venerdì 8 gennaio 2010

Attraverso lo specchio

Non capita spesso di sentire un Giuseppe Cruciani che nella stessa sera prende le distanze in modo piuttosto netto, senza perifrasi, senza mezze frasette stile "non vedo lo scandalo", sia dal suo ex direttore Vittorio Feltri, per via di certe battutacce terrificanti di quest'ultimo sulla Polverini e su Fini, che dall'ennesima follia leghista, la cui sezione trentina non vuole che la pulizia negli uffici nella sede della Provincia venga eseguita da una ditta che ha in organico dipendenti islamici.

Per una volta, quindi, diamogli una pacca sulla spalla, al Crux, e facciamogli pure il gesto del pollice alzato. Hey, ho detto il pollice!

***

Per non lasciarvi con un post telegrafico, cerco di cavare fuori qualcosa dalla faccenda dei body scanner, di cui si è molto discusso nelle ultime trasmissioni a dispetto dello scarso interesse suscitato dal tema in Cruciani, per il quale, sull'adozione di questi sofisticati dispositivi, in nome della sicurezza, non ci dovrebbe essere assolutamente nulla da ridire.

Beh, io qualcosina-ina-ina da ridire ce l'ho. Ma non, al contrario di altri, sulla privacy (tutto sommato, piuttosto che venire palpato da un agente nell'ambito di una perquisizione manuale, preferisco attraversare questa specie di specchio elettronico che mi scannerizza dalla testa ai piedi), e neppure sulla salute (voglio fidarmi degli esperti che giudicano trascurabile l'impatto dello scan sull'organismo umano).


ScanBoy
"Davvero, mamma! Sei sulla copertina! Sei una star!"


No, il mio punto è un altro, ed è qualcosa che incredibilmente non ho sentito osservare da nessuno, né alla Zanzara, né sulla stampa: sono un tantino infastidito dalla propaganda legata a questa vicenda, dall'enfasi, dalla retorica della sicurezza. Per capirsi, se Pierluigi Battista sul Corriere mette a nudo l'ipocrisia di chi contesta gli scanner, io trovo decisamente più sgradevole l'ipocrisia di un governo (ma se comandasse il centrosinistra dubito cambierebbe qualcosa, sia chiaro) che su questa scelta ricama un fiume di propaganda omettendo di precisare come stiano realmente le cose.

Domanda: perché i body scanner verranno installati solo a Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia? Perché solo lì? Semplice: perché quelli sono gli aeroporti da cui decollano i voli intercontinentali diretti negli Stati Uniti. Punto.

Non so se mi sono spiegato... Il timore di attentati con esplosione di aerei non riguarda tanto l'Italia, quanto l'America. L'acquisto degli scanner, pertanto, è sì volto a tutelare la sicurezza, ma non tanto quella dell'Italia, quanto quella del paese di Obama. Il che, sia chiaro, va benissimo, perché gli Stati Uniti, per le mille ragioni che sappiamo, sono la nazione maggiormente sotto minaccia. Però bisogna dirlo.

Il governo italiano, spacciando l'operazione body scanner per una straordinaria e mirabile iniziativa di sicurezza interna, sta invece banalmente ottemperando ad una richiesta del governo americano. Ripeto, è sacrosanto esaudire tale richiesta, ma non vedo perché non lo si possa fare in modo trasparente. A non tutti gli italiani piace essere presi per il naso.

---------------------------------------

The Beatles, "I'm Looking Through You" (1965)




I'm looking through you, where did you go
I thought I knew you, what did I know
You don't look different, but you have changed
I'm looking through you, you're not the same...


49 commenti:

Authan ha detto...

Grazie a Francesca per la traduzione della vignetta dal tedesco :-)

Francesca ha detto...

mah... sto cercando qualcosa di divertente da aggiungere.... tipo che forse, in un primo tempo, ci sarà una caduta verticale degli spostamenti aerei del genere umano femminile, dovuto all'imbarazzo di mostrare rotolini e cellulite attraverso la scannerizzazione del corpo, collegata ad una crescita esponenziale degli interventi di chirurgia estetica.... ma mi sembra proprio una caxxata.... pensando a quello che sta accadendo a Rosarno e al disgusto che mi fanno le parole di Maroni secondo cui "gli ingressi di troppi clandestini hanno generato situazioni di forte degrado" e nessun commento invece sullo sfruttamento mafioso e disumano cui sono costretti i poveri cristi che raccolgono i cibi che poi arrivano sulle nostre tavole.

Altro che mandare l'esercito a spalare la neve a Milano.....

ubaldo ha detto...

