mercoledì 17 marzo 2010

Contessa

Non sono ancora in gran forma, ma fortunamente il generoso Paolo mi ha scodellato un post su un piatto d'argento, risparmiandomi per oggi di affatticare troppo i miei due polpastrelli da perfetto dattilografo mancato.

Infilo solo qui in testa un cappellino mio prima di farmi da parte. Le interviste a Enzo Varchetta, il nuovo adepto della scuola di pensiero politico UDEUR basata sul clientelismo (“la signora Mastella è sempre incinta”, ha detto un'ascoltatrice, con geniale ferocia) e al candidato di Forza Nuova per la regione Lombardia, Gianmario Invernizzi, il quale, fosse per lui, allontanerebbe dal territorio nazionale tutti gli extracomunitari senza distinzioni (compresi gli svizzeri), ma con gentilezza (lo chiama “umano rimpatrio”, da non crederci), sono valse il prezzo del biglietto. Magari i soggetti in questione sono due "pesci piccoli", ma rappresentano comunque uno spaccato di una certa Italia che ahimé esiste e che purtroppo è meno marginalizzata di quanto si pensi.

Darei quindi un voto positivo alla trasmissione, se non fosse per una parolina di troppo scappata dalla boccuccia acchiappamosche del conduttore Giuseppe Cruciani e che mi è rimasta lì nell'orecchio sibilante come un dannato moscerino. Nel criticare l'intervista d'assalto di Beatrice Borromeo ad Augusto Minzolini pubblicata in forma scritta sul Fatto e in video sul sito del quotidiano di Travaglio, il Crux si è riferito alla Borromeo col termine “contessina”, utilizzato ovviamente in un'accezione dispregiativa.

"Questa ragazzetta ricca e viziata che finge di fare la giornalista...", era un po' il senso sottinteso, un modo come un altro per sminuire una persona sulla base di ciò che è, e non sulla base ciò che fa e dice. C'è chi sminuisce il prossimo attaccandosi ad un difetto fisico e chi alla radice sociale, ma poco cambia. A casa mia questa si chiama caduta di stile.

Istintivamente, voglio precisarlo, anch'io, pur disistimando nel profondo l'attuale direttore del TG1, ho trovato un po' troppo aggressivo il modo con cui la Borromeo ha scelto di formulare a quest'ultimo le domande (piu che un'intervista sembrava un interrogatorio). Però, applicando una logica tipica proprio del Crux, dopo quel volgare e indecoroso “contessina”, per reazione ho deciso di prendere le parti dell'ex collaboratrice di Santoro, e di manifestarle tutto il mio apprezzamento. In fondo, per fare quello che ha fatto lei con Minzolini ci vanno due palle quadre e un bel pelo sullo stomaco. Chissà, magari nel privato la dolce Beatrice rutta pure come un camionista. Altro che ragazzina viziata. "Contessina", bello mio, lo dici a tua sorella.

++++++++++++++++++++++++++++++

[Da qui in giù il testo è di Paolo]

Ieri la trasmissione ha avuto un paio di spunti che mi hanno colpito, entrambi legati più a Cruciani che all'attualità.

Il primo è legato al ritorno alla grande ai doppiopesismi del conduttore, che in prima battuta stigmatizza l'intervista della Borromeo (per l'intervista in cui pressa il "direttorissimo" del TG1 sui suoi rapporti telefonici con Berlusconi cercando di fargli ammettere una condizione di sudditanza e l'alterazione delle informazioni trasmesse), sostanzialmente chiosando con superiorità ed alterigia “Vedete? La Borromeo è incapace anche solo di pensare che le cose possano essere andate diversamente da come lei immagina”.

Il messaggio è che questo non può essere buon giornalismo. Passano pochi minuti e Cruciani si lancia senza rete nel giornalismo di inchiesta. Chiama un candidato dell'UDEUR in Campania e comincia ad intervistarlo sul fatto che nel suo profilo facebook presenta contemporaneamente candidatura ed offerte di lavoro, pressandolo per fargli ammettere la scarsa correttezza della cosa.

E qui, per coerenza, mi sostituisco a Cruciani, che probabilmente è stato interrotto dal traffico nel tentativo di apostrofare con alterigia sé stesso con uno sprezzante "Vedete? Sono incapace anche solo di pensare che le cose possano essere andate diversamente da come immagino, e quindi sono un giornalista incapace".

Probabilmente in entrambe i casi ci sono elementi per dare per scontata la malafede degli intervistati. Ma in realtà trovo peggiore il giornalismo di Cruciani, che critica i propri metodi, ma solo quando ad applicarli sono gli altri contro la sua parte, evidenziando in questo modo in pieno la strumentalità delle critiche alla Borromeo.

Mi viene un dubbio... A fronte di molte giornaliste pesantemente attaccate da Cruciani (D'Amico, De Gregorio, Borromeo, Annunziata, …), non ne ricordo una sola per la quale abbia dimostrato non dico ammirazione, ma nemmeno interesse. Non sarà che il "signorino" è un po' misogino?

Il secondo spunto che mi ha colpito è quello più grave, legato alla "Mission Impossible" di ieri sera che ha ospitato il candidato in Lombardia di Forza Nuova. Cruciani ha dimostrato una colossale incapacità di cogliere la portata del fenomeno Forza Nuova, che sta sdoganando, specialmente presso i giovani, una destra ideologizzata, razzista, dura, nostalgica e paranazista, come nessuno era riuscito a fare negli ultimi anni, conseguendo anche risultati e visibilità importanti. In materia vi consiglio i post "golpo di fulmine" e "no tu no" sul blog di wolfstep.

Saluti
Paolo

-----------------------------------------

(Authan) Enrico Ruggeri e i Decibel, "Contessa" (1980)




Chi sei contessa?
Tu non sei più la stessa.
Pensi che ogni cosa di concreto sia da riferire a te,
tu fai la misteriosa per nascondere un segreto che non c'è...



66 commenti:

Alessio ha detto...

Bravi ad Authan e Paolo!

