venerdì 15 gennaio 2010

Cabaret

In riferimento all'accostamento, spesso proposto da Giuseppe Cruciani, tra la sua Zanzara e un tipico bar, mentre ieri ascoltavo il conduttore disquisire con una simpatica lavoratrice di un ristorante cinese a Milano, che peraltro, curiosamente, gli dava pure allegramente del tu pur senza conoscerlo, sugli ingredienti alla base degli involtini primavera, con l'intento di dare una risposta ad un quesito posto pubblicamente un paio di giorni dal ministro Luca Zaia, mi domandavo: ma in quale caspita di bar si parla degli ingredienti degli involtini primavera?

E in quale bar si parla dello sdoganamento della parola "negro"? E ancora, in quale bar si parla della differenza tra i morsi a caviglie, polpacci e orecchi?

Ripensando alle ultime puntate della trasmissione sono giunto ad una conclusione: se è vero che il programma ha sempre fatto dell'ironia e della giocondità una delle proprie prerogative (da me peraltro molto apprezzate), aspetto che sicuramente rappresenta uno degli ingredienti del suo successo, finora, però, di pari passo non era mai neppure mancato l'intento di commentare e di sviscerare anche con un minimo di serietà (serietà, non seriosità) i temi del giorno. C'era equilibrio e amalgama tra le due fasi, quella della goliardia e quella del commento serio.

Nelle ultime puntate, invece, questo equilibrio è andato a farsi benedire, a favore della sola fase goliardica. Ogni cosa viene messa in burla, di ogni notizia si va ad evidenziare il lato più colorito, più pittoresco, più divertente. Se un fatto del giorno, per quanto importante, non ha risvolti ilari, viene ignorato o quasi. Quel che si cercano sono solo le “boiate”. Ascoltare la Zanzara non è più come "passare al bar prima di tornare a casa", me è come andare ad uno spettacolino di cabaret, presentato però da un tizio scontroso che non ha mai prodotto una sola battuta fulminante in vita sua (non in diretta radiofonica almeno).

Inizialmente pensavo ad una casuale successione di eventi. Ma ora, invece, mi sono convinto che il tutto sia voluto, sulla base di una strategia precisa e studiata. Cruciani (quante volte ha detto ieri “ma fermiamoci qua perché stiamo diventando troppo seri”), immagino nella speranza di alzare gli ascolti, o forse perché si è stufato del solito tran tran, vuole trasformare la Zanzara in uno show semidemenziale dove l'intrattenimento puro la fa da padrone. Non più informazione, e nemmeno infotainment, ma entertainment puro, a discapito degli spazi di confronto "serio" sui temi del giorno. Non so voi, ma io, di questa svolta, non sono per nulla soddisfatto.

(Tranne che per un dettaglio: l'apparente interruzione, chissà se definitiva – non credo – della fissazione per l'anti-antiberlusconismo.)

***

Giuliano Ferrara su Emma Bonino:

Detesto Emma Bonino, spero che perda le elezioni. E' una intollerante, un'abortista sfegatata e una militante del torto negatore travestita da libertaria, una innamorata di sé dall'insopportabile accento vittimista, una cercatrice di cariche meticolosa e fatua, la complice non candida, ma molto candidata, del peggior Pannella, una pallona gonfiata come poche, un ufficio stampa ambulante, un disastro di donna en colère e di personalità pubblica.

Aggiungo che un partito il quale accetta di candidare una simile prepotente dopo essersi sentito dire sprezzantemente: "Io corro, se venite anche voi, bene, sennò ciccia", è un partito di dementi. Chiaro?

Commento di Cruciani: “Ferrara è fantastico”.

Precisiamo, Crux si riferiva allo stile, non al concetto espresso dall'Elefantino. Ma poco importa, perché definire “fantastico” un carosello di insulti è davvero stupefacente. Pertanto, amici aficionados della Zanzara, ascoltatemi: la prossima volta che vi dovesse capitare di intervenire in diretta, fatemi un favore: se Crux prova anche solo ad accennare alla vecchia storia del "clima d'odio", ridetegli pure in faccia. Vi autorizzo io.

---------------------

Su geniale suggerimento di Viola, il contributo multimediale del giorno è "The Entertainer", un ragtime datato 1902 (!) diventato celebre come colonna sonora del film "La stangata".




48 commenti:

francesco.caroselli ha detto...

sto scrivendo in condizioni di fortuna...
Prova, 123 prova prova

Pale ha detto...

@ francesco

Questo tuo post e' per continuare il cabaret della Zanzara?? ehehhe

In effetti io la svolta l'ho fatta... non scarico e non metto piu' la zanzara sul mio ipod... proprio non mi appassiona piu'.

Pale

Viola ha detto...

@ Authan

dì, un po'.. come contributo multimediale... The entertainer ... non t'è venuto in mente?

http://www.youtube.com/watch?v=LqWy6zvaEr4

:-)

francesco.caroselli ha detto...