Il disgusto lo provo io leggendo le tue parole,
dopo anni di di affermazioni secondo cui gli ingressi di troppi clandestini avrebbero causato problemi a non finire, oggi abbiamo l'ennesima conferma di tali affermazioni, chi e' stato per anni accusato di razzismo ed altro, oggi fa giustamente notare che aveva ragione.

Lo sfruttamento mafioso e disumano cui sono costretti i poveri cristi, e' certamente da condannare, ma come direbbe il buon Cruciani "che c'entra sono due cose diverse".

Siamo allo solite, si vuole dimostrare di essere i buoni contro i cattivi.

Ai Ai Ai, le mie tesi trovano sempre piu' conferme purtroppo.

Ciao.

PaoloVE ha detto...

Buongiorno,
la puntata di ieri ha smontato molte mie convinzioni sulla Zanzara e su Cruciani.

La trasmissione di ieri sera mi è molto piaciuta: priva dei soliti doppiopesismi, con Cruciani che ironizzava anche su chi boicotta dall’interno il PD come Carra e la Binetti, che si scompone davanti alle assurdità dei leghisti trentini, che si dissocia da Feltri sulle uscite relative alla Polverini, smentisce i tanti che lo accusano di servilismo nei confronti dell’attuale governo e me che insinuo sia guercio… Complimentoni! (e adesso ditemi pure che sto ballando sul cubo…).

Veniamo invece ai contenuti: una prima riflessione che sarebbe stata meglio riferita alla trasmissione di mercoledì è questa:

sui body scanner ho un punto di vista diverso da quello di Authan (chi si scandalizza facilmente non legga: a me piace moltissimo quando mi palpano tutto, di solito mugolo e gemo anche, perché rinunciarci? :-) ) ed un po’ particolare.

Avete notato come un paio di ascoltatori l’altra sera abbiano sottolineato l'assurdità di criticarli per la violazione della privacy (che, se volete in questo contesto è, al più, un disturbo), quando almeno una parte di queste apparecchiature utilizzano raggi X (il che è invece comunque pericoloso, e finalmente qualcuno se ne accorge: http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_08/bodyscanner-rischi-fazio_e5e210e0-fc2d-11de-98e4-00144f02aabe.shtml )?
E' una critica che trovo più che ragionevole: si discute di sciocchezze, perchè non si capisce che c'è un problema reale, oppure, come faceva Cruciani, si presume che questo non esista.

Travaglio parlerebbe di scomparsa dei fatti.

Il problema secondo me sarebbe ben posto se stessimo facendo una valutazione costi / benefici tra la sicurezza del volo e l’esposizione a raggi x, il resto mi pare molto pretestuoso…

Quanto alla valutazione di Authan circa il fatto che i body scanner sarebbero una risposta alle richieste di tutela degli USA, che sono in qualche modo considerati insieme ad Israele il bersaglio “naturale” dei terroristi, sarei meno categorico: in fondo tutelano anche i nostri voli ed i nostri passeggeri verso queste destinazioni…

La seconda considerazione è invece sul caso Bonino – Cattolici:

l’autocandidatura della pasionaria Radicale sta mettendo a nudo l’inconciliabilità di alcune posizioni all’interno dell’opposizione: UDC e Teo Dem scappano (urlando “Esci da questo corpo, Satana!” :-) ) davanti all’idea di sostenere un candidato laico. Il che, dal mio punto di vista, li pone sullo stesso piano di alcuni partiti italiani “monotematici” come i Verdi, il partito Pensionati, ed anche l’IDV: sono realtà talvolta in grado di raccogliere consenso, ma non di esprimere una strutturata politica di governo.

Alla sinistra resta da capire se non sia il caso di abbandonare una “median voter theory” non compresa e mal applicata, inseguendo un centro cattolico (che ha sempre preteso politicamente molto più di quanto portasse alla coalizione) per cercare di vincere le elezioni ma senza poi poter governare oppure se provare a ripartire da un insieme chiaro e coerente di valori di riferimento (che i Radicali sicuramente garantiscono, condivisibili o meno che siano) per provare a fare entrambe le cose.

Chissà che Bersani non venga illuminato e, come Cruciani ieri sera, non stupisca un po’ tutti…

Saluti

Paolo stupefatto

PaoloVE ha detto...

@ Francesca:

sappi che disapprovo e condanno fortemente l'uso improprio dei figli :-)

Saluti

Paolo il Greto

PaoloVE ha detto...

@ Ubaldo:

ci spieghi perchè secondo te lo sfruttamento mafioso e disumano non porebbe essere uno dei motivi della ribellione, come affermi?

