, anche se la cosa avviene non per diretta volontà del conduttore.

Un talk show (posto che la Zanzara ancora ambisca a considerarsi tale, cosa di cui non sono più certo) perde la propria ragion d'essere se si trasforma in un ring uno-contro-tutti, almeno nella mia percezione. Io non dico che le telefonate anti Cruciani vadano censurate alla radice, ci mancherebbe. Dico invece che vanno in qualche modo prevenute, facendo sì che chi ascolta la trasmissione sia maggiormente invogliato a dibattere di attualità e non a cantarne quattro al conduttore.

Mi rendo conto che è difficile, e una soluzione in tasca per "sanare" questa situazione non ce l'ho. Senza dover assolutamente rivoluzionare il proprio rapporto col microfono, si tratta forse di limare qualche atteggiamento, da parte del conduttore. Di frenare certi personalismi di troppo, di avere una maggiore comprensione per le opinioni altrui, anche le più distanti, di evitare i doppiopesismi, e di tarare bene il proprio metro di giudizio. Parole astratte, mi rendo conto, ma non so spiegarmi meglio di così. Io desidero solo un programma più interessante e stimolante, nient'altro.

***

Dopo una critica su un punto debole, ecco un elogio per un punto di forza. La scelta, particolarmente frequente negli ultimi tempi, di tenere aperto un canale con un commentatore/opinionista per l'intero arco (o quasi) della trasmissione, un po' sulla falsa riga delle telecronache a due voci delle partite di calcio, con il commentatore tecnico che affianca il telecronista, è vincente. Che sia Luca Telese, o Alessandro Cecchi Paone, eccetera, o – è il caso di ieri – Angelo Perrino di AffariItaliani.it, l'interazione che si innesca con il conduttore rende più viva la trasmissione. I temi non vengono solo buttati lì, ma vengono sviscerati e le opinioni argomentate, in un meccanismo virtuoso che contagia il pubblico e alza il livello della trasmissione. Esperimento da proseguire e da rendere definitivo.

***

Per chiudere, due parole sulla puntata di ieri. E' stata particolarmente emblematica l'intervista alla cosiddetta "Dama Bianca", la giovane ventottenne senza alcun particolare curriculum Federica Gagliardi che, a sorpresa, ha recentemente affiancato Silvio Berlusconi nel suo viaggio oltreoceano.

Insinuare senza prove che in questa cooptazione siano entrati in gioco elementi extra-professionali non si può, come giustamente sostenevano ieri Cruciani e Perrino, e non lo faremo neanche qui. Va detto però che, dopo aver sentito parlare la giovane, pur con tutto il rispetto che le si deve si ha avuto l'impressione di un pesce fuor d'acqua, di una persona catapultata in un contesto internazionale a cui non appartiente neanche di striscio, e non sulla base di particolari qualità professionali, ma totalmente per caso. Una vincita alla lotteria.

E non serve adombrare risvolti scabrosi per trovar motivo di alzare un sopracciglio. Si parla tanto di meritocrazia, di premiare l'eccellenza... Ma dov'è la meritocrazia nel prendere una fanciulla a caso e portarla al cospetto di Barack Obama, come fosse un gioco? E' un modo di agire sensato, da parte di un leader nazionale? Ma certo che no. E' al contrario profondamente inappropriato, inelegante e irrispettoso di chi si fa un mazzo così sui libri e nel mondo del lavoro per raggiungere i traguardi a cui aspira.

-----------------------------

Modena City Ramblers, "La Ballata Della Dama Bianca" (2009)




Arriva, arriva la dama bianca
Lei di ballare mai non si stanca
Arriva, ti sceglie e un bacio crudele
Ti prende la vita e agli altri lascia le pene...


36 commenti:

Francesca ha detto...

La ragazza del G20 è arrabbiata per come è stata trattata per la sua esperienza internazionale gentilmente concessa da Berlusconi.

http://www.corriere.it/politica/10_luglio_06/capponi-dama-bianca_fb74304c-88bd-11df-9548-00144f02aabe.shtml

Nell'intervista le viene fatto notare che l’Italia è piena di ragazzi che collezionano titoli.

Forse varrebbe la pena ricordarle che anche l'incarico di assistente alla Regione Lazio magari non ha tenuto conto del suo curriculum.

Forse Federica Gagliardi ha visto "Tutta la vita davanti" di Virzì, se no poteva farlo ieri sera, anche se dato su canale 5 un film diventa un intermezzo alla pubblicità, e per meno di due ore ne è durato tre.