Crucuani con il suo atteggiamento allegro e scannzonato è diventato ormai parte intgrante del sistema.
E' palesemente un'arma di distrazione di massa.
Distogliere l'attenzione dagli eventi veramente degni di essere discussi.
Mi congratulo con me stesso che prima di ogni altro avevo individuato l'imminente campagna di "glorificazione" di Craxi.
Per fortuna (e purtroppo) le intezioni dell'esercito mediatico di B sono facilmente leggibili e evidenti, ma mi chiedo: per quanti?
Mia nonna è un esmpio che ho continuamnete sotto gli occhi di come l'80% degli italiani formi la propria opinioni SOLO con la TV.
Con Craxi nonostante un martellamento mediatico senza precedenti, per copertura e coordinazione non sono riusciti a convincere l'opinione pubblica.
(mi rifaccio al sondaggio di radio24, che però non é un campione rappresentativo dell media, credo infatti che sia un po piu informato)
L'unica possibiltà é trovare qualcuno che abbia il coraggio di osare, per porre il problema.
Un po tipo radio pirata inglesi che trasmettevano senza autorizzazione.
Ci vuole qualcuno che con delle navi, lontano dalla costa, in acque internazionali, trasmetta in maniera abusiva.
Non si può tollerare oltre che B usi le concessioni TV per fare i suoi sporchi affari.
La riforma costituzionale è qualcosa di spaventoso.
sono pronto a parlarne.
Non possiamo stare dietro alle boiate dell'ultimo Pinco pallino assessore del ciufolo.
Sarebbe imperdonabile farci distrarre.
Per quanto mi riguarda Crucuani se la puo cantare e suonare da solo mi rifiuto di parlare di cazzatte.
Soprattutto l'elogio di Ferrara.
Gia sapete che di Ferrara penso tutto il male possibile, ma l'articolo sulla Bonino è peggio del solito, dove sono le argomentazioni? Dov'è anche solo il barlume di opinione?
Solo insulti, arrampicatrice, arrogante, prepotente.
Perchè?
E Crucuani: è meraviglioso.
Scusa non era lui che si sdegnava (forse per la prima volta in tutta lsa sua vita) per l'articolo di Travaglio che lo riguardava.. finiva con "....leccate leccate,qaulcosa rimarrà"?
era palesemente una articilo offensivo nei suoi confronti, ma almeno c'era una critica precisa: parla degli altri senza nemmeno chiamarli per fargli esprimere la loro opinione.
Ma l'articolo di Ferrara allora non soffriva di indubbi pregiduzzi? Era meno insultante di quello di travaglio?
Saluti dall'esilio

Francesca ha detto...

@ Caroselli

...esilio???
Ma non mi dire!
Son già partiti in 100 e piu' per Hammamet in vista della commemorazione, ministri e vario ciarpame senza pudore!
Li hai seguiti????

:-)))

Hai visto Annozero?
Sconvolgente!
Io oggi in pausa pranzo sono uscita per fare un po' di spesa al market... a casa mancava la frutta.... ma a comprar le arance non ce l'ho fatta.

Davidin ha detto...

si in effetti prima si scherzava ma si parlava di temi attuali... oddio è anche vero che si è parlato per un mese del put.. dell'utilizzatore finale.

Francesca ha detto...

ma.... il conduttore radiofonico che, a quanto dite, ha definito fantastico "l'omaggio" alla Bonino da parte dell'Elefante.... è lo stesso che la scorsa settimana trovava "condivisibili (in molte parti, non tutto eh)" le parole della stessa candidata alle regionali del Lazio, di cui aveva mandato in onda le dichiarazioni ("chi ha piu' potere, ha piu' oneri")??

PaoloVE ha detto...

Ferrara che dà dell'intollerante a qualcuno? Ha proprio ragione Authan a dire che la Zanzara ormai è ridotta a cabaret..

@ Viola:

contributo migliore di Money versione Disney, e alla grande, ammetto... :-)

Saluti

Paolo

Viola ha detto...

adoro questo blog :-)

la cosa bella di Cruciani e della Zanzara è che fa da collante a tutti noi!

Francesca ha detto...

OT... ma nemmeno troppo!

http://www.corriere.it/economia/10_gennaio_15/bankitalia-situazione-economica_448c3cae-01df-11df-866a-00144f02aabe.shtml

anche a Bankitalia comunisti bolschevichi nemici del partito dell'amore!

bart27 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bart27 ha detto...

sì, ormai è evidente, sempre di più intrattenimento in modo da distrarre quando serve

sugli involtini primavera io proprio non ci dormivo la notte, ora sono più tranquillo

nessuno ha detto...

