lunedì 29 marzo 2010

c.v.d.

Come volevasi dimostrare. La Zanzara di venerdì è stata caratterizzata da un profondo sentimento di mestizia, profuso dal conduttore, post evento Raiperunanotte. Tutte le mie previsioni (vedi post precedente) si sono avverate tranne che per un dettaglio: le dichiarazioni "rivoluzionarie" di Mario Monicelli, pur mandate in onda, non sono state incapsulate nelle musichette ridicole di Radio Londra.

Un aspetto suscita qualche scuotimento di testa. A parte la frase finale sull'odio che "per i mascalzoni è dovuto", Giuseppe Cruciani si è rifiutato di mandare in onda altri spezzoni del monologo di Daniele Luttazzi, il che:

- sarebbe comprensibile per la parte hardcore (ad ascoltare la radio a ora di cena ci possono essere bambini) se non fosse che poi il conduttore, in altre circostanze, non si fa il benché minimo problema ad invitare sesso e volentieri (il typo è voluto) gente come Vittorio Sgarbi, Tinto Brass e Rocco Siffredi, che in quanto ad allusioni sessuali, talvolta anche piuttosto esplicite, non si fanno mancare nulla. Tutto questo è semplicmente ridicolo.

- lascia stupefatti tenendo conto che, anche tralasciando la metafora sul sesso anale, c'erano nel monologo di Luttazzi alcune parti notevoli che meritavano di essere ritrasmesse. Ad esempio, per me quella che riporto qui sotto (anche in video) è la battuta dell'anno, da standing ovation, una perla assoluta:

L'uso che MINZOLINI e - come si chiama quell'altro - MASI - no ma quell'altro - BERLUSCONI hanno fatto della televisione pubblica pagata con i soldi di tutti è un uso CRI-MI-NO-SO.

Erano otto anni che aspettavo di dirlo.



72 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

le dichiarazioni "rivoluzionarie" di Mario Monicelli, pur mandate in onda, non sono stare incapsulate nelle musichette di Radio Londra.

Hai mio avviso hai fatto centrato anche su questo.
Anche se non l'ha "radiolondrato", comunque G.C. nè a dato risalto alla sua maniera.

Pablhoney ha detto...

Sottoscrivo pienamente Authan, soprattutto quando cita la frase (a mio modesto parere) piu' bella di tutta la serata...ovvero l'Editto Bolognese di Luttazzi!
Quando l'ho sentito mi sono alzato in piedi ad applaudire!

Per il resto devo dire che Cruciani si e' dimostrato peggiore di come lo immaginavo: arrogante, disinformato, assolutamente non preparato ...
... caro Cruciani, da buon giornalista immagino avessi previsto quale sarebbe stato l'argomento del giorno... e se tu te ne freghi bellamente per guardarti la partita e nemmeno fai lo sforzo di leggerti ALMENO 2 articoli che ne parlano, giusto per farti un'idea di cio' che e' successo...dato che solo Aldo Grasso non basta a farti un'idea... ma scusa... di che stiamo parlando?

Faccio notare (scusate la pignoleria) che Cruciani cita erroneamente Berlusconi facendo riferimento al "Carro di teschi" invece che al "Carro di Tespi" cercando poi di giustificarsi dicendo che "tutti i giornali riportano la frase in questo modo". Invece, leggendo l'articolo sul Corriere (non quello di Grasso) o su Repubblica, la citazione era corretta...e allora Cruciani...se non ti informi...di che stiamo parlando?

Ciao a tutti!

francesco.caroselli ha detto...

Si Cruciani vai a condurre a tempo di sport...
se non ti piace la politica e il suo teatrino ma chi te la fa fare!
un signorino cosi a modo e precisino...

il piu grande evento trans.mediatico (che coinvolge diversa media) della storia italiana e lui si guarda la partita...
ripeto non era nemmeno la tua squadra del cuore cruciani...

e chissà quante volte in radio ci siamo dovuti subire le sue opinioni su annozero senza che mai l'avesse visto!
Che schifo.
Quando c'ero il governo Prodi annozero era al centro del ciclone perchè seguiva le vicende di De Magistris e la Forleo... ovvero attacchi frontali al centro-sx...
(La Forleo fra l'altro era sotto attacco fisico, come abbiamo scoperto diversi mesi dopo).
Non mi pare che Santoro se la prenda solo con B o con il centro-dx.
Ma se delle notizie ci sono vanno date...
ora fa scandalo perchè magari associa il nome di B con la Mafia... ma se purtroppo i link ci sono il bravo giornalista li riporta, perchè è un rischio parecchio grave, quello di pres del cons che flirta con cosa nostra.

Poi si discute se quei fatti sia rilevanti, o addirittura reali... ma discutere se sia giusto o no parlarne è una perversione.
Una deformazione allucinante.
Chi ha costruito Froza Italia è molto amico dei mafiosi... ne voglimo parlare?
Oppure bisogna mettere la testa sotto la sabbia?
Ci sono giornalisti che hanno trovato dopo l'ukase bulgaro del 2001 il loro posto nel mondo dell'informazione, quelli che come avvoltoi si sono fiondati sul posto libero lasciato da un giornalista libero come enzo biagi (comunista 100% doc, come Montanelli!... d'altronde nei vocabolari Mondadori al lemma comunista troviamo la defonizione: chiunque intralci e/o e/o muva critiche verso l'Unto del Signore)..
nella schiera degli avvoltoi approfittatori possiamo citare il Battista...
prese il posto di Biagi.
Non dimentico.
Luttazzi ricorda Enzo Biagi

F®Ømß°£ ha detto...

Complimenti ad authan che ha previsto tutto Cruciani minuto per minuto. Com'era? "Prevedibile come una mosca nel letamaio".

Dissento invece dal coro di osanna per Luttazzi. Trovo molto bella la chiusura del suo pezzo, come trovo un po' sotto le aspettative il resto.

Trovarsi tra persone che già la pensano allo stesso modo per dire che B è un delinquente non mi pare un grande traguardo. Se poi non si resiste alla metafora della posteriorizzazione, (divertente se si vuole, ma un pochino scontata, lo vogliamo dire?), si ottiene il risultato di fornire agli ipocriti la possibilità di attaccarsi alla volgarità trascurando il contenuto.

La frase citata da authan fa parte di quelle cose che tutti sappiamo e che nulla aggiungono alla questione.

In sintesi, questi momenti in cui godiamo urlando "Vaffanculo!" o sentendo un comico dire la verità, a nulla servono tranne quei 2 minuti di risata che ci regalano.

