venerdì 21 maggio 2010

Beati sono i popoli che non hanno bisogno di eroi

Tutto questo gran parlare della risoluzione consensuale del contratto tra Michele Santoro e la Rai è davvero surreale. Ed è un po' lo specchio di questa Italia che ha sempre bisogno di trovare dei simboli viventi a cui consegnare le vesti del messia o a cui, al contrario, addossare le colpe di ogni male immaginabile.

Il bene e il male, lo yin e lo yang. La popolarità in positivo e in negativo di Santoro, eroe di un per una moltitudine di italiani e bandito per un'altra, è figlia di questa diffusissima forma mentis, di questo voler dividere il mondo in buoni e cattivi, approccio che – intendiamoci – è sempre esistito ma che dopo la discesa in campo di Berlusconi è diventato la regola, almeno in politica. Beati sono i popoli che non hanno bisogno di eroi, scrisse Bertold Brecht.

Questo scenario fa sì che la scelta del giornalista salernitano di lasciare la Rai venga letta nei modi più irrazionali, con toni esaltati e sproporzionati, inclusi ahimè quelli narcisistici ed egocentrici di Santoro stesso (il quale sotto questo punto di vista - il narcisismo e l'egocentrismo, dico - ricorda un po' il nostro Giuseppe Cruciani, se posso permettermi la frecciatina quotidiana), a giudicare dal suo monologo di ieri sera durante l'anteprima di AnnoZero.

Reazioni esagerate, dicevo, per una vicenda che invece, come del resto sostiene il nostro conduttore radiofonico preferito, è di una semplicità disarmante. C'è un lavoratore senza più la voglia di rimanere in un'azienda che, incomprensibilmente secondo una logica commerciale (ma la Rai segue altre logiche), lo tratta da indesiderato a dispetto dei profitti che origina, e che, com'è normale che sia, tratta i termini della sua fuoriuscita. E' tutto lì. Come giustamente dice Cruciani, non stiamo assistendo - e qui mi rivolgo agli antiberlusconiani più accaniti - alla morte della libera informazione in Italia. Non cala cioè un improvviso buio. Ma neppure - e questo lo dico io rivolgendomi ai berluscones - siamo all'inizio di una nuova luminosa era giornalistica televisiva scevra di ogni faziosità, perché è evidente che non è così.

Non è dunque in atto né un martirio, né un tradimento, né una cacciata, ma un semplice divorzio tra due soggetti che erano già separati in casa. Perché non si può semplicemente e serenamente prenderne atto?

Luca Telese due giorni fa alla Zanzara diceva in sostanza che Santoro non può andarsene così, all'improvviso, visto che, essendosi fatto paladino di una missione "per conto di Dio" a difesa della libertà d'informazione, in un certo senso deve qualcosa al suo pubblico, specialmente dopo la serata carbonara al Paladozza di Bologna, finanziata in parte proprio dagli aficionados di AnnoZero. Il discorso filerebbe se non fosse per il fatto che Santoro non pare intendere di voler darsi alla macchia o di ritirarsi in qualche eremo dorato, ma semmai di voler intraprendere nuovi progetti e seguire strade comunicative diverse. Prima di giudicare la svolta santoriana, è il caso di aspettare e vedere, no? Mica possiamo fare i processi alle intenzioni.

Ma la polemica più assurda, più ridicola, più demenziale di tutte è quella sui soldi. Io capisco che di Santoro si possano voler criticare le opinioni, lo stile, la condotta. Va bene tutto. Ma brontolare per via dei suoi compensi e della sua "buonuscita" (che è banalmente un multiplo del suo compenso annuale, come è normale in casi di contratti rotti con diversi anni di anticipo) è veramente roba da mentecatti. In ogni disciplina o mestiere legato allo show-business chi eccelle viene lautamente ricompensato.

Molti cantanti, attori, piloti di Formula 1 o di MotoGP guadagnano cifre stratosferiche, per non parlare dei fuoriclasse del calcio. La retribuzione di questa categoria di individui è in funzione dei profitti che la loro arte e il loro talento determinano, e Michele Santoro, autentico fuoriclasse della televisione, sotto questo punto di vista, è (era) una miniera d'oro per la Rai. Non era mica denaro in cambio di nulla quello che gli veniva elargito. Erano soldi (parecchi) in cambio di soldi (un'infinità).