a Francesaca x le arance di Annozero.
Elio Vittorini intorno al 1938 - cito a memoria perchè non ho il libro per verificare -, in pieno fascismo, scrive "Conversazioni in Sicilia". Il protagonista siciliano si trova in Continente, e non ricordo per quale ragione decide di tornare in Sicilia. Il biglietto Roma-Siracusa, se non ricordo male, costa 25 lire e credo che glieli presti qualcuno. In treno, come allora usava. Non c'era l'autostrada, nessuno possedeva automobili e l'aereo non era ancora un mezzo di trasporto di massa. A Villa San Giovanni il treno viene traghettato col ferryboath e nel suo scompartimento sono entrate due persone (ripeto cito a memoria, l'ho letto più di una decina di anni fa), marito e moglie, non giovanissimi, almeno lui. Lei è incinta. E' pallida. Immagino sia anemica perchè non abituata a mangiare carne. Ma lui ha un cesro pieno di arance. E rivolto al viaggiatore protagonista dice: "Io le arance gliele do, ma lei le rifiuta. Cosa posso fare?". --
Questo raccontava Elio Vittorini nel 1938, che poi, intorno al 1955, da consulente dell'Einaudi rifiutò di far pubblicare il "Gattopardo" di Tomasi di Lampedusa.
In Calabria e cicondario (compreso Termini Imerese che è un po' più a sud), dal 1938 e anche da prima, non è cambiato nulla. E' per questo che anche il "terrone dalla pelle nera", ancora oggi, mangia arance, arance, arance. Tu non le comprare, così non mangerà neanche quelle. E se ti capita sotto mano il libro di Vittorini, dagli un'occhiata. L'episodio delle arance è all'inizio. Un mio amico lo aveva definito "un blues". Ma io di musica negra? o nera? non me ne intendo.
Ciao.

Francesca ha detto...

@ nessuno

le arance mi piacciono moltissimo, specie la varietà TAROCCO.
Fanno molto bene, contengono vitamina C come tutti gli agrumi e aiutano contro i mali di stagione.
Certo che tornero' a comprarle, ci mancherebbe! Le arance siciliane sono di ottima qualità.

Oggi ho avuto un groppo alla gola pensando alla mia dieta equilibrata... e a quella del disgraziato dietro la grata che ha risposto a Ruotolo di non aver mangiato che arance per 5 giorni, ad ogni pasto.

Amo anche la Sicilia, sono stata in vacanza a Fontane Bianche ed ho visitato Siracusa con i suoi resti splendidi e il suo mare, Avola e Noto con i gioielli barocchi....

Elio Vittorini è un grande della letteratura e quella introduzione è semplicemente struggente.

ciao

Viola ha detto...

ieri ho perso Annozero per ascoltare un concerto jazz molto bello di amici...

non so di cosa state parlando, peccato perché la Sicilia è nel mio cuore

nessuno ha detto...

@ francesa.
sì, le arance contengono vitamina C, ma le vitamine anche se le mangi a quintali, non ti danno nemmeno una caloria. Puoi solo andare in superdosaggio vitaminico. Per fortuna le arance danno qualche caloria perché contengono un po' di zucchero.
Il sud. 'o sudd, come si dice al sud. Cantava Modugno: "amara terra mia, amara e bella".
E Santoro e Ruotolo lo profanano, perche lo strumentalizzano. Secondo te, Santoro e Ruotolo hanno letto l'episodio delle arance di "Conversazioni in Sicilia"? Il sud, 'o sudd, non è cambiato anche se dopo Mussolimi si sono succeduti Parri, De Gasperi, Fanfani, Moro, Andreotti, Craxi, Amato, i Carli Azegli Ciampi, Prodi e Berlusconi.
Il sud, o sudd, che si anima solo per due mesi all'anno, luglio e agosto, quando i musei di Siracusa dopo le 14 sono chiusi e pazienza se vieni da Copenaghen, Noto tenuta su dalle impalcature di tubi Innocenti e... devo andare avanti? E noi ci balocchiamo con i giochetti pro domo sua di Cruciani o di Vauro o di Travaglio o di Paragone o di non so ancora chi, Fede?, Mentana? Giuliano Ferrara? la Mussolini? Vittorio Sgarbi? Chiambretti? il Presidente del CSM? il Direttore di "Chi"? Montezemolo? l'Elkann degli occhiali e non solo? di Marrazzo?
Ma ci rendiamo conto?
Certamente esagero. Quello che farnetica ed è fuori dal mondo sono io. Scusami.
Ciao.

ste76 ha detto...

@Authan

Io ascoltavo volentieri: "parliamo con l'elefante", anche se parlava sempre solo lui e non ero praticamente mai d'accordo con le sue tesi "vita a tutti i costi anche contro le liberta' individuali" e varie altre astruse opinioni filosofiche mai troppo concrete. Mi da fastidio quando gli si da del grassone o li si ricorda del suo passato "comunista" per screditarlo.

In questo caso devo dire che gli insulti detti da Ferrara verso la Bonino (for President) come dici tu, Authan, sono molto soft. Certo, sembra esserci un odio risentito da parte di Ferrara che forse trova in quella donna il suo vero antagonista. Ma non c'e' cattiveria. C'e' un opinione che tra l'altro e' piuttosto scontata per la posizione di Ferrara. No d'avvero non mi pare che esageri.

Francesca ha detto...

@ nessuno
capisco bene la tua amarezza...mi viene di risponderti in modo forse un po' sconclusionato, e per questo ti chiedo scusa in anticipo.
Io mi considero, prima di ogni altra appartenenza territoriale, un'ITALIANA che, per aver vinto, senza alcun merito, alla lotteria biologica, ha avuto "la fortuna" di nascere al nord, malgrado la vergogna dei miei corregionali cosiddetti "padani".
Mi permetto di dissentire su Santoro e Ruotolo: la mia opinione è che essi, non solo non strumentalizzino come tu dici, ma al contrario siano totalmente compenetrati nella realtà meridionale, non mi risulta che le loro origini siano altoatesine o romagnole, e da tutta la loro vita professionale dedicano al disgraziato sud le loro migliori energie intellettuali, non senza rischi!
Per me è schifosa la strumentalizzazione del premier in Abruzzo (guarda caso dopo l'elezione del fido Chiodi a governatore regionale!).

