mercoledì 27 gennaio 2010

Se questo è un uomo

[Il post di oggi è di Paolo]

Buongiorno.

Non so se si tratti di incoerenza intenzionale o involontaria, ma ieri sera sono stato molto infastidito dal sentire Giuseppe Cruciani che chiosava l'intervista a Giuseppe Bortolussi, candidato governatore per il Partito Democratico senza speranze in Veneto, sottolineandone la pragmaticità come se fosse qualcosa di introvabile a sinistra, e basando questa constatazione sulle differenze tra le posizioni di Bortolussi e quello più "ortodosse" del PD (ad esempio sullo scudo fiscale, cui Bortolussi riconosce una valenza positiva).

Mi ha infastidito perché questo trattamento arriva dopo che analoghe attestazioni di stima per gli stessi motivi sono già arrivate in trasmissione a Renzi, Zanonato, Chiamparino, Bersani, ed altri esponenti di sinistra che ora non ricordo, e che cominciano ad essere un po' troppo numerosi per essere considerate "mosche bianche" tra i massimalisti teorici, come invece vengono sempre presentate.

Mi ha infastidito ancor di più perché questo genere di considerazioni viene avanzato dalla stessa persona, Cruciani, che, con il massimo dell'incoerenza, loda sperticatamente il meno pragmatico dei nostri ministri, e cioè Renato Brunetta, che delle cosiddette provocazioni inconcludenti (è stato lui stesso, Brunetta, ad osservare in questi giorni che l'inefficienza della PA dipende principalmente dai dirigenti – cosa che i miei due neuroni al fulmicotone avevano detto con qualche anno di anticipo su un quasi nobel, immaginate un po' che fior fior di intellettuale radical chock devo essere-) ha fatto la cifra distintiva.

[Battuta: sembra che il ministro Brunetta abbia dichiarato che, da quando si è candidato sindaco a Venezia l'alta marea si sia ridotta del 43% per l'effetto annuncio e che le pantegane per male possono andarsene a morire ammazzate se non ci credono.]

Mi ha infastidito infine perché ad accompagnare il tutto c'è stata la sottolineatura dell'oltranzismo di sinistra cercato con il più loffio ritorno di Radio Londra, in cui il conduttore non ha trovato di meglio che inserire una Margherita Hack (personaggio spesso sopra le righe nel suo antiberlusconismo) rimasta invece sicuramente entro i binari di una forte critica a Berlusconi, e non certo degenerata in folklore o ferocia.

Praticamente minimizator (copyright peppecrusciani) alla massima potenza da una parte e tappeti rossi dall'altra. A prescindere…

Il mio ragionamento mi porta quindi ancora una volta a temere malafede e scarsa onestà intellettuale di Cruciani in materia politica: che la sua posizione sia filo governativa è più che lecito ed altrettanto evidente, che la sostenga in trasmissione in maniera preconcetta ed acritica non testimonia però a favore della sua trasparenza.

Saluti

Paolo

P.S. Oggi è il Giorno della Memoria, per cui aggiungerei una poesia dello scrittore la cui opera mi ha segnato in assoluto di più: Primo Levi. Se non ne avete già avuto occasione vi invito a leggere il libro che ne porta lo stesso titolo.

Se questo è un uomo

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per un pezzo di pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.


E, perché non si pensi che cose simili in fondo non ci abbiano mai visti davvero responsabili, cito a memoria San Sabba, Monigo, Gonars, Bolzano, Arbe (adesso Rab), Fossoli, campi di concentramento e lager italiani. E, perché non si possa dire che non si sapeva, il nome di due giusti: Giorgio Perlasca e Giovanni Palatucci, che sapevano e agirono.

38 commenti:

francesco.caroselli ha detto...