Una domanda: perch� non una barricadera Giovanna Marini a cantare "Contessa" nel post multimediale?
Mi piaceva associare l'immagine della Borromeo, brandente la penna, con quella della Marini, brandente la chitarra.
Entrambe inoltre molto convinte ed organiche alla linea. Pure troppo.

Alessio

mauro ha detto...

solo 2 righe per confermare e sottolineare la pessima sensazione di misognia che trasuda troppo spesso dai pori del crux. quando c'è una donna di mezzo, si avverte netto il disprezzo antropologico, il malcelato complesso di superiorità. quasi fosse un'aggravante suprema, l'essere anti-berlusconiana e persino donna (della serie: ma di che parli che non sai nemmeno dove sia di casa la politica... vai a fare la calzetta!)

TRAFFICO!

Clem ha detto...

Gh, non avevo collegato il cognome alla nobiltà. È la prima volta che la sento parlare: è una mia impressione o non riesce a scandire bene le parole?
Ma Cruciani qualche parola l'ha spesa sulla parte solida dell'intervista, o no? Il problema dell'assolto che Minzolini aggira con una serie farfugliata di "Cioè, tipo, otto TG-poi in uno, vabbè-poi c'è la scuola di giornalismo-se lei studia". Immagino di no, visto che Cruciani a quanto ho capito è della stessa scuola di pensiero.
Tuttavia concordo con Authan sullo stile troppo aggressivo, mi ha ricordato certi comizi politici al liceo. L'ultima serie di domande lasciano un po' il tempo che trovano, probabilmente si era preparata un canovaccio e nella fase finale ha un po' improvvisato. Non erano necessarie.
Per quanto riguarda il contributo video, sono sorpreso perché mi aspettavo un banale Contessa di Pietrangeli, magari in versione modenese MCR. In fondo i MCR sono un po' la dimostrazione che in quella regione c'è la dittatura comunista :-D

Viola ha detto...

caro Paolo,
che il Crux sia misogino, secondo me è abbastanza evidente

però ti devo contraddire:
"Mi viene un dubbio... A fronte di molte giornaliste pesantemente attaccate da Cruciani (D'Amico, De Gregorio, Borromeo, Annunziata, …), non ne ricordo una sola per la quale abbia dimostrato non dico ammirazione, ma nemmeno interesse. Non sarà che il soggetto è un po' misogino?"

ti sei scordato di Maria Giovanna Maglie, che il Crux apprezza sicuramente.. ;-)

Non avendo seguito la trasmissione (che strazio!) posso dire poco d'altro, però magari l'epiteto di "contessina" l'ha usato proprio per sottolineare l'attacco poco elegante della Borromeo, ma come detto vado a spanne
la Borromeo a me comunque non piace, non mi piace proprio come parla, e mi sembra voler inseguire da diletante quel modo prepotente di fare giornalismo che non mi piace anche quando lo vedo in giornalisti come Travaglio che mi piacciono per altri meriti

Francesca ha detto...

http://www.milano.forzanuova.info/blog/

Mi ha messo addosso la voglia di non andarci piu a manifestare con Libera e Don Ciotti questo sabato a Milano, per le vittime di mafia, sapendo che ci saranno anche quelli di FN!

francesco.caroselli ha detto...

fare il figo con Varchetta e quello di Forza Nuova è troppo facile.

Cruciani è papà. Trova suo figlio che è malmenato da un altro bambino.
Che fa?
Chiama i genitori dell'altro bambino e si incazza/picchia il padre/madre del bambino.
Teoricamente
In pratica: lui picchia il bambino.


purtroppo è rimasto fuori dalle discussioni l'articoli di Scalfari su certi racconti di Ciampi.
Non possiamo sapere se il racconto sia veritiero al 100%, ma certo io riesco a vedere B che minaccia il capo del Stato. (si è visto l'ultima volta con Napolitano).
E' un comportamento autoritario e minaccioso, quasi mafioso.

Scalfari

video di Good Night and good luck.
e l'articolo di telese.

Domanda?
Secondo voi B è in declino?
Ci sono pericoli che questo governo finisca prima?

Io sono un po preoccupato. Quando B è alle strette compie atti inaspettati..speriamo bene!

nessuno ha detto...

A proposito di "contessa".
I contadini della mia terra, quando ancora esistevano, chiamavano "contessa" la loro unica mucca che dava il latte e qualche vitellino per la sopravvivenza.
Io ho visto l'intervista della Borromeo a Minzolini.
Non voglio giudicarlo, quel tipo di intervista.
Ma ho apprezzato molto di più l'intervista allo stesso Minzolini da parte di Enrico Mentana - un vero giornalista - su Mentana condicio , sul Web, dove si può ancora andare a godersela per fare gli opportuni raffronti.

Francesca ha detto...

@ Viola

stasera Marcolino sarà a Tetris, credo asserragliato in una specie di bunker con i sacchetti di sabbia intorno, visti gli ospiti presenti!

Alessandro Sallusti
Maurizio Gasparri "Occhiodibue
Emilio Fede

Paolo Gentiloni

La "giuria di qualità", in questa puntata sarà composta dal direttore de Il Tempo, Mario Sechi, David Parenzo, giornalista di Telelombardia (ettepareva, no??)ed Elisa Calessi di Libero.

Francesca ha detto...

@ Caroselli

ho visto il vecchio Eugenio ieri sera in replica dalla Dandini.
Mitico!

Anche Riotta m'è piaciuto.

E l'imitatore di Menzognini pero' li supera tutti! Perfect!

Credo sarà una settimana ad altissima tensione nella seconda serata di RAITRE!

Cosa dovrebbe capitare d'altro secondo te? Non fare la Cassandra eh?!?
(ehm... lo volesse il Cielo!!)

Clem ha detto...

Francesco: Good Night and Good Luck e l'articolo di telese portano allo stesso link. Probabilmente problemi con l'algoritmo apolide e apolitico :-)

Clem ha detto...

A proposito di algoritmi: http://xkcd.com/715/#

Authan ha detto...

Interessantissima intervista a Lucia Annunziata sul Fatto di oggi, con un passaggio molto acuto sulla novita' rappresentata dalla direzione del Tg1 di Minzolini rispetto al passato.