Forse Federica dovrebbe ringraziare la stampa che si è accorta di lei perchè è giovane e carina, altrimenti per cosa dovevano notarla?

Si chieda Federica quali sono i requisiti richiesti per accedere al suo posto alla Regione Lazio e per fare una esperienza internazionale al G20 e poi ci dica quali procedure sono state espletate per dare a tutti i potenziali candidati la STESSA possibilità di parteciparvi.

Ci pensi su, lei che parla tre lingue e ha tutta la vita davanti.

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

ieri ho ascoltato una puntata intera dopo tanto tempo, ma le riflessioni sulle telefonate di critica alla trasmissione erano venute in mente anche a me, quando ero parte del "pubblico affezionato". Ricordo che ci sono sempre state, e mi pare anche che più si va indietro nel tempo più si possono ricordare anche personaggi che sostenevano la tesi di un Cruciani troppo di sinistra.

Il punto comunque non è questo, come direbbe il nostro, ma ciò che dice authan: una trasmissione che parla di se stessa ha qualcosa che non va.

Sul discorso generale della doppia conduzione sono d'accordo nell'apprezzamento di authan. Forse un po' meno nella puntata di ieri, vista l'adesione alle tesi governative dell'ospite, con i suoi aneddoti sui gelati e sul buon tiranno.

Saluti

Tommaso

B ha detto...

Se non hai riscontrato particolari doti nella signorina, come non le ho riscontrate io leggendo le sue interviste, come rispondi alla logica domanda sul perchè se la siano portata dietro? Evitando di essere maligno, ovviamente... no, perchè io senza pensare a cose scabrose, per quanto mi impegni, non riesco a immaginare nulla.

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA doppio!

Tra Guzzanti (Paolo of course) e Gomez-Polito voglio proprio vedere chi inviterà il Cux!

http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/244290/

«Ho chiesto alla D'Addario di far politica con noi del Pli»

Paolo Guzzanti. Nel suo nuovo libro, “Mignottocrazia. La sera andavamo a ministre”, si occuperà anche della escort barese: «Vuole cambiare la sua condizione, è diversa dagli stereotipi. Potrebbe occuparsi di questione femminile».



http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/244288/

"Se il premier stesso ha dichiarato che è ora di tornare ad esercitare la sua leadership, c'è dunque da credergli. Ma che basti, non è più detto. Nella sua precedente e disgraziata legislatura, che si concluse con la sconfitta elettorale, Berlusconi fece l'errore madornale di resistere all'ipotesi di una crisi e di un rimpasto pur di salvare il suo record di durata: durò tanto, ma non concluse niente. È un errore che sta ripetendo anche questa volta."

Francesca ha detto...

@ B

....forse perchè abile linguista?


(Authan mi merito la censura, lo so!)

Zecca ha detto...

Fra, sicuramente qualche merito per le sue abilità orali c'entra ...

Michele Reccanello ha detto...

La giovane pulzella mi ha fatto riflettere assai quando ha riferito di aver fatto parte dello Staff di Veltroni, poi di essere stata candidata nell'IDV, e poi di essere entrata nello staff della Polverini. Accipicchia con tutti quei salti mortali c'è il rischio che gli venga un malditesta! Peggio anche di Bondi e di Ferrara.

Clem ha detto...

Beh, si passa da un'azienda a un'altra per fare carriera. È questo che fanno i professionisti della politica, disciamo. Ah, visto che si parla di quel poverino di Baffetto, dall'articolo del Corriere io non ho capito se questa è laureata in qualcosa, almeno.

La mia ragazza ne parla 4 di lingue, qui dove lavoro tutti ne parlano almeno 3. Francamente, Authan, mi trovo nella situazione di B. Mi vengono solo battute con libri in aria.

ps: la parola di verifica è un'appropriato conat.

nike ha detto...

Radio24 la ascolto dalle 7.30 un po' tutto il giorno, praticamente cambio frequenza solo quando inizia laZanzara. Se la televisione mi da la nausea Cruciani mi da il conato di vomito. Non che i miei malesseri fisici siano un problema di Cruciani, ma mi fa spegnere la radio. E forse questo si che è un suo problema.

Da radio24.it: ”Giuseppe Cruciani conduce "La zanzara", l'attualità senza tabù, senza censure, senza tagli alle vostre opinioni. Alla fine della giornata, con i titoli dei telegiornali in diretta, inchieste, voci catturate dalle tv di tutto il mondo e ospiti che non avete mai sentito, "La zanzara" diventa la zona franca degli ascoltatori, uno spazio nemico della banalità, l'arena dove il primo comandamento è parlare chiaro.”

