lunedì 5 luglio 2010

Thank God it's Friday

"Thank God It's Friday", dicono gli americani per salutare l'ultimo giorno lavorativo della settimana. Peccato che una porzione di ascoltatori della Zanzara, quella in ricerca di stimoli e di ragionamenti e non solo di cazzate assortite a getto continuo, non possano pronunciare la stessa esclamazione in riferimento alla loro (ex) trasmissione preferita. Se già il programma da qualche mese è in linea generale caratterizzato da una frivolezza imbarazzante, tale aspetto trova sistematicamente il suo apice settimanale proprio il venerdì, giorno in cui dietro il microfono del conduttore regna sovrano lo scazzo più totale.

Ma solo io noto questo dettaglio? Cioè che la Zanzara del venerdi è ancor più sbracata e fatua di quelle degli altri giorni? Solo io ritengo che in particolar modo di venerdì la trasmissione sia pressoché inascoltabile?

Prendiamo l'ultima puntata andata in onda, quella di venerdì 2 luglio. Se l'imprescindibile e fondamentale argomento secondario era il rapporto tra Silvio Berlusconi e la canzone napoletana (con annessa intervista a Peppino di Capri, e ho detto abbastanza), quello principale invece riguardava la presenza e la "cacciata" di Patrizia D'Addario dalla manifestazione di piazza Navona contro la cosiddetta legge Bavaglio. In realtà, a legger bene le cronache, l'episodio va ricondotto ad un mero litigio tra quest'ultima e un'altra tizia misconosciuta, tal Benedetta Buccellato. Un evento di un'insignificanza assoluta che nell'economia della manifestazione di piazza Navona non ha inciso un beneamato ca.....volo. Un episodio che andava trattato al più marginalmente, senza speciali riflettori, visto che politicamente non regala alcun tipo di considerazione utile, tranne che per la stampa militarizzata e non proprio limpida in termini di onestà intellettuale.

L'aver dedicato, ed incredibilmente alla Zanzara è successo, molto più spazio alla presenza alla manifestazione della D'Addario rispetto a quella di un Roberto Saviano qualsiasi, per citarne uno solo, è una scelta a dir poco inqualificabile, da tablod dedito al trash e al gossip, che da un punto di vista giornalistico si commenta da sola.

Ma la Zanzara ormai, per stessa ammissione del conduttore, ha poco a che fare con il giornalismo. A fine giornata - ci viene spiegato dall'entertainer Giuseppe Cruciani - la gente ha voglia di rilassarsi, di fuggire dall'attualità più che di decifrarla con analisi e approfondimenti. Analisi e approfondimenti, per carità! Tutta roba noiosa che spinge solo i radioascoltatori a sintonizzarsi su di una diversa stazione radiofonica. Certo, come no. Il venerdì, poi, con le menti rivolte al fine settimana, la voglia di svacco sarà come minimo elevata al cubo, ed è una voglia che va assolutamente assecondata con una trasmissione proponente due ore e passa di puro cazzeggio sul nulla.

E così che funziona, signori. Se piace bene, e se non vi piace fottetevi. Prendere o lasciare. O si mangia questa minestra, o si salta dalla finestra.

Non so voi, ma io intanto apro le imposte.

------------------------------------------

The Cure, "Friday I'm In Love" (1992)




I don't care if Monday's blue
Tuesday's grey and Wednesday too
Thursday I don't care about you
It's Friday I'm in love...


26 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

La cifra del conduttore è questa: parlare delle cazzate per non parlare d'altro (assai più serio), ne più ne meno come nei tg, dove si inseriscono rubriche di cucina o gossip solo per riempire lo spazio dei tg cercando di nascondere le notizie sgradevoli. E' una tendenza che va avanti da un pò, e non solo il venerdi, qualche tempo fa parlai di cabaret ma poi ho scoperto che anche te, Authan, avevi definito cosi il modo di condurre del Crux diversi mesi fa.

Bisognerebbe ricordare, e spero che a questo Cruciani replichi, che il sottotitolo della trasmissione è "l'attualita con gli ascoltatori" e soprattutto venerdi quando il "nostro" se ne è dimenticato quando un ascoltatore, citato ottimamente nel post precedente da Francesca, in un intervento ha sottolineato che la lotta ai fannulloni di Brunetta è lettera morta:
Caro GC anche questa e' attualità che ti piaccia o no.

Michele Reccanello ha detto...

A proposito della notizia su Brunetta mi viene in mente che quando l'ascoltatore l'ha proposta il Crux cercava di "scivolare via" con un esclamazione minimizator "ma che c'entra?!". Riascoltare il podcast per credere...

Francesca ha detto...

Condivido e, visto che non facciamo mancare niente, direi di dare un occhio anche qui:

http://loccidentale.it/articolo/d'addario+usa+e+getta.0092895

chissà chi l'ha firmato? mah, saperlo! Un'ideuzza ce l'avrei!

Se Cruciani non avesse ormai insindacabilmente deciso (ma dopo l'attacco all'arma bianca odierno di Authan si prevedono repliche dal nostro conduttore radiofonico preferito, del tipo di quella che tempo fa attribuiva le ragioni di certe scelte del programma alla maledetta noja) per una trasmissione leggera che tiene le distanze dall'approfondimento, a proposito "dell'emendamento D'Addario" si poteva anche spendere una parola, piu' sensata che non considerare la escort come icona della sinistra che ha cosi ribattezzato una delle norme contenute nel DDL intercettazioni al quale la commissione Giustizia ha dato il via libera e probabilmente uno dei punti piu' importanti, per come è stato presentato, negli intendimenti dal governo per accontentare quello che dice "Siamo tutti spiati"!

Nessuno (come invece fece la escort a Palazzo Grazioli) potrà più registrare conversazioni senza che ci sia il consenso di tutte le parti interessate. Né fare riprese visive. Chiunque verrà condannato per riprese e registrazioni fraudolente rischia sino a 4 anni di carcere. Si farà eccezione nei casi in cui tali registrazioni vengano fatte per la sicurezza dello Stato o per dirimere una controversia giudiziaria o amministrativa.

Ora io mi dico, ma tutto quel battage propagandistico che accompagno' la nascita delle (fallite) ronde, costituite di volenterosi cittadini ex-carabinieri, ex-guardie giurate, ex-poliziotti, che sensibili al problema dei problemi avvertito dall'italia intera, ovverossia quello della Sicurezza (con la e chusa come dicono nei TG) giravano con vistose divise riflettenti e occhi attenti, ma ARMATI SOLO DI TELEFONINO..... quanta gente avranno ripreso nel loro furore di vigilanza per conto degli Eletti dal popolo?

E soprattuto quanti "granchi" avranno preso immaginando di trovarsi al cospetto di pericolosi spacciatori o narcotrafficanti, nullafacenti clandestini sicuri criminali e stupratori subito filmati e registrati (ma molto pacificamente eh) per poi essere segnalati subito alle forze dell'ordine.
Salvo poi, dover cancellare tutto con tante scuse!

Clem ha detto...

C'è un'errore nel post, hai scritto "l'entertainer Giuseppe Cruciani"

Authan ha detto...

Nessun errore.
(Ma ho colto la battuta)

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

ascoltare la zanzara non è più un appuntamento fisso per me da diversi mesi.

Leggere i post di questo blog lo è sempre.

Grazie ad Authan, agli autori dei post ospiti, Paolo su tutti. Grazie anche a chi commenta senza sproloqui.

Saluti

Tommaso

Francesca ha detto...

@ F®Ømß°£

Hi Tom!
è sempre piacevole ritrovarti qui, hai ragione, ne va del buon nome del blog, e preferire la qualità alla quantità dev'essere un imperativo per ogni autore di blog.

Credo che Authan sia un controllore molto attento e vigile e soprattutto che, laddove intervenga, lo faccia a ragion veduta e a mia memoria è successo davvero poche volte.

Evidentemente ha dei seguaci e columnists oltre che informati, anche bene educati!

ciao ...uff, ma che caldo fa?!??

Neon+Atlas ha detto...

Sorvolando sulla ridicolaggine del voler orientare una trasmissione di attualità giornalistica verso il gossip da Mattino cinque ma contemporanemaente andare in tv a parlare dei grandi misteri di cronaca irrisolti del nostro mondo...

io personalemente se non c'è Telese, spengo.

Michele Reccanello ha detto...

Vi propongo l'ultima parte di questo articolo sulle 10 più grandi bugie. Tanto per ricapitolare... e ricordare!

Pale ha detto...

Purtroppo (ma mica tanto poi) non ho seguito la trasmissione per cui non voglio avventurarmi in analisi preconcette.

Inoltre non sto più riuscendo a scrivere spesso su questo magnifico blog, anche se lo leggo sempre. Ma di questo non credo si senta troppo la mia mancanza...

Piuttosto, Authan, ancora una volta devo farti i miei complimenti per il contributo multimediale. Semplicemente superbo!

Pale

Authan ha detto...

In realtà, Pale, "Friday I'm in Love" non è tra le mie canzoni preferite dei Cure, in quanto la trovo troppo "leggera". Un po' come la Zanzara :-)
Però l'album da cui la canzone è tratta, "Wish", del 1992, rimane comunque un capolavoro assoluto della musica pop, con due perle meravigliose, "Apart" e "Trust", che vi consiglio di recuperare in rete. Non ve ne pentirete. Ciao.

francesco.caroselli ha detto...

il compito di Cruciani è arduo.
Questo dovete capirlo.

Non può fare come il TG1, il Tg2, il Tg4 il TG5 e Studio Aperto....
Loro si che sono fortunati, chiudono l'edizione e bon, punto.

Se Cruciani dicesse scempiaggini, avrebbe grosse possibilità che gli vengano sbugiardate e rinfaciate da chi interviene in trasmissione.
Non se lo può permettere.
Allora parla di altro, qualunque notizia non sia "hot", "caliente", "achtung" (per il grande B) per lui è lardo che cola.

Non mi aspetto piu niente da Cruciani.

Io a differenza vostra l'ascolto quasi sempre (venerdi compreso) e mi diverto....
soprattutto quando telefonano ascoltatori che lo metteno in difficoltà.
è un vero spasso.

E poi, nonostante odi il suo modo "indirizzare" la zanzara, lo trovo irresistibilmente simpatico.

francesco.caroselli ha detto...

A fine giornata - ci viene spiegato dall'entertainer Giuseppe Cruciani - la gente ha voglia di rilassarsi, di fuggire dall'attualità più che di decifrarla con analisi e approfondimenti.

Questa "visione" della zanzara la trovo assurda.

Se tornando dal lavoro si ha voglia di svagarsi, si trovano sulla radio decine e decine di cazzari e caciaroni.

Se invece un ascoltatore si sintonizza su radio24 forse cerca altro.

Cruciani comprensibilmente è annoiato e disgustato dalla attualità, vivendoci in "ammollo" tutto il giorno.
Ma gli ascoltatori a differenza sua suo abbastanza "esclusi" dalla bagarre giornalistica quotidiana, e sintonizzandosi sulla zanzara magari si aspettano qualcosa che sia un compendio ai fatti del giorno.
Dovrebbe essere piu profondo di un TG di 20 minuti...
cavolo, la zanzara dura 2 ore e mezza!



GC se ci leggi batti un tasto!

nike ha detto...