Io sarei portato a pensare il contrario: secondo me ogni vessazione ha un punto di rottura ed il rifiuto può degenerare in violenza tanto più brutale è la prevaricazione.

E quindi penso che una situazione come quella di Rossano poteva forse essere prevenuta attraverso strade diverse: da un lato impedendo l'ingresso degli immigrati (soluzione che vedo praticamente molto difficile ed eticamente sbagliata se riferita a chi scappa alla fame o ad una guerra) dall'altro evitando a chi c'è situazioni disumane.

Saluti

Paolo l'immigrato

ste76 ha detto...

da molto tempo non sento qualcuno di destra che ci invidia qualcosa. Ieri sera un elettore di destra (addiritura cattolico) ha espresso una certa preferenza per la Bonino, rispetto alla Polverini.
Bonino for President!

PaoloVE ha detto...

@ ubaldo:

dimenticavo: secondo me, se, come sembrerebbe, in più occasioni ti sparano con armi ad aria compressa, il problema è chi preme il grilletto (precedentemente pare sia stato un pregiudicato italiano), non chi fa da bersaglio...

Ancora Saluti

Paolo

clem ha detto...

@ Paolo: alcune precisazioni.
Quelle tra le macchine che scansionano con i raggi X dette anche "a backscatter" danno una dose inferiore a 0.1µSievert. Se non ricordo male, in un giorno, un "civile" (ovvero uno che non lavora con le radiazioni) prende una dose di circa 10 µSv o giù di lì, per via della radiazione naturale di fondo. La cosa più importante è cmq capire che quando prendi un aereo prendi anche delle belle radiazioni cosmiche in più, che variano a seconda della durata del volo e dall'aereo, ma ammontano se non ricordo male dell'ordine di 10 µSv per ora di volo.
In pratica, quegli scanner danno una dose trascurabile.
C'è poco quindi da "volare sicuri" :P Ogni attività umana comporta dei rischi.
Stai tranquillo che gli scanner radiogeni sono stati controllati e giudicati non pericolosi :)

PaoloVE ha detto...

@ clem:

in effetti in giornata ho verificato un attimo la cosa: i sistemi Rx, contrariamente a quanto è stato detto inizialmente si limitano sostanzialmente ad un controllo della superficie corporea, e questo permette di lavorare con basse dosi, dell'ordine che stai citando. Se questi sistemi dovessero invece individuare eventuali capsule ingerite contenenti droga o esplosivo, come inizialmente veniva detto, dovrebbero lavorare a dosi ben superiori. In realtà questa possibilità non viene realizzata da queste apparecchiature, nè, da quanto capisco, da quelle ad onde millimetriche.

Il punto del mio ragionamento voleva però essere diverso ed era riferito alle premesse che ti citavo (il post era in parte pre - confezionato). Spesso si ragiona e disputa intorno a cose assolutamente inessenziali (privacy), pur in presenza di problemi ben più consistenti (Rx, nelle ipotesi che dicevo).

E questa mancanza di proporzioni porta ad altre conseguenze: ieri alcuni ascoltatori facevano presente come i provvedimenti che verranno presi siano spropositati rispetto alla totale assenza di controlli sui frequentatori dei treni. Anche se abbiamo già avuto la strage del rapido 904 e quella di Bologna, aggiungo io. Non è l'unico caso conclamato di assenza di controlli in situazioni critiche. Dopo l'incidente ferroviario di Viareggio dovrebbe essere chiaro quali potenziali bombe siano le autocisterne di GPL. E non sarebbe difficile per un malitenzionato fregarne una in sosta all'autogrill. Non sarebbe molto diverso per quelle che trasportano una lunga serie di prodotti chimici.
Gli attentati alle metropolitane a Madrid, Londra e, precedentemente a Tokio hanno dimostrato come queste siano intrinsecamente luoghi ove gli effetti di un attentato vengono amplificati. Posso immaginare che per un traghetto, un ospedale, un cinema, una scuola (anzi purtroppo per i cinema e le scuole si è già dimostrato -cinema eros di milano e Strage di Beslan oltre a molte altre minori-), valgano le stesse considerazioni. Eppure a tutte queste situazioni non corrisponde alcuna azione minimamente proporzionata a quelle già in uso negli aeroporti.

Per questo mi pare poco intelligente investire risorse dove in qualche modo è già garantito il livello di sicurezza più elevato.

Saluti

Paolo il terrorista

Authan ha detto...

Paolo,
e' anche per questi ultimi motivi che citi (la scarsa sicurezza di treni, traghetti, ecc) che provo fastidio per l'enfasi data dalle autorita' alla faccenda dei body scanner, che altro non sono che un grosso favore (giusto) agli USA.