Per tornare alle arance.... invece di prendere a legnate i neri, perchè i calabresi non si armano di coraggio e denunciano i caporali? E l'assenza dei controlli ed interventi delle autorità del territorio?
In fondo prima dei neri erano le donne e i bambini che andavano a raccogliere i frutti dagli alberi.
Ora le donne stanno davanti alla tv a seguire le panzane di Forum e i ragazzini riempiono le sale giochi!
ciao

nessuno ha detto...

@ Francesca
Potremmo piantarla lì. Ma sono cocciuto. L'ultima parte del tuo intervento la condivido in pieno. Perchè i calabresi non si ribellano e non denunciano i caporali o le autorità che non intervengono? Perchè preferiscono stare al bar mentre le donne guardano forum ed i bambini stanno in sala giochi coi viedeogames. L'irredimibilità del sud sta tutta qui.
Ma su Santoro (non tanto su Ruotolo che esegue) non sono d'accordo. La loro vita professionale, fin dai tempi di Samarcanda nata all'ombra di Sandro Curzi, si è da sempre nutrita di filocominismo che di volta in volta assumeva tinte antifasciste o antidc, o antipsi, via via trasformandosi in antiberlusconismo o antidestra.
Il sud è sempre stato per loro un momento di obbligatorio passaggio visto che tanta politica e tanta malapolitica dc, psi, e berlusconiana, si è svolta e si svolge al sud.
Ma la loro vita professionale non è stata dedicata al disgraziato sud e le loro migliori energie intellettuali non si sono totalmente compenetrate nelle realtà del sud. Se così fosse stato, sarebbero dei grandi meridionalisti cui il meridione avrebbe dovito erigere monumenti. Ma quando si interessano di Massimo Ciancimino, mica lo fanno in favore del sud, lo fanno in funzione anti Dell'Utri ed anti Berlusconi, così come fanno coi Spatuzza e coi Graviano. Quindi per me speculano sul sud e lo strumentalizzano a fini politici di parte, e quindi lo profanano, altrettanto di quanto fanno le varie mafie, e ciò ad onta delle loro origini meridionali.
Questa è la mia opinione. La tua è diversa e so, malgrado tutta la retorica sulla condivisione, quanto siano incompenetrabili le opposte convinzioni. Se no, non ci sarebbero tanti divorzi. Basterebbe condividere, cosa che non avviene non dico tra Silvio e Veronica ma nemmeno tra Silvio e Gianfranco. Figuriamoci in altri casi a maggiore radicalizzazione.
Non sei obbligata a rispondere, ma è stato piacevole confrontarsi con te. Ciao

santacruz ha detto...

Santoro strumentalizza...
Vauro strumentalizza...
Travaglio strumentalizza...
Lerner strumentalizza...
Fazio strumentalizza...
Dandini strumentalizza...
Maltese stumentalizza...
Gomez strumentalizza...
Lillo & Lirio Abbate strumentalizzano...
Barbacetto strumentalizza...
Jacona strumentalizza...
Grillo strumentalizza...
D'Avanzo strumentalizza...
Mauro % Scalfari strumentalizzano...
Concita strumentalizza...
Gabanelli strumentalizza...

... ho dimenticato qualcuno?

Nessuno?

ste76 ha detto...

santacruz strumentalizza

Viola ha detto...

@nessuno

non so quanto tu possa avere ragione in merito a quanto scrivi di Santoro

però, te lo dico con simpatia, a leggerti mi sembra di sentir parlare mia nonna che invece che rallegrarsi per quella lettera che le mando ca. una volta al mese - mentre altri nipoti non le scrivono da anni - mi fa notare che la trascuro e dovrei farmi sentire + spesso...

buon fine settimana

Francesca ha detto...

Santacruz mi fornisce un imperdibile assist per la mia replica, citando tra gli strumentalizzatori anche Riccardo Jacona, uno della banda "Faziosi&Faziosità" targata Santoro ovviamente!
A proposito Santacruz...e Fabrizio Gatti te lo sei scordato?
Non hai visto giovedi sera ad Annozero quanto ha strumentalizzato?
Inveiva contro l'incolpevole Cota solo perchè è della Lega Nord che ha portato avanti il Decreto Ossessione-Sicurezza con cui si è introdotto il reato di clandestinità!
Piu' strumentalizzatore di cosi!
Beh, basta ricordarsi di chi è dipendente Gatti!?
Del nemico pubblico numero uno del Parito dell'Amore!

Anyway.... Jacona sta per tornare, ovviamente su RAITRE, con il bellissimo programma PRESADIRETTA.
Chi lo ha seguito lo scorso anno sa di che parlo. E soprattutto non potrà mai dimenticare la puntata intitolata ORO BUTTATO che spiegava di come il patrimonio artistico numero uno al mondo (quello che, secondo l'asino Tremonti, se fosse conteggiato nel PILU - PRODOTTO INTENO LORDO UNICO - ci vedrebbe al primo posto al mondo davanti a tanti cosiddetti grandi) sia trascurato nella manutenzione, sottovalutato nella presentazione se non addirittura ignorato, pensando alle casse di reperti che giacciono nelle cantine e nemmeno vengono esposti!

