mercoledì 9 giugno 2010

Ritorna a casa Speedy Gonzales

Sono in autostrada. Poco traffico. Vado ai 120 costanti col cruise control. Ad una cinquantina di metri innanzi a me un camion mi precede viaggiando ad una velocità leggermente inferiore. E' necessario il sorpasso. Guardo lo specchietto retrovisore. Nessuno. Metto la freccia. Poggio il piede sull'acceleratore. Ricontrollo lo specchietto perché non si sa mai.

E' un attimo. Da un'intercapedine dell'iperspazio un missile terra aria nero mi annuncia la sua presenza lampeggiando con gli abbaglianti, e nell'arco di un nanosecondo mi sfreccia accanto per poi sparire all'orizzonte prima che io passa esalare il respiro successivo.

“Cristo santo”, è tutto quello che riesco a balbettare.

+++++++++++++++

Caro sindaco Flavio "Speedy Gonzales" Tosi, a 200 chilometri orari la sua dannata auto, scorta o non scorta, che sia guidata da un pilota professionista o meno, è un arma letale che può uccidere innocenti. “A meno che tu non sia inseguito da Bin Laden”, per citare Giuseppe Cruciani, non c'è nessuna ragione al mondo, che sia di sicurezza o di servizio, per andare a quella velocità. Nessuna questione di sicurezza può essere così pressante da mettere a repentaglio la vita degli altri automobilisti che hanno la sventura di percorrere la sua stessa strada.

Se non riesce a capire un concetto così semplice, se davvero pensa che la multa per eccesso di velocità che la polizia stradale di Vicenza ha comminato all'Audi A6 in uso all'ufficio del sindaco di Verona sia da cancellare, allora se lo lasci dire: all'apparenza potrà anche tentare di apparire come uno dei pochi leghisti dal volto umano, ma sotto sotto lei altro non è che un piccolo arrogante presuntuoso democristiano vecchio stampo. Su da dos

***

Solo una manciata di consigli per Alessandro Milan, neo conduttore pro tempore della Zanzara, dopo che Cruciani, come sempre fa in occasione di mondiali di calcio o europei, si è dato alla macchia.

- Vuole fare una trasmissione stile Zanzara 2010, caro Milan? Bene, ma in tal caso facci divertire sul serio, se ne sei capace. Sennò lascia perdere

- O invece intende fare una trasmissione stile Zanzara dei bei tempi andati, cioè un talk show sui fatti del giorno e non sulle cazzate? Allora è facile. Ha presente Bianco o Nero? Immagino di sì :-) Ebbene, facia un bel copy&paste e con i dovuti ritocchi e ci serva un pasto completo al confronto del quale la sua trasmissione mattutina sembri solo un cappuccino e brioche. Sarà un successone!

- Non è obbligatorio parlare tutti i giorni di Berlusconi, ma se lo si fa si cerchi di separare il fumo dall'arrosto. In linea generale di cose come la sensualità della voce del cavaliere non gliene frega una straminchia a nessuno.

- La questione massoneria/PD, con cui Crux si è tanto sollazzato negli ultimi giorni, può considerarasi esaurita, se Dio vuole.

Grazie. Buon lavoro ^__-

-------------------------------------------

Bruce Springsteen, "Racing In The Streets" (1978)




Tonight tonight the strip's just right
I wanna blow 'em all out of their seats
Calling out around the world
We're going racin' in the street...


21 commenti:

Gabriele Porri ha detto...

andare a 200 per ragioni di sicurezza è un po' come fare sesso per astinenza

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA


"la Costituzione e' molto datata. Si parla molto di lavoratori e quasi mai di impresa e di mercato"
Lo afferma Silvio Berlusconi parlando all'Assemblea di Confartigianato, tornando a sottolineare l'importanza di aggiornare la Carta anche attraverso la revisione dell'articolo 41.


Siccome per l'appunto proprio ieri mi è capitato di leggere un pezzo in proposito del Prof. Ainis che, per dirla come Mourinho, tanto pirla non è, voglio qui riportare qualche riflessione.