La sopravvalutazione della santoreide di giovedì scorso è un sintomo di quanto male siamo messi a sinistra, a mio modestissimo parere.

Saluti

Tommaso amaro

ste76 ha detto...

quoto Tommaso al 99%. Vorrei capire da te a che tipo di ipocrisia ti riferisci quando dici
"si ottiene il risultato di fornire agli ipocriti la possibilità di attaccarsi alla volgarità trascurando il contenuto."
* l'ipocrisia di far finta di non aver capito che sotto alla volgarita' c'e' un profondo contenuto
* o l'ipocrisia di quelli che si scandalizzano per quello e poi li vanno bene le done nude ecc ecc
* o altro?
Grazie.
Ste.

F®Ømß°£ ha detto...

@Ste

intendevo l'ipocrisia di chi attacca la forma solo per non far passare il contenuto. In ogni caso ha senso anche l'altra interpretazione talvolta.

L'ho scritto altre volte su questo blog. Se si vogliono togliere munizioni all'esercito dei vari Cruciani, è necessario evitare di sparare idiozie quali i paragoni con Hitler o Pinochet. Allo stesso modo se per dire che B ce lo sta mettendo in quel posto, è divertente il monologo di Luttazzi, ma è divertente e basta. Non è grande o leggendario.

Sempre a mio parere

T

Pale ha detto...

@ Francesco

Si Cruciani vai a condurre a tempo di sport...

Non concordo per niente. Non ti permettere di suggerire questa cosa. A tempo di sport è una trasmissione fantastica a cura di uno dei migliori giornalisti sportivi italiani!
Chissà che casino sarebbe con Crux. Tra l'altro, Garanzini è molto più competente politicamente di Cruciani. Basta ascoltarlo per capirlo!

@Tommaso

In sintesi, questi momenti in cui godiamo urlando "Vaffanculo!" o sentendo un comico dire la verità, a nulla servono tranne quei 2 minuti di risata che ci regalano.

Concordo in pieno. Lo spettacolo l'ha visto solo chi aveva già deciso cosa votare, come dice benissimo Zucconi qui:
http://zucconi.blogautore.repubblica.it/2010/03/26/predicare-ai-convertiti/

Pale

Authan ha detto...

E' stato uno show generalmente ben riuscito con alcuni momenti memorabili (da cui Crux poteva trarre molti piu' spunti di quanto abbia fatto, per puro autolesionismo). Che politicamente Raiperunanotte possa essere servita a qualcosa io non l'ho mai detto ne' pensato. Una predica ai convertiti, certo. E' quel che e' stato.

Francesca ha detto...

...del resto siamo ormai un Paese irrimediabilmente spaccato quasi a metà.... ancora qualche ora di trepidazione/ansia/angoscia e potremo avere un'idea, potendo capire chi e provenendo da quale schieramento politico, si è iscritto al nuovo partito dell'astensione.

nessuno ha detto...

Come si cambia
per non morire
come si cambia

Authan - 25 settembre 2008 @ 14:32
Ciao Luca, (Telese)
sono d’accordo con quanto scrivi, e ho espresso il mio pensiero nel post del 23 settembre del blog dell’Anti-Zanzara.
Cosa ne pensa invece il tuo collega al Giornale Filippo Facci? Ne hai discusso con lui? E con Giuseppe Cruciani?
E cosa ne pensi tu dell’articolo di Giuseppe D’Avanzo su Repubblica (vedi il mio post) sul “format” del governo che tanto ha fatto discutere? Ciao,
Authan

26/03/2010
Cruciani prevedibile come ina mosca sul letamaio

29/03/2010

Io me ne fotto di quel che sembro. M'importa solo di quel che sono.

Questo sì, che è parlar chiaro, avendo sempre come faro Cruciani.

Tutto il resto è noia.

Clem ha detto...

Authan: forse è un po' troppo arzigogolato come commento multimediale, ma che ne dici di questo.

Clem ha detto...

Citando Francesco, la parte rivoluzionaria di Rai per una notte se vogliamo è stata la forma, questa struttura transmediatica distribuita nella Cloud (apolide e apolitica, mi raccomando) usata in modo nativo e non come semplice ripetitore.
Ci siamo fatti due risate e abbiamo fatto girare i maroni a qualcuno, morta lì. Secondo me valeva la pena.

Francesca ha detto...

sono devastata....
se è come vedo... Piemonte e Lazio...

che disfatta :-(

"nessuno" avete vinto voi.

nessuno ha detto...

Bravo Pale, "a tempo di sport", quella sì che è una trasmissione.

Cruciani vada a zappare, a zappaaree...

Pale ha detto...

@ Francesca

È passato troppo poco tempo per fare affermazioni. Potrebbe essere molto meglio (o peggio) di come sembra. Dipende dai punti di vista. La bassa affluenza è qualcosa che pregiudica l'affidabilità di qualunque exit-pol, che molto difficilmente può descrivere efficacemente come questo fenomeno si traduca in termini di percentuale di non voti da una parte e dall'altra.

Beh, se poi speravi nel tuo intimo di strappare la Lombardia a Formigoni, beh, beata te che sogni ancora ad occhi aperti! ;)

francesco.caroselli ha detto...

tommaso e ste
la santoreide...

Santoro lotta, perchè gia l'anno cacciato dalla tv per 6 anni....
che devo fare aspettare supino mentre B lo sodomizza di nuovo?
Proprio ora che sappiamo che vuole cacciarla in tutti i modi..leciti e paraleciti.... il piu grande nemico di B è proprio Santoro.
In questo senso mi fido di B .. se non vuole Santoro in tv un motivo ci sarà pure.

E infatti negli anni di assenza di Santoro in tv nessuno ci ha raccontato il processo dell'utri e quindi le parole di spatuzza sembrano piovuto dal cielo quando invece sono anni e anni che molti altri pentiti dicono la stessa cosa.. dopo che sono state portate in aula fior fior di prove...

Se non c'è Santoro cala il silenzio su qualunque argomento scomodo a B.

Ti pare dare troppo importanza?
Secondo me è importante difendere una voce faziosa soprattutto se è l?UNICA voce faziosa in quel senso...
Perchè tanto di informazione obbiettiva ne abbiamo a bizzeffe!

B è stato capace di cacciare Biagi, un mite democristiano... che tolleranza ha B verso chi esprime la propria opinione liberamente nulla!
Chi cacciò Biagi fu proprio Saccà... colui che parla "senza piangeria".



PS sulle elezioni.
la listra di beppe grillo al 7% in Emilia...
forse c'è qualche spiraglio!

nessuno ha detto...

a Francesca

Non so, Francesca, forse finirà pari.

c.v.d. Santoro e Luttazzi non incidono niente.