Nella puntata di ieri si sono toccati fondamentalmente due temi: Del Bono e Moggi.
Vediamo come. Nelle intenzioni crucianesche La Zanzara dovrebbe somigliare alle “Iene” di Italia1, un bilanciato mix di cazzate spassose e servizi impegnati e seri.
I servizi divertenti sono funzionali per mantenere vigili gli spettatori, e servizi “ostici”i li fanno pensare. Non per niente anch’io considero “le Iene” uno dei migliori prodotti TV.
Ad esempio vediamo di cosa hanno trattato le Iene nell’ultima puntata:
-Donne sfregiate con l’acido perché rifiutano il corteggiamento (Bangladesh)
-Lucci alla prima della Scala
-Prostituzione minorile
-battute volgari ma ridicole su un concorso gay (vietato in Cina) I partcecipanti? Molto famosi. Sihlosuchi Sinhamicko e Lhano Mifuhma.
-Il GIP anticamorra abbandonato dal Governo
Insomma il solito buon mix che rende godibile e piacevole il programma.
Cruciani cerca di fare la stessa cosa, ma non ha ben capito che le vaccate (di irresistibile ilarità) e i servizi impegnati sono sempre ben distinti. Non si può trasformare tutto in risata e cabaret, altrimenti diventa un pastrocchio non ridicolo e non giornalisticamente attendibile.
Partiamo dalla questione Del Bono. Stranamente il Crux si è scoperto assai su questo tema (e finalmente!).
Cruciani sembra particolarmente indispettito e sospettoso poichè inizialmente il Sindaco di Bologna aveva detto – non mi dimetto nemmeno se rinviato a giudizio - per poi invece ha ritrattato annunciando le dimissioni.
Secondo Cruciani questo atteggiamento è ipocrita e dettato solo da logiche politiche. Insomma per lui Del Bono doveva continuare per la sua strada, e il cambia di rotta repentino è da attribuire a Prodi ed Errani che avrebbero chiacchierato con il buon Del Bono riuscendo a farlo ritornare sui suoi passi.
Secondo la Lettura crucianesca “Certa sinistra” che si sente diversa, se non superiore, a B avrebbe costretto il Sindaco alle dimissioni.
Crucià…. io ti dico: “Embé? Che c’è di strano? Che c’è di sbagliato?”
Certi valori, rispetto dei ruoli dei poteri dello stato e delle istituzioni che si rappresenta, possono anche non essere spontanei e insite nell’animo di Del Bono, l’importante è che questi valori siano ben presenti e radicati nel partito, non c’è niente dimale o anormale,ANZI!
Se la sinistra predica “rettitudine morale” e in seconda battuta se beccati si difendono “nel” processo, e non “dal” processo, non c’è niente di strano, significa soltanto essere coerenti.
Ma questo atteggiamento, purtroppo, non è della sinistra tutta, e no. Ma solo di “certa sinistra”. Del Bono è uomo di Prodi. Prodi durante la sua ultima presidenza del consiglio è stato sfiorato dalle indagini di De Magistris e ad un certo punto si parlava con molta insistenza di una sua iscrizione nel registro degli indagati. Vi ricordate come ha risposto Prodi quando un giornalista gli ha chiesto chiarimenti e un pensiero su questa ipotesi? – “Ho piena fiducia nella Magistratura” –
E si, Prodi fa proprio parte di una certa sinistra…
-------------fine prima parte

francesco.caroselli ha detto...

------------------
seonda parte
La stesa sinistra che dice, parole di Vendola, “ho bisogno del mio avversario per definirsi”. Mi pare un messaggio chiaro. “Noi siamo diversi.”
E c’è un personaggio che lega gli ultimi pallini di Cruciani – l’affaire Puglia e l’affaire Del Bono – è il Lidèr Maximo D’Alema.
Caro Crux visto che ce l’hai con la sinistra che predica bene e razzola male perché non te la pigli un po con D’Alema?
Caspita, quello li ha una tangente prescritta e soprattutto abbiamo tutti ancora nelle orecchie le intercettazioni della Unipol! Cosa deve fare piu un segretario di partito per farsi scaricare? (OOPS dimenticavo che Massimo comanda il partito senza neanche esserne il segretario)
E poi D’Alema, senza considerare le marachelle compiute per interesse personale, nella sua carriera ha fatto solo disastri, non ultima la risoluzione del nodo pugliese. Le ultime primarie in questa regione, con il risultato “bulgaro” in favore di Vendola, mi sembrano piu che altro una sorta di referendum su D’Alema e il suo modo di far politica (vi ricordate l’intercettazione Unipol quando prometteva a Bonsignore eurodeputato UDC- che combinazione! – un tavolo politico a latere? In cambio chiedeva un appggio per la scalata alla BNL – reati: aggiotaggio, OPA illegale etc…reati contro il libero mercato),… ma forse sono io che mi spingo troppo oltre.
Moggi.
Certo che l’idea di annunciare che avrebbe avuto ospite in trasmissione Moggi è stata la piu grande genialata radiofonica dell’anno. Io personalmente non ho piu staccato l’orecchio dalla radio.
Ma caro Cruciani cosa hai intenzione di fare? Scherzarci amichevolmente a far bisboccia… oppure vuoi prenderlo per il culo e metterlo alle strette ,magari facendogli riascoltare le sue famose intercettazioni?
Sai le Iene cosa farebbero ……vero?
Cmq quest’idea di chiamare Moggi mi pare malsana e parla al lato piu oscuro delle persone, in un qualche modo mi ricorda l’intervista di Bonolis a Renato Bilancia. Ascoltiamo il “mostro”…
PS- Cuffaro è stato condannato in secondo grado per associazione mafiosa. Ne vogliamo parlare? Come possiamo evitare di avere Governatori di regione, senatori e consiglieri in commissione di vigilanza RAI (tutte cariche ricoperte da Cuffaro) che se la intendono con Cosa Nostra? Come possiamo evitarlo? Come possiamo difenderci?
Parlandone, divulgando, svelando e smascherando. Creando una coscienza sociale.
Certo,lo so che la battaglia per la riaperture delle case chiuse fa piu audience…