Non so voi, ma io intanto apro le imposte.Non farlo non ne vale decisamente la pena :-D ...
Radio24 e ilsole24ore non sono male recentemente, perfino quel descamisado di Gianni Riotta (sempre in camicia che fa molto ammerriccano), anche Giannino si è dato una svegliata, anche se le sue idee sono quelle che sono diventate, cioè molto confuse, ma è bravo e professionale. Cruciani no. E' un peccato. Manipola e cazzeggia: un basterd!Con i tempi che vanno via si permette di fare il coglione su una radio che informa principalmente sull'economia di questo paese?

Michele Reccanello ha detto...

@Pale,

Ma di questo non credo si senta troppo la mia mancanza...

Da parte mia, si. Come di ogni altra voce che non esprime più il suo punto di vista.

Ciao

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA dell'Expo-Flop

Liti, veti incrociati e tagli;
così fallisce l'Expo 2015.

Milano, tre manager cambiati e nemmeno un'opera iniziata.
Scontro sui terreni tra Moratti e Formigoni: sullo sfondo le mire dei ciellini.
Mancano i soldi e Tremonti, scettico da sempre, ha tagliato tutto il tagliabile.
Berlusconi non se ne occupa, convinto che dopo di lui ci sarà il diluvio

Il ritorno di Curzio Maltese

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/07/05/news/expo_inchiesta-5391955/?ref=HREC2-3

e del Molleggiato che intima ai milanesi di svegliarsi!

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/07/05/news/expo_celentano-5392063/?ref=HREC2-3

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA.... anche Pansa contro l'FNSI, Siddi e Natale.

http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/244196/

"I partigiani comunisti volevano una cosa che forse a Siddi non piacerebbe: una dittatura del proletariato, dove tutto è lecito per conservare il potere, comprese le intercettazioni di massa"

ecco questa cosa qui Pansa non l'aveva detta ancora, proprio mai!

Neon+Atlas ha detto...

Alè... dopo 50 anni di studi e ricerche sulla tv e qualche decennio di studi su internet arriva cruciani e teorizza il "che differenza c'è?"...

Del resto il Crux è quello che dice che la tv non influenza le idee politiche delle persone..

Viola ha detto...

Alè 2:
l'abuso del ricorso alla fiducia.. sì Aldo, ma queste sono questioni politiche..., un governo rischia anche con la fiducia.., ... massì di che ne parliamo a fare, eh?

per chi lo conosce cmq ha dichiarato che è un "fatto" che questo governo ne faccia un uso maggiore di qualsiasi altro governo precedente, e Cruciani che ammette che qualcosa sia un fatto è piuttosto rilevante

Francesca ha detto...

ecco, il Viagra rosa e la durata dell'amplesso.... questi son problemi per l'universo femminile!
chissà che applausi tra le fans del Crux!

Michele Reccanello ha detto...

Il mio plauso stasera va all'intervento di Christian da Pisa che vive senza televisione. Mi associo! Da ridere il Crux alla domanda ma come fa senza vedere neanche un film? Qualcuno di voi, a parte le fiction (che a me non piacciono), si ricorda se ultimamente in tv hanno dato un film che non sia trito e ritrito?

Francesca ha detto...

@ Mike
ah guarda, non lo chiedere a me!
io sto da due mesi quasi senza TV dopo il fulmine, in attesa di riparazione in garanzia (speriamo!) da Trony!
E anche quando ce l'avevo sai che seguivo solo RAITRE e LA7.

Michele Reccanello ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco.caroselli ha detto...

@ pale

mi associo a michele.
pale ci manchi!

come mai non commenti più?

tante volte mi sono trovato in disaccordo con te, ma i tuoi commenti erano cmq graditi

Michele Reccanello ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Michele Reccanello ha detto...

vi segnalo 2 articoli dal FQ di domenica:
Il primo di Furio Colombo di cui sottolineo le parole su Dell'Utri.
Il secondo di Giancarlo Caselli e dedicato ai super-garantisti alla Crux.