F®Ømß°£ ha detto...

@Francesco

Un conto è difendere il diritto di parola di Santoro, che è ovviamente sacrosanto.

Un altro conto è apprezzare quello che dice, il modo in cui lo dice e il suo voler apparire come un martire.

Se i peggiori nemici di B sono Santoro e Beppe Grillo siamo messi malissimo.

Pale ha detto...

@ Francesco

Santoro lotta, perchè gia l'anno cacciato dalla tv per 6 anni....
che devo fare aspettare supino mentre B lo sodomizza di nuovo?


Supino è la posizione migliore. È quando sei prono che la situazione si fa pericolosa! :D

francesco.caroselli ha detto...

Santoro dice cose che altri non dicono.
Cose sacrosante.
Cose documentate.
che nessuno dice.

Mi sembra abbastanza per essere il nemico pèubblico numero 1.

E' ovvio che il suo peggior nemico.

Primo perchè è uno dei pochi giornalisti che non dipende da lui..
anzi non dipende da nessuno visto che sta li per una sentenza..quindi è molto libero.
E questo non piace, ne a destra ma anche a sinistra.

Secondo perchè non è un politico... i politici tendono a fare baratti.
Ricordi Violante?
Ma dice quel che c'è da dire...
forse non vB non vuole che certe cose non se ne parli proprio... non perchè lo infangano.. ma perchè non saprebbe come difendersi..


Eppoi Santoro non vuole apparire come un martire...è un martire.
Morto (professionalemte) per volere di B.
Se fa fuori i giornalisti piu importanti, storici...di spicco della RAI (ovvero l'unico ente che non controlla completamente) quanto pensi che possa contare un cronisticulo o anche un direttore di giornale?
Niente.
Certo Santoro è resuscitato (professioanlemte), ma minimizzare qual che dice mi sembra folle.

Io tanto per dire votavo berlusconi (vabbe solo una volta)...
POI mentre vedevo Satyricon (che guardavo per la mia passione verso Luttazzi che seguivo dai tempi di Panfilo Maria Lippio e di Barracuda sulle reti mediaset)... ho sentito delle cose che mi hnno sconvolto...
in un primo momento ho provato fastidio...
ho detto "ma come si permettono?"...."ma come osano?" "ma come fanno a dire queste cose?"....
poi però mi sono chiesto e se fossero vere tutte quelle cose?
Ho approfondito e ho visto che erano VERE.
TUTTE.
Ora non voto piu B.
Se non ci fosse stato quello spettacolo avrei continuato a votare B.
Inconsapevole e pollo.

(per la cronoca Mediaset, fininvest e B fecero causa a Luttazzi per 40 miiardi di Lire. Hanno perso, hanno dovuto ripagare le spese processuali. Le cose che dissero quelle sera era del tutto vere... nessuna diffamazione o calunnia)

nessuno ha detto...

A Pale
Supino è la posizione migliore. È quando sei prono che la situazione si fa pericolosa! :D

Perché la definisci "pericolosa" (quella prona)?
C'è chi la preferisce.
E Luttazzi ce ne ha dato la dimostrazione "tangibile".

evvaiii!

Pale ha detto...

@ nessuno

Lasciamo stare i risvolti tecnici. Diciamo solo che da un punto di vista linguistico quando subisci qualcosa e accetti qualcosa passivamente sei prono, non supino. La differenza mi sembra evidente! ;)

Nel frattempo noto che tutti i giornali online hanno risultati diversi. Dice bene Zucconi che prima di sera la situazione sarà molto fluida.

Pale

nessuno ha detto...

a Pale

Non ci vedo una questione linguistica, una tecnica credo di sì.
Quando il medico ti visita sul lettino, se sei a pancia sopara sei in posizione supina.
Se sei a pancia sotto, sei in posizione prona.
Poi, più in generale, sei in posizione prona, quando ti "appecoròni".
E Luttazzi, esperto, mimava assai bene la posizione che tu a Francesco il quale parlava di supinazioni, hai specificato come "poericolsa" quella "prona".

Il che è questione linguistica, certo, ma anche tecnica e, io aggiungevo, per qualcuno anche preferibile perché fonte di piacere.

Dico bene?

Pale, sai quale è il "verifica parola" per inviare il commento?
Indovina: WARRAFFIB.

Pale ha detto...

@ nessuno

Secondo me Authan dovrebbe prima o poi fare un post dedicato al verifica parola. Alcune sono proprio spassose!

Pale-dessupp

ste76 ha detto...

@francesco
visto che siamo alle confessioni, ti dico che io prima ero un feroce anti-B (gia' all'epoca di Raiot della Guzzanti).
Poi ho sentito Cruciani. La prima reazione e' stata quella classica : venduto!!
Poi va beh ho capito cosa cercava di fare.
Successivamente ho scoperto questo blog. Stessa storia: ma come puo' questo Authan non capire che Crux e' piu' equilibrato degli anti-B. E poi ho capito che Authan era gia' andato ben oltre e che il doppio pesismo di Crux e' un tantinello troppo.
Arrivo al punto.
Se tu sei stato un berlusconiano, Santoro (e Luttazzi) ti ha sicuramente fatto un mega favore perche ti ha fatto vedere le cose da un altra prospettiva. Ora che le hai viste lui rischia di annebbiare gli altri punti di vista, se lo prendi a modello o che so io. Come tutti noi, lui deve portare a casa il pane, indipendentemente dalla VERITA, GIUSTIZIA e BALLE VARIE.
Ora non dico che sia in mala Fede, e neppure che sia di parte, dico solo che e' un tantinello fermo su posizioni non costruttive. Batte sempre li. Se vuoi, alla lunga, annozero diventa uno sfogo fine a se stesso.
Non sei d'accordo ?

Viola ha detto...

...il commento migliore su Raiperunanotte è stato quello di Aldo Grasso...

Cruciani, 29 marzo ore 18.37

e quanto mi fa ridere il disgusto di Crux per la metafora anale..

Cota in vantaggio in Piemonte... effettivamente dato clamoroso (cruciani) , da brividi

nessuno ha detto...

a Francesca

Hai sentito La Russa su Rai1?
Parla addirittura di "trionfo" per il centrodestra.
Ma tu ci credi?

nessuno ha detto...

E' la solita storia del pastore.
Il povero ragazzo
volea raccontaerla.
Ma si addormentò.
Anch'o vorrei
dormir così
nel sogno...(please: dream).