PS-scuse a Nessuno

nessuno ha detto...

Stamattina ho inserito questa nota in un post sugli argomenti di ieri.

La rimetto anche tra i post odierni.
Oggi è il Giorno della Memoria che ricorda lo sterminio degli ebrei.
Anch'io avevo amichetti ed amichette che nel luglio 1944 quando avevano 9, 10, 11 anni sono stati prelevati da casa e mandati a morire ad Aushwitz o a Buchenwald.
Propongo di dedicare a loro in questo giorno un brevissimo pensiero, un attimo soltanto, ed una preghiera.

Francesca ha detto...

"Meditate che questo è stato"

basterebbe da sola questa frase a contenere tutto il significato di questo Memory Day.

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

letto e riletto il post.... mi sorge il tremendo dubbio che ieri tu non abbia ascoltato Brunetta a Focus Economia.

Il ministro, al cospetto dell'ammutolito Barisoni, sperticava i suoi successi che, grazie ad un impegno personale instancabile, "hanno portato a ridurre del 40% l'assenteismo e a realizzare la piu' grossa operazione-trasparenza mai attuata nella PA grazie alla pubblicazione dei curricula dei dirigenti".

Poi la sua personalissima soluzione per il problema dei giovani, in appoggio agli altri ministri competenti per materia (Meloni, Sacconi, Tremonti).

Ecco il breve clip audio di ieri:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/popup/player.php?filename=promo-focus260110.mp3

PaoloVE ha detto...

@ francesca:

in effetti non ho avuto modo di sentire l'intervista di ieri.
Mi secca invece di non riuscire a trovare alcun riferimento di quanto dicevo relativamente alla delusione del ministro.. che me lo sia sognato? Eppure un Brunetta che fa autocritica è una notizia che dovrebbe far rumore.... non so che dirti...

Piuttosto, qualcuno è in grado di trovare in rete l'articolo di Travaglio su Cruciani o riportarlo? io non ci sono riuscito ed ero un po' curioso...

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

@ PaoloVE

a pag. 19 (l'ultima) de IL FATTO QUOTIDIANO di oggi, non è un articolo, ma nella rubrica delle lettere al giornale.
Cruciani scrive e Travaglio gli risponde!
Io ho il cartaceo e potrei mandarti un PDF all'e-mail se vuoi.

ciao

bart27 ha detto...

.
consiglio di ascoltare

questa bellissima intervista

a Primo Levi:


http://www.youtube.com/watch?v=1tffs51lj14


...purtroppo anche attuale

.

Pablhoney ha detto...

@ PaoloVE

Ciao Paolo,
se vuoi io sono abbonato al Fatto e posso mandarti in mail copia di quello di oggi... magari ti piace e ti vien voglia di abbonarti!

Fammi sapere se ti serve. Ciao!

francesco.caroselli ha detto...

io sul razzismo e la giornata della memoria non ho molto da dire
solo che mi sembra inconcepibile una cosa del genere...

come è potuto succedre?
Non lo so.