Allora per questo SUD dove le industrie muoiono ma che è ricchissimo di vestigia.... signora ministra del TURISMO, soave ministro del MIBAC.....vogliamo darci una mossa??

Lo sapete no che a Miseno (sopra il golfo di Napoli) esiste un TESORO instimabile e bello da togliere il fiato, dal nome PISCINA MIRABILIS che per poter essere visitato richiede di andare a cercare l'anziana e malferma custode per potersi far aprire l'ingresso, sperando di aver la fortuna di trovarla in casa!

Jacona - che strumentalizza sempre - ci è andato e l'ha trovata, la custode!
Ed e' entrato in quella meraviglia che ha mostrato poi in trasmissione e che sarà la meta di un mio prossimo viaggio.

Francesca ha detto...

Questi libracci di certo non vengono utilizzati per l'educazione dei bimbi padani nella SCUOLA BOSINA (fiorente azienda della consorte del ministro Bossi) dove la sensibilità per le menti semplici è davvero tanta!

http://www.corriere.it/politica/10_gennaio_15/lega-anna-frank-diario_3a829d20-01fd-11df-866a-00144f02aabe.shtml

Ma chissà se gli infanti neocelti saranno mai stati turbati dal fatto di sapere e di sentire in continuazione cotanti padri proclamare di avercelo sempre duro!

francesco.caroselli ha detto...

Mi autocomplimento per la lettura anticipata
(vedere il mio primo post qui
https://www.blogger.com/comment.g?blogID=6364428875329722868&postID=819231098331977684)
delle mosse delle truppe berlusconiane (non ci voleva molto) sulla beatificazione di Craxi.
Purtroppo (o per fortuna) non ci vuole molto per capire dove vogliono andare a parare...
ma mi rendo conto che è chiaro per noi...per mia nonna non tanto (pensa che B sia una specie di Angelo sceso dai cieli e Di Pietro l'ottava piaga d'egitto - - Mio nonno invece era fascista convinto e quando scese in campo il tipo brianzolo non accetto mai che la destra potesse essere rappresentate da B - - - scusate lo sfogo autoreferenziale)



Non capisco il disprezzo di nessuno verso Santoro.
Tu dici che segue il Sud per puro tornaconto personale.
Vorrei tanto sapere a cosa devi questa convinzione.

Santoro nn ha mai fatto sconti a nessuno. infatti è inviso sia al PD che al PDL (per non parlare dell'UDC e della Lega).
Il suo continuo fracassamento di palle è la sua piu grande virtù.
Certamente è di sinistra, lo manifesta. Questa è un'altra grande virtù. Essere onesti ed ammettere da che parte si sta..
Non come i Battista o i Polito o peggio i Minzolini, che ufficialmente sono moderati ma che nella pratica stanne sempre da una parte. Il che va anche bene, ma non si possono atteggiare da Indipendenti secondo me...
Se i sopracitati dovessero perdere il loro posto, troverebbero subito una ancor piu comoda collocazione.


Santoro mandò in onda l'intervista di Borsellino e gli costò la cacciata dalla RAI. (editto bulgaro - uso criminoso)
Pensate un secondo se l'operazione per far diventare "benedetto" Craxi (titolo di Panorama) fosse stata fatta con il disvelamento dell'ultima intervista di Borsellino.

(piccolo inciso -
Si potrebbe fare come hanno fatto le radio libere pirate in Inghilterra, che senza autorizzazione trasmettevano da acque internazionali. Si raggiungerebbero cosi due obbiettivi<.
1)porre seriamente in discussione l'assetto televisivo monolitico e oligarchico, tendente al monopolio
")svelare a tutti cosa diceva Borsellino di Mangano "Al maxiprocesso la figura di Mangano ci incuriosì moltissimo per la sua pecularità quella di essere parte della mafia militare e sanguinaria, ma anche di sapere intessere rapporti con imprenditori disposti a investire i soldi della Mafia".
"mangano è una testa di ponte della mafia al Nord".
Fine inciso)

francesco.caroselli ha detto...

Santoro e il sud
Non riesco a dimenticare che in passato il microfono di Santoro (e altri giornalisti coraggosi) è servito come cassa di risonanza per la primavera antimafiosa...le tante interviste ai magistrati...
vabbe ricorderai anche tu.

Io ero troppo piccolo allora e lo so per sentito dire, o grazie ai video di youtube, ma la riprova l'ho avuta 2-3 anni fa quando scoppio il caso de magistris. Fu l'unico a dare spazio alla protesta della gente, portò all'attenzione lo scempio che si stava compiendo.
Nessuno avrebbe dato spazio ad un piccolo magistrato invischiato in qualcosa piu grande di lui.