Dire che coi body scanner aumenta la sicurezza interna e' come gioire dopo aver tolto qualche cucchiaiata di acqua da un lago avendo l'obiettivo di svuotarlo del tutto.

Ciao,
authan

PaoloVE ha detto...

@ authan:

sintesi perfetta

clem ha detto...

@ Paolo, capisco perfettamente la precisazione e il bilanciamento costi / benefici (vedi principio ALARA).
Il mio voleva essere un post puramente tecnico per tranquillizzarti perché al di là del messaggio percepivo un livello medio/basso di tipica psicosi da radiazioni ;)

francesco.caroselli ha detto...

Caro Ubaldo sei tornato fra noi!

Se guardi i commenti nelle giornate precedenti te ne ho dedicato uno.... tutto per te.
Guardatelo!

E non fare come il tuo solito che commenti e poi scompari

Su Rosarno
La situazione è grave c'è la totale assenza dello stato.
La latitanza dei controll, di qualunque forma di regola ha trasformato quella gente in schiavi.

Brutto periodo per la calabria.
Anche quella vicenda della bomba rende tutti piu nervosi.
Avete visto Angela Napoli a Annozero?
Quante volte ho detto che io sinistroso la voterei a occhi chiusi?
Alla Prima occasione televisiva non ha fatto altro che confermare tutto il buono che pensavo di lei.
Qui in calabria è veramte incredibile la collusione TRASVERSALE fra 'ndrangheta e politica.
Il PD candidò Crea anche dopo le gravi accuse della procura.
Ora è in galera per mafia e probabilmente è il mandante dell'omicidio Fortugno.
(che fra l'altro non era un pezzo di pane)


La situazione qui in terronia è grave.

francesco.caroselli ha detto...

a liongalhad di ieri.
Va bene, hai ragione tu: il colore della pelle di Balotelli non è causa scatenante delle offese...
ma allora a maggior ragione le offese razziali sono ingiustificate.
Bisogna essere intolleranti con gli intolleranti razzisti.
Se Balotelli si accaparra le antipatie lo si chiami (come Materazzi) figlio di p...
ma neg.. di me... è sbagliato
Non possiamo permetterci il lusso di circondarci di parole che suonano razziste ma che "in fondo" non lo sono.
Perchè quando invece ascolteremo parole razziste DOC autentiche... non ci faremo piu caso.
Non possiamo accettare che parole offensive sul colore della pelle ci ronzino attorno come fossero parte dell'arredo o dell'ambiente.
Anche perchè di razzisti veri siamo pieni... ci manca solo che anche chi non è razzista si metta fare insulti razzisti.
(tanto per dire Verona è moooolto RAZZISTA)
E' questa la vera campagna d'odio che bisogna rifiutare.
altro che b

bart27 ha detto...

toto zanzara:

scommettiamo che il Crux stasera NON parlerà della bella lettera che ha scritto Enrico Letta per sollecitare verità sul caso Cucchi?

info: http://www.unita.it/index.php?section=news&idNotizia=93439

Viola ha detto...

@clem
Apprezzabile il tuo intervento ma necessita di precisazioni:
Le radiazioni,seppur basse come riportavi tu, sono cumulabili nel tempo e il danno e' cumulativo e stocastico sulle cellule somatiche;il danno e' di tipo riproduttivo sulle cellule germinali (danni nella fecondazione). Quindi,sommare radiaziini che gia' ci prendiamo con nuove radiazioni,a lungo andare non fa che male.
Per il resto condivido Authan per il suo sano senso di chiarezza,PaoloVE per la dissimetria con i controlli in altri ambiti lasciati allo sbando,e @Francesca spero di riuscire a recuperare i 4 minuti di gloria di Greta,il crux e' andato a tappeto o se l'e' cavata?

ubaldo ha detto...

@ PaoloVE

Semplice Paolo:

non l'ho detto.

ubaldo ha detto...

@francesco.caroselli

Ciao, l'ho letto e ti ringrazio

ma conferma a pieno le mie ipotesi
purtroppo.

Neon+Atlas ha detto...

Ecco, bello il primo ascoltatore della serata. L'hanno scelto lombrosiano per fare un favore al Pd..

lefaremosapere ha detto...

...buon anno a tutti

clem ha detto...