...uno spazio nemico della banalità,....

Si,si.

La sto ascoltando ora un pezzettino via internet:"lei difende un governo delinquenziale" mi ha fatto piegare in due dal ridere :D

Francesca ha detto...

Federica Gagliardi, laureata in giurisprudenza, attualmente ricopre la carica di responsabile della segreteria del Segretariato generale della Regione Lazio.

Dopo aver tentato una prima volta la via della politica, con l'Italia dei Valori alla amministrative del 2008, in cui raccolse solo 24 voti, e' entrata, con l'aiuto di Giulio Violati marito di Maria Grazia Cucinotta, in contatto con Renata Polverini e a far parte del suo staff.

In una cena elettorale ha poi conosciuto il premier Silvio Berlusconi cui ha espresso il desiderio di partecipare ad una missione internazionale, fatto reso possibile a Toronto grazie alle defezione di una delle segretarie del Presidente del consiglio..... e (molto probabilmente, aggiungo io) dopo avergli mostrato il book fotografico di Facebook!

Clem ha detto...

Grazie Francesca. (il link che hai messo nel primo commento porta a un errore)

Francesca ha detto...

@ Clem

a proposito di conoscenza delle lingue straniere, mi son sempre chiesta come mai non sia OBBLIGATORIO per chi si candida al Parlamento Europeo conoscere (parlare e scrivere fluently) almeno due lingue, di cui una assolutamente l'inglese, mentre la seconda a scelta tra tedesco, francese, italiano o spagnolo.

Francesca ha detto...

@ Clem

http://www.corriere.it/politica/10_luglio_06/capponi-dama-bianca_fb74304c-88bd-11df-9548-00144f02aabe.shtml


questo dici?

e perchè?

B ha detto...

@ Francesca
Probabilmente non è obbligatorio conoscere lingue straniere per andare a Strasburgo per lo stesso motivo per cui non è necessario conoscere l'italiano per andare al senato o sapere dove si trova l'Afghanistan (o come si pronuncia) per votare a favore di una missione militare in quella zona...

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA del Partito dell'Amore, con lo stacchetto musicale da circo "il teatrino della politica"

Un sonoro ceffone è stato mollato nell'aula della Camera da un deputato del PdL a Franco Barbato dell'IDV durante la rissa scoppiata nel corso dell'esame del ddl Meloni.
Molti vengono alle mani e i "Pezzo di merda" urlati a gran voce si sprecano mentre la vice-presidente della Camera, Rosy Bindi, sospende la seduta e rimanda tutti all'angolo!

Pale ha detto...

@ Francesca

Concordo pienamente con te. Per il parlamento europeo si dovrebbero sapere le lingue. Il problema sarebbe che in Italia i politici si farebbero fare certificati falsi e alla fine non cambierebbe niente.

Comunque Belusconi aveva detto che voleva svecchiare la politica ed infatti sta mettendo ovunque giovani. Che poi questi giovani siano signorine carine, disponibili (ad imparare) ed aperte (al mondo), beh, sono sicuro che queste qualità non possano non attrarre chiunque abbia a cuore il nostro Paese... bleah!

Pale

Francesca ha detto...

Spero proprio che stasera ci sia Luca Telese a La Zanzara; non vorrei che la notizia tremenda dei manganelli della polizia sulle teste degli aquilani in protesta a Roma sparisca cosi come è avvenuto dal TG1 oggi.
E' per Cruciani un occasione davvero imperdibile per una presa di distanza finalmente, o per la riconferma della sua linea filo-governativa.

Credo purtroppo di sapere come andrà, Cruciani ha raccontato qualche tempo fa dei suoi familiari che vivono in Abruzzo, smentendo certe notizie di malcontento che venivano raccontate.

Michele Reccanello ha detto...

OT

Uno dei leader europei preferiti di B. è inguaiato: Sarkozy. Poverino (a quanto pare) solo un corrotto, ma il nostro (a quanto pare) è un corruttore, solo che non si fa processare per non farcelo sapere.

Come si dice: Mal comune mezzo gaudio!

Francesca ha detto...

ah mannaggia la consecutio temporum!

sul post precedente delle 16.06, evidentemente dovevo indicare:

"non vorrei che la notizia tremenda dei manganelli della polizia sulle teste degli aquilani in protesta a Roma sparisse cosi come è avvenuto dal TG1 oggi."


sorry....

Michele Reccanello ha detto...