Intervista completa qui.

Passaggio significativo su Minzolini qui.

PaoloVE ha detto...

@ viola:

hai ragione, mi ero completamente dimenticato della Maglie: certo che comunque (per mia fortuna) non è che faccia sentire granchè nemmeno lei...

Nemmeno io sono un estimatore della "contessina" Borromeo. Ma se Cruciani vuole trattarla dall'alto sarà meglio che salga più in alto di lei: ieri non è stato così, secondo me.
E, per girare il coltello nella piaga, anch quando ha trattato con altrettanta sufficienza la D'Amico stava al di sotto della giornalista. Donna per di più.

Saluti

Paolo carognetta

Authan ha detto...

x paolo.

Oltre alla Maglie, anche verso Lucia Annunziata ricordo occasionali manifestazioni di stima da parte del conduttore. Forse Crux ce l'ha solo con le donne avvenenti :-)

F®Ømß°£ ha detto...

Buongiorno,

intervento rapido per concordare sulla evidente misoginia crucianesca, che però io allargherei a disprezzo di qualsiasi categoria egli non ritenga degna di esprimere opinioni.

Sempre con doppiopesismo o opportunismo.

L'abbiamo sentito liquidare una delle frasi dette sul palco da Frankie Hi NRG all'ultima manifestazione di Roma con "Sentite cosa dice... un rapper".

Però sentire Tinto Brass un regista che ciarla a vanvera passando dalle elezioni alle qualità dei culi, ci deve piacere assai.

Se un Fabio Volo qualsiasi si esprime contro il governo, Cruciani fa sentire il suo disprezzo, per poi farlo trasudare dai micrifoni dell'autoradio stigmatizzando la D'Amico che, donna e pure incinta, esprimeva idee similari.

Epperò ascolta in estasi gongolante le opinioni di Califano.

Sempre più contento di ascoltare sto personaggio sempre meno.

Saluti

Tommaso

Francesca ha detto...

@ tutti

vi siete dimenticati della Palombella!!

di certo per la signora Rutelli da parte del Crux c'è grande considerazione!

ma ve lo ricordate quando qualche settimana fa pur di difenderla per quel fintissimo fuori onda (contro i nemici giurati del clan Cidibbì)rispose in malo modo a piu' di un ascoltatore: "Ma la faccia finita con queste stupidaggini"

aahahhah!!

bart27 ha detto...

.
Non concordo, la Borromeo ha fatto benissimo a essere incalzante, è il minimo che poteva-doveva fare, visto quanto è gigantesca la balla che ha sparato il TG1 alle 13e30 del 26 febbraio 2010 sul caso Mills.

Mi esprimo così per sottolineare come quell'episodio sia ormai uno spartiacque.
Oltre quella balla le maschere e gli arrampicamenti sugli specchi non possono più funzionare.
Chiunque commenti quell'episodio, prima ancora di di esprimere un'opinione e trarre delle conclusioni, ha davanti un aut-aut che riguarda il fatto in sé: il TG1 ha detto una grossa balla SI o NO? Deve cioè scegliere, dico s-c-e-g-l-i-e-r-e, tra verità e menzogna.

La verità può non esistere, ma se riferita ai FATTI esiste eccome:

- una cosa è successa oppure non è successa, non si scappa
- un cazzotto è stato dato oppure non è stato dato, non si scappa
- una lista è stata depositata in tempo oppure no, non si scappa
- una definizione giuridica (chiarissima, seppur complessa) è quella o è un'altra, non si scappa

E Giuseppe Cruciani, per me, ha perso la patente per poter contestare chi gli scrive dandogli del servo.
Anch'io non sopporto bollini del genere, quando appiccicati superficialmente.
Ma ricordo a tutti che Cruciani disse che Mills è stato ASSOLTO (andatevi a risentire il podcast di qualche giorno fa).

Pertanto, pur avendo già capito da tempo da che parte sta, adesso c'è l'evidenza, perché ripeto, il Mills assolto o prescritto è uno spartiacque, non ci sono cavoli.

Ci stupiamo che nel commentare la Borromeo il Crux abbia cercato di spiegare all'ascoltatore le penose risposte di Minzolini? Io no, perché lui disse la stessa menzogna.

conclusione:

"E vabbè, in automobile, ho falciato una vecchietta sulle strisce, ma per otto volte, successivamente, mi sono fermato davanti alle strisce: ma come si permette di dirmi che sono un pirata della strada ! "

"guardi che la vecchietta è all'ospedale moribonda"

"avevo esigenze di sintesi... "


(infine, delle origini nobili della Borromeo non me ne importa un fico secco: si viene giudicati per quello che si fa o si dice, e lei, in quell'intervista, ha dimostrato bravura e coraggio: Cruciani, prendi meno in giro e guardati invece allo specchio, non per vedere quanto sei bello, ma per vedere se, ogni tanto, riesci a vergognarti, un moto dell'animo sanissimo)
.

Francesca ha detto...

La Borromeo mi piace.

Certo, forse non ha il piglio e la "disinvoltura" di Monica Setta (bleah)....e nemmeno la zoccolaggine congenita di altre bellone pseudo giornaliste dei salotti TV....

La ricordo timida e impacciata alla sua prima apparizione in TV da Santoro due edizioni fa....dove evidentemente ha imparato qualcosa. E di strada ne ha fatta, ritagliandosi uno spazio non di pochissimo conto su un piccolo e giovane quotidiano le cui quotazioni sono pero' in costante ascesa.... al punto da meritarsi qualche giorno fa perfino i complimenti di Littorio Feltri

F®Ømß°£ ha detto...

La Borromeo impara dai suoi maestri, Santoro e Travaglio.

Con i loro pregi (almeno Travaglio ne ha) e i loro difetti.

T.

raflesia ha detto...

X Francesco Caroselli

"..Io sono un po preoccupato. Quando B è alle strette compie atti inaspettati..speriamo bene!.."