@Viola: non volevo scendere in argomenti tecnici che interesserebbero credo solo me, te ed eventuali altri professionisti delle radiazioni in campo. Tutto giusto quello che dici, per cui l'esposizione va mantenuta tanto bassa quanto ragionevolmente ottenibile. Da cui la mia considerazione: la volonta' di volare ti sottopone gia' ad una dose di una certa entita', la radiazione assorbita dagli scanner a backscattering e' meno di un centesimo di questa e si ferma nello strato di cellule morte dell'epidermide, per cui possiamo escludere danni di tipo riproduttivo. Devo anche dire che non ho trovato pubblicazioni che riportino precisamente le dosi e le energie utilizzate quindi mi baso su articoli misti non su pubblicazioni. Personalmente mi basta l'approvazione della Health Physics Society.

francesco.caroselli ha detto...

La Santanchè?
UNA PUTTANA

Mi ronzano in testa le parole di Fini...
Estratto "franceschizzato":
- se taluni dovessero insinuare che voi siete meno italiani per via del colore della pelle siete autorizzati a chiamarli STRONZI-

Bene il coro piu comune per Balotelli è "balotelli non è italiano".
Forse avrebbe fatto bene supermario a chiamere Stronzi quelli che l'insultavano.

La Santanchè, futuro sottosegretario di sta cippa, si infervora tutta per difendere il diritto delle peggio persone ad insultare un povero ragazzo che non è bianco...
ma non solo Balo rappresenta quell'"italia futura" in cui anche gli stranieri potrebbero sentirsi integrati.
(la destra migliore, quella europea, quella a cui si ispira Fini. In Italia invece Storace &Co si sentono scavalcati a destra da Bossi)
Certo il ragazzato non ha fatto la procedura standard per diventare italiano, ma è stato semplicemente adottato...ma questi sono dettagli.

Repetita iuvant
la Santanchè? E' una TROIA.
Voglio proprio vedere chi si batte per il mio diritto ad insultare.

PS Chievo Inter
15.000 erui di multa all'inter per i bbbuuuu razzisti a Luciano.
7.000 euri a Balotelli che ha applaudito al pubblico.

Nessuna multa per i tifosi del Chievo.
Ma allora Balotelli sti insulti se li è immaginati?
Mistero

PPS -Durante la partita Balotelli si è comportato rispettosamente verso l'arbitro e gli avversari....
quindi accanirsi su un ragazzo di 18 anni (con una storia tristissima fra l'altro) lo trovo veramente gratuito, vile, spreggievole.
Come la Santnchè...


PPPS-la fusione spettacolo-politica sta diventando imbrazzante.
Oramai piu stai a pomeriggio5 piu probabilità hai di diventare membro del governo

PPPPS-Nell'intervista di oggi a Barbara Spinelli sul Fatto ho ritrovato tante posizioni mie su Craxi...meno male mi sentivo un visionario, tutto solo!




Authan scusami per il turpiloquio, ma quando ci vuole.... ci vuole

F®Ømß°£ ha detto...

@Francesco

a mio parere il turpiloquio non ci vuole mai, e le tue argomentazioni perdono efficacia se lo utilizzi specialmente quando scrivi.

@Ubaldo

è evidente che non ci sono buoni e cattivi a Rosarno, ma credo che il problema della malavita organizzata che gestisce lo sfruttamento degli immigrati e fornisce il substrato da cui nascono i linciaggi di questa notte (di italiani contro immigrati) sia di ordini di grandezza superiore al problema che si avrebbe con l'ingresso di un gran numero di clandestini in un territorio saldamente in mano allo Stato.

Limitarsi a dire che la colpa dei fatti di sangue di questi giorni è la politica di tolleranza nei confronti degli immigrati come dice Maroni e come dici tu è un po' come dire, estremizzando, ma non troppo, che è più grave il raffreddore del tumore. Senza dire che sono anni che c'è la Bossi-Fini per cui Maroni dovrebbe almeno prendersi delle responsabilità.

Ingresso incontrollato di clandestini e controllo mafioso del territorio saranno anche due cose diverse come dici tu, ma i mafiosi non avranno forse interesse a ottenere questa manodopera da schiavizzare? E non saranno essi stessi che organizzano e facilitano l'ingresso dei clandestini?

Per cui in sintesi chi sostiene, venendo accusato di essere razzista, che l'ingresso di troppi clandestini causa problemi a non finire, un pochino razzista a voltelo è, non parlo di te nello specifico naturalmente perché non ti conosco, ma non è questo il punto per citare il nostro. Chi sostiene che i problemi di Rosarno sono causati dall'ingresso dei clandestini slegato dall'ambiente in cui esso avviene ("sono due cose diverse") commette un errore, come chi sostiene che è solo colpa della malavita che sfrutta i "poveri cristi". Se tuttavia sipesa ciò che viene trascurato, a mio parere l'errore più grave è il primo.

