lunedì 26 ottobre 2009

Punto di non ritorno

Gli sviluppi che la vicenda Marrazzo ha avuto durante il weekend rendono un po' superate le considerazioni avanzate sul tema da Giuseppe Cruciani durante la Zanzara di venerdì 23 ottobre. Considerazioni che peraltro erano state piuttosto scarne, vaghe, titubanti, come se il conduttore della trasmissione non sapesse bene da che parte prendere il caso: se da quello ipergarantista, o da quello del confronto con la vicenda Berlusconi/escort, o da quello dell'atteggiamento della stampa destroide, sinistroide, o "terzista". Ma forse tutto si spiega semplicemente con il fatto che i contorni della vicenda, venerdì sera, erano tutt'altro che ben definiti.

E allora per una volta metto un attimo da parte Cruciani e dico la mia sullo scandalo che ha coinvolto il governatore della regione Lazio. Piero Marrazzo ha commesso tre errori imperdonabili:

1) Si è messo nelle condizioni di essere ricattabile. Se, per un comune cittadino, la frequentazione di prostitute è una questione privata della quale l'unica persona ad avere titolo, caso mai, per chiedere giustificazioni è la moglie (posto che esista), per un rappresentante delle istituzioni non è così. Concedersi svaghi che implicano una potenziale esposizione a ricatti non è ammissibile, perché l'esercizio del ruolo pubblico può risultarne gravemente condizionato.

2) Ha subito il ricatto senza denunciarlo. E in questo modo ha peggiorato la situazione, l'ha resa irreparabile, portandola ad un punto di non ritorno. L'atto del cedere ad un ricatto (per quanto vile ed esecrabile, specie tenendo conto che gli autori sono quattro carabinieri) è incompatibile con la politica, e a maggior ragione per chi ricopre un ruolo di responsabilità. Significa essere deboli, non avere polso, non avere capacità di tenere tutto sotto controllo. Il lato umano della vicenda lo capisco: l'imbarazzo, la vergogna, le spiegazioni da fornire alla moglie. Ma l'istituzione, ciò che si rappresenta, deve avere la priorità. Marrazzo doveva rivolgersi di sua iniziativa alle autorità, e non l'ha fatto.

3) Ha mentito in modo clamoroso. Quando la storia è deflagrata, lo scorso venerdì, per un intero giorno Marrazzo ha provato a cavarsela biascicando un sacco di balle, autoinfliggendosi, in tal modo, il colpo di grazia, visto che ormai il vaso di pandora era scoperchiato. Regola numero 1 a pagina 1 del manuale del perfetto politico: mai, mai, mai, mai, mai mentire ai cittadini. Mai.

Ciascuno di questi tre errori, preso singolarmente, era sufficiente per suggerire l'abbandono dell'incarico. Messi insieme, diventano una pietra tombale. Non solo per quel che riguarda il mentenimento del ruolo di governatore del Lazio, ma per l'intera carriera politica. Prendere coscienza di ciò, comprendere che un futuro nelle istituzioni non è più concepibile, era importante e la scelta di Marrazzo, molto dignitosa – gli va riconosciuto – di autosospendersi dalle funzioni dichiarando di “voler sparire” merita un applauso. L'ultimo. Perché quel "voglio sparire" io lo prendo molto sul serio. L'uscita di scena dove essere definitiva, senza reentry da porte di servizio alla Cosimo Mele.

***

Col senno di poi, c'è, a dire il vero, qualcosa detto da Cruciani venerdì scorso che suona davvero ridicolo. Secondo il conduttore della Zanzara, ispirato presumibilmente da un pezzo anonimo apparso sul sito de l'Occidentale (il quotidiano online dell'amicone di Cruciani, Giancarlo Loquenzi), la stampa avrebbe trattato il caso Marrazzo “con garbo” rispetto agli scandali sessuali di Berlusconi, lasciando intendere un certo doppiopesismo (e di chi se non di Repubblica...).