L'art. 41 della Costituzione Italiana si compone di 3 commi.

1) L'iniziativa economica privata è libera.

che altro aggiungerci per renderla PIU' libera? forse un termine di paragone: libera come il vento? come un pesce? o come il Popolo della Libertà?

2) Non puo' svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

E che si dovrebbe fare allora? Consentire che le imprese private libere siano anche inutili o dannose?
Che si possano produrre e brevettare giocattoli pericolosi, ecomostri, farmaci nocivi?
Che gli industriali siano liberi di trasformare le loro fabbriche in campi di concentramento?

3) La legge determina i programmi e i controlli opportuni perchè l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.

E perchè no? Con il rischio che senza controlli ciascuno faccia come gli pare e come piu' conviene a lui, infischiandosene di tutto.
Sarebbe come predicare la sicurezza sulle strade, licenziando nel contempo tutti i vigili urbani (capito Tosi??)

Ecco quindi che l'art.41 diventa un alibi per scaricare su altri l'impotenza a realizzare le famose e tanto rimandate riforme liberali.

Dice ancora il premier che la Costituzione non parla di concorrenza.

Ma l'Antitrust (autorità garante della concorrenza e del mercato) che esiste dal 1990...e tutte quelle norme europee recepite dal nostro ordinamento che a loro volta proteggono il libero mercato?

La verità allora - dice il prof. Ainis - è che in Italia non conta la Costituzione scritta, ma quella immaginata!
E la fantasia è tanto piu' robusta quanto piu' è debole il raziocinio.

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA

VIOLENZA SESSUALE "LIEVE" AI MINORI
ECCO I NOMI DEI SENATORI:

Si erano inventati un emendamento proprio carino.
Zitti zitti, nel disegno di legge sulle intercettazioni avevano infilato l'emendamento 1.707, quello che introduceva il termine di "Violenza sessuale di lieve entità" nei confronti di minori.

Firmatari, alcuni senatori di Pdl e Lega cheproponevano l'abolizione dell'obbligo di arresto in flagranza nei casi di violenza sessuale nei confronti di minori, se - appunto - di "minore entità".
Senza peraltro specificare come si svolgesse, in pratica, una violenza sessuale "di lieve entità" nei confronti di un bambino.

Dopo la denuncia del Partito Democratico, nel Centrodestra c'è stato il fuggi-fuggi, il "ma non lo sapevo", il "non avevo capito", il "non pensavo che fosse proprio così" uniti all'inevitabile berlusconiano "ci avete frainteso".
Poi, finalmente, un deputato del Pd ha scoperto i firmatari dell'emendamento 1707.

Annotateli bene:

sen. Maurizio Gasparri (Pdl),
sen. Federico Bricolo (Lega Nord Padania),
sen. Gaetano Quagliariello (Pdl),
sen. Roberto Centaro (Pdl),
sen. Filippo Berselli (Pdl),
sen. Sandro Mazzatorta (Lega Nord Padania) e il
sen. Sergio Divina (Lega Nord Padania).

Per la cronaca, il sen. Bricolo era colui che proponeva il "carcere per chi rimuove un crocifisso da un edificio pubblico" (ma non per chi palpeggia o mette un dito dentro ad una bambina);
il sen. Berselli è colui che ha dichiarato "di essere stato iniziato al sesso da una prostituta" (e da qui si capisce molto...);
il sen. Mazzatorta ha cercato di introdurre nel nostro ordinamento vari "emendamenti per impedire i matrimoni misti";
mentre il sen Divina è divenuto celebre per aver pubblicamente detto che "i trentini sono come cani ringhiosi e che capiscono solo la logica del bastone" (citazione di una frase di Mussolini).

Complimenti alle carogne.

PaoloVE ha detto...

... adesso tutti a brontolare con Tosi per l'eccesso di velocità...

Si sa che a quei giocherelloni dei leghisti piace tenere il piede pesante!