Aggiungo che il caso particolare è nato per un'azione venuta da un italiano pregiudicato, che ha provocato gli immigrati con il preciso scopo di creare questa situazione di guerriglia in cui subito i suoi sodali delinquenti e mafiosi si sono gettati, ottenendo come risultato di non avere più nel paese gli immigrati e di dimostrare allo Stato la sua impotenza.

Se secondo te il problema grave è l'ingresso incontrollato degli immigrati, intanto prenditela con chi è al governo quasi ininterrottamente da quasi 10 anni. Secondariamente prova un po' a valutare il danno della situazione della criminalità organizzata che è di gran lunga la più grave emergenza di questo Paese, con buona pace degli illusi leghisti che fingono di non vederla.

Saluti

Tommaso

francesco.caroselli ha detto...

Maroni mi fa scompisciare...
"troppa tolleranza verso i clandestini".
Ma qualcuno lo ha avvertito che la rivolta è scoppiata in seguito a degli tollerantissimi spari adosso a persone di colore?

No perchè a sto punto va bene tutto..

Io dico:
"troppo tolleranza verso la Lega".

(usando lo stesso principio con cui ho insultato la Santanchè).
Sono stanco di subire le violenze verbali di questi "statisti" della mi****a.
Se dicono una stronzata, se la devono pure prendere qualche pernacchia... solitamente era la satira che "svelava" queste ipocrisie e nefandezze... ma non è di gran moda da quassi 10 anni in RAI....




Rosarno è senza commissariato di polizia, e pure senza sindaco, visto che il comune è stato sciolto per infiltrazioni mafiose.
Lo stato latita, la 'ndrangheta prospera.

Purtroppo (o per fortuna) le regioni non si possono commisariare, e il fatto che tante cose siano in movimento qui in calabria non penso sia una casualità.

ubaldo ha detto...

@Tommaso

Ciao, concordo con te,
vorrei farti notare che tutto questo non sarebbe accaduto se l'immigrazione fosse stata governata e regolare.

"La colpa dei fatti di sangue di questi giorni è la politica di tolleranza nei confronti degli immigrati"

non l'ho detto ne io ne Maroni.

All'inizio dell'ondata migratoria,
affermavo che avrebbe portato gravi problemi, proprio perche' in Italia c'era e c'e' molta criminalità, che l'immigrazione non avrebbe giovato a nessuno e non avrebbe risolto alcun problema.

I fatti mi hanno dato ragione purtroppo ed ora desidero far notare che era stato detto.

Il problema della criminalità c'era e c'e' tuttora e va combattuto a prescindere dall'immigrazione.

Sono certo che hai capito il mio punto di vista, a differenza dei soliti (intellettualoidi) che godono a pensare che do la colpa di tutto a quei poveri disperati e che quindi sono solo un razzista.

E' il solito trucchetto per scrollarsi qualsiasi responsabilità e poter continuare a vivere da ricchi consumisti senza adoperarsi per risolvere alla fonte i problemi da cui sfuggono i disperati.

Ciao.

F®Ømß°£ ha detto...

@Ubaldo

è naturale che un'ondata migratoria porti più problemi di quanti ne risolva, anche se senza dubbio la forza lavoro straniera fa piuttosto comodo in determinati settori.

Tuttavia non capisco a chi attribuisci questa politica di tolleranza, mi pare che siano anni che c'è la Bossi-Fini, che abbiamo rimandato in Libia i barconi, che si cerchi di ridurre l'ingresso dei clandestini insomma.

Eppure, guarda un po', i clandestini ci sono. E ripeto, credo che siano anche le stesse organizzazioni mafiose che, avendone bisogno, aiutino il loro ingresso in certi casi.

Io credo che sia impossibile non avere clandestini sul nostro territorio. Bisogna cercare di limitare il loro ingresso e gestirlo il meglio possibile, non sono un esperto in materia. Credo però che finché non si risolve il cancro della mafia alla radice, sarà impossibile qualsiasi controllo .

A mio parere quello che succede in un comune sciolto per mafia dove ci sono bande di nostri concittadini che investono, sparano, picchiano gli immigrati dopo aver deliberatamente provocato una rivolta da parte loro è causato molto di più dalla presenza della malavita organizzata che ha provocato le condizioni di sfruttamento di questa gente che dall'ingresso di "troppi clandestini".

Saluti

Tommaso

ubaldo ha detto...

@Tommaso

Ancora daccordo con te,

La tolleranza rispetto agli immigrati irregolari e' un dato di fatto; l'affermazione di Maroni suona proprio come una autocritica.

Ciao.

santacruz ha detto...

Autocritica?