E' la solita storia degli italiani.
Della sinistra non vogliono saperne.

Io su questo concetto ho insistito ed insisto abbastanza.
Non vogliono saperne da 88 anni.

Chi deve, perché non si rassegna?

D'accordo che potrò parlare così solo dopo aver ascoltato Stefano Folli, Massimo Fini, Gramellini, Travaglio, Padellaro, Bocca, e, perché no, Luca Telese, Daniele Luttazzi, Sabina Guzzanti, Serena Dandini, Lucia Annunziata, Michele Santoro, Vauro, Paolo Mieli (quello dei tappi che saltavano)
Gad Lerner con la difesa di tutte le escort d'Italia, e per quelli che mi dimentico chiedo scusa.

Potrò parlare così solo dopo aver ascoltato tutti questi, come fa Authan che includeva anche D'Avanzo.

Ma intanto mi permetto un piccolo anticipo spontaneo, senza averli sentiti.

Gli italiani, la maggioranza degli italiani, della sinistra, comprese le toghe rosse, non vogliono sentir parlare.
Da 88 anni e credo che sarà così anche per i prossimi 100 anni.

Ciao a tutti.

Clem ha detto...

... eh?

nessuno ha detto...

a Francesco Caroselli

Certo Santoro è resuscitato (professioanlemte), ma minimizzare qual che dice mi sembra folle.

Scusa Francesco, ma in Calabria, oltre a te, c'è qualcuno che vede il San Sebastiano martire, pardon, il Michele Santoro martire-milionario?

Dai risultati elettorali che si profilano in quella regione, direi senz'altro di sì, che vedono tutti il nemico numero 1 di B. e lo apprezzano tanto da dare il voto al centrodestra.

E' così che va, vero?

Speriamo che va(da) così anche altrove, come quello che diceva: Io, speriamo che me la cavo.

Ciao, e non ti abbattere, beviti una bella birra fresca, va là (come dice Ghedini quando partecipa ad Anozero).

F®Ømß°£ ha detto...

Domani scriverò diffusamente sull'argomento, tuttavia a tutti quelli che si rallegrano irresponsabilmente dei voti presi da Grillo, farei notare che il 3.7% del candidato a 5 stelle in Piemonte sono di fatto voti sottratti al candidato di centro-sx.

Cosa che fa vincere Cota.

Rallegriamoci e festeggiamo!

Saluti

Tommaso incazzato

Clem ha detto...

A France', M O L L A L O.
Ti devo fare un disegno?
Stavo guardando la webtv radicale, chissà se Cruciani è riuscito a registrare l'intervento di Pannella: ORO PURO per la sua radio londra: connessioni tra Berlusconi, P.le Loreto e "i sottoscala e le cantine di Berlino". Francamente esagerate.

Michele Reccanello ha detto...

Salve bloggers,

In queste votazioni mi sembrano di particolare rilievo 2 cose:

La forte astensione

Il 6,9% del movimento 5 stelle in Emilia.

That's incredible!

nessuno ha detto...

a Fo r mb a (Tommaso)

Tommaso, mi sei simpatico però à la guerre comme à la guerre.

E se Grillo farà perdere la Bresso in Piemonte,
irresponsavìbilmente grido: viva Grillo!

Inoltre, se la Bresso in Piemonte perde, è colpa di Grillo o è merito dei cittadini elettori che gli hanno dato (a Grillo) il voto?

Ai posteri l'ardua sentenza.

Michele Reccanello ha detto...

Vi segnalo questa intervista a don Farinella

nessuno ha detto...

Povero Clem.

Qualcuno gli procuri fazzolettini di carta.

F®Ømß°£ ha detto...

@nessuno

dai, non fare il pesce in barile ;-)

Se sia colpa o merito dipende dai punti di vista, ma il rapporto causale è palese.

francesco.caroselli ha detto...

Ste76
No.
non dice sempre le stesse cose.
Quando mai?
Ultimamente ha fatto delle trasmissioni anti-B:
Sul caso Mills
sul processi Dell'Utrei
e sulle D'Addario
Ok capisco che siano un po aggressive.
Ma come si fa a non parlarne?
Se non ci fosse stato annozero saremmo al buoi.
non dico che lui porti la VERI>TA.
lui porta il suo punto di vista.
Quello che io non riesco a comunicarti è che se non ci fosse Santoro non ci sarebbe nessuno che ne parlerebbe!
E sono casi clamorosi.
Ne parlano in tutto il mondo..e qui no?

Dicono sempre la stessa cosa?
Non mi pare proprio.
Non ci sono mai state due puntate doppione.

La posizione di Santoro e Travaglio è chiara: Berlusconi è un mascalzone.
Ma non lo dicono e basta. Portano fatti.
fatti sui quale si vorrebbe un silenzio MAFIOSO.

Poi i dati i fatti e le posizioni sono confutabili e criticabili.
Ma bisogna parlare di quello.


nessuno
in calabria l'altra volta loiero prese il 60% e stavolta Scopelliti prende il 60%.
E in ogni elezione 2005 e 2010, il candidato favorito avrebbe dovuto avere un margine del 3-5%... e
e invece?
invece incredibilmente il vincitore siritrova con un sacco di voti "inaspettati"
La mafia è bianca, la mafia non guarda il colore politico, si allea con chi vince.
Come prima la mafia, anzi 'ndrangheta, appaggiova il PD ora invece appoggia il PDL.
facile facile
banale
come il potere

La calabria è sicuramente la regione italiana dove la legge dell'alternanza vale di piu.

Io spero solo che sia giunto il momento di spazzare via la dirigenza regionale del PD.



Il movimento a 5 stelle di Grillo è l'unico "partito" che ha presentato un "programma" coerente e pragmatico.
Io lo vedo molto bene e sono ottimista.
la politica fatta di idee concrete.
La lega insegna.
invece il PD è la palude della diversità.
Ma diversità di cosa?

Michele Reccanello ha detto...

@Francesca

Non mi sembra che sia il caso di sentirsi devastati per un'elezione.
A prescindere del tuo pensiero politico, ha perso una parte, ma sei tanto sicura che questa sarebbe stata meglio di quella che ha vinto?

Io credo di no, e ritengo inutile il tifo per una parte o l'altra. Credo che il nostro sistema politico è fondamentalmente corrotto e marcio, e mani pulite non ha portato grandi cambiamenti nel panorama politico a parte il maggiioritario.
Occorre un bello scossone al sistema perchè non cambierà certo da solo.

Mi sembra che oggi, come gia detto prima, ci siano 2 segnali importanti:
Il movimento a 5 stelle e l'astensionismo.