Ma anche ora c'è tanta gente che soffre, muore e grida disperata..... e noi non muoviamo un dito.... (noi come nazione non come singoli)
Ora lo sappiamo tutti ma pare che sia difficile trovare una soluzione.

Se posso consigliare un video divertente per ragionare sul razzismo eccolo qui
http://www.megavideo.com/?v=DCZYU48I

Pensate ora stan con il simbolo padano piuttosto che la bandiera americana.

PS- in tema di memoria ri-linko per l'ennesima volta il video di "doppio gioco" un documentario sull'inchiesta che a portato alla condanna di Cuffaro (e tanti altri poliziotti e imprenditori etc..) per concorso esterno in associazione mafiosa.


E' il primo di 10 video in cui è stato suddiviso il video.
L'inchiesta è staata condotta da Roberto Scarpinato e ci è immischiato anche Genchi (è stato lui a fare i rscontri incrociati sulle schede SIM - le intercettazioni invece non erano di sua competenza)
Mettetevi comodi perchè sentirete e VEDRETE le immagini e gli audio ORIGINALI di Cuffaro & Co. che delinquono e aiutono Cosa Nostra.

PPS_ in astratto Brunetta fa dei discorsi anche condivisibili ma quando arriva alle conclusioni... beh neanche lui sa che dire!

francesco.caroselli ha detto...

ecco il link di Doppio Gioco:
http://www.youtube.com/watch?v=COizazP9Cm0

PaoloVE ha detto...

@ francesca & pablhoney:

sono appena stato erudito (erotto? :-) ) sull'argomento.

Comunque mille grazie ad entrambe.

Ogni tanto leggo anch'io il mattinale delle Procure, per alcuni aspetti mi piace.

Saluti

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

Questo lo dovete proprio vedere:
http://www.youtube.com/watch?v=ifRQtD10Dqs

è blasfemo ricordare tutti gli insulti del presidente?
Il leader del partito dell'amore?

PS- non so se apprezzate i video che linko. Voi postate sempre articoli di giornali.. mi sento il fratello ritardato....


PPS-Ma D'Alema al Copasir ne vogliamo parlare?
Io non mi sento affatto sicuro.
D'Alema è il peggio della cultura comunista.
Riesce a stare al potere nel PD nonostante l'odio profondo di quasi tutti gli elettori del PD.
Se si presentasse alle primarie verrebbe spazzato via persino dalla Serracchiani.
A chi dobbiamo questa longevità di D'Alema?
Al centro-destra che con Berlusconi ha sempre indicato Massimo come il migliore leader della sinistra. SOB
Adesso infatti è stato eletto al copasir con anche i voti della destra.
Ecco cosa porta il berlusconismo...anche al dalemismo!

nessuno ha detto...

A Paolo Ve
Provocazione.
Bello! "Il giornale delle Procure"
Ma, in che senszo? (sic, alla maniera di Carlo Verdone giovane).
Nel senso che sono le Procure ad utilizzarlo come giornale di Partito e per le operazioni di (sic) magistratura o nel senso che è il megafono delle Procure? O in un altro senso ancora?

Francesca ha detto...

....boh.... io sapevo che si dice "rendere edotto" per intendere informare qualcuno....

ci manca un Umberto Eco qui dentro!

Francesca ha detto...

@ nessuno

ma come? informato come sei..... non sai che il copyright "Mattinale delle Procure" appartiene al piduista Cicchitto?

Francesca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nessuno ha detto...

A Paolo Ve
Chiedo scusa. Nel post precedente ho scritto "giornale delle Procure" invece che "mattinale delle Procure" come lo indichi tu.

nessuno ha detto...

a Francesca.

No, non lo sapevo. Ma allora è ancora più bello!
Pensa, se non ci fossi tu a edurirmi, a duerirmi, erompermi, rendermi erotto, erudirmi o rendermi edotto, cosa sarebbe di me?

Authan ha detto...

nessuno,
per favore, sforzati di non essere provocatorio e canzonatorio nei tuoi commenti. Senza guardarsi in faccia certe ironie possono essere malgiudicate. Se io fossi francesca troverei offensivo questo tuo ultimo commento.

Thanks,
authan

Viola ha detto...