In effetti è proprio quello che è passato su TG1 TG2 RETE4 TG STUDIOAPERTO TELEPADANIA TVNORDEST TELEPORDENONE ecc.ecc.

Ah, dimenticavo, anche sulla zanzara...muahuahuahua!

F®Ømß°£ ha detto...

Beh, se quella di Maroni è autocritica, allora probabilmente viviamo in un mondo in cui tutti saltellano felici nei prati, c'è pace concordia e serenità.

Vado a fare una ghirlanda!

francesco.caroselli ha detto...

mah
Quindi il problema piu grande o che siamo stati troppo tolleranti?
Che strano e io che credevo che
1)ci mancano i soldi per rispedirli a casa.
2)è tecnicamente impossibile siggillare le frontiere
non vedo come essere meno tolleranti possa diminuire il problema. credo invece che il risultato di un atteggiamento simile sia solo l'imbarbarimento generalizzato.

pinaz ha detto...

un ministro della repubblica che con una situazione ESPLOSIVA come quella di ROsarno utilizza parole così poco pesate (troppa tolleranza nei confronti degli immigrati, sintetizzano i titoli dei giornali) non suona certo come un'autocritica.
Forse con gente pacate e civile come te, ubaldo... COn dei bifolchi che vanno in giro armati non fa altro che fomentare i disordini e legeittimare qualche cretino che si sente paladino della giustizia e magari poi va a gambizzare qualche immigrato, per rimettere le cose a posto.
Le parole di Maroni sono assolutamente inaccettabili in quanto il PRIMO ruolo di un MINISTRO è quello di stemperare gli animi ed evitare il peggio... per gli immigrati come per gli italiani.
Padre Livio Fanzaga, lo stesso giorno che a ROsarno succedeva quel che succedeva, ha sparato un interminabile pistolotto sulla strage di cristiani copti uccisi in egitto, per ricordare come dietro a fatti come questo ci sia il demonio, come gli islamici disprezzino i cattolici, etc. etc. etc. Ma non una parola per Rosarno. Quando si è troppo impegnati a guardare il MALE che fanno gli "altri" si dimentica poi che anche a casa nostra non ci sono poi solo santerellini.
Io agisco secondo il principio del "non fare ad altri quello che non vorresti facessero a te"... Ma mi sembra di non far parte di certo della maggioranza....

francesco.caroselli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco.caroselli ha detto...

ahahh
Dopo Maurizi eccone un altro...
Al "Il riposo del guerriero" hanno fatto ri-sentire noemi letizia che canta con annesso commento di crux: "non è male".
invece Gallarini, che di musica se ne intende, stronca la letizia aggiungendo che se neanche l'autotune riesce a correggere la voce cadente... messa proprio male
Aggiunge anche "forse giuseppe era ironico"...
Secondo voi era ironico??


Su rosarno quoto pinaz in toto.

PaoloVE ha detto...

@ ubaldo:

nel tuo primo post su questo thread, con riferimento a Rosarno scrivevi:

"Lo sfruttamento mafioso e disumano cui sono costretti i poveri cristi, e' certamente da condannare, ma come direbbe il buon Cruciani "che c'entra sono due cose diverse"."

Allora ti ho chiesto:

"ci spieghi perchè secondo te lo sfruttamento mafioso e disumano non porebbe essere uno dei motivi della ribellione, come affermi?"

E' forse a questo che stai rispondendo:

"Semplice Paolo:

non l'ho detto." ???

Perchè se la logica è questa, non posso che essere d'accordo con quanto dici dopo: quella di Maroni, che dice che doveva essere la Regione, per motivi sanitari, a garantire l'ordine pubblico e non lui in quanto ministro dell'interno, è proprio una chiara autocritica. Limpida, profonda ed appassionata.

Saluti

Paolo l'incoerente

ubaldo ha detto...

@PaoloVE

Ai ai ai, non ho parole...

Authan ha detto...

ubaldo,
alla decima volta che scrivi "Ai ai ai" comincio vagamente a pensare che tu non sappia come si scrive "ahi".

Lasciati dire inoltre che finora il tuo contributo a questo blog è scadente. Sforzati, su, datti da fare! Parole, concetti, argomentazioni, su, su, forza!

authan

ubaldo ha detto...

@Authan

Ai ai ai caro Authan...

Ho espresso alcune mie idee riguardo gli ascoltatori di sinistra che intervengono in trasmissione, ho risposto ad altri partecipanti al blog, in molti controbattono alle mie affermazioni, mi sono trovato d'accordo con alcuni es. Tommaso.

Esprimo le mie opinioni nel modo che ritengo piu' opportuno, ricevo risposte assurde in cui si vuole dimostrare la mia illogicita' e mi si attribuiscono cose non dette.