Secondo me B a breve si fara' buttare addosso un kamikaze di sinistra bombato fino ai denti davanti al tribunale proprio nel giorno in cui avra' deciso di presenziare ad uno dei suoi enne processi. Il kamikaze esploderà per sbaglio pochi metri dal B e B si salvera'. Seguira' un' apparizione della Madonna che in quell'occasione avranno visto solo le guardie del corpo e B stesso ma molti presenti ai mocrofoni del TG4 giureranno di averla intravista volare via sorrdiente...
Il vaticano parlera' di miracolo, a patto che il miracolato chiuda un occhio politico e mediatico sulle porcate pedofile di questi giorni e iniziera' a parlare di batificazione.
Il parito del "beato" vincerà le elezioni nella commozione di un intero paese. Emilio Fede scrivera' una preghiera in nome del beato B.
Il Crux, misogino a ragione, dichiarera' finalmente la sua omosessualità e passione sfrenata per il beato B.

E tutti vivranno felici e contenti nel paese del beato B.

nessuno ha detto...

Povero Cruciani.
Trattato peggio di Berlusconi.
Almeno contasse qualcosa!
Quelli di destra non lo prendono certo in considerazione.
Non mi risulta che ci sia qualcuno di destra che conti qualcosa che lo abbia mai citato. Come può avvenire qualche volta per Giuliano Ferrara.
E' proprio un senza peso.
Ma quelli della sinistra con gli avversari di nessuno spessore ci sguazzano.
Perchè, per quanto di minimo valore, li vogliono tutti dalla loro parte.
Per par condicio.

Authan ha detto...

Chissà se ti rendi conto, nessuno, che hai maltrattato Cruciani più tu con questo tuo commento ("almeno contasse qualcosa") che non tutti gli altri coi loro. Ah ah, povero Crux! Noi mosquitos siamo tutta la sua famiglia :-)

Clem ha detto...

Ssssst! Don't feed the troll!!

Bart: per quanto la situazione sia grave, il tono usato dalla Borromeo, di pancia, ricorda certi comizi estremistici pre-autogestione al liceo, e per questo secondo me toglie forza agli argomenti. Se vuoi, diventa più facile liquidarla come una giovane giornalista carrierista testa calda, spostando l'attenzione dai contenuti dell'intervista su di lei come persona e sul suo modo di parlare.

Authan ha detto...

Clem,
"nessuno" non è un troll, non è cioè uno che con intenti dolosi e per suo sciocco diletto vuole portare caos nel blog.

Poi, che di caos in effetti ne produca sul serio, è un altro paio di maniche. Ma non c'è cattiveria. Mica morde.

nessuno ha detto...

Aggiunta al mio precedente post.
L'accanimento contro Cruciani, come l'apprezzamento per la Borromeo - altra inconsistenza che probabilmente si farà come la Parietti e tante altre - è però il pretesto per attaccare i personaggi che di volta in volta vengono alla ribalta.
Nell'ultima occasione il bersaglio è Minzolini.
Cruciani non conta niente, ma togliere Minzolini dalla direzione dell'ammiraglia della Rai sotto elezioni, quello sì che sarebbe un bel colpo.
Non dico dei bloggisti dell'antizanzara, ma per tutta la sinistra.
E allora, dagli all'untore Cruciani.

Bart27 ha sentenziato: "Mi esprimo così per sottolineare come quell'episodio sia ormai uno spartiacque."
Quell'episodio è il famoso "assolto" invece che "prescritto" del TG delle 13,30 di quel giorno, rientrato rivisto e corretto nel TG delle 20 di quello stesso giorno.
Apriti cielo!
Minzolini lasci il TG1. E' colpevole, deve lasciare.

Io non so che mestiere faccia Bart27.
Mi auguro che, lavorando, non sbagli mai una sola volta.
Ma se, Dio non voglia, lavorando dovesse sbagliare una volta, che non trovi un giudice del suo operato sul lavoro tanto intransigente come Bart27.

bart27 ha detto...

@ Clem

"direttore, perché ha mentito a milioni di persone dicendo che l'avvocato David Mills è stato assolto quando invece era stato prescritto?"

è la prima domanda della Borromeo

non ci vedo nessuno estremismo, ci vedo una domanda stragiusta e secca, che rende, per me, dettagli secondari tutto il resto.

"Non le sembra eccessivo paragonarsi ad Amendola?"

ultima domanda della Borromeo, stragiusta e secca, dov'è l'estremismo?

(Giovanni Amendola, morì nel 1926 per le manganellate degli squadristi fascisti, estremista pure lui?)
.

nessuno ha detto...

Ad Authan

E che? Cruciani è forse mio parente?

bart27 ha detto...

@ nessuno

chi sbaglia paga

è capitato a me

capita a tanti

ma non a tutti

-

nessuno ha detto...

a Bart27

L'Amendola ricordato dalla Borromeo non credo sia il Giovanni citato da te ma Giorgio Amendola, alto dirigente comunista (1907-1980) alla cui linea aderì, mi sembra di ricordare, l'attuale presidente della Repubblica Giorgio Napolitano).

Francesca ha detto...

Bart27 tutta la vita!

ti straquoto e sono davvero indignata (non solo per 30 secondi come quando.....) per tutto questo rispetto dovuto a chi di rispetto per la coscienza e l'intelligenza della gente non ce l'ha!
Menzognini ieri fuori dal palazzo di Giustizia ha telefonato a Palazzo Chigi per rivelare quanto non avrebbe dovuto degli interrogatori!


@ nessuno

il paragone Borromeo/Parietti è davvero improponibile!
Ne sentiremo parlare a lungo della contessina se continua cosi!

bart27 ha detto...

@ nessuno

Minzolini: "Qualcuno vorrebbe un direttore muto e sordo che se non sta al gioco deve essere cacciato a pedate, un linguaggio che Mussolini uso' con Giovanni Amendola. C'e' chi vuole un direttore dimezzato, ma io non lo saro' mai".

queste parole di Minzolini gridano vendetta

infine:
http://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Amendola
.

Clem ha detto...