@PaoloVE

prova a vedere se riesci ad accedere all'articolo (Diritto di replica) a questo link:
http://digital.olivesoftware.com/Olive/ODE/IlFatto/Default.aspx?href=ILFT%2F2010%2F01%2F27&pageno=19&view=document

Viola ha detto...

..il link termina con la parola

document


ciao, Viola

nessuno ha detto...

Ad Authan

Non era assolutamente essere offensivo o ironico o provocatorio. Era solo un gioco di parole da balbuziente (l'ho visto fare a Eduardo De Filippo in "Natale in casa Cupiello" in cui incespica nella parola: "ci riuniamo" per risolverla infine con: "ci troviamo insieme, ci ritroviamo") che seguiva due precedenti post.
Uno di Paolove a Francesca delle 15,33: "sono stato appena erudito (erotto?)".
L'altro di Francesca a Paolove delle 15,57 in cui lei rispondeva: "sapevo che si dice rendere edotto".
Io semplicemente ho continuato il gioco di parole.
Come è facile essere fraintesi (probabilmente quando non si sa usare bene la parola scritta o parlata)! Verrebbe quasi da compatire anche Cruciani il cui mestiere, appunto, è la parola.
Cordiaòmente

Authan ha detto...

Nessuno,
su internet e' frequente fraintendere, scrivere "bene" in rete e' quasi un'arte (che io non padroneggio molto bene, per capirsi).

Se ti rivolgi a qualcuno con cui non hai confidenza, o che addirittura non consideri "nemmeno un conoscente", a scanso di equivoci usa le faccine per segnalare quando sei ironico.

Faccina: :-)

Ciao!
authan

nessuno ha detto...

ad Authan.
Caro Authan, Su Internet sarà pure difficile scrivere. Ma a quale mia frase ironica ti riferisci?. Vuoi per favore segnalarmela per non continuare a parlare per imprecisati riferimenti (non mi ricordo come dice Dante)? Io sono ospite in questo blog e mi son sentito dire VERGOGNATI come il Berlusca che si rivolge ai suoi avversari con VERGOGNE, VERGOGNA, VERGOGNA (lo stesso giorno si è preso in faccia la statuetta) e poi mi dicono che "non ci vuol tanto per capire". Probabilmente hanno ragione. Non sono capace di capire. Per favore, illuminami.

nessuno ha detto...

Ad Authan
E poi io le faccine non le so usare

nessuno ha detto...

Ad Authan
E poi io le faccine non le so usare

Jeeves ha detto...

Sulla Polemica Cruciani Travaglio e le case di Mastella

ilfatto
Domenica 24 gennaio 2010

Radio 24, “La zanzara” impazzita e le case di Mastella

Gli entomologi sono in subbuglio per il caso di Giuseppe Cruciani. Il giornalista che conduce “La zanzara” su Radio 24 ha sconvolto le loro certezze. Finora era noto che la zanzara fosse l’unico insetto capace di mordere, mai ne era stata avvistata una dotata di lingua. Ascoltando la trasmissione di venerdì scorso però tutte le certezze sono state messe in discussione. Cruciani ha offerto ilmicrofono a Clemente Mastella per bacchettare Marco Travaglio, reo di avere scritto “Sandra Lonardo deve risiedere per un po’ in una delle quattro o cinque case che la famigliola possiede a Roma”. Mastella ha smentito categoricamente le possidenze e Cruciani ha preso atto. Infatti le case comprate dalla famiglia Mastella a prezzi di favore da enti e assicurazioni sono sei. La lista, pubblicata da L’espresso, compare in decine di siti. Una è intestata a donna Sandra, due al figlio Elio, due al maggiore, Pellegrino, e una alla società “Il Campanile” di Pellegrino ed Elio. Per un bilocale sul Lungotevere Flaminio, ai Mastella sono bastati 97 mila euro. Cruciani è romano e conosce i prezzi ma non ha battuto lingua. La zanzara per ora ha ottenuto una rubrica su Panorama e sta per sbarcare su Mediaset. Una bella marcia. Peccato per quella scia di saliva

Authan ha detto...

Nessuno,
non voglio far partire un thread sulla netiquette, quel che ho detto è molto semplice e chiaro. Non c'è bisogno di aggiunte.
Ciao e grazie.

francesco.caroselli ha detto...