Santoro ha le palle.
Vi ricordate la puntata sulla palestina? su gaza?
Quella della sceneggiata dell'annunziata che predicava di come fosse parziale la trasmissione di Santoro....
Ci fu lo sdegno di tutti<. Fini, schifani, Rutelli, Ferrara TUTTI!!!!
Qualche mese dopo una commissione d'inchiesta ONU, presieduta dal un ebreo (e puntualizzo per evitare che qualcuno si permetta di dire che l'ONU è antisemita) ha verificato, provato, appurato... che durante quelle azioni militari, oggetto della puntata di annozero, furono compiuti moltissimi crimini di guerra, crudeltà gratuita etc...

ma sapete una cosa nessuno ha chiesto scusa a Santoro, che come al solito ha agito secondo i suoi sentimenti, e ha visto giusto.
A dato voce a chi voce non ce l'ha mai, ai piu poveri, a chi non ha lobby potenti immischiate con le tv...

PS-
Altro su Rosarno
Vorrei solo puntualizzare che la paga dei poveri immigrati 18-25 euro al giorno per 12 ore di lavoro non sono mica uno scandolo.
Sul corso principale della mia citta (uno dei capoluoghi di Provincia della Calabria) le commesse dei negozi (anche i piu importanti) vengono pagate con lo stessa tarrifazione: 20 euro al giorno, ovviamente in nero.
Qui al sud siamo tutti schiavi.
I poveri immigrati stanno pure peggio degli "indigeni", nessuna rete di protezione. No famiglia, no casa...
I ragazzi calabresi invece la miseria in nero che gli danno la usano per gli extra e divertimenti... gli immigrati ci mangiano e mandano pure i soldi a casa.
Allora?
Il problema sta tutto nello "strisciamento" necessario per avere un lavoro, negli imbrogli che bisogna fare, le furbizie, la riconoscenza che DEVI dimostrare verso chi ti ha concesso l'onore di avere un lavoro, i concorsi della regione per i quali esce il bando il giorno prima della chiusura per la presentazione delle domande....

PS-Ieri sera ho visto unpo "ultima parola" di Paragone, che ne dite?

francesco.caroselli ha detto...

Toto-zanzara super anticipato.
Calogero mannino assolto dopo 16 anni.

Adesso vedremo finalmente Crux da che parte sta.

Se anche lui userà questa notizia per invocare la riforma della giustizia (che come dice cervello-smart gasparri "la faremo anche da soli", con tante pernacchie alle riforme condivise) allora avremo perso giuseppino per sempre

santacruz ha detto...

O forse parlerà di quello che un certo Cicchitto disse il 19 novembren1993 ad un certo Minzolini...

http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2419842&yy=2010&mm=01&dd=16&title=cick_e_minzo_come_eravamo

PICCOLO STRALCIO:


... 16 anni fa Cick confessava a Minzo che il Psi era un’associazione per delinquere, dove tutti intascavano, si indebitavano, si ricattavano.

Ce n’è abbastanza per un nuovo, vibrante editoriale di Minzolingua che chiede scusa agli italiani e declama al Tg1 quella meravigliosa intervista a Cicchitto.

Compresi gli ultimi due passaggi.

1) “La P2 “era una struttura piramidale e al punto più basso c’erano solo gli stronzi”. E lui, modestamente, lo nacque.

2) “Io credevo che la P2 fosse poco più di uno scherzo. Rimasi pietrificato. Vede, un generale che progetta un golpe sa che gli può andare bene come gli può andare male. Ma uno che si ritrova in mezzo a una cosa del genere senza saperlo al massimo può suicidarsi”.

O, alla peggio, s’iscrive a Forza Italia

Francesca ha detto...

Questa sera da Fazio il grande Gramellini nella sua classifica settimanale ha citato (dalla sua rubrica quotidiana su La Stampa) tra i vari anche Craxi e la riabilitazione, rimarcando ancora una volta che stiamo parlando di grande statista.... condannato al terzo grado di giudizio!

Occhio Gram, vedo la tua poltrona di vice-direttore traballare!

Francesca ha detto...

@ Caroselli

l'operazione di Israele contro Gaza, che costo' 2000 morti con tantissimi bambini, aveva il lugubre nome di "piombo fuso"... ma era "solo" per legittima difesa contro i razzi di Hamas!

Francesca ha detto...

non so voi, ma io provo uno sconforto immenso pensando a quel pagliaccio liftato che non speso una sola parola su Rosarno, Haiti o i foschi dati di inizio anno sulla disoccupazione e che oggi si fa riprendere mentre sale e scende dai vaporetti veneziani a far shopping di antichi palazzi!

Che vergogna!

Antonio ha detto...

scrivo un post che non ha assolutamente attinenza con le tragiche notizie dell' ultima settimana. stamani ho ripreso in mano un vecchio vinile: the river di bruce springsteen. sono rimasto folgorato.... cruciani è springsteen o viceversa. guardatevi le foto e rimarrete a bocca aperta.

nessuno ha detto...

@Viola.
A te leggendomi potrò sembrare tua nonna e magari potrei essere anche tuo nonno. Ma io non ti chiedo di scrivermi più spesso. Inoltre, so che è convinzione dei non nonni e forse non aspiranti tali come te che il mondo appartiene solo a loro e che contano solo i loro convincimenti e le loro idee che non si realizzeranno mai. Se potessi campare fino ad allora, ti direi di riparlarne fra 50 anni. Tu certamente camperai fino ad allora. Perciò prendi nota di questa mia predizione.