@ Bart: io ho infatti parlato dell'ultima parte dell'intervista. Adesso non ho voglia di cercarla di nuovo e citarla passo passo, ma diciamo da quando dice "Si rende conto di essere l'emblema della scarsa libertà di stampa in Italia" o simili.

nessuno ha detto...

a Francesca
a proposito di Borromeo-Parietti
Ho imparato da voi a catalogare, vedi Menzognini, Scodinzolini et similia.

Negli anni sessanta c'era un primario ortopedico emiliano venuto in contrasto con il suo aiuto tarantino. Il primario minacciò l'aiuto: "Io ti licenzio".
L'aiuto rispose al primario: "Tu licenzi a mmè, io licenzio a ttè".
E restarono al loro posto tutti e due.

Clem ha detto...

Authan: tecnicamente hai ragione, è solo una persona anziana amareggiata dalla vita d'esilio e di oppressione comunista che ha vissuto.
Ma l'effetto che ha con i suoi "interventi" è lo stess :)
Dimenticavo: apolide e apolitico.

nessuno ha detto...

A Bart27
Quella citazione di Mussolini da parte di Minzolini mi era sfuggita.

Quindi hai ragione tu. Non era Giorgio ma Giovanni Amendola, quello del 26.

Francesca ha detto...

OT

la Moratti non andrà sabato alla manifestazione della libertà.
Ha altri impegni.
Forse deve seguire la vicenda dei derivati (100 milioni) del Comune di Milano con 4 banche coinvolte (Report con la Gaba l'aveva detto neh che chi tocca i fili muore!)

Dopo i proclami dell'Umberto da Giussano dell'altro ieri, quando da Besozzo (VA) ha dichiarato che si sarebbe unito al cavaliere di Hardcore, ho immaginato che come fa la CGIL Camera del Lavoro di Varese per gli scioperi, anche i padani avrebbero organizzato i pullman per i padani pronti a partire in massa dietro al loro leader.

Ho telefonato, reprimendo i conati di vomito, a qualche sede provincialequi intorno e a quella cittadina della LN per chiedere "A che ora si parte? Dov'è il ritrovo? A che ora si rientra?"

Zero assoluto.
Nessuno sa niente, non si va da nessuna parte!

Francesca ha detto...

@ nessuno

hai ragione, è giusto non storpiare i nomi propri per farne degli epiteti offensivi.

Ci sono sostantivi che soddisfano alla bisogna: SERVO & ZERBINO

nessuno ha detto...

A Clem
"è solo una persona anziana amareggiata dalla vita d'esilio e di oppressione comunista che ha vissuto.
Ma l'effetto che ha con i suoi "interventi" è lo stess :)
Dimenticavo: apolide e apolitico."

Bravo Clem, è proprio il mio ritratto.
"Ma l'effetto che ha con i suoi interventi è lo stess".
Volevi scrivere "stress"?
Se sì, stress di chi?
di me che li faccio o di chi li legge?

In ogni caso, per quel che mi riguarda devo stare molto attento a non entrare nella sindrome da intossicazione di internet (facebook, antizanzara e simili)
Al TG di oggi hanno detto che alle Molinette di Torino è stato aperto un reparto speciale per disintossicare gli affetti da questa sindrome che stanno rapidamente aumentando.
E qui non c'è da scherzare con l'età, perché colpisce tutti.

PaoloVE ha detto...

@ francesco.caroselli:

sinora, quando è stato messo alle strette, SB ha sempre alzato i toni della polemica e dello scontro (contribuendo massimamente a generare l'antiberlusconismo che tanto disturba Cruciani) e, all'ultimo minuto, promesso un taglio alle tasse, al bollo auto, all'ici, alle tariife delle escort, oppure un condono ediolizio, fiscale,...

Non credo che si scosterà dal consueto programma: squadra che vince non si cambia.
E poi, che ci volete fare l'uomo è fatto così, come dice Cruciani (Crux: questa è una scusa che giustifica tutti -SB, Authan, me, te, Pacciani, ...- e quindi non giustifica nessuno per alcunchè. E' solo coi matti che si deve aver pazienza...).

@ Raflesia:
"Il Crux, misogino a ragione, dichiarera' finalmente la sua omosessualità e passione sfrenata per il beato B." Mi immagino le sfuriate di gelosia di Bondi! Straccerà tutte le sue poesie! scene da film di Almodovar :-0

@ Bart27:
Amendola fu un esempio di schiena dritta contro l'oppressione della dittatura. Proprio come si sente il "direttorissimo", oppresso dalla tetra cappa dell'oscurantismo dei liberticidi collettivisti odierni.

Saluti

Paolo

nessuno ha detto...

Ancora a Clem
Torno sul ritratto che hai disegnato di me.

Ma sai che è proprio spaccato?

"è solo una persona anziana amareggiata dalla vita d'esilio e di oppressione comunista che ha vissuto.
Ma l'effetto che ha con i suoi "interventi" è lo stess :)

1° E' indubitabile che io sia una persona anziana (che non so se tutti i giovani ci arrivano ad esserlo, ma se gli va bene lo diventano tutti. La giovinezza è una maattia della quale si guarisce giorno dopo giorno).

2° Ed è altrettanto indubitabile che io sia una persona anziana amareggiata dalla vita d'esilio (perfetto) vissuta in una città emiliana oppressa dal comunismo di Bologna (perfetto), mica vissuta in una città della Grande Democrazia Americana come ad altri è capitato per grande fortuna oltre che per abilità e capacità.

C'è di buono che finora sono sopravvissuto.

Fino a quando? Chissà!

raflesia ha detto...

X Nessuno

OT da mori':
Ma scusa non avevi detto di aver poco piu di 50 anni? E per te questo e' "anziano"?

PaoloVE ha detto...

TOTO ZANZARA:

http://tinyurl.com/prospero-free

In fondo, per semplicità, possiamo dire che è stato dichiarato innocente, no? e quindi è vero che la tangentopoli milanese è finta, giusto?

Ciapa su el camel e a ca'...

Mi sa che non ci azzecco sul toto zanzara, però se mi legge Minzolini mi assume come consulente :-)

Saluti

Paolissimo

nessuno ha detto...

a refkesia

Io ho detto di avere 50 anni?
Quando?
Magari fosse.