Chi di voi ha potuto dare un'occhiata ai giornali di sabato e domenica avrà verificato come i toni della stampa siano presto radicalmente cambiati. Giuseppe D'Avanzo, in un suo articolo apparso su Repubblica di sabato (quindi scritto prima che Marrazzo ammettesse tutto) è stato tutt'altro che tenero verso l'ex conduttore di "Mi manda Raitre", invitandolo ad assumersi in pieno le proprie responsabilità e a trarne le conseguenze. I giornali destrorsi, invece, che sul caso D'Addario erano stati super difensivisti nei confronti di Berlusconi, hanno imbracciato revolver, mitragliatori e bazooka, con particolare pruriginosa insistenza sulla parola "trans" (come se andare con un transessuale fosse in qualche modo più spregevole che non andare con una prostituta "standard").

La risposta al quesito su dove stia il doppiopesismo la lascio, come si suol dire, al lettore attento.

----------------------------------

Si è quasi trasformato in un disc jokey, Cruciani, lo scorso venerdì, mandando frammenti di canzoni di Battiato, Bennato, Venditti e De Gregori. E allora, proseguendo sullo stesso solco, ispirato da un articolo di Luca Telese sul Fatto di sabato, vi propongo un pezzo leggendario di Fabrizio De André: “La guerra di Piero” (1964).




Cadesti a terra senza un lamento
E ti accorgesti in un solo momento
Che la tua vita finiva quel giorno
E non ci sarebbe stato ritorno

55 commenti:

francesco.caroselli ha detto...

http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1922:speranze-di-un-cattivo-magistrato&catid=2:editoriali&Itemid=4

Toatalmente off-topic.
Su questo link (alla fine della pagina) c'è un video ILLUMINANTE di Paolo Borsellino, il suo ultimo intervento pubblico.
Guardatelo e poi leggete l'articolo.
Francesca, Authan, Paolo il qualunquecosa, glauco, Pasquino, Maurizio Morabito, wanda, Antonio e tutti gli altri... cosa ne dite?

francesco.caroselli ha detto...

Su Marrazzo sono proprio curioso di vedere la reazione di Cruciani.
Però devo ammettere che le sue dimissioni mi hanno colpito...
proprio per questo vorrei che fosse il leader del PD.
Ha dimostrato piu dignità lui che tutto il contro-sx messo insieme.
Il suo "voglio sparire" mi sembra però chiarificatore.
La politica è popolata di squali, e per un "non-politico" di professione sopportare la pressione penso sia impossibile.

Il modo per uscire da la crisi della politica italiana secondo me è il "dilettantismo", ovvero chi si dedica alla politica come passione, con slancio.
I professionisti della polica sono una perversione del sistema. Chi fa il politico ORA è un "tuttologo", ovvero non sa fare niente.

PS-Authan scusa per il post precedente ora mi sono accorto che è molto indelicato, se vuoi cancellalo

PPS- se le navi dei veleni si "rompono" potete stare sicuri che del meditteraneo non rimane niente....ma il silenzio su questo argomento è agghiacciante

Anonimo ha detto...

Ora spunta una telefonata di Berlusconi che "avvisa" Marrazzo di un video in circolazione, che lo riguarda, ma che il premier (e i suoi...?... Chi??) si premureranno di tenere nascosto....

Anonimo ha detto...

@ Francesco Caroselli

grazie del video. ti invito a leggere il pezzo di Barbara Spinelli oggi su La Stampa.

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=6543&ID_sezione=&sezione=

La mafia uccide gli uomini che lo Stato lascia soli.....

ciao Francesca

Paolo, l'escort ha detto...

Buongiorno,
sono perfettamente allineato con la posizione di Authan, con l'aggiunta di un quarto punto, se dovesse essere confermato, relativo all'eventuale uso di cocaina.