--------------------------------------------

Dire Straits, "Money For Nothing" (1985)




That ain't working that's the way you do it
You play the guitar on the MTV
That ain't working that's the way you do it
Money for nothing and your chicks for free...

29 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

Grande CMM!

Non credo ce ci sia molto da aggiungere al tuo post, anche rispetto al commento che avevo fatto stamattina, dando (ogni tanto!) ragione al punto di vista del Crux.
Personalmente non mi sento di condannarlo, perchè ha raccolto i frutti del suo lavoro e visto che annozero faceva il 20% di share è giusto che la rai abbia "scucito" per levarselo di torno. Non mi stupisco se ha deciso di accordarsi, soprattutto alla luce di quanto detto da Santoro ieri, che nessuno della politica ne ha mai preso le difese, e la rai lo ha visto come un personaggio scomodo, e viste anche le pressioni che subiva. Non ha certamente più niente da dimostrare a nessuno, semmai bisognerà dare tempo al conduttore per vedere cosa farà in futuro.

F®Ømß°£ ha detto...

Buongiorno,

una volta di più ripeto quello che penso di Santoro.

Falso martire.
Falso debole.

Approvo ciò che scrive Grasso oggi sul Corriere:

"Santoro dovrebbe una buona volta smettere di credersi il Masaniello della tv, il solo tutore delle nostre coscienze e liberarsi di quella grossolanità ideologica che mette i buoni da una parte e i cattivi dall’altra. Col passare del tempo, questo suo vizio antico si è ingigantito e i cattivi sono diventati tutti gli altri e il buono (il generale Custer assediato dagli indiani) è rimasto solo lui, ipertrofico e autocompiaciuto".

La polemica sui soldi è, ridicola proprio perché è falso l'assunto che Santoro sia l'unico paladino della giustizia. È un potente uomo di spettacolo che fa i suoi interessi.

Il suo sfrenato narcisismo impedirà a chi, come me, non sopporta il suo modo di fare giornalismo di godere di una riduzione della sua esposizione.

Continuerà a fare la vittima come prima, e forse ancora con i soldi pubblici.

Saluti

Tommaso

Viola ha detto...

no, approvo Authan e mi sono stupita di Telese

PaoloVE ha detto...

Buongiorno,

la cosa bella è che adesso si scatenerà il dibattito tra i sostenitori di santoro_martire_dell_informazione e quelli di santoro_ipocrita_fazioso.

Cioè la più sterile delle polemiche.

E si riuscirà a perdere di vista il fatto che in tempi in cui si blatera di tagliare la spesa improduttiva e rendere efficiente lo Stato, la RAI, per scarso gradimento politico, paga profumatamente un conduttore di successo perchè se ne vada via, danneggiando prevedibilmente i proventi della raccolta pubblicitaria.

- Mode telese on-

Ma che bell'esempio!
Ma che soddisfazione pagare il canone!
Gli sprechi secondo questo governo non erano il primo motivo dell'evasione fiscale?
Tremontino sempre in piedi, svegliati e fatti sentire!
Almeno un Povca Puttana, Povca Tvoia! Dai! Niente da fare! Adesso dorme!

- Mode Telese off -

D'altra parte, non molto tempo fa è stata fatta una prova generale, in piccolo ma molto simile, quando si è scelto di sostituire la Bignardi (che intervistava ospiti sgraditi e dava giustamente del maleducato a Brunetta) con Paragone, dimezzando lo share in quella fascia oraria e, conseguentemente la raccolta pubblicitaria, con una bella prova di oculata gestione aziendale.
La prova ha avuto successo, non ci sono state polemiche, avanti il prossimo. Che dite, chiamiamo Floris e facciamo preparare la Gabanelli?

Saluti

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

Tutti i coglioni, si coglioni, che usano solo la tv per informarsi, saranno totalmente al buio.
almeno sotto certi punti di vista.

l'80% delle puntate di annozero quest'anno hanno trattato temi scabrosi che nessun'altro in tv ha avuto la forza, o piu che altro l'opportunità, di trattare. Gli esempi sono cosi tanti che non sto qui ad enumerarli tutti.

citò solo quello per me piu importante. L'approfondimento sulla Mafia, antica e moderna.
Ha persino fatto recuperare la memoria a ex-ministri, funzionari e poliziotti che dopo la puntata di annozero si sono ricordati di particolari importanti.
Quale altro giornalista provoca delle azioni nel mondo reale cosi grandi?