Quello che dispiace a Tosi è di non essere riuscito a battere in gara il record di Zaia!

http://tinyurl.com/zaiatosi

Non c'è riuscito nelle giustificazioni (nell'articolo manca il riferimento al fatto che Zaiai sarebbe stato costretto a correre così veloce perchè doveva andare a fronteggiare una emergenza meteo in Regione a Venezia. Probabilmente portava gli ombrelli). E comunque erano i limiti ed essere bassi, ovvio!

Saluti

Paolo

T@t@ ha detto...

La cosa più imbarazzante ieri era sentire Crux tutto sottomesso con Tosi che lo cazziava come un diavolo!
Insomma rimango sempre basita su come un uomo così intelligente (..) possa accettare, un supponente ed incosciente personaggio che continuava ad incalzarlo:"Lei non ha capito!" "Lei non è stato attento!"
Ma non ci stava un bel "Tosi ma adduce delle scuse ridicole!" Mi fa ridere! (cosa detta più avanti quando non lo aveva in diretta)---
E' stata una puntatella quella di commiato di ieri.
Morgan fantastico e logorroico. Il più lucido di tutti!

Daniele ha detto...

Gabriele, il tuo esempio mi ricorda molto il:

"Bombing for peace is like fucking for virginity"

con virginity mi sembra anche piu' forte come esempio ;)

Francesca ha detto...

OT

per chi fosse interessato a vedere bene e aggratis la partita di stasera:

http://atdhe.net/

Rolandinho facci sognare!

PaoloVE ha detto...

@ Authan:

credo che l'idea che Tosi voglia apparire un leghista dal volto umano sia sbagliata. In realtà ha cercato a lungo di contendere a Gentilini il titolo di sceriffo...

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

A quanto si legge su Wikipedia...Tosi ha proprio un bel curriculum!

Nel 2001 Flavio Tosi viene rinviato a giudizio su accusa del pm veronese Guido Papalia per aver violato la legge Mancino ai danni di cittadini di etnia Rom e Sinti. Nell'agosto 2001 venne organizzata, dalla Lega Nord di Verona, una campagna di protesta contro un campo nomadi abusivo intitolata "Firma anche tu per mandare via gli zingari dalla nostra città". Gli organizzatori (Flavio Tosi, Barbara Tosi, Matteo Bragantini, Enrico Corsi e Maurizio Filippi) vennero accusati di avere organizzato una campagna firme razzista.

In primo grado, nel 2005, vennero condannati a sei mesi di reclusione e a tre anni di interdizione a partecipare ad elezioni politiche ed amministrative. A tutti gli imputati veniva riconosciuta la sospensione condizionale della pena. La sentenza condanna altresì gli imputati a rifondere le parti civili costiutuite del danno subito. Le motivazioni della sentenza di condanna adducono al fatto che gli imputato hanno «diffuso idee fondate sulla superiorità e sull'odio razziale ed etnico e incitato i pubblici amministratori competenti a commettere atti di discriminazione per motivi razziali ed etnici e conseguentemente creato un concreto turbamento alla coesistenza pacifica dei vari gruppi etnici nel contesto sociale al quale il messaggio era indirizzato.»[25]

Il 30 gennaio 2007 si svolgeva a Venezia il processo d'appello. Il giudice riduceva le pene, assolvendo i leghisti dall'accusa di "istigazione alla discriminazione" perché il fatto non sussiste, pur confermando la condanna per aver organizzato una propaganda di idee fondate sull'odio e sulla superiorità etnica e razziale. La Corte, infatti, riteneva che la petizione promossa dagli imputati fosse di per sé lecita, ma riconosceva che la campagna mediatica promossa diffondesse idee fondate sulla superiorità e sull'odio razziale. All'attenzione dei Giudici di secondo grado venivano, in primo luogo, i manifesti che recavano gli slogans "firma anche tu per mandare via gli zingari", "no ai campi nomadi. Sabato 15 settembre firma anche tu per mandare via gli zingari", "via gli zingari da casa nostra". I mesi di reclusione venivano, di conseguenza, ridotti da sei a due.[25]

Il 13 dicembre 2007 la Cassazione annullava la sentenza d'appello ritenendola carente sotto il profilo motivazionale, rinviando Tosi e gli altri imputati a nuovo giudizio.[26][27]

Il 20 ottobre 2008 la corte d'appello di Venezia ha confermato la condanna di Tosi e degli altri imputati a due mesi di reclusione, pena sospesa. La Corte si è riservata sessanta giorni per il deposito della motivazione. Tosi ha annunciato l'intenzione di ricorrere in Cassazione.[28]

L'11 luglio 2009 la Cassazione ha condannato in via definitiva Flavio Tosi a due mesi di reclusione, con sospensione della pena[29].