Potra andar di traverso che il movimento 5 stelle ha tolto voti a qualcuno. Anche quando prese corpo il fenomeno della lega andò così e abbiamo visto dove questa è arrivata.
Chissà...

pinaz ha detto...

@Tommaso:

se la Bresso perde in Piemonte non è "colpa" di Grillo. E' colpa semmai del PD, che non ha ancora capito che la gente (di sinistra) è stufa, arcistufa, stuferrima di sentire parlare id Berlusconi, di avere una sinistra che insegue le sparate del Cavaliere di Hardcore e non parla ai cittadini dei programmi, delle alternative...

Qualcuno ha sentito parlare di programmi a sinistra? Io no. Viceversa ho sentito parlare di programmi (condivisibili o meno e comunque solo sul Web) da parte dei Movimenti 5 Stelle...

Come si può ben vedere dalle proiezioni (Calabria e Campania perse, Piemonte e Lazio sul filo di lana) l'astensionismo ha colpito più a sinistra che a destra.
E tra gli astenuti, come me, ci sarà tanta altra gente che si è stufata di andare a votare "sulla fiducia", solo per l'emergenza democratica e non sui programmi.
E se il Movimento 5 Stelle non fa un risultato ancora maggiore è solo perchè in alcune regioni come la mia non si è presentato!

Hai una così alta opinione della nostra classe politica da definire degli irresponsabili quei cittadini che si candidano per FARE qualcosa per la propria comunità al di là delle bandiere e delle ideologie?

Forse sarà la volta buona (non ci credo affatto visto il muro di gomma che è la nostra sinistra) che Bersani & co. ripensino un po' alle loro strategie e al loro modo di dialogare con la gente. O sono io che sono pazzo???

Michele Reccanello ha detto...

Quando Crux fece passare quel comizio di De Luca in cui parlava di Travaglio con arroganza e insolenza, e visto il fatto che ha 2 procedimenti penali pendenti, ho piacere che abbia perso le elezioni regionali della Campania.

F®Ømß°£ ha detto...

@Pinaz & Michele

qual è il risultato concreto dell'astensione "da sinistra" e del voto per Grillo?

Di fatto si indebolisce l'opposizione. E si rinforza il governo di B

È un falso mito quello per cui l'astensione sarebbe un segnale alla classe politica.

Dell'astensione si avvantaggia chi ha la maggioranza e si duole chi non ce l'ha.

T.

ste76 ha detto...

@Tommaso e Pinaz

condivido con Tommaso il poco ottimismo mentre condivido con Pinaz il resto. In fondo non tocca a noi essere strategici. Noi dobbiamo votare (o astenerci). Che poi lor signori della politica, in particolare gli sconfitti, traggano le loro conclusioni e ne facciano tesoro.

bernard ha detto...

Non credo nel cosiddetto 'voto utile' inteso come votare solamente uno dei partiti che sono indicati sicuri vincitori.
Credo che il voto serva ad esprimere la propria opinione, e basta.
E la propria opinione puo' essere un credo politico o un'ideologia, oppure puo' essere finalizzata a mandare un messaggio.
Se anche i comuni cittadini si mettono a fare calcoli politici siamo proprio finiti.
I voti dati alle liste di Grillo non sono voti levati alle sinistre ma rappresentano per molti l'unica alternativa al non-voto.
Chissà se faranno capire, ad esempio al PD, che l'opposizione che stanno facendo non è sufficiente, che ci vorrebbe un po' piu' di convinzione e passione.

nessuno ha detto...

a Formba

Eh no. Io "voglio" fare il pesce in barile :-)(. Una volta che vinco vuoi che non lo faccia?
Devo piangere se vinco?

Inoltre, a me di chi è la colpa e di chi è il merito interessa.

Chi fa perdere la Bresso in Piemonte? Gli elettori piemontesi che hanno votato Grillo.
Per me, viva quegli elettori piemontesi.

Che poi abbiano pure fatto vincere un leghista, beh, questa è colpa del duo Berlusconi-Fini.

Francesca ha detto...

io sto con Rosy Bindi tutta la vita!

Ridi, ridi Umberto, il federalismo è una scatola vuota!

La gente ti ha votato perchè sei il partito del cambiamento....ahahahah!!
da 25 anni la stessa aria fritta,
da 15 anni sei la stampella del piduista e il Paese non sta certo meglio grazie a te.
la lega ha votato tutto quello che ha deciso il piduista, dallo scudo fiscale ai vari provvedimenti salva-SB dai processi, in cambio del reato di clandestinità e della criminalizzazione indiscriminata degli stranieri.

Godetevi la vittoria, che fra poco ve la vedrete con Donna Emma e Draghi.
Tre anni son lunghi da passare solo a chiacchiere come solo sapete fare voi, padroni a casa vostra!

nessuno ha detto...

a Francesco Caroselli

Io spero solo che sia giunto il momento di spazzare via la dirigenza regionale del PD.

Dai, Francè, tutta la Calabria ti guarda ed aspetta le tue mosse.
Dai, sù, spazza via la dirigenza regionale del PD, a cominciare da marco Minniti.

E continua a tifare Santoro.

Così noi di destra vinciamo più facile.

(Anche se io non sono andato a votare)

pinaz ha detto...

@Tommaso:

vedi, quel che intendo è che il presupposto di partenza che poni sia sbagliato... Tu scrivi:

"Di fatto si indebolisce l'opposizione. E si rinforza il governo di B"

Qui stiamo parlando delle elezioni regionali, B non è candidato.
Qui si dovrebbe parlare di sanità e trasporti in primis, ad esempio, che sono materia regionale e non di Berlusconi, del suo conflitto di interessi o dei suoi processi.
E' anche per questo presupposto che la sinistra sta prendendo l'ennesima scoppola; i suoi elettori (ogni tanto) vorrebbero parlare di problemi concreti, quando si tratta ad esempio di elezioni amministrative.

Ma ti rispondo anche sul quesito di quale sia il risultato "concreto" che apporta il Movimento 5 Stelle.
Da domani, ad esempio in Emilia Romagna, avremo (almeno) un consigliere regionale che metterà in primis i temi concreti, come ad esempio la gestione idrica o la politica energetica.
Avremo un consigliere regionale che non si farà problemi a dire pane al pane e vino al vino, perchè non deve rispondere a logiche di partito o di potere, dove se vai contro alla linea del partito (o del gruppo di potere economico) dicendo quello che realmente pensi sia giusto sei fuori.
Avremo un consigliere regionale che non si farà problemi a denunciare "inciuci" tra gli schieramenti (es: "noi nominiamo il direttore generale della ASL, voi nominate il responsabile dell'ARPA") perchè è fuori da quegli schemi e da quei meccanismi.
A me questo sembra un gran bene per la democrazia.
A te no perchè si indebolisce l'opposizione contro B.
Ma quale opposizione, quella del senatore La Torre che imbocca con un pizzino il suo avversario Bocchino in un dibattito politico in TV?
Ma di che cosa stiamo parlando?