Mi "scappano" però due considerazioni:

a) Sappiamo tutti che Marrazzo non si dimetterà per nessuno dei motivi di cui sopra, ma lo farà, poiché siamo uno stato di ipocriti, solo per essere stato scoperto con un trans, che è l'unico motivo per il quale non avrebbe l'obbligo morale di farlo.
Uno dei commenti più diffusi in queste ore, ripreso anche da Luxuria su il fatto quotidiano di sabato é che, nel paragone con SB, quest'ultimo almeno andava con donne, forse minorenni ma donne. Ed è questo a fare tutta la differenza.

b)C'é anche altro oltre il doppiopesismo nelle valutazioni espresse. Spesso sui giornali si valuta solo come il politico risponda al proprio elettorato di riferimento.
E, in questo senso, è innegabile che all'elettorato di SB il fatto che il capo sia un inveterato frequentatore di prostitute non farà cambiare idea sull'opportunità della sua leadership, cosa che non succederebbe certo nella parte avversa.
La cosa incongrua è che a pagar minori conseguenze degli scandali di natura sessuale a parità di condizioni siano gli esponenti della parte politica che per linea programmatica si dichiara invece più conservatrice e tradizionalista, ma anche questo trova fondamento nell'ipocrisia difondo degli italiani.

Saluti

Paolo, l'escort

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

l'articolo di authan esprime al meglio anche il mio pensiero.

Mi trovo anche perfettamente d'accordo con il punto b) di Paolo.

Saluti

Tommaso

Anonimo ha detto...

Gasparri tuona contro la perdita di moralità della sinistra e ha ragione!


A quanto pare Marrazzo era un habitué dei/delle trans, molto generoso tra l'altro.
Ed anche molto incauto ed imprudente pero' ad andarci lasciando l'auto blu a poca distanza! Un po' malato eh?!?
Oltre ad una bella cura disintossicante (magari chiedendo a Michael Douglas l'indirizzo della clinica!!) quello che deve fare è sparire dalla scena politica senza tentennamenti, non come l'ex sindaco leghista di VARESE, Prof. Aldo Fumagalli, costretto alle dimissioni nel 2005 (a metà del secondo mandato come primo cittadino della città giardino) per una storia di "balletti rosa" con ragazze rumene scarrozzate di qua' e di la del confine svizzero, e finito a fare il consulente ben pagato del Sindaco Moratti a Milano, proposto addirittura per ricoprire la carica di Direttore Generale del Ministero della Pubblica Istruzione e poi diventato Direttore dell'Ufficio Regionale scolastico del Veneto.

ciao Francesca

mauriziomorabito ha detto...

lo so che da queste parti non verra' considerato come un evento di nota, ma ieri al TG1 delle 13.30 sono stati usati i guanti di velluto con Marrazzo, la parola "trans" e' stata nominata una volta sola, ed e' stato dato ampio spazio alla Bindi e a un tizio di IdV per dire che le vicende Marrazzo e Berlusconi sono equivalenti. Chissa' se i denigratori di Minzolini cambieranno idea?

Anonimo ha detto...

Vi ricordate dello scandalo sulla coca che girava tra i deputati e senatori .... peggio che tra i gruppi rock.
I nostri politici sono dei viveur che amano donne (o altro) e droga. Per questo mi son simpatici. Il problema verte sull'ipocrisia e il moralismo che copre questi loro comportamenti che al contrario me li fa apparire meschini. Da sempre il potere è andato a braccetto con il vizio (i Papi in primis). Certo che oggi con la crisi economica e la ventata di moralità che aleggia (vedere proposta di legge contro la prostituzione) questi comportamenti stridono parecchio e ci consegnano una classe politica ipocrita e completamente staccata dalla realtà di una società che nella sua maggioranza fatica a sbarcare il lunario e non ha grilli per la testa (chiede e crede nei valori della tradizione).
Pasquino

Anonimo ha detto...

MILANO - Il Pdl insiste sull'illegalità della delega passata da Piero Marrazzo al suo vice Esterino Montino. «Non ci si può inventare un "limbo regionale di comodo" quando la posta in gioco è il diritto di tutti gli amministrati alla certezza ed alla trasparenza di governo», ha affermato in una nota Anna Maria Bernini, portavoce vicario del Pdl. «Marrazzo abbia il coraggio di decidere: o dentro o fuori. Senza trincerarsi dietro inesistenti complotti o a persecuzioni moralistiche che non appartengono al dna del popolo della libertà».