E, come per lo zittito Gentilini:

Nell'ottobre 2009 Tosi è stato condannato dalla Cassazione a 4 mila euro di multa e alla sospensione per tre anni dai pubblici comizi[30].

F®Ømß°£ ha detto...

Buongiorno,

il paragone tra il leghista Tosi e un arrogante democristiano vecchio stampo era venuto in mente pari pari anche a me.

Trovo rivoltanti i politici leghisti per motivi diversi rispetto a quelli per cui non sopporto la fetta più becera dei loro elettori. Trovo che si comportino esattamente come i democristiani di 20 anni fa. Invadono i posti di potere, praticano il più disgustoso clientelismo e nepotismo deprimendo qualsiasi spinta all'innovazione. In più rispetto ai loro simili di qualche anno fa hanno l'ipocrisia con cui giustificano le loro populistiche iniziative spesso razziste o il loro provinciale clientelismo padano. Il tutto condito non dal già fastidioso accento meridionale dei vecchi DC, ma da un'ostentata e per questo ancora più intollerabile cadenza lombardo-veneta.

La difesa di Tosi, ipocrita priva di assunzione di responsabilità, è stata solo un esempio. Cruciani non manca di farceli sentire con la loro parlata pesante e le loro uscite cupe. I Salvini, i Prosperini, i Borghezio e i Bossi. Questa è la classe dirigente di un'ipotetica Padania dopo la secessione?

Che schifo.

Saluti

Tommaso Veneto

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA come piace a Cruciani!

Forse c'e' un complotto dietro la mancata vincita al Concorso Miss Maglietta Bagnata, organizzato dal Movimento Giovani Padani, da parte della bionda Eluana che adesso si contendono la Trota Consigliere e Supermario??

http://www.corriere.it/cronache/10_giugno_08/ragazza-contesa-bossi-balotelli_ab7340fa-72fc-11df-80b7-00144f02aabe.shtml

Zecca ha detto...

Che rabbia Cruciani ieri con al storia di Tosi-
Frequento Verona da un paio di mesi a questa parte. Non ci andavo da qualche anno.
Ho trovato con sorpresa una città rinata, meravigliosa, pulita, organizzata, sicura (uscire sani dalla stazione dei treni qualche anno fa era pura fortuna, ora sembra un kindergarten,a anche di notte).
Una stupenda città! Senza parole.
Ovvio che mi rodeva ammetterlo, i leghisti mi ripugnano da dentro, ma per la prima volta vedevo e toccavo con mano i risultati di una politica amministrativa di successo.
Ora, che Cruciani, tra tutte le schifezze, malefatte , abusi, sperperi, chiacchere a vuoto e incapicita' dei vari personaggi della politica, abbia scelto per la trasmissione di ieri di puntare il riflettore contro Tosi e la supervelocita' della sua scorta, mi fa inkazzare in maniera smodata.

Di tutti vai a scegliere uno dei pochissimi che qualche risultato l'ha portato a casa, con tutti i difetti, boria e la saccenza che puo' avere.
Di tutti glie emeriti amministratori inetti che andranno pure a 200 all'ora, ma che nel contempo o non fanno un emerito cazzo per il paese o procurano danni, ecco lui va a scegliere Tosi! Che ben inteso non è un genio, tantomeno un salvatore della patria, giusto uno che ogni tanto lavora....
Pazzesco.

Michele Reccanello ha detto...

@francesca
Che B. Parli di mercato a me fa ridere. L'unica parola che conosce e` monopolio

Francesca ha detto...