@ francesco caroselli del 16/1
h 19,43
riguardo Santoro. Tu affermi: "il suo continuo fracassamento di palle è la sua più grande virtù". "Certamente è di sinistra, lo manifesta, questa è un'altra virtù".
Anch'io sono capace di un continuo fracassamento di palle (non alla tv per fortuna o purtroppo, come preferisci, e allora vogliamo parlare delle telefonate di Fassino-Consorte-D'Alema sull'opa a bnl del 2005?), sono di destra, lo manifesto, ma per quelli come te penso che non sia una virtù. Perchè? Non manifesto forse la mia idea come Santoro? Perché il manifestamento di Santoro è una virtù e il manifestamento degli opposti, per esempio di Bruno Vespa o di un altro qualsiasi che vuoi tu Gasparri o Schifani o un altro, non è virtù?
Perchè per quelli che la pensano come te è virtù l'essere di sinistra, che lo manifestino o meno. A prescindere, come diceva Totò.
E allora resta l e g i t t i m a m e n t e della tua idea in pace e quelli che la pensano diversamente da te, l e g i t t i m a m e n t e, restino della loro, pure in santa pace.

Francesca ha detto...

Segnalo alcuni servizi interessanti alla Televisione Svizzera.
L' incontro di Di Pietro con i cittadini italiani a Zurigo nel TG delle 20.00 di Venerdì e un servizio sulla mafia nel programma Il Quotidiano (l'equivalente ticinese del nostro TG RAI REGIONE).
Il percorso e': www.rsi.ch, poi INFORMAZIONE, quindi il programma interessato.


Ciao

Francesca ha detto...

I disoccupati ci sono
ma non si vedono
di ILVO DIAMANTI


http://www.repubblica.it/politica/2010/01/16/news/mappe_17_genn-1978072/

francesco.caroselli ha detto...

caro nessuno andiamo proprio a nozze se mi vuoi parlare dell'affaire bnl-unipol.
Nin mi tiro ceeto indietro.
Anzi dico soltanto che 'd'Alema e Latorre dovrebbeeo vendere il pesce in qualche mercato, e cmq ogni giornalisti che si rispetti come prima domanda dovrebbe porgli: ma con che faccia di culo sta ancora qui seduto a chiaccherare.
Fassino sinceramente fa la parte del marito coornuto, e quindi ho da impitargli solo una profonda stupidità..e non è poco.
Non dimentichiamoci poi che era coinvolti anche 3 deputati di centro-DX, di rango inferiore e quindi dimenticati.
Il trasversalismo è inquietante.

Ma per ritornare a Santoro...
Chi ha invitato Clementina Forleo alla sua trasmissione? Santoro
Chi ha dato voce a quel povero giudice?
Santotro la storia della Forleo è emblematica di come vanno le cose per chi fa il proprio dovere
dichiara di subbire interferenze e minaccie da quando si occupa del caso.
La sbattono in prima pagina accusandola di essere pazza.
Il CSM interviene cacciandola dal suo ufficio

Riceve un proiettile incendiano l'azienda dei genitori.
Gli stessi genitori muoiono in uno strano incidente stradale.
Incendiano la casa di famiglia
Il marito è coinvolto in un incidente d'auto.
Il fascicolo sulla morte dei genitori scompare dal tribunale
E poi mesi e mesi di telefonate silenziose.

Basta?
PS- il tar ha poi annullato la sentenza che puniva clementina dichiarandola illegale

francesco.caroselli ha detto...

caro nessuno andiamo proprio a nozze se mi vuoi parlare dell'affaire bnl-unipol.
Nin mi tiro ceeto indietro.
Anzi dico soltanto che 'd'Alema e Latorre dovrebbeeo vendere il pesce in qualche mercato, e cmq ogni giornalisti che si rispetti come prima domanda dovrebbe porgli: ma con che faccia di culo sta ancora qui seduto a chiaccherare.
Fassino sinceramente fa la parte del marito coornuto, e quindi ho da impitargli solo una profonda stupidità..e non è poco.
Non dimentichiamoci poi che era coinvolti anche 3 deputati di centro-DX, di rango inferiore e quindi dimenticati.
Il trasversalismo è inquietante.

Ma per ritornare a Santoro...
Chi ha invitato Clementina Forleo alla sua trasmissione? Santoro
Chi ha dato voce a quel povero giudice?
Santotro la storia della Forleo è emblematica di come vanno le cose per chi fa il proprio dovere
dichiara di subbire interferenze e minaccie da quando si occupa del caso.
La sbattono in prima pagina accusandola di essere pazza.
Il CSM interviene cacciandola dal suo ufficio

Riceve un proiettile incendiano l'azienda dei genitori.
Gli stessi genitori muoiono in uno strano incidente stradale.
Incendiano la casa di famiglia
Il marito è coinvolto in un incidente d'auto.
Il fascicolo sulla morte dei genitori scompare dal tribunale
E poi mesi e mesi di telefonate silenziose.