Pensa che Authan, siccome avevo detto di essere stato figlio della lupa, me ne ha attribuito circa cento di anni. Secondo me Authan non sa fare i conti nemmeno con la calcolatrice.

Non ho circa cento anni, ancora no.
Ma nemmeno 50. In questo caso Sarei coetaneo con tanti di voi.
Magari! dico per me, non per voi.

Ciao.

nessuno ha detto...

A Clem
Di Google, l'algoritmo apolide ed apolitico-
Sui giornali italiani notizia in data 17/03/2010:
"Le telecamere di Google fuori dalle strade di Gomorra, Scampi e Secondigliano" perché non gradite e pertanto prive dell'autorizzazione a registrare i dati da introdurre sul motore di ricerca.
Dove si dimostra che quello che viene inserito nel sullodato motore, proviene da qualche parte con il permesso o l'autorizzazione di qualcuno.
Una volta autorizzate ed inserite, le notizie nel motore di ricerca seguiranno le regole dell'algoritmo apparentemente apolide ed apolitico.

Lo deduce uno che di internet non ne capisce un tubo, ma pensa di sapere un po' di come gira il mondo.

francesco.caroselli ha detto...

questo è l'artivolo di Scalfari che nel commento precedente ho dimenticato.
(Grazie Clem della segnalazione)

Mi fa molto piacere capire che a Tommaso (forba) santoro non ha nessun pregio.
ottimo

@ nessuno
Minzolini non è colpevole di aver sbagliato.
Sbagliare significa fare una cantonata. Un errore non voluto.
Minzolini a parte la questione di Mills assolto/prescritto, ha fatto 5 editoriali e non ce n'era uno che non sembrasse scritto da un portavoce del PDL.
Certo si poteva pensare che esprimesse le sue opinioni, ma ora sappiamo che non è cosi!
Ora sappiamo che gli editoriali erano una chiara richiesta di B
Minzolini è colpevole di aver parlato come direttore del TG1 ma in realtà era una finta.
Minzolini il pupazzo e B il ventriloquo.


PS-Ultime notizie dall'antimafia. Buone nuove sul processo Borsellino.
Forse riusciranno a dimostrare che è una strage di stato. Qualcuno segue le vicende?

Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene.

Paolo Borsellino

Michele Reccanello ha detto...

Buonasera a tutti,

Dopo un giornata in cui nella mia zona la connessione internet non funzionante (il che visto i tempi mi ha quasi fatto pensare ad un colpo di stato) un paio dicommenti.
Il primo alla cosidetta libertà che, a detta di Crux, in Italia c'è e ribadito anche stasera. Anche secondo me c'è anche se azzopata (e quindi non c'è). Al di là delle sulle smanie del genio di tappare il becco agli scomodi, ho cercato su wikipedia la biografia su Santalmassi, da me apprezzato commentatore in "lettere a radio24". Cito:

"Nel 1999 passa a Radio 24, dove conduce le trasmissioni Viva Voce (talk show politico) ed Hellzapoppin'. Nella puntata del 22 marzo 2002 di Viva Voce, l'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga critica pesantemente Antonio D'Amato, allora presidente della Confindustria (proprietaria della radio). Per questo motivo, nel 2003 viene allontanato dalla radio."

e anche:
"Durante la trasmissione del 05 Aprile 2006 è protagonista di un litigio in diretta con Giulio Tremonti. Successivamente a questo verrà rimosso dalla conduzione del programma."
Meno male che siamo in democrazia!

il secondo prendendo spunto da questo argomento:
"Io non so che mestiere faccia Bart27.
Mi auguro che, lavorando, non sbagli mai una sola volta."


Io posso permettermi di non saper distinguere la differenza tra prescrizione e assoluzione, non certo un Minzolini che vorrebbe essere un giornalista, oltretutto direttore del più importante TG. Per un chirurgo è la differenza che passe tra l'usare un bisturi o uno scalpello: Devi sapere cosa usare altrimenti...
Visto poi quello che è venuto fuori da Trani, con il direttorissimo che avvertiva Bonaiuti, mi sembra proprio che i dubbi sui suoi editoriali, svarioni, etc. siano abbastanza fugati.

P.S. X chi ha seguito Tetris, mi è piaciuto Travaglio, quando ha dichiarato la propria preferenza a Fini - non avevo dubbi che Travaglio, come anche Di Pietro sono uomini di destra - rispetto a D'Alema.
Telese ha sottolineato ironicamente la delusione del popolo di sinistra per questa dichiarazione. E magari Crux si fregherà le mani domani.

Caro Cruciani, non c'è niente di strano a essere di destra o sinistra l'importante è il rispetto di alcuni principi:
- Il rispetto della legge.
- Essere coerente con ciò che si fa e si dice.
- Si occupa una carica pubblica, perchè si rappresentano dei cittadini, e non per farci i propri affari.
Travaglio ha un modo di porsi che può dare fastidio, ma nei suoi interventi sottolinea proprio queste mancanze da parte della nostra classe dirigente. Per questo è un giornalista che mi piace.

Francesca ha detto...

Ciao Michele!

ho appreso che stai dalle parti di Livorno, dunque spero tu sia un fan della mia seconda squadra del cuore..... :-))
Peccato pero'... quest'anno va davvero maluccio....

Ho seguito Tetris e non mi aspettavo la presenza di Campi che è sempre molto gradevole.... chissà se lui va alla manifestazione di sabato con i 13 candidati 13 a salmodiare con SB dei tanti successi del governo in 22 mesi!
Carlo Rossella ci va! Lo ha detto alla Gruber e a Floris.... ha detto anche una marea di altre inutili fesserie facendo da megafono agli stessi deliri del cavaliere di Hardcore.

