venerdì 29 gennaio 2010

La gente non ti crede mai

Anche se non c'entra niente con la trasmissione di Cruciani (il post di oggi sulla Zanzara è a questo link), voglio dedicare un pensiero ad un autore appena scomparso che con il suo libro più celebre mi ha segnato nel profondo quand'ero un ragazzino. Grazie.

+++++++++++++++++++

...andai ad aprire la finestra e feci una palla di neve, così senza guanti com'ero. La neve era ottima da appallottolare. Però poi non la buttai. Stavo per buttarla. Contro una macchina ferma dall'altra parte della strada. Ma cambiai idea. La macchina era così bella e bianca. Poi stavo per buttarla contro un idrante, ma anche quello era troppo bello e bianco. Alla fine non la buttai per niente. Non feci altro che chiudere la finestra e mettermi a camminare per la stanza con la palla di neve in mano, facendola sempre più compatta. Un po' più tardi ce l'avevo ancora in mano quando con Brossard e Ackley salimmo sull'autobus. Il conducente aprì gli sportelli e me la fece buttare fuori. io, che non l'avrei buttata a nessuno glielo dissi, ma lui non ci volle credere. La gente non ti crede mai.

Holden Caulfield

Dal libro "Il giovane Holden" (in originale "The catcher in the rye", 1951)
di J.D. Salinger
New York, 1 gennaio 1919 – Cornish, 27 gennaio 2010. Riposi in pace.



Holden


11 commenti:

Francesca ha detto...

ho paura di chiedere a Cruciani cosa ne pensa del romanzo cult del defunto Salinger.
Non vorrei andasse a finire come per "Umberto D.".
Meglio lasciar perdere.

Viola ha detto...

sì fra, molto meglio lasciar perdere, sicuramente lo annoia

Francesca ha detto...

oh Viola!
rieccoti.... eri molto impegnata, non ti leggo da un po'...
tutto ok?

francesco.caroselli ha detto...

non ho mai letto questo libro...
eppure avevo cominciato.
dopo 20 pagine ho smesso...
che dite, ho sbagliato?
...non vorrei che poi anch'io trovassi il mio lennon...
a finire come tartaglia è un attimo...
:-)

Viola ha detto...

tutto ok Fra, in alcuni casi preferisco leggere, quando non posso aggiungere niente di + ai vostri commenti eccellenti.

in quanto al Crux..

quanto mi fa ridere quest'uomo

in merito a processo Corona/Lapo Elkann/ricatto o semplice decisione di un businessman di acquistare foto ad un prezzo più conveniente rispetto al danno di vederle pubblicate... mi sono veramente ritrovata col ditino pronto a digitare il numero per intervenire in trasmissione...

ma di che stiamo parlando??????
voglio vedere se beccassero lui con l'amante, se non si sentirebbe ricattato alla minaccia di pubblicare delle fotografie compromettenti
L'unica differenza sarebbe che il prezzo inferiore da pagare rispetto a un Elkann o a Marrazzo, ma sempre sotto ricatto si sentirebbe
E' bello essere originali, ma andare contro l'ovvietà non è da persona intelligente.

Poi: Sgarbi fa quella sparata sull'ipotetica amante di Di Pietro e Crux prontamente si dissocia... perché "non è al corrente, non può dire se la notizia è vera o no".. (infatti Sgarbi altrettanto prontamente gli ricorda che ora lo sa)
.... Cruciani, ma tu ti devi dissociare perchè il tuo ospite sta usando la tua trasmissione per sputtanare un'altra persona!
Per come l'hai fatta passare, fosse vera la notizia andrebbe bene sputtanare così un politico durante la Zanzara...
E non mi sembra che la sottolineatura del giorno dopo abbia migliorato la posizione del "nostro".

da donna sono stufa di questo giornalismo che punta tutto sul sesso. Il Fatto (giusto per citare un giornale che leggo + frequentemente di altri) di due giorni fa aveva due pagine su fatti di sesso, Cruciani non parla quasi d'altro...questa deriva della politica e del costume è tutta maschile. Vero è che le amanti siamo noi, ma non lo faremmo diventare un caso nazionale se fossimo noi ad avere voce in capitolo.

Ma del resto che si vuole? Ormai sport nazionale è "cazzeggiare" di qua e di là...

Bertolaso: perfettamente in linea col Cruciani-pensiero (ma anche con Authan che ne rivendica l'onestà di chi parla chiaro).. però... il principio che vuole che una persona che riveste un ruolo istituzionale si comporti e agisca nei fatti e nelle parole in modo consono a questo ruolo deve valere per tutti, SB compreso che non si deve permettere di andare all'estero a sputtanare Italia, magistrati, e ultimamente anche cinema/fiction italiana, e esponenti della Lega compresi che non possono permettersi di farsi beccare a inneggiare a fascismo e razzismo o a cantare canzoni contro i napoletani, e non solo DiPietro o Bertolaso.

(scusate l'abuso del verbo "sputtanare" in questo post)

PaoloVE ha detto...

@ viola:

la deriva della politica e del costume verso il sesso non credo sia tutta maschile.

In fondo era già presente da molto e rappresentata nel giornalismo "gossip": "novella 2000" e simili non sono certo riviste rivolte ad un pubblico maschile...

Ciao

Paolo

Viola ha detto...

sì Paolo, ma lì la notizia dura il tempo di un'occhiata dal parrucchiere..

ora non si parla d'altro per ore, trasmissioni televisive intere, Zanzara intera, pagine su pagine di articoli di fior di giornalisti...

PaoloVE ha detto...

@ Viola:

non mi convinci: rilancio con intere trasmissioni televisive seriali che continuano da più stagioni solo su quegli argomenti e rivolte ad un pubblico (prevalentemente) femminile...

Chi offre di più? :-)

Saluti

Paolo

Viola ha detto...

:-))

io però stavo parlando di giornalismo vero.. è quello che dovrebbe essere il giornalismo vero/serio/maschio che si sta occupando prepotentemente di questi argomenti (scandali sessuali ecc.)

indovina un po' qual è il tema di stasera di Gad Lerner? Berlusconi e D'Addario
(che poi quando ne parla Gad mi vien anche un po' ribrezzo)

Il Fatto di sabato era ancora pieno di Puglia a luci rosse

Crux non sarà da meno..

e si continua a cazzeggiare

Francesca ha detto...

Beh... Viola, stasera da Lerner c'è Nadia Urbinati, mica Candida Morvillo, direttore di SUPERGOSSIP6000 (come dice una splendida gag di Lillo&Greg)
E il tema sarà quello del ciarpame senza pudore, riemerso per volontà del premier che strumentalizza volgarmente la donna per scopi elettorali, con la differenza che non si tratta i conquistare le copertine dei tabloid-spazzatura, bensi posti a sedere lautamente retribuiti a spese di tutti i cittadini, anche quelli che le veline non le voterebbero mai!


Credo pero' che Cruciani stasera parlerà soprattutto di questo:

http://www.corriere.it/politica/10_febbraio_01/binetti-pd-fallimento_60d9d410-0f0f-11df-a497-00144f02aabe.shtml

ellovolesseilcielo!!!!

ciao

Elisabetta ha detto...

Che bella l'immagine di copertina che hai pubblicato! E' davvero un libro indimenticabile, uno di quelli che vorresti che il protagonista fosse tuo amico per poterlo chiamare ogni volta che ti va...