Saluti,
Pinaz (sconsolato ma speranzoso)

Francesca ha detto...

Bossi (Umberto o Renzo?) si candida a prox sindaco di Milano!
WOW!
cosi per l'Expo 2015 ci sarà proprio quello giusto, razzista e xenofobo, ad accogliere i 27 milioni di visitatori attesi!
Un figurone.

nessuno ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco.caroselli ha detto...

mitico Pinaz.
almeno ci sei tu!
Che poi Latorre li consiglio i rispondere in maniera veramente indegna.
non solo venduto, ma pure stupido!
Ma come si fa a scollarli dali?

Anch'io credo che il movimento 5 stelle sia veramente qualcosa di positivo...
chissa se la rai dei partiti gli darà spazio...
santoro sicuro si. come ha gia fatto.

Gia solo se il PD copiasse il programma di grillo sarebbe un gran bene per la sinistra e l'italia intera!


Visto che nessuno-mario aspetta mie mosse per spazzzare via il PD calabrese qualcuno viole unirsi a me?
io porto solo armi leggere se qualcuno ha un carro armato che gli avanza a me farebbe comodo.
Se ci fosse un po di democrazia interna al PD chi ha fallito cosi miseramente dovrebbe lasciar spazio ai nuovi (sperando che non siano ancora piu collusi).
Il movimento 5stelle praticamente impedisce che si creino dei professionisti della politica.
Che in assoluto non è una cosa positiva e basta, perchè essere in politica da molto da esperienza e capacità gestionali...
ma in una regione in cui l'unica politica è quella clientelare tale prospettiva mi piace.

Peccato che in calabbbria non si sia presentata...
anche se Callipo ha preso addirittura il 10%....

nessuno ha detto...

A proposito di "pesce in barile"

La Rosetta Bindi, ospite a Porta a Porta di fronte al rotondetto Bondi, dopo la perdita anche del Piemonte, si agita come un tonno
(o una tonna) ormai dentro la camera della morte della tonnara.

Le resta di perdere ormai anche il Lazio.

PaoloVE ha detto...

Buonasera,

mi pare che ci siano altri tre segnali forti che emergono da queste elezioni, se i dati di questa sera saranno confermati.

Il primo è la conferma della crisi della sinistra, che, con le sconfitte ormai definite in campania e piemonte e quella probabile in lazio, vede molto assottigiato il numero di regioni di peso amministrate (checchè ne dica Fabi e pur essendo regionali amministrare la Lombardia o la Basilicata son cose diverse). Mi auguro che questa sconfitta non segni la fine della reggenza Bersani, che mi pare sia il primo dopo molto tempo a cercare di riportare temi concreti al centro della politica a sinistra.

Il secondo, che è stato accennato anche in trasmissione, è che, con la vittoria in piemonte ed il sorpasso sul PDL da parte della Lega in più realtà che parrebbe profilarsi, per la prima volta la Padania diviene un dato politico reale, di cui disutere in termini non accademici come è stato sinora. Data la solidità dei rapporti tra Bossi e SB, e l'assenza / inconsistenza dei candidati direttamente espressi dall'area ex FI, mi viene persino il dubbio che SB possa condividere e trarre vantaggio da un disegno di secessione morbida (prova ne sarebbe il freno opposto in veneto ai progetti di Galan di creare una sorta di Forza Veneto che tresse ispirazione dalla CDU bavarese, forza radicata sul territorio ma non secessionista).

Il terzo è la conferma dell'inconsistenza delle speranze dell'UDC, che paga sia la scissioe dell'ADC al nord, che il fatto di non essere stata in grado di rivestire alcun ruolo politico di rilievo. Personalmente valuto positivamente la sconfitta della posizione parassitaria dell'UDC, che come spessissimo hanno fatto i centristi, continua a cercare di saltare sul carro del vincitore, chiunque esso sia, restando pronto a saltare sul carro che prepara il successivo sorpasso.

Saluti

Paolo prevedibilmente sconfitto

nessuno ha detto...

Capita a tutti di venire sconfitti.

E' la vita.

Clem ha detto...

Qualcuno conosce la posizione di Cota sulla TAV? Trovo che sarebbe meraviglioso se avendo votato Grillo i noTAV si beccassero un proTAV.
Inoltre, sono l'unico che trova un po' cretino sostenere che la destra ha vinto perché ha guadagnato regioni? Alle scorse regionali cosa dicevano? "Siamo contenti perché da qui si può solo risalire"?
Per quanto riguarda l'astensione, nonostante i sondaggi spumeggianti su tutti i quotidiani online cerchino di analizzarla secondo questa o quella filosofia, la ciccia è quella che dice Tommaso, non si scappa.
(sì, sono uno di quelli che reputa Bertinotti corresponsabile del penultimo governo Berlusconi e che conseguentemente si è sbronzato con gli amici per festeggiare quando Rifondazione ha fatto la fine che ha fatto alle ultime elezioni)
(incidentalmente e per analoghi motivi gioisco della sconfitta dell'UDC)

Nessuno, fatti meno campari col bianco al bar, dai, e goditi la tua bella amministrazione di sinistra. Se non sai come prenderla, fatti consigliare dal tuo amico sposato dal vescovo.

Francesca ha detto...

Formigoni ringrazia gli elettori per la riconferma e l'alleato leale Bossi..... che solo la scorsa settimana dichiarava ai principali quotidiani "La Lombardia è ferma!"

Francesca ha detto...

and now...the end is here....

Piemonte e Lazio persi!

e aggiungiamoci anche la provincia de L'Aquila ....

Ma io dico, davvero i piemontesi ci stanno a farsi considerare dei dipendenti dalla Lombardia come aveva detto l'ineffabile Umberto qualche tempo fa?

nessuno ha detto...

a Clem

Io campari col bianco al bar?
E' roba da polentoni all'estero, che alternano con pepsi.

Io brindo con Veuve Clicquot Ponsardin Brut Champagne della mia riserva personale.

Quanto al mio amico sposato dal vescovo, quello delle parole sdrucciole. apolide ed apolitico fin da quei tempi che Google era di là da venire, nel portafoglio aveva tutte le tessere di partito possibili.
E di volta in volta tirava fuori quella che serviva in quel dato momento.