Tremonti.....
Ieri sera mi sono imbattuta su RAITRE in una diretta TV dal Parlamento mentre l'opposizione (Tabacci Casini Di Pietro Bersani) sciorinava in maniera precisa e puntuale tutte le promesse disattese e le mancate realizzazioni del governo del fare.
Tremonti veniva inquadrato impietosamente mentre con aria di sufficienza guardava ovunque, chiacchierava con il ministro La Rissa, ridacchiava, scriveva, scuoteva il capo....
Ho pensato.... mannaggia ma con tutte queste critiche chissà cosa replicherà!??
Faceva pena quando ha preso la parola per dire: "Abbiamo fatto.... magari non abbastanza.... avremmo potuto fare di piu'.... in 22 mesi ci sarà pur una cosa buona che abbiamo fatto..."

E tutto questo dopo esser rientrato dal vertice europeo dove non gliele hanno certo risparmiate le critiche!!

A casaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Francesca ha detto...

@ caroselli

fai bene a ripetere instancabilmente le parole di Borsellino.
Ricordo quando quelle stesse parole furono pronunciate da Ingroia, in risposta al ministro Angelino-Jolie Alfano che lo accusava di stare troppo spesso in TV e poco in ufficio a lavorare... malgrado i continui successi, di cui si ascrive i meriti UNICAMENTE il ministro dell'Interno, dovuti invece all'azione delle procure che portano avanti una lotta serrata contro la criminalità mafiosa, mentre sono sempre troppi i ministri FANTUTTONI che stanno davanti alle telecamere!

Ma davvero hai una concezione cosi negativa di Santoro?
Comunque se ti interessa stasera sarà special guest dalla Dandini!
E io non me lo perdo.

Battuta fenomenale di Vergassola:

"Trani: Silvio alla ricerca delle talpe..... si è stancato delle tope"!

ciao

ps: rivista a Tetris l'intervista della Borromeo a Scusa-Minzo non si puo' che dire: GRANDE DONNA!

Francesca ha detto...

E comunque Scusa-Minzo non è l'unico ad alterare la verità, con disinvoltura e aplom come si conviene ad un Direttorissimo!
Masi sostiene addirittura che la Rai resta leader negli ascolti, nonostante lo stop ai talk sulle tre reti del servizio pubblico, ma basta controllare i dati Auditel nei giorni in cui non sono andati in onda «Annozero» e «Ballarò» e ci si accorge che, il giovedì, Raidue è passata da una media del 14% a una del 9,3% di share e che, il martedì, Raitre è passata da una media dell’ 11,5% al 6,22% di share.

Urge intervisa della Borromeo a Masi!!

Francesca ha detto...

Che forza Masi! Proprio un grande manager aziendalista!
Il premier lo insulta dicendogli "ma che ca... ci state a fare tutti li?"
e lui risponde "beh... almeno Ruffini da RAI3 lo abbiamo cacciato!"

E adesso Ruffini fa causa all'azienda!

Spolpali Ruffini, fatti pagare per buono!

nessuno ha detto...

Ad Authan 17/03 h 15
Authan, ma di che nazionalità sei?
Perché parli sempre inglese?
Sei un immigrato?
Dici che non sono un "troll".
Sul vocabolario dice: = gigante.
Certo che non sono un gigante.
Comunque, è molto meglio se scrivi in italiano, anche nel caso tu fossi un immigrato.

Ciao

Michele Reccanello ha detto...

x Francesca
Sono originario di Tirrenia sul litorale di Pisa, attualmente vivo a Collesalvetti che è nell'entroterra Livornese.
Penso che tu tifi per il Livorno, mi chiedo perchè visto che presumo che tu sia del nord Italia. Io sarei sulla sponda opposta però è da un pò, per ragioni etiche che ho smesso di seguire il calcio.

Pensiero su Tremonti:

Se il centro-sinistra è il partito delle tasse - il balletto di Prodi sul bollo auto fu una cosa vergognosa e su quello (oltre che l'indulto) il C.S. si è giocato i voti che poi sono andati alla lega - Il centro-destra è il partito dei buchi di bilancio. Nonostante tutte le invenzioni di finanza creativa tremorti (mutuata da grillo) non ha mai cavato un ragno dal buco e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: siamo ritornati ai tempi pre-tangentopoli per quello che riguarda i conti pubblici. Gli unici che sono riusciti a combinare qualcosa sono stati Bersani e Visco anche se poi molte loro iniziative sono state annacquate.

Vorrei far presente che il debito pubblico è un debito sulle spalle di tutti i cittadini, e i debiti o si pagano o ci pignorano!

F®Ømß°£ ha detto...

@nessuno

esiste un gergo per ogni settore. Come te, anche io detesto gli anglismi fuori luogo, specialmente in azienda, dove gente immeritevole maschera la sua incompetenza e arroganza dietro parole di cui spesso ignora il significato letterale.

Tuttavia anche internet ha un suo gergo, e dal momento che si tratta di una comunità globale, in cui la lingua utilizzata per capirsi è l'inglese è normale che il suo gergo utilizzi parole inglesi.

Per cui troll in questo contesto ha un significato preciso e non esiste un corrispondente italiano soddisfacente e sintetico.

Troll in questo contesto è colui che si inserisce in una comunità, un forum o un blog con lo scopo di disturbare la conversazione.

Le traduzioni italiane in questo contesto tendono a essere ridicole o patetiche, vedi baco per bug

Cordialità

T.

Francesca ha detto...

@ Michele

mi chiedi perchè io tifi Livorno??
Anzitutto il colore della maglia che è vicino al quello della mia squadra no. 1!
E poi, hai mai visto come la tifoseria toscana accoglie i rossoneri allo stadio, con quali simpatici cori:

http://www.youtube.com/watch?v=5zn6WkgNyrg&feature=related

Francesca ha detto...

@ nessuno

Tommaso è davvero gentile e premuroso con le sue spiegazioni.
Io sono un po' come te.... anagraficamente lontana da questi ragazzi che maneggiano il linguaggio informatico come il sillabario dei nostri tempi.

Voglio contribuire anch'io tuttavia proprio con quelle terminologie che ho imparato qui, utili ed efficaci.

Ti sarà capitato di notare la sigla OT, o per esteso OFF TOPIC .... ecco semplicemente significa FUORI TEMA!

ciao!

francesco.caroselli ha detto...