Se non ci fosse Santoro certe cose rimarrebbero circoscritte ai soli addetti ai lavori, o ai malati di mente come me.

Santoro e la gabanelli sono gli unici giornalisti-conduttori-coordinatori non allineati, scomodi.

altro che separazione fra due coniugi che già litigano.

Santoro si è incazzato perchè persino il PD e L'IDV non lo sostengono.

Telese aveva ragione, Santoro non se ne può andare cosi su due piedi.
Santoro ha spiegato che si è rotto le scatole di fare solo Annozero (accerchiato da tutti, anche dagli pseudo-sinistrati).
Vuole fare altri programmi, vuole cmbiare.
E' avrebbe tutte le qualifiche per farlo, visto i risultati.

cosa c'è che non va?


Rimanerebbe solo report.
Se a voi va bene così.....i auguri


A Tommaso.
poi cosi falso martire non mi pare Santoro.
Le intercettazioni di TYrani hanno spazzato via ogni dubbio su chi vuole Santoro fuori dalle balle.
Lo stesso che cacciò Biagi.
forse non è debole..masolo perchè le sue parole e il suo lavoro sono molto piu forti di tutti i giornalisti merdaset messi insieme (escludendo le Iene)

francesco.caroselli ha detto...

ma un'altra "raiperunanotte" vi piacerebbe?

Michele Reccanello ha detto...

tommaso,

Ognuno e` libero di pensarla come crede, io personalmente sono d'accordo con il crux quando diceva ieri sera che non c'e` piu` nessuno che fa il robin hood. Prima di dare un giudizio aspetterei per vedere cosa fara`.
Sottoscrivo il commento di francesco.

Ciao.

Michele Reccanello ha detto...

@francesco
A me si, anche se non credo che avrebbe lo stesso gusto.

francesco.caroselli ha detto...

la puntata di oggi è stata imbarazzante.
Ricordatevi bene che la panna negli spaghetti pachino e gamberi non ci sta bene!

Berlusconi disse: "in rai lavora solo se sei di sinistra o ti prostituisci"
E in mediaset?
...beh in mediast non c'è nessuno di sinistra.


ovviamente quella frase di B è del 2007 ben prima che le prostitute si trasformassero in Escort

francesco.caroselli ha detto...

"Il silenzio sulle indagini - dice - costituirà il brodo di cultura di insabbiamenti e depistaggi di ogni genere e renderà i cittadini ignoranti e sudditi, insufflati solo dal potente di turno. Il Parlamento - ha concluso - sta facendo per legge quello che la mafia ha cercato di ottenere per anni con la forza della violenza"
Di Matteo

il danno allo stato che il ddl intercettazioni provocherà sarà enorme.
già ora la criminalità fa eleggere gli ammimistratori che vuole.
cosa manca?
che non vengano scoperti!


posso dirmi molto incazzato
il 29 saeò a lamezia per fare da scorta civica a 3 magistrati "sotto tiro".
ma quando lo dico a qualcuno mi risponde "ma chi te la fa fare?? ti prendono sotto mira pure a te. Ma almeno ti pagano? no? ma sei pazzo?"
sono triste molto triste.
c'è speranza?

L'indifferenza è il piu grave peccato
peccato mortale

francesco.caroselli ha detto...

caro PaoloVe sei il consigliere di grillo?
guarda che video ha fatto
(dura solo 3 minuti)

francesco.caroselli ha detto...

il grande ferrarella sul corriere
Bavagli e amnesie

francesco.caroselli ha detto...

L'Iatalia purtroppo è un paese che ha bisogno di eroi e anche di martiri.

Almenno oggi non sono fuori tema.
Sono passati 18 anni.

Le cose solo peggiorate grazie all'indifferenza di un popolo indegno.

Il funerale di Falcone.
5 minuti per ricordare.
un tg d'epoca

non è retorica, è cronaca.
questo è un documento che va visto perchè dopo tutto questo tempo le domande difficili non hanno trovato risposta.

Ciao Giovanni,
le tue idee camminano sulle nostre gambe

PaoloVE ha detto...

@ F.C.

Io consigliere di Grillo? Oddio no! L'idea di spaventa... (sia per me che per Grillo).

Pur non facendosi più sentire sul blog Francesca è combattiva come al solito, almeno da come l'ho sentita da Roberta Giordano...

Saluti

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

davvero? Francesca dalla Giordano?
E quando?
arggh
Francesca perchè non posti piu???

cmq il linea di massima tu e grillo la pensate nella stessa maniera.
Merkel for president.


Ieri per l'aniversario della strage di Capaci non ho visto un grqnchè....
avessero alemno ritrasmesso "in un altro Paese". bellissimo documentario di alekasander stille

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

caro Paolo, diciamo che mi sono atteggiata come spesso accade alle signore anziane, lunatiche ed umorali... ma almeno con un motivo, almeno da mio punto di vista valido!

Cosi ho trascorso una settimana circa inviando i TOTO-ZANZARA direttamente a Cruciani (con conferma di lettura!!).

Ho provato a mettermi in lista d'attesa piu' sere, chiamando prestissimo all'inizio della trasmissione, per interventi su Ricolfi prima, poi Scurati e infine per Santoro. Tutti temi di cui ho letto sempre anche nel blog.
Ma siccome il mio conduttore radiofonico ora un po' meno preferito, non mi ha richiamato, ho pensato di andare dalla Giordano che, per la verità mi ha deluso un poco, non avendo capita la mia battuta sull'esule snob che pontifica dall'estero....

ciao ciao
Francesca

Ornette ha detto...

Toto-zanzara: Stasera secondo me Giuseppe chiamerà Marilyn (??) Fusco, vicepresidente della regione Liguria in quota IDV perchè in lite con il PD, e magari farà riascoltare le parole dette un anno fa in una trasmissione su Odeon TV (che allego) nella quale si confrontò con Iva Zanicchi e disse che Berlusconi era perseguitato da tutti. La Fusco è a mio parere un ennesimo esempio di pessimo esponente dell'IDV. Vicepresidente della Liguria? Ma roba da matti..
http://www.youtube.com/watch?v=s8D9o1n_fP8&feature=watch_response

francesco.caroselli ha detto...

france e il toto-zanzara perchè non l'hai scritto qui??

pensavo fossi scomparsa

Francesca ha detto...

@ caroselli

Se ci pensi, non è poco che, in occasione delle commemorazioni di Capaci, il procuratore nazionale Antimafia, Piero Grasso, abbia ribadito la necessità che «l’indipendenza della magistratura sia sempre preservata da eventuali condizionamenti da parte dell’esecutivo».

Dopo tutti gli attacchi che dalla maggioranza di governo sono stati sferrati!

Anche Maroni e Alfano naturalmente hanno ribadito rispetto e riconoscenza per il lavoro dei giudici, ma il controcanto non poteva mancare, senno' SB poi li rimprovera di lasciarlo solo!
E cosi il prode piduista Cicchitto ha tenuto a precisare a Grasso che per tanti giudici autonomi ce ne sono di quelli che fanno un uso politico della giustizia.

francesco.caroselli ha detto...

grasso.
ovvero biancaneve.
si è svegliato un po tardi non credi?
Nel frattempo un magistrato è stato rimosso.
Proprio uno di quelli che stava indagando sulle stragi.
...e non l'ha cacciato l'esecutivo.
Anzi si.
Si è dovuto trasferire per la legge Castelli-Mastella.
Il CSM ha rifiutato una proroga per concudere le indagini.
Ora chi arriverà ci metterà mesi e mesi per studiare le carte....sperando che sia competente di mafia...

Poi suvvia grasso parla quanda proprio non può star zitto.
E non capisco nemmeno a cosa si rifersice...forse ha già letto la bozza sulla riforma della giustizia?
Mah non capisco

Francesca ha detto...

Dopo la presentazione del libro AGIOGRAFICO (come ama sottolineare il dott. Cruciani):
”L’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio“
autore l’onorevole Antonio Palmieri, responsabile nazionale PdL per il settore internet e comunicazione web, che ancora non è arrivato al capitolo "Motori di ricerca" con il suo piccolo allievo SB,

di Venerdì 21 maggio alle 21, avvenuta al Teatro del Popolo in via Palestro a Gallarate (VA), alla presenza, tra gli altri, del re degli adulatori Emilio Fede, in rappresentanza anche degli adulatori ex-aequo ministro Bondi e Giorgio Straguadagno, è stato deciso il cambio del nome della sede che ha ospitato lo storico evento in "Teatro del Popolo della Libertà".