Inesistenti complotti.... persecuzioni moralistiche..... non so perchè ma mi sembra di ricordare che altri invece proprio del vittimismo e della persecuzione facciano traggano motivo di restare saldamente in sella al comando contro ogni evidenza!

Anonimo ha detto...

@ Morabito: per Marrazzo si usa la parola "trans" (tradotto, pane al pane vino al vino), mentre per Berlusconi si è sempre utilizzato il termine "escort" per imbellettare dei troioni di quart'ordine.. Vedi tu..

Glauco

Anonimo ha detto...

Volevo precisare che Marrazzo non si è dimesso, ma autosospeso, e la differenza è notevolissima!!! A quando le VERE dimissioni?
Nimo Ano

Anonimo ha detto...

Oltre a quanto detto sopra dal signor Nimo sull'autosospensione, c'è da evidenziare il fatto che i trans che conoscevano Marrazzo erano almeno 5 e ad ogni incontro Marrazzo utilizzava l'auto blu, parcheggiandola in seconda fila. Oltre all'uso di cocaina...Oltre alle ripetute bugie, oltre al fatto che questo "giochino" andava avanti da 3 ANNI, e oltre al fatto che chi la sera sniffa e va a trans a 55 anni (più o meno l'età di Marrazzo), di giorno svolgerà sicuramente un ottimo (eeeeeeehh) lavoro per la regione di cui è governatore. L'autosospensione per motivi di salute è un gesto miserevole e conferma la scarsa dignità di quest'uomo. Detto questo io sono sempre stata per le dimissioni immediate anche per Silvio Berlusconi.

Wanda

Anonimo ha detto...

In un Paese in cui la moralita' abbia un peso significativo, le dimissioni di Marrazzo sarebbero doverose.
Considerando che politici "di grado piu' elevato" di lui (anche per questioni piu' gravi) non si dimettono, comprensibilmente non vorra' privarsi della poltrona. Tutto qui. Come dargli torto?

Saluti,
Mariano
ps: sempre piu' penso che bacchettone e moralista siano concetti ortogonali, e, purtroppo, la societa' italiana si identifica sempre meglio con il primo e non con il secondo

Anonimo ha detto...

Mancano solo 5 mesi al termine del mandato della giunta regionale del Lazio.
Le dimissioni di Marrazzo significherebbero anche le dimissioni della giunta poichè gli elettori designano tutto il gruppo del governo regionale.
Il PDL vuole le elezioni subito sperando di strappare la poltrona a Marrazzo per farci sedere la Polverini o la Todini, cavalcando l'onda benpensante di esecrazione moralistica dell'elettorato, non solo il proprio, ritenendo di avere l'autorità di procedere ad una totale deleggittimazione.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo: Quanto dici è vero, ma se il PD pensa di proporre candidata la Melandri è proprio desolante....Una candidatura peggiore della Melandri è solo Rutelli..
Che tristezza

Wanda

Gerrit ha detto...

Quoto pienamente le giustissime osservazioni di Paolo "l'escort".

Quanto alla questione: verso Marrazzo mi pongo esattamente come con il gigetto: E' andato a trans/escort/simili? Sono fatti suoi, al limite della propria famiglia. Al limite si può discorrere sulla coerenza di politici che parlano bene e razzolano male, ma se andiamo su questo argomento non se ne salva uno. La questione che pongo è: ha commesso reati? SI/NO. Altre questioni non me ne pongo, il resto è il solito falso e ipocrita moralismo (magari volto a colpire un esponente pd-l con una immagine rispettabile per ottere i vantaggi immediati).
La differenza con il caso del diversamente alto sta nel fatto che è stato zitto di fronte al crimine del ricatto.