Franceca assolutamente non ho una cattiva opinione di Santoro.
Anzi!
Io chiedevo a Tommaso (forba)
In merito aqueste parole:
La Borromeo impara dai suoi maestri, Santoro e Travaglio.

Con i loro pregi (almeno Travaglio ne ha) e i loro difetti.

T.


Ho solo rimarcato che per lui santoro non ne ha...
invece secondo me ne ha tanti, altrochè!

France, ma come mai sai sempre gli ospiti e delle trasmissooni della sera?
Chi è il tuo informatore?


Rossella va alla manifestazione PDL?
EBeh è stato uno dei predecessori di Minzolini... la dinastia dei direttori "equilibrati" è lunga...

Francesca ha detto...

@ CAROSELLI


ammmmmmooooooreeeeeeeeeeee!!

se ti riferisci a Tetris, basta andare sul sito de LA7 e digitare la data della puntata che ti interessa.

per Santoro invece lo so perchè lo ha detto ieri sera la Dandini.

ciao

francesco.caroselli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nessuno ha detto...

A Forma (Tommaso)
"Troll in questo contesto è colui che si inserisce in una comunità, un forum o un blog con lo scopo di disturbare la conversazione."

Ah sì?
Mi sono riletto "Il manifesto di questo blog" dove si dice che il blog stesso deve ruotare intorno alla trasmissione "La zanzara", non parla di "comunità" o di setta.

Io disturbo?

Certo, lo so.

Perché sono l'unico di destra in un covo di sinistri. :-)))

Francesca ha detto...

@ F®Ømß°£

il tuo nick, fatto di lettere e simboli, è assai curioso e un po' enigmatico.
Da tempo mi riprometteo di chiederti il suo significato, rispettosamente e pacatamente, se lo puoi/vuoi svelare!

Ma non ce la faccio piu' a vedere Caroselli&Nessuno che lo storpiano in "forma"!


ciao Tommaso!

qualcuno ha detto...

Qualche informazione in più sul concetto di troll può essere trovata su Wikipedia in italiano o in inglese (la voce in inglese è sicuramente scritta meglio).

Non mi sembra comunque che Authan usi anglismi a sproposito, ogni ambito ha almeno un minimo di gergo linguistico proprio che, se non esasperato, rende più facile la comunicazione.


Ciao, qualcuno (non degno di essere nessuno). ;)

PaoloVE ha detto...

@ Francesca:

ieri barisoni ha passato alcuni stralci dello scontro Bersani Tremonti (grazie della segnalazione) e sono così riuscito a sentire quanto riportavi: in realtà il confronto è stato ancora più impietoso di quanto immaginassi, perchè Bersani citava puntualmente una mezza dozzina di situazioni ed il loro costo che assommava ad alcune decine di miliardi di €, Tremonti ha parlato genericamente e senza senza cifre, ed il pezzo forte è stato proprio il pezzo "Abbiamo fatto.... magari non abbastanza.... avremmo potuto fare di piu'.... in 22 mesi ci sarà pur una cosa buona che abbiamo fatto...".
Veramente desolante.

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

Caro Paolo, sono sempre felice che le mie segnalazioni vengano raccolte da qualcuno ...ehm... poi quando a farlo è un Ente cosi Autorevole quale sei tu.... sono davvero lusingata!

Ora dunque mi permetto di continuare ed è davvero qualcosa di pregevole!

Sempre di Radio24 si tratta che io ascolto moltissimo, ieri sera sentivo la replica della trasmissione di Giannino del mattino e agli ultimi 5 minuti non potevo credere alle mie orecchie!
Un discorso pulito, lineare ed onesto di critica vibrante, ma da elettore moderato del centro destra quale ritiene di essere appunto il barbuto Oscar.
Il tema era quello dell'astensionismo e dei disperati appelli al voto lanciati dal cavaliere ai suoi, in studio ospiti Latorre (guarda caso citatissimo anche da te) e il mio odiatissimo Quagliariello.

Qui il file audio che ti prego davvero di trovare 5 minuti di tempo per ascoltare, dal minuto 55 al minuto 60!

http://www.radio24.ilsole24ore.com/popup/player.php?filename=Thu09.mp3&archivio=1

Poi mi dirai se ho fatto bene a mandartelo!!

ciao!
F.

Francesca ha detto...

Anche questo è specialmente per PaoloVE, ma anche per tutti gli uomini di buona volontà!

In una piega spazio temporale di Radio 24 si annida L'Italia in controluce che ospita per un quarto d'ora (alle 6.30 e alle 13.30) storie, personaggi, tendenze del nostro paese attraverso percorsi che escono dalla gabbia dei notiziari. Storie esemplari, come il registro dei donatori di midollo all'ospedale Gaslini di Genova che ha salvato finora 700 vite, con la testimonianza del medico che volle conoscere la signora del Texas che a 15 anni gli donò il midollo. Tra le tendenze si segnalano il «coworking», quando un lavoratore autonomo affitta una scrivania per sfuggire alla solitudine del lavorare in casa, o l'estendersi inarrestabile delle mense biologiche. In certi casi, nell'ansia di dire tutto in poco tempo, si finisce per sommergere l'ascoltatore di numeri e percentuali. I curatori sono Alessio Maurizi e Daniele Bianchessi (autore di Passione reporter); sono autonomi tanto da permettersi anche la contro informazione, indagando sulle vere cause delle frane a Messina. O, con Massimo Carlotto, parlando della malavita nel Nord Est, dei cartelli affittasi scritti anche in ideogrammi cinesi, (279 aree industriali, un chilo di cocaina al giorno per la sola Padova). La spiegazione è una sola: reportage, una parola sconosciuta in molte redazioni

Authan ha detto...

Francesca! Anche se ti rivolgevi a Paolo, sono corso anch'io ad ascoltare il frammento di Giannino. Semplicemente straordinario. Grazie.

"PRI-VA-TI!!!" :-)))

Quasi quasi ritaglio il frammento audio e ne do' maggiore evidenza. Vediamo se ho tempo.

Francesca ha detto...

bravo Authan!
e soprattutto invita il tuo AMICONE Cruciani ad ascoltarselo!!