Contenuti pochi, spesso rozzi attacchi con il chiaro intento di screditarmi, l'arroganza, la prepotenza e lo scarso rispetto per chi la pesa in modo diverso, emergono continuamente.

Se consideri il mio contributo al blog scadente, non mi importa nulla.

Ai ai ai lo scrivo come mi pare, e' anche un utile mezzo per individuare gli aspiranti intellettuali o giornalisti che pensano di affermarsi con le belle parole e l'Italiano perfetto.

Ciao.

Authan ha detto...

Ahi, ahi, ahi, ubaldo, andiamo sempre peggio. E vabbe', io ci ho provato anche con le pinze, ma non e' servito a nulla. E' chiaro che sei qui solo per atteggiarti come essere superiore a noi. Amen.

ubaldo ha detto...

@Authan

BINGO.

andiamo sempre peggio ????
Essere superiore a noi??
Noi chi ????

Ma come ti permetti?

Chi sei per giudicare?? e poi in base ache cosa???

Argomenta chiarisci rispondi spiega.

Perche' non usi questi toni anche nei tuoi "articoli".

Basta veramente poco per evidenziare aspetti che normalmente vengono tenuti nascosti.

Ciao.

Authan ha detto...

Ahi, ahi, ahi, ubaldo. Non ho parole...

PaoloVE ha detto...

@ ubaldo:

Ti attribuisco queste domande dal tuo post precedente :-) :

"Ma come ti permetti?

Chi sei per giudicare?? e poi in base ache cosa???"

Almeno a queste rispondo io svelandoti un segreto custodito nel manifesto del blog: forse ti è sfuggito che Authan è il titolare del blog, il padrone di casa, quello che (presumo nella speranza di vederti scrivere qualcosa di intelligente) ti lascia scrivere sulla sua creazione, alle sue regole, peraltro estremamente tolleranti.

Altri meno pazienti ti avrebbero già inserito in una ban list, avendone completa facoltà e diritto.

E, per amor di precisione, quando ti attribuiscono cose che non hai detto, magari riportandole tra virgolette errori compresi e magari indicando il post, normalmente è perchè le hai scritte.

Il problema non sono le opinioni che esprimi (non sei il primo ad etichettare i frequentatori del blog come una massa di propagandisti di sinistra), ma il fatto che non fai quello che tu stesso chiedi agli altri, e cioè "Argomenta chiarisci rispondi spiega." (hai notato le virgolette? hai capito cosa vogliono dire? :-) ).

E con questa ti lascio tranquillo.

Saluti

Paolo Serafico

ubaldo ha detto...

Bene almeno mettiamo fine a questo squallido attacco nei miei confronti.

ubaldo ha detto...

Ma vi rendete conto che state confermando le mie idee??

Ancora niente argomenti niente riflessioni, niente sostanza, i soliti insulti mascherati con faccine, addirittura intimidazioni di cancellazioni dal blog.

Sarebbe veramente curioso sapere che il padrone di casa di un blog che critica una trasmissione radiofonica ascoltata da molti tra cui io, non permetta a qualcuno di esprimersi liberamente.

Ciao.

Authan ha detto...

Scherzi, ubaldo? Cancellarti? Non ci penso nemmeno, sei un spasso! Ti prego, resta!

Ahi, ahi, ahi!

rob.vino ha detto...

@Authan

scusa se ti faccio la seguente domanda, forse ti è già stata posta da qualcun altro: a prescindere dal fatto che la salvaguardia della vita umana non dipende dalla nazionalità delle persone, non ti è venuto in mente che sugli aerei che partono dall'Italia per gli Stati Uniti ci sono cittadini italiani?

Authan ha detto...

x rob.vino.

Certo, e' cosi', ma -ribadisco- la molla che ha fatto scattare la decisione di comprare gli scanner e' il pericolo di attentati nello spazio aereo americano.

rob.vino ha detto...

@Authan

ragionando in questo modo, si potrebbe anche dire che la molla sia stata la pressione dei produttori di bodyscanner italiani che, per pubblicizzare e avere maggiori vendite, hanno spinto il governo a prendere tale decisione.
secondo me il punto è un altro: la sicurezza è la cosa più importante, molto più degli intrallazzi politici o economici. a me non interessa se gli scanner servono o no a far contento obama perché prima di tutto fanno contento me, povero disgraziato che non vuole saltare in aria quando va a new york.

Authan ha detto...

Dici cose assolutamente sensate, rob.vino. Io pero' vorrei non saltare in aria neppure quando vado a Londra.
Ciao!