Il pubblico in sala, reclutato da agenzie specializzate in casting per programmi Merdaset, ha ricevuto in omaggio una copia del libro, l'abbigliamento indossato e la partecipazione a Domenica5.

Francesca ha detto...

@ caroselli

spero tu non ti sia perso l'intervista di R.Calandra (che ha accorciato notevolmente le pause tra una parola e la seguente!) con il procuratore aggiunto di RC, Nicola Gratteri, raccolta alla Fiera del Libro e ritrasmessa ancora stamattina presto da RADIO24....
o forse son tutte cose che da ndranghetologo specializzato conoscevi gia'!?!?

francesco.caroselli ha detto...

no non le conoscevo
grazie
ore la cerco
grattiieri è un grande magistrato...
non so per quanto tempo lo lasceranno lavorare

PaoloVE ha detto...

@ F.C.:

devo dire che, anche se, dopo le esitazioni iniziali, la Merkel si sta dimostrando a mio avviso quella che più e prima degli altri ha capito come affrontare l'attuale crisi contrastando la speculazione, anche i politici italiani si stanno dimostrando inarrivabili nel gestire la crisi in alcuni suoi aspetti.

Ad esempio in alcuni stati europei (Grecia, Spagna,...) ai dipendenti statali gli stipendi sono stati tagliati del 5%, con le conseguenti tensioni sociali da gestire.

Noi invece, avendo sbandierato che siamo ben distanti dalle loro situazioni, blocchiamo gli stipendi agli statali per tre anni, realizzando un taglio anche superiore (si stima del 6%) ma in maniera che uno fatichi ad accorgersene subito. Vuoi mettere?

Probabilmente è la fase due della riforma Brunetta, quella della quale nessuno parla più e che doveva premiare i meritevoli.

Approfitto per ringraziare chi ha spiegato a Tremonti che era inopportuno mettere nella manovra l'ennesimo condono edilizio (ipotesi che sembra abbandonata) e contemporaneamente parlare di lotta all'evasione.

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

@ Ornette

secondo me ci acchiappi alla grande!
Non vedrà l'ora Cruciani di mettere in piazza il rivoltismo trasformista di qualcuna che non sempre la solita Santadechè, sottosegretario del piu' inutile ministero!

Figurarsi poi se si tratta di un politico IDV e di una giunta regionale di sinistra!

Pero' me lo immagino il povero Burlando quanto bicarbonato di sodio dovrà trangugiare per resistere davanti a quella lungocrinita!!
Certo che quelli dell'IDV hanno lo stomaco forte eh!?!?

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

ma no cosa dici???
Ci son già i primi premiati (scusa il bisticcio) del concorso "Premiamo i risultati" indetto lo scorso anno dal ministro Ufo Robot al grido di "Non solo fannulloni"

http://www.hcmagazine.it/news/asl-e-aziende-ospedaliere/non-solo-fannulloni-il-ministro-brunetta-premia-i-risultati-dellasl

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

Berlino ha deciso di «dare il buon esempio» agli altri paesi dell’area euro. Non solo salta il precedente piano di abbassare le tasse previsto dalla cancelliera Angela Merkel, ma anzi si profilano aumenti delle imposte, e tagli ai meccanismi di assistenza sociale che hanno consentito di tenere bassa la disoccupazione in Germania.
Lo scrive oggi il FT commentando che «potrebbe provocare uno shock tra gli altri 15 paesi dell’area euro che a loro volta devono imporre manovre di austerità».

Cosi il nostro ministro dell'Economia che tutto il pianeta ci invidia potrà serenamente e con la coscienza a posto mettere le mani nelle tasche degli italiani!

PaoloVE ha detto...

@ Francesca:

si, ero a conoscenza dell'esistenza di questo concorso che premia con un attestato. Soldi no, eh?

Brunetta lo proponga a Straquadanio, di ricevere un attestato dopo aver dimostrato di aver fatto bene...

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

@ caroselli

se ti interessa qui il file audio del mio intervento a RADIO24 di sabato (dal 14° minuto)

http://www.radio24.ilsole24ore.com/popup/player.php?filename=Sat14.mp3&archivio=1

pero' alla Giordano bisogna dirlo che il Ponte dei Miracoli non si farà piu'!