Basta?
PS- il tar ha poi annullato la sentenza che puniva clementina dichiarandola illegale

Winter of Discontent ha detto...

ma come fai a rivolgerti a Cruciani come se avesse mantenuto un minimo di credibilità e di onesta intellettuale?
eppure lo ascolti tutte le sere
eppure ti dovrebbe essere chiaro che dietro ad un'indubbia abilità nel condurre il dibattito ci sono linee guida ben chiare.
Cruciani è un professionista che fa il suo "lavoro" per la radio di confindustria, perché ti rivolgi a lui come se fosse una persona come noi? perché pensi di poter discutere con lui?

Francesca ha detto...

dalla Pravda al Proraso....

http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/156906/

"l'unica volta che Repubblica e Di Pietro avevano creduto al Premier"!

PaoloVE ha detto...

Battuta:

Sabato SB si è recato a Venezia per acquistare un Palazzo. Dopo aver scartato l'ipotesi di acquistare Palazzo Pisani Moretta sul Canal Grande si è orientato su qualcosa di più consono alla sua persona. Cacciari sta ancora cercando di fargli capire che non può vendergli Palazzo Ducale. :-)

Chissà se Brunetta, scontato futuro sindaco lagunare part time, cambierà idea... :-)

Saluti

Paolo

nessuno ha detto...

Caro francescocaroselli, nel mio post del 15/01 delle 21,31 ho sostenuto che Santoro, filocomunista da sempre, non sostiene il sud ma del sud si serve ai suoi fini politici e, aggiungo, di audience. Del sud Santoro se ne frega. Tu lo hai definito di "di sinistra, che lo manifesta e che è la sua virtù".
Io non so di quale sinistra sia - ce ne sono molte come ci sono molte destre - ma di sinistra, come tu dici che sia ed io non metterei mai in dubbio questa tua affermazione, di sinistra è. Ora mi tiri fuori la Forleo che è un'altra vittima di una delle tante sinistre - mica di Berlusconi - e del suo braccio armato nella magistratura - che tu di solito difendi - e nel CSM.
E che vuoi da me che sono di destra e con quella magistratura e col CSM non ho rapporti?
Per me Santoro non lavora a favore del sud ma lavora per la sua parte politica - qualunque sia ma sempre di sinistra - e per la sua audience.
Cordialmente.

Francesca ha detto...

come la consorte di Beckham (Victoria) che pretendeva una suite al Castello Sforzesco!

Viola ha detto...

@nessuno

santa patata, volevo solo dire che come mia nonna chiedi (a Santoro) di fare di più, a lui che già fa qualcosa, mentre altri non fanno niente, tutto qui

Francesca ha detto...

@ Caroselli del 16/01/10 delle 19.44

3 - PARAGONE, BUONA LA PRIMA - Ha sfiorato il 6 per cento di share (566mila telespettatori) la puntata d'esordio di "L'ultima parola", il talk show che chiude la settimana delle telebarricate e che, invece, mantiene un aplomb civile. Ovviamente bisogna dare tempo a Gianluigi Paragone e alla sua squadra di ridurre le lungaggini (20 minuti di ping pong con Luigi Palamara) e di evitare la tendenza degli ospiti a trattare il conduttore come un esponente di una parte politica («Ma io in tasca ho solo la tessera dell'Ordine dei giornalisti») e il programma troverà una sua giustificazione.
Attenzione però a certe ingenuità: l'altra sera tra il pubblico sedeva un signore rubizzo dalla cravatta allentata con sagoma di Alberto da Giussano blu su fondo verde Lega.


Preciso che io non l'ho visto e nemmeno mi interessa il personaggio!
Ma del giudizio del sito DAGOSPIA c'è da fidarsi.

ciao

ps: Questo venerdi c'è Travaglio a teatro qui a Varese e ovviamente ho già il biglietto in tasca!

PaoloVE ha detto...

@ francesca:

Corregimi se sbaglio (tienimi bordone: mi serve una spalla....): Paragone ha sostituito la "faziosissima" Bignardi, che in più occasioni si era permessa libertà non gradite dai referenti politici di Rai 2 ed aveva rimediato censure, reprimende e ritardi della trasmissione, per aver intervistato personaggi che esprimevano critiche al governo, o per averne criticato qualche esponente. Ed aveva portato a casa uno share tra il 10 ed il 12%.

Non trovi che Paragone forte del precedente insuccesso con "Malpensa Italia" e del 6% di share iniziale di "L'ultima parola" sia probabilmente quanto si voleva per Rai 2?

Mi sai dire quale conduttore radiofonico di nostra conoscenza stasera tornerà a parlare del fatto che in Rai il problema è la politica, e soprattutto SE lo farà?

Anche Daria Bignardi fanno passare per una pericolosa propagandista comunista...

Saluti

Paolo l'ironico

PaoloVE ha detto...

... e corregGimi, cribbio! ;-)

Francesca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesca ha detto...

Che altro dire caro Paolo?

Hai già detto tutto ... secondo lo stile da "fasso tuto mi" che ti contraddistingue, con buona pace di .........

Pero' memorabile quella volta dell'Era glaciale dello scazzo di Brunetta con la moglie del sosia di Mariangela Fantozzi!

(Matteo Bordone è di Varese!!)