Imparate, gente, imparate.

nessuno ha detto...

a Francesco Caroselli

in calabria l'altra volta loiero prese il 60% e stavolta Scopelliti prende il 60%.
E in ogni elezione 2005 e 2010, il candidato favorito avrebbe dovuto avere un margine del 3-5%... e
e invece?


Francesco, visto che con l'inglese ti arrangi bene, perché non fai venire giù in Calabria un milioncino di gallesi e li fai andare al voto al posto dei tuoi conterranei?
Vedresti che la ndrangheta avrebbe qualche difficoltà.

Almeno si spera.

nessuno ha detto...

Allora, alle 23,56 - da precisare a beneficio di Michele Reccanello - del 29/03/2010 la tenzone si conclusa da 11 a 2 a 7 a 6 a favore del centrosinistra.

Per la Rosetta Bindi è un inequivocabile segnale di ripresa del PD.

Il centrodestra per essere dichiarato vincitore dalla Rosetta, doveva vincere 13 a 0 (zero).

Buona notte a tutti.

Ci rivedremo nel 2013.

Francesca ha detto...

Pacatamente, serenamente...poco poco... come piace a noi.... in segno di distensione ed unità, voglio dedicarvi Il Canto degli Italiani, nella versione integrale che quelle bestie leghiste (ma non solo loro!) non conoscono che fino alla prima strofa, perchè sennò non proporrebbero altre arie d'opera!


FRATELLI D’ITALIA
Inno nazionale della Repubblica Italiana
versi di Goffredo Mameli
musica di Michele Novaro
***
Fratelli d'Italia
L'Italia s'è desta,
Dell'elmo di Scipio
S'è cinta la testa.
Dov'è la Vittoria?
Le porga la chioma,
Ché schiava di Roma
Iddio la creò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Noi siamo da secoli
Calpesti, derisi,
Perché non siam popolo,
Perché siam divisi.
Raccolgaci un'unica
Bandiera, una speme:
Di fonderci insieme
Già l'ora suonò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Uniamoci, amiamoci,
l'Unione, e l'amore
Rivelano ai Popoli
Le vie del Signore;
Giuriamo far libero
Il suolo natìo:
Uniti per Dio
Chi vincer ci può?
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Dall'Alpi a Sicilia
Dovunque è Legnano,
Ogn'uom di Ferruccio
Ha il core, ha la mano,
I bimbi d'Italia
Si chiaman Balilla,
Il suon d'ogni squilla
I Vespri suonò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Son giunchi che piegano
Le spade vendute:
Già l'Aquila d'Austria
Le penne ha perdute.
Il sangue d'Italia,
Il sangue Polacco,
Bevé, col cosacco,
Ma il cor le bruciò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.
***


Buona notte

francesco.caroselli ha detto...

il centro-dx ha stravinto.
Niente da dire.
Non capisco perchè però lupi e boaiuti a lineanotte gia vagheggiano di riforme ormai scontate.
Ci vedete un nesso?
regionali...riforme.
Mah!


Quello che piu mi angustia di tutto questo ambaradan elettorale sono i consigli che si danno al PD.
Come può fare il centro-sx a vincere?
I consigli migliori arrivano da ceri del corriere tipo Massimo Franco oppure dagli avversari (loro certo che hanno interesse ha dare le dritte giuste al PD!)
Il consiglio è: abbandonate Di Pietro e i grillini.
Affogateli la notte e unitevi a noi nel dargli addosso.
Noi abbiamo vinto anche facendo questo.
La cosa che mi preoccupa di piu è che probabilmente gli daranno retta.
Ma politicamente è un suicidio.
Il PD si deve tenere lontano da tutti quei movimenti che coinvolgono i cittadini, di tutti quei movimenti che si occupano di cose concrete (e parlo del movimento 5stelle, non di Di Pietro).
E' come se il PD consigliasse al PDL di stare lontano dalla Lega.
Per poter vincere il PD deve riconquistare i cittadini, e per ora l'unico canale di comunicazione con le persone è quello.
Per ora il movimento 5stelle è debole, ma per essere alla sua prima elezione si è comportato egreggiamente.

Piuttosto il PD dovrebbe cercare di "integrare" queste forze, cercare di coglierne le potenzialità, perchè se senza appoggio di NIENTE E DI NESSUNO ha raggiunto questi risultati con il "sostegno", l'ala protettrice di una coalizione potrebbe portare a risultati clamorosi..
Ricordo che la Lega fino a queste elezioni era considerato un partito-barzelletta.


Please, don't kill the baby!


PS-parola di verifica in clima elettorale:
extpoll
:-)

Viola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nessuno ha detto...

Chissà perché e percome, stanotte alle due, mentre i risultati elettorali dalle arretrate provincie della Calabria erano già pervenute da qualche ora, dalla progredita provincia di Torino, la città di Montezemolo ed Elkan, i risultati non arrivavano mai.

Era il sesto sigillo per il centrodestra, ma i risultati non pervenivano.

Chissà perché e percome.

Ce lo spiegheranno i dotti analizzatori fuori dal blog e dentro al blog.

Intanto la Bresso annuncia ricorsi per "doverosi" controlli.

Lo stile non è acqua, a destra come a sinistra.

PaoloVE ha detto...

@ tommaso:

non capisco la tua posizione nei confronti delle liste grilline (che mi pare faccia il paio con quella che avevi per la sinistra radicale rispetto alla caduta dei governi di sinistra).

In entrambe i casi il PD non ha saputo / voluto attirare il loro elettorato, nè ha saputo giungere ad un accordo politico (o a rispettarlo nel caso di RC) con questi movimenti.

Non credo che a questo punto si possa rimproverar loro alcunchè, nè credo che siano voti sottratti al centro sx.

Perchè a sinistra possa muoversi qualcosa continuo a vedere solo due strade: o il PD comincia a capire i propri errori e a porvi rimedio, rinnovandosi internamente, oppure soccombe e libera il suo spazio politico.
E per capire i propri errori non deve cercare alibi all'esterno.

Cosa pensi invece dell'onda verde in veneto?

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

@ nessuno

esattamente come fece la coalizione del piduista che nel 2006 ando' avanti 6 mesi a dichiarare illegittimo il governo e le votazioni fraudolente, chiedendo la riconta delle schede che poi confermo' tutto!
se permetti la SIGNORA BRESSO ha pieno titolo per le verifiche di SOLI 10.000 VOTI!

E i leghisti della minkia aspettino un attimo prima di cancellare tutte le celebrazioni per il 150°.

VERGOGNA!

Piemontesi siete proprio dei pirla!

nessuno ha detto...

a Francesca

Io ho scritto:
Lo stile non è acqua, a destra come a sinistra.

Clem ha detto...

Paolo: il discorso 5 stelle effettivamente fa il pajo con sinistra estremista. Il mio ragionamento è che essendo minoritaria, per riuscire ad ottenere qualsiasi risultato può
a) condividere un percorso con la maggioranza (risate registrate da sitcom americana)
b) ricattare la maggioranza in carica.
Indovina quale strada, storicamente, hanno scelto le minoranze parlamentari. Unica differenza è che se lo fai a destra Berlusconi ti minaccia di scatenarti contro le sue televisioni (minaccia pleonastica dato che come sappiamo le televisioni non c'entrano con il suo risultato politico). Se lo fai a sinistra il governo cade.
Di fronte a questo, catalizzare i voti di quella minoranza all'interno di un partito più moderato è fondamentalmente inutile, anche se sono i centesimi che fanno i miliardi.
Di fronte alla minaccia di un altro governo Berlusconi, che è indubbiamente un'anomalia, è evidente che i leader dei partitini, forti delle poche preferenze del loro elettorato, avrebbero potuto magari ingoiare qualche rospo in più, per evitare il male maggiore.
Paradossalmente non avrebbero deluso i loro elettori, anzi, li hanno delusi comportandosi da individualisti. Difatti alle scorse elezioni, darwinisticamente, i loro elettori li hanno mollati. Mastella e Rifondazione sono spariti, deo gratias!

Nessuno: sì sì, è pieno di campari col bianco all'estero. E cynar come se piovesse.
Ovviamente quella sull'amico sposato dal vescovo non l'hai capita ma non mi aspettavo altro. La chiave è il verbo, "se non sai come PRENDERLA".
Faccio un disegnino? Se la spiego poi non fa più ridere.

francesco.caroselli ha detto...

clem
il tuo discorso delle 5 st5elle non l'ho capito.
ù5stelle non c'entra niente con rifondazione.
Eppoi l'ultimo governo Prodi è caduto per manno dei Clemente, mica di Fausto.
Anzi la sinistra ha ingoiato bocconi amari ed è stata sempre fedele.
Praticamente il governo Prodi ha fatto quello che avrebbe il governo B senza leggi ad personam.
E infatti rifondazione è caduta per questo.
non perchè ha fatto cadereProdi, ma proprio perchè non ha mai influito sulle scelte di governo....RCera troppo spaventata dall'esperienza precedente (l'episodio che tu citi del penultimo governo B) per rischiare di nuovo.

Clem ha detto...

Francesco,
hai ragione, sto mischiando le cose. Lo so che 5 stelle e rifondazione sono due cose diverse, ma il discorso di Tommaso di applica tanto a 5 stelle oggi quanto a rifondazione e a mastella ieri. Solo, è più facile parlare di rifondazione dato che la """"vittoria"""" del movimento 5 stelle è ancora fresca, quindi mi riferisco a rifondazione, o a mastella.
Ci sono 3 aspetti:
- la somma dei voti di rifondazione con quelli della sinistra moderata, due governi fa, avrebbe fatto vincere quest'ultima. Invece rifondazione è andata da sola dura e pura e risultato: 5 anni di Berlusconi.
- rifondazione durante lo scorso governo prodi
- e infine mastella durante lo stesso governo.

5 stelle == rifondazione due governi fa: l'unico risultato è che si sono sottratti voti alla parte più vicina favorendo quella lontana. Questo in breve, per spiegarti. Spero sia un pelo più chiaro, ma mi rendo conto che sono seghe mentali ^_^'
Detto questo:
è vero che è mastella che ha fatto cadere il governo, incidentalmente, ma anche Rifondazione ha remato contro in parecchie occasioni. Entrambi hanno usato la loro minoranza per ricattare la maggioranza in più occasioni, molte più di quelle che io ricordi in cui hanno cercato compromessi. E questo, come dicevo, è quello che storicamente fanno le minoranze in Italia. Non ricordo più il nome di quel senatore di rifondazione che ha fatto su un casino per l'Afghanistan rischiando di far cadere il governo, giusto per fare un esempio. Altro che ingoiare bocconi amari, io ricordo due minoranze fisse sulle loro posizioni sempre pronte a far cadere il governo, invece di lavorare di concerto con gli altri. (Inoltre, rifondazione lo era per motivi ideologici, mastella per motivi personali, il che la dice lunga sul valore relativo delle due minoranze.)
Sul governo Prodi, non so se è assimilabile a un governo Berlusconi senza leggi ad personam, mi sembra un po' riduttivo: la prima cosa che mi viene in mente pensando a quel governo sono le riforme di Bersani, utili a tutti, la prima che mi viene in mente pensando a questo governo è il lodo alfano, utile a Berlusconi. E io ho sempre interpretato la scomparsa di rifondazione come una reazione di disgusto violento dei suoi elettori, che speravano in meno balletti politici e più governo.
Talvolta più governo significa rinunciare a qualche velleità minoritaria per il bene comune, per smetterla di discutere e iniziare a fare, e questo atteggiamento in rifondazione DUE GOVERNI FA non l'ho visto.
Non ho capito cosa intendi con la questione rifondazione troppo spaventata per rischiare di nuovo, quello che mi sembra tu stia dicendo è che in qualche modo non sono gli elettori che non han dato loro voti ma piuttosto sono loro che non volevano rischiare di dover scendere nuovamente a compromessi e si son ritirati. Se è così mi suona molto come la volpe e l'uva, no?
In sostanza, il movimento 5 stelle, con il margine che ha, ha scarsissimo potere votante. Quindi non otterranno risultati significativi in corso di governo della regione, ma hanno ottenuto l'unico risultato di far perdere la Bresso.

francesco.caroselli ha detto...

a somma dei voti di rifondazione con quelli della sinistra moderata, due governi fa, avrebbe fatto vincere quest'ultima. Invece rifondazione è andata da sola dura e pura e risultato: 5 anni di Berlusconi.

grave rrore è veltroni che è voluto andare da solo pre inseguire la vocazione """""""""maggioritaria"""""""

rifondazione non ha tradito ha tradito il solo Ferrando, che infatti è stato espulso....
il boccone piu amoro è stata la guerra in afghanistan e iraq
tanti paesi non sono andati...noi si.

Francesca ha detto...

@ Clem

mi pare fossero due... uno Turigliatto e l'altro forse un certo Rossi o Rosso....