@ Zecca

vado a Verona un paio di volte l'anno da circa 20 anni (d'estate per la stagione lirica all'Arena).

Ci mancherebbe altro che con tutto il richiamo turistico che esercita specialmente sul Nord Europa, grazie alle sue tantissime bellezze storico-artistiche e paesaggistiche (in primis il lago che tedeschi e olandesi adorano cosi come le zone dei vigneti) Verona dovesse essere tenuta in maniera men che ordinata e vivibile.

Dopo tutto la lega nord con il mantra di "padroni a casa nostra" è semplicemente il partito dei sindaci!

Zecca ha detto...

x fra
Certo, ci mancherebbe. Ma purtroppo non è detto che una citta' ricca di bellezze e turismo sia anche pulita e ordinata...anzi. Non mancano esempi innumerevoli di perle lasciate andare o al contrario sfruttate all'inverosimile (lo stesso Garda e' un cantiere continuo, bello, ma in via di cementificazione senza tregua).

Almeno in questo caso qualcuno si è fatto la punta al cervello dai...

Zecca ha detto...

Authan,
temo che ciò che auspicavi con la conduzione Milan non si sia avverato.
Mi è bastato ben poco ieri per rendermi conto che tra il cazzaro di professione Cru e il wannabe clone del cazzaro è molto meglio il primo.
Ammetto di aver cambiato canale dopo poco, mi sono bastati due o tre sospiri alla wannabe-cruciani per convincermi che Radio Dj non è poi così male dopo tutto.
Magari poi la trasmissione è migliorata, non so, ditemi voi.

L'esordio è stato pessiomo.

Francesca ha detto...

@ Zecca

ahahhah!!!

si, anch'io ieri sera sentire Milan, e una Zanzara che piu' moscia, ho fatto come Useppe mentre guardava Umberto D .... mi sono annojata!

Maurizi aveva fatto meglio, caro il mio Alex!

Aridatece Useppe!!!!

Francesca ha detto...

Si, decisamente il mite Milan è preferibile IMHO nella trasmissione del mattino.
Riesce ad essere davvero divertente.
Stamane me la facevo addosso al semaforo andando in ufficio mentre leggeva l'articolo di Mattia Feltri sui senatori dell'IDV che hanno occupato per protesta l'aula del Senato passandoci la notte!
La storia italiana ha annoverato dei coraggiosi che in nome della democrazia hanno fatto ostruzionismo a rischio della vita stessa, come quello che si attacco' il catetere per poter parlare ininterrottamente per ore essendo debole di vescica!

ahahahahahh!!!
hahahahh!!!

Michele Reccanello ha detto...

a me è parso che Milan cercasse d'immitare lo stile del Crux degli ultimi temp , ma prima di segarlo aspetterei le prossime puntate per meglio inquadrarlo.

Ps mi è parso leggermente più equilibrato nei suoi giudizi, rispetto - per dirla con le parole di peppe crusciani - a quel capoccione.

T@t@ ha detto...

Eheheh Crux è Crux.
Inizio a pensareche decida di mancare proprio per riprendersi il trono di Sire tra i suo seguaci e/o detrattori.
Una sorta di fuga per il gran ritorno.
Non ho trovato Milan terribile, coaudivato da Giannino era a tratti sufficiente.

Michele Reccanello ha detto...

ho idea che il crux abbia deciso di lasciare momentaneamente la trasmissioni per alcune ragioni:

- In queste ultime settimane ho colto una certa noia, monotonia nel condurre la trasmissione si spiegano così l` inserimento di alcune "guest star" come Giannino e Telese.
- Gli è stata offerta la conduzione della trasmissione sulla "la7" che e` sicuramente piu` appetibile che stare in radio.
- Mi pare che sara` uno degli inviati di radio24 per i mondiali di calcio (spero di non errare).

Tutto questo ha fatto si che il "nostro" si predesse una pausa, cosicche` da spezzare la monotonia. Credo che lo sentiremo tornare verso la fine del mondiale.