@authan

"Senza dover assolutamente rivoluzionare il proprio rapporto col microfono, si tratta forse di limare qualche atteggiamento, da parte del conduttore. Di frenare certi personalismi di troppo, di avere una maggiore comprensione per le opinioni altrui, anche le più distanti, di evitare i doppiopesismi, e di tarare bene il proprio metro di giudizio."

Magari nevica davvero a ferragosto!

nike ha detto...

Ma chi cavolo è questa Francesca? Una media di 5 ai 10 commenti? Sono decisamente intimidita.Un po' troppo esuberante, o no?

Pale ha detto...

@ nike

Non mi toccare Francesca, autentica cacciatrice di notizie ed approfondimenti! ;)

Con simpatia,
Pale

Michele Reccanello ha detto...

@Nike

E' la beniamina del blog a ragion veduta (leggi bene il post ed ascolta il podcast eventualmente). Mi associo al commento di Pale.

Neon+Atlas ha detto...

Parla del gancio a Barbato, Crux.

La voce di B...

colore, colore... io vedo solo bianco e nero.

Francesca ha detto...

@ nike

hai fatto arrabbiare i miei boys!
pero' ti perdòno, va là!
Una domandina pero' te la voglio fare.
Ma ti limiti a contarli i miei commenti o qualcuno anche lo leggi?!?!

ciao ciao

VIVA ESPANA!!
in volata verso la finale di domenica!

nike ha detto...

@Francesca
Non mi limito a contarli, e i giornali li leggo di solito prima di leggere i tuoi link quindi per lo più sono cose che ho già letto, ovviamente i tuoi post sono anch'essi interessanti.

Michele Reccanello ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Michele Reccanello ha detto...

Il ministro dell'inutilità si inginocchia quando romana chiesa chiama. Mai avessero un sussulto di dignità.

Michele Reccanello ha detto...

...naturalmente c'è analogia tra la Carfagna, per non dire della Gelmini, e questa ...stagista!
Chissa mai che curriculum, quali meriti, quanto impegno per le due minestre per raggiungere certi obbiettivi!

Francesca ha detto...

OT

Il trenino degli spagnoli che passa dietro le spalle di Schweinsteiger mentre rilascia un'intervista!

Proprio una bella presa per il cool!

Da vedere!

http://tv.repubblica.it/speciali/sudafrica-2010/delusione-schweinsteiger-dietro-passa-il-trenino-spagnolo/50278?video&page=1&ref=HRER3-1

Michele Reccanello ha detto...

OT a Francesca

Ero per la Germania, anche se, come popolo, mi sono più simpatici. Una cosa mi ha peró fatto riflettere, quando ieri dopo le 14 ascoltando la rubrica sportiva di radio24, il conduttore (GENTA?) affermava credo con ragione, che il calcio spagnolo e inglese si dovranno prima o poi "sgonfiare" mentre il calcio tedesco che ha investito sui vivai, ci sono quindi molti giocatori promettenti, ha degli stadi moderni costruiti x i mondiali del 2006, insomma ha il miglior campionato europeo.

Ecco la solità serietà dei tedeschi e se guardo in casa nostra, che tristezza!

La Germania ha perso la semifinale, ma ha comunque ha ben figurato sempre. Rendiamogli onore.

F®Ømß°£ ha detto...

@nike

sono con te!

Michele Reccanello ha detto...

scusate gli errori...
ero x la germania anche se gli spagnoli mi sono più simpatici come popolo.

Francesca ha detto...

@ Mike

per la finale di domenica ho fatto una scommessa con il polipo Paul.... se perde, comincio a metter su l'acqua a bollire!

francesco.caroselli ha detto...

il calcio spagnolo ha fatto degli investimenti a lengo termine.
Stadi stupendi e di proprietà e swi punta molto al settore giovanile.

Quello tedesco anche..

Ma ci sono piu stranieri...

guardando la germania di ieri sera ho notato come fosse la NEGAZIONE del sogno di Hitler.
Ne sono molto compiaciuto.

Gabriele, Monza ha detto...

Scusate l'assenza.
Vorrei tornare alla questione Dama Bianca.

Il problema non é - come direbbe Guzzanti senior - la mignottocrazia.

Il problema sono le modalità di selezione dei dipendenti e dei collaboratori nella Pubblica Amministrazione.

Questo Governo si riempie la bocca con "Riforma della P.A.", oppure con "Pari Opportunità" e "Meritocrazia", ma in realtà i criteri sono sempre i soliti: clientelismo e raccomandazioni.

E, vi posso assicurare, ciò avviene in tutta italia, anche nelle regioni "padane" di stretta osservanza leghista.

Quando sento parlare di Roma Ladrona, mi viene da ridere.