Caro nessuno
questo :-) o questo :) vuol dire sto ridendo, quindi si scherza o è una cosa per ridere...
Le faccette (non nere per fortuna) si chiamano emoticons. Se lo diggiti su un qualsiasi motere di ricerca troverai tutto, anzi il link te lo do io:
http://it.wikipedia.org/wiki/Emoticon

Cmq alla base delle faccete c'è il rpincipio che se le guardi verticalmente rappresentano una faccia, che ride piabge, fa l'occhiolino etc...

nemmeno a me piacciono e infatti non le uso,e cmq non mi è mai capitato di essere frainteso
Infatti quando ti ho attaccato (sbagliando sbagliando sbagliando) mi hai capito.

La frase che poteva risultare offensiva è: se non ci fossi tu a edurirmi, a duerirmi, erompermi, rendermi erotto, erudirmi o rendermi edotto, cosa sarebbe di me?"
Poteva sembrare offensiva ma hai chiarito.. tutto ok (almeno credo)

Ora ritorniamo alla normalità.
Mi dispiace perchè credo di essere stato io ad innervorsire l'atmosfera.

Jack (nickname) ha detto...

Di sicuro Cruciani ama fare dello snobbismo, pavoneggiarsi per essere discutibilmente e vanamente contro corrente. Pero' c'e' dell'altro, e anche io dubito (credere non e' da me) della Buona Fede di Cruciani. Si veda il suo continuo ricorso alla categoria degli Antiberlusconisti per evitare di entrare nel merito delle questioni sollevate. Il modo in cui ha trattato la povera Margherita Hack per avere espresso un'opinione comunque rispettabile (ovvero l'auspicio che Berlusconi torni a fare l'imprenditore, si levi dalle scatole e lasci fare ad un altro il presidente). Immediatamente e' finita catalogata in RadioLondra. Perche? Non si puo' dire? Non si puo' pensare che forse con un altro Presidente si passerebbe meno tempo bloccati a parlare di Giustizia e Conflitti di Interesssi vari? Chi pensa cosi' va subito catalogato come sovversivo, comunista, pazzo?

Jack
http://teleraccontano.blogspot.com

clem ha detto...

È parzialmente OT, ma mi è piaciuto molto:
http://culturapoliticademocratica.wordpress.com/2009/12/31/odio-la-zanzara-giuseppe-cruciani/
È una specie di versione forbita di Peppecrusciani (ad esempio la minimization viene definita con un più aulico diminutio). Ci vorrebbe tuttavia un intero meta-post sul blog solo per parlare di questo post su un altro blog...

peppe crusciani ha detto...

Grazie della citazione.

Siamo io, Facci e Paolo Guzzanti che giochiamo alle bandierine sul Risiko in attesa delle regionali. Telese lo abbiamo chiuso in bagno con una fotografia di Giovanni da Pisa a cui si illuminano gli occhi alla parola Mills.

Mills!?! Ancora con questi argomenti?!?

PaoloVE ha detto...

en passant, avete notato che il sarcasmo della sigletta "il sor tentenna" va bene quando il PD ha difficoltà a scegliere i suoi candidati come in Puglia e Lazio ma non va bene quando il PDL ha le stesse difficoltà (ancor di più) in Veneto e Puglia? Qualcuno ha idea del perchè? :-)

Saluti

Paolo insinuante...

Francesca ha detto...

http://www.corriere.it/politica/10_gennaio_28/puglia-regionali-poli-bortone_7e4de502-0bf1-11df-bc70-00144f02aabe.shtml


"....a meno che non sia il ministro Fitto a candidarsi...."

si, tanto, come dice Cruciani, che importanza fa se uno è pluri-indagato?
Dimettersi o ritirarsi lo trova un abominio del diritto!

Anyway.... la delusione si declina sempre in "ini".... Fini.... Casini....

PaoloVE ha detto...

@ Francesca:

e magari potrebbe rivendicare pure il doppio incarico... lo fa anche Brunetta e con un ministero ben più impegnativo... :-)

Saluti

Paolo

Francesca ha detto...

ahahhahah!!!

Evidentemente l'Umberto da Giussano le ha cantate al martire di Arcore!
Marcia indetro allora!

Mi piacerebbe che Cruciani stasera chiamasse il mitico Straniero!!!


http://www.repubblica.it/politica/2010/01/28/news/puglia_poli_bortone_non_molla_io_posso_battere_vendola-2102686/

Francesca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.