E il tutto conferma come sono nel giusto da quando ho smesso di guardare le beghe futili e stare dietro a quello che i vari esponenti politici/giornalisti? dicono ma occuparmi solo dei fatti reali.

mauriziomorabito ha detto...

come al solito in Italia leggi e regolamenti sono a disposizione della tattica politica di turno...

Paolo il curioso ha detto...

@ Wanda

una curiosità: sino a poco tempo fa consideravo la Melandri un politico su cui il centro sx avrebbe fatto bene a puntare, avevo cambiato successivamente idea per la posizione anonima e defilata che ha assunto nel tempo, ma come mai un giudizio così severo da parte tua?

Saluti

Paolo il curioso

Anonimo ha detto...

ho sentito che il pd vuol candidare Ignazio Marino per il Lazio....

Io ci vedrei bene la Bindy invece che alla presidenza del pd come si vocifera.....

Gabriele-Monza, ha detto...

Caro Authan,

quante analogie con il caso di Silvio B.!
Reiterate trasgressioni, personaggi poco raccomandabili, ricattabilità, menzogne, famiglie distrutte.
Una sola differenza: le dimissioni annunciate da Piero e giammai da Silvio. Se dovessi assegnare un minimo recupero di dignità ad uno dei due "compagni di trasgressione", lo vincerebbe il Governatore.
Chissà se Cruciani riuscirà a notare questa differenza... oppure sentenzierà "ma che c'entra, che c'entra"?

Paolo ha detto...

@ Authan:

magari sarò ingenuo, ma venerdì Cruciani mi era sembrato genuinamente garantista.

Dove sto sbagliando? :-)

Saluti

Paolo

Anonimo ha detto...

@ Paolo: E' presto detto, perchè per me la Melandri è una incompetente alla quale piace viaggiare alle spese del contribuente con la scusa di un impegno politico: non si spiega in alcun modo l'utilità del suo impegno negli USA durante la campagna elettorale di Obama (come se avesse alcuna credibilità tra gli americani) e recentemente a Madrid per Zapatero (INVECE DI VOTARE IN AULA CONTRO LO SCUDO FISCALE). Un'altra che un po' mi fa arrabbiare è Rosy Bindi, specie per il fatto che percepisce da 25 ANNI LO STIPENDIO DI RICERCATRICE UNIVERSITARIA (1200 euro) senza mai presenziare nè pubblicare e togliendo il posto a un giovane. Meglio che non chiedi ad un universitario a Siena cosa pensa di Rosy Bindi per questo motivo...

Wanda

francesco.caroselli ha detto...

@ Francesca
L'articolo di Barbara Spinelli l'avevo gia letto (sempre sul solito mitico www.19luglio1992.com , dove c'è sempre TUTTO ) quel che riguarda la mafia....anche se antimafiaduemila è piu completo)

Lo trovo illuminante e tragicamente vero... proprio in questi giorni in Calabria si sta provvedendo a suon di carte bollate a eliminare qualche magistrato troppo solerte....
a Vibo si è "tirata fuori", come Falcone nel '88, una bravissima magistrata, la Manzini... applicata alla DDA
C'è anche Bruni, che è già stato estromesso dalla DDA, e da tutti i processi che aveva imbastito, cosicchè senza il loro papi moriranno.... e fra poco ci sono le regionali.

E questo succede nel silenzio piu assoluto. Perchè da noi nojn c'è società civile, non c'è giornalismo... tutto è coperto da una cappa di immobilismo.

Come vorrei poter votare quelli Farefuturo... e ve lo dice uno di sinistra...
ma politicamente sono gli unici che stanno dicendo qualche timida parola, cmq non c'è da stupirsi se quelli di AN hanno questo spirito "legalitario"... pensate che Fini propose a Borsellino di diventare Presidente della Repubblica.
Mi chiedo per quanto ancora sopporteranno quel mostro di B.

Un'altra segnalazione......
indovinate chi si è occupato di B.???
la CNN !!!!!!!!!!!!
qui
cnn.com/revealed

Anonimo ha detto...

Personalmente mi ritrovo appieno nelