martedì 20 luglio 2010

Dove non ci son santi né eroi

Secondo post del giorno, by Authan. Non perdetevi quello di Paolo.

+++++++++++++++++++++++

Accostare il termine eroe che Nichi Vendola ha ritenuto di dedicare a Carlo Giuliani con l'eroe di Marcello Dell'Utri per Vittorio Managno, che è ciò che ha furbescamente fatto ieri Giuseppe Cruciani (e se penso che su un tema del genere il conduttore ha pure profanato, usandolo a mo' di sigletta, un totem musicale come "Heroes" di David Bowie mi ribolle il sangue) è un insulto all'intelligenza di tutti. Okay, la parola è la stessa, ma tutto il resto viaggia su piani completamente diversi e non credo servano dettagli. O veramente vogliamo paragonare il giovane e sprovveduto Giuliani all'incallito delinquente e pluriomicida Mangano?

Ciò detto, bisogna dire lo cose come stanno. Pur con tutti i distinguo del caso, le contestualizzazioni, i chiarimenti, la frase di Vendola era e rimane una stronzata inopportuna. Mai grande quanto quella di Dell'Utri, sia chiaro, ma pur sempre una stronzata.

Se c'è un vocabolo prezioso, speciale e magico il cui uso andrebbe centellinato e limitato il più possibile è "eroe". Mi dà fastidio ogni volta che lo vedo utilizzato in modo retorico, a sproposito, almeno quanto un fervente cattolico che sente pronunciare il nome di Dio invano. Gli eroi sono quelli dei film, dei fumetti, dei cartoni animati. Esseri straordinari, mitologici, leggendari, che non hanno un corrispettivo nella realtà di tutti giorni. Anche perché, per citare Bertold Brecht, non è di eroismi che una nazione ha bisogno, ma di onestà, serietà, impegno, responsabilità e coscienziosità. Da parte di tutti, e a maggior ragione da parte di chi ricopre incarichi pubblici.

Sì, mai come oggi la famosa frase di Brecht cadrebbe a fagiuolo. Tuttavia, è a Luigi Pirandello che invece voglio rubare un aforisma. E' molto più facile essere un eroe che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini si dev'esser sempre.

------------------------------------

Brian McFadden, "He's No Hero" (2004)




He's no hero
But he's doing what he can
Trying to make me a better man
And he's no hero
But he made me what I am
Stopped me from becoming
Another you...

28 commenti:

Francesca ha detto...

Posto che Vendola, nel ricordo dei drammatici giorni di luglio 2001 del G8 a Genova, ha impropriamente definito "eroe gentile" un ragazzo con degli ideali (gli stessi della protesta anche di tante persone pacifiche che pure han prese le legnate) talmente sentiti da consegnarsi deliberatamente, e in modo a lui solo comprensibile, allo scontro letale, direi che il miglior THE END per porre fine a questa stucchevole minkiata radiofonica, sia la dichiarazione di ieri per bocca di FINI in Via D'Amelio: "Mangano non è stato un eroe, ma un cittadino condannato per mafia".
In queste parole non c'è alcun messaggio criptato.

E piuttosto che sforzarsi a decifrare Vendola, forse se Cruciani davanti allo specchio riuscisse a ripetere senza imbarazzo questa frase....

F®Ømß°£ ha detto...

Buongiorno,

vigliaccheria Crucianesca l'accostamento Mangano - Giuliani, ma fesseria sesquipedale quella di Vendola: "eroe dall'animo gentile" se non ricordo male.

Se il leader che tanto piacerebbe a molti elettori duri e puri non è capace di lasciare ad altri l'utilizzo propagandistico di personaggi come Giuliani, siamo messi bene.

Falcone, Borsellino, Giuliani, Mangano, Spagnolo, Raciti, Cucchi, i morti di Nassiryia, partigiani o repubblichini: In Italia basta essere morti per essere eroi.

Saluti

Tommaso

Pale ha detto...

Tommaso, hai dimenticato gli eroi di Berlino che quattro anni dopo erano poi considerati quasi degli infami. Si usa questa parola troppo spesso.

Io vado più in là di voi tutti. Giuliani per me fece una gran cazzata. Va bene tutti gli ideali che l'hanno spinto, ma fra lui e quello che lanciò una statuetta a Berlusconi vedo meno differenze che tra lui e Pietro Micca (http://it.wikipedia.org/wiki/Pietro_Micca).

Per me se proprio vogliamo usare la parola eroe, la userei per la persona di questo video.

http://www.youtube.com/watch?v=9-nXT8lSnPQ

Pale

PaoloVE ha detto...

Personalmente ritengo che ieri sera Cruciani, nella sua migliore tradizione, abbia cercato di ironizzare sulla solita sinistra radicale, prima attaccando Vendola per la definizione di eroe a Giuliani (e facendosi male, visto che dalla sua parte c'era chi quella definizione l'aveva usata almeno altrettanto male), poi dando voce a Rizzo, che però ha continuato a chiedere di smettere di parlare di cazzate, SB, Aznavour e quisquiglie, mentre c'è bisogno di ben altro.

Ma se gli intellettuali staccati dalla realtà stanno a sinistra, perchè la figura del farlocco l'ha fatta il cinico Cruciani? Bah!

Saluti

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

authan il sangue ti ribolle per l'uso di heroes di Bowie..
ma io ti avevo anche consigliato di usarlo qualche tempo fa!
Tu vuoi fare troppo il sofisticato e lo schizzinoso... Lo sapevo anch'io che Dell'utri e Mangano non erano degni tale capolavoro, ma dubito che arrivi mai qualcuno degno...e allora sono felice che Cruciani abbia usato uesta canzone...
almeno si aumenta la qualità nella trasmissione!
Oppure dobbiamo sorbirci solo le solite insulse musichette?


Se proprio vogliamo trovare un parallelo fra i "veri" eroi come Falcone Brosellino e Giuliani, indubbiamente tale parola è vittima

parlare di Giuliani dimenticandosi il contesto del G8 di Genova è troppo facile.
Criminalizzare tutto il movimento del "popolo di seatle" (forse il primo movimento nato dal web), fatto di pensionati e associazioni pacifiche è stato un vero capolavoro.

Giuliani fu vittima di un casino ben organizzato.
Dobbiamo dimenticarci le condanne dei poliziotti macellai?
Io mi sento molto vicino al movimento n-global, ma penso che a Genova non avrei mai fatto violenze, anzi se proprio avessi dovuto "menar le mani" me la sarei presa con i "black block" che stavano sputtando con la violenza le mie idee...
..se poi vogliamo chiederci chi erano uei balck block e aa chi facevano comodo forse scopriremmo qualcosa di interessante.



Piccola provocazione per Authan: non credo proprio che un galantuomo avrebbe la benchè minima possibilità di vincere le elezioni.
>Ritornando ala giochino del futuro premier del centro-sx io facciola mia proposta:
Babbo Natale.
Ne parlano tutti bene ed il suo colore di riferimento è il rosso.


----(Un appunto su Vendola i piu ferrei oppositori di Nichi sono Ferrero, Diliberto, Rizzo e Di Pietro... ma questi che hanno nel cervello? Invece di appoggiare chi politicamente gli è piu vicino lo contrastano? e cosa possono volere di meglio? Preferiscono forse che il PD si allei con l'UDC?)-----

Pale ha detto...

@f.c.

----(Un appunto su Vendola i piu ferrei oppositori di Nichi sono Ferrero, Diliberto, Rizzo e Di Pietro... ma questi che hanno nel cervello? Invece di appoggiare chi politicamente gli è piu vicino lo contrastano? e cosa possono volere di meglio? Preferiscono forse che il PD si allei con l'UDC?)-----

Oserei dire niente di nuovo sul fronte ex-comunista. L'importante è avere più voti del compagno, non una maggioranza per governare il Paese.

Pale (con tanta bile da scaricare)

Michele Reccanello ha detto...

@f.c.

cheche se ne dica Di Pietro è uomo di destra, non di sinistra, quindi assai lontano da Vendola. Ma credo che sia l'ora di farla finita di parlare di destra o sinistra. Argomenti come legalità, trasparenza e etica, cio che dovrebbero essere la travi portanti di ogni partito, non hanno nessun colore politico.
Ogni elettore farebbe bene a tenerlo a mente e a pretenderlo dai propri rappresentanti, ma nell'Italia del 2010 pare che siano altre le priorità.

Michele Reccanello ha detto...

Spesso le dichiarazioni dei politici, in particolare di Vendola che quando parla è assai pomposo, vanno lette tra le righe. L'accostamento di Giuliani a Falcone e Borsellino é stato improprio, e sono d'accordo che "eroe" è una parola di cui si abusa. Detto questo ieri ho avuto la sensazione che Crux volesse far passare l'idea di Vendola secondo cui Giuliani era un eroe perché aveva affrontato i carabinieri con un estintore. E questo mi faceva bollire il sangue.

PaoloVE ha detto...

@ pale ed FC:

temo di ripetermi: è vero che nella sinistra radicale ci sono troppi personalismi e troppi anacronismi, ma non gli puoi rimproverare il fatto che non riconoscano nel PD una politica di sinistra.

In primo luogo perchè il PD attualmente dorme e quindi non fa politica, in secondo luogo perchè anche quando l'ha fatta negli ultimi anni (quando le sue componenti non erano ancora fuse nel PD) ha scelto di non essere nemmeno lontanamente di sinistra.

E personalmente non trovo sia poi una grande discriminante la presenza di SB in uno schieramento o in un altro che, a parte le leggi ad personam, non si differenziano politicamente.

Saluti

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

Non voglio fare l'avvocato di Vendola, ma "eroe ragazzino, eroe dalla vita difficile" sono parole piene di retorica, pompose, certamente l'accostamento con Falcone e Borsellino - due eroi - azzardato, ma se gli faccio la tara non mi metto certo a gridare allo scandalo. Lo stesso non posso dirlo per "Mangano eroe", di tara ne puoi far poca ad un condannato per mafia.

Michele Reccanello ha detto...

@authan

la citazione di Pirandello è da applausi.

francesco.caroselli ha detto...

Caro PaoloVe
Non riconoscere al PD la patente di entità di sinistra mi va bene.
Quello che non mi torna è la presa di posizione contro vendola.
Mi pare che sia l'unico che possa far virare con decisione il PD verso sinistra!
E allora perchè lo attaccano?
E' un errore strategico.

Un PD piu sinistrico può solo giovare alle idee sinistre....
ma io temo che loro non si interessino alle idee ....
...ma forse sono troppo spaventati che un PD vendoliano possa attirare gli elettori dei loro partitini...
Che non sono pochi, ricordiamocelo sono quasi il 10% dell'elettorato...
non dico che Vendola potrebbe rastrellarli tutti, ma già solo il 60% potrebbe portare il PD un po di ossigeno, e renderlo un po piu coerente!
come dici tu in tal modo ci sarebbe una bella differenza fra pd e pdl.
Il pD ha bisogno di ualcuno che gli dia una direzione.
Meglio un timoniere sbagliato che stare alla deriva.

francesco.caroselli ha detto...

ovviamente sto parlando dei segretari/presidenti/azionistidimaggioranza dei partitucoli della sinistra.

Sarei curioso di conoscere l'opionone di Sansonetti.
No perchè se anche lui è un antivendoliano allora Vendola mi va sicuramente bene!

francesco.caroselli ha detto...

adesso faccio scondinzolare cruciani..
ecco cosa dice Giglioli di lui
non lo ascoltavo da anni, in effetti è imbarazzante. Invece non sono d’accordo con te su Cruciani, se a quell’ora sono in macchina lo preferisco di gran lunga, è molto più spregiudicato e aperto. Certo, non sono quasi mai d’accordo con lui ma si ascolta volentieri, è un po’ il mio “guilty pleasure” di ritorno dal lavoro. Ieri però stavo in una stradina di campagna vicino a Todi e non si prendeva più Radio 24, allora ho girato su Forbice.
Ps Il momento più razzista-paternalista è stato quando lo ha chiamato un ascoltatore con accento arabo:
Forbice: «Lei è marocchino, vero?»
Ascoltatore: «Sì».
E Forbice: «Bravo!».


il commento lo trovate qui:
http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/07/20/agende-rosse-e-libretti-rossi/#comments

Francesca ha detto...

@ FC

Sansonetti sul RIFORMISTA oggi si occupa della Moratti.
accontentati di Ritanna Armeni e la sua facile previsione su Nicky

http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/246939/

PaoloVE ha detto...

anti toto zanzara:

immagino che dopo non essersi indignato per la strumentalizzazione dei terremotati aquilani cui veniva promessa qualsiasi cosa (gnocca compresa), dopo non essersi scandalizzato delle mangalellate sui terremotati che protestavano non autorizzati perchè ritenevano che le promesse non fossero state mantenute, oggi la zanzara non si indignerà perchè una parte di loro rischia di essere a breve sfrattata perchè gli alberghi non vengono pagati, se è vero quanto dicono in http://tinyurl.com/indignazione

saluti

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

a sentire l'amorfo Lele inneggiare a Mussolini, tanto buono, tanto bravo, mi viene in mente una battuta di Benigni:
Anche hitler avrà fatto qualcosa di buono nella sua vita... che sò una carezza a un bambino...

francesco.caroselli ha detto...

Cruciani vediti Videocracy.
Così capisci.

Neon+Atlas ha detto...

Salvini pessimo. Da del milionario a Totti, quando lui non è certo uno con le pezze al culo.. Ma poi..

Milano bella?!?!?

Macchèstaiaddi Salvini. Ma dove. Ma quando.

Michele Reccanello ha detto...

@N+A
A pisa c'è un detto:
cencio dice male di straccio...

francesco.caroselli ha detto...

Cruciani sul G8: "quelli che sono andati a far casino li, pensavano alla Tobin Tax? ma suvvia! quelli non sapevano nemmeno cos'è la tobin tax!"

Caro Cruciani io ho avuto sempre presente cos'è la tobin tax.
Forse è Lei che non lo sa.
Mi dispiace che attribuisca il Suo superficialismo anche ad altri.
Le dirò che non c'era solo la tobin tax...
caro Cruciani a Lei che piace la buona cucina dovrebbe sapere che le lotte del popolo di Seatle comprendevano anche la qualità di quel che magi..
ma il tempo ci darà ragione anche su questo
(mucca pazza docet)


Mazzone un raggio di sole.
grazie Telese per la proposta.

AAuthan domani fare un post sulla zanzara sarà duro...
vediamo che ti inventi.

Michele Reccanello ha detto...

@f.c.
perche non proponi qualcosa x il post di domani. Io ti suggerisco, visto che hai parlato di videocrazy e visto che anche li è presente lele con le suonerie del duce, proprio di partire da questo.

Michele Reccanello ha detto...

caro crux
fare delle dichiarazioni in commisione antimafia presumo che non siano la stessa cosa che rilasciare delle interviste ai giornalisti.

francesco.caroselli ha detto...

mi auguro solo che sky usi bene le frequenze che le sono state concesse.
Il canale "current" è una specie di droga.
Roba che a Francesca (ma anche tanti altri utenti di questo blog) non la staccheresti piu.
Current "trasuda" informazioni.


Michele
Non mi viene in mente nulla.
Pssso dare la mia impressione su Videocracy per la parte che riguarda Lele Mora:
E' grandissimo amico di B.
In molte feste sono stati fotografati insieme.
Nel fil di erik gandini Mora viene mostrato come una persona "inquietante".
Come Location per la sua intervista Lele Mora sceglie la sua camera da letto.
Tutta bianca.
TUTTO.
Poi mostra il famoso video della canzone "faccetta nera", insieme a diveri altri simboli del fascismo (nel film non sottolinea la sua passione per Mussolini e NON per il fascismo)..
Il resto su lele Mora è aluanto squallido.
Si vede infatti questa meravigliosa villa (impressionante) abitata da 7-8 ragazzi di una bellezza scultorea six pack e deltoidi rampanti d(egni di "for men" o altre riviste per uomini).
Fra questi c'era anche qualcuno di pseudo-famoso tipo daniele interrante e un partecipante alla grande Fratello.
Era evidente che erano li NON perchè fossero amici "sinceri".
Suppongo (e spero che ui Authan non mi tagli) che ualcuno fosse pagato per stare li... mentre qualcun'altro stava li con la promessa di qualche ricompensa in presenza televisiva.
ra davvero triste nel suo complesso perchè era abbastanza evidente che uei ragazzi non c'entravano nulla con Lele Mora.
Per imanere in ambito Sardegna-ville piene di bella gente...
mi vengono in mente certe altre ville...
(sottolineo che il film è stato girato prima altrimenti questa similitudine sarebbe stata ben facile).



Sulle dichiarzioni dei giudici e la politica che non reggerebbe il peso.
Voglio sottolinerare che solo ora si sono create le condizioni affinchè le indagini potessero andare avanti.
Prima i PM che occupavano la procura di Caltanisetta non hanno indagato.
Scoprire certe cose non era poi tanto difficile.
C'erano indizi che conoscevano tutti (e non sto parlando dei link B-mafia) ma che non sono mai stati aprofonditi.
Io come parte della "scorta civica" sapevo benissimo che nel giro di qualche anno ci sarebbero state novità.
basta solo avere la volontà di indagare!

francesco.caroselli ha detto...

Ma avete letto/sentito dello scoop del Washington Post?
....non vorrei fare il presuntuoso, ma hanno scoperto l'acqua calda!
Le notizie di uno stato parallelo e servizi segreti privati che non rispondono a nessuno.
Insomma l'avevo già letto... non mi ricordo dove ma l'avevo già letto.

Chioso dicendo che tutto ciò è successo nell'america del 2000.
Sembra il medioevo.
Praticamente abbiamo la certezza che nella piu grande democrazia del mondo... non c'è democrazia.

Penso che sia il momento di bandire in tutto il mondo i servizi segreti.

Francesca ha detto...

Questo il commento ad un articolo a firma dell'amicone di Cruciani su L'Occidentale, spostando totalmente l'osservazione dalle facili e scontate critiche al governatore diversamente etero, ad un punto essenziale della vicenda:

Alla fine (Carlo Giuliani) è morto per mano di un uomo addestrato e armato per mantenere l’ordine, uno che avrebbe dovuto sapere cosa fare in una situazione così difficile, per questo motivo nutro da sempre il dubbio che non è stato un atto di legittima difesa dettato dalla paura di morire bensì un gesto infame di odio verso chi manifestava, sparare al petto anziché alle gambe mi è sempre parso chiara volontà di creare dolore, come passare tre volte sopra il corpo riverso a terra del povero Carlo. Noi lo ricordiamo perché ci rappresenta, abbiamo imparato che chiunque potrebbe morire per mano legittimamente armata.

E quanto è vero questo se pensiamo ai vari inquietanti casi Cucchi, Aldrovandi, Uva, Sandri.....

francesco.caroselli ha detto...

francesca
continuo a pensare che il caso giuliani sia un caso a parte.
Cucchi Uva egli altri "sequestrati" sono un altro paio di maniche.


Sulle frequenze del digitale terrestre e sky.
Ho scoperto che niente è ancora deciso.
L'unione europea si è limitata a dire che sky può partecipare alla gare per l'assegnazione delle frequenze.
E ora i due punti piu importanti.
In primis si tratterà di un beauty contest in cui non sarà valutata la mera offerta economica, ma altri opinabili parametri.
Chi sarà il giudice?
Chi deciderà chi avrà le frequenze?
TA-TA-DA-DA
Il ministro per lo sviluppo economico.
qualcosa mi dice che sky spingerà affinchè questo governo cada...
Anche se B dovesse cedere il ministero ad interim non credo che ci metterà qualcuno di indipendente.

Francesca ha detto...

OT-OT-OT-OT

ahahahhahahah!!

Salvini, testa di quiz!

non sono solo i marocchini clandestini che non pagano il biglietto!!

http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=111005&sez=NORDEST

Subito una proposta di legge per esentare dal pedaggio il popolo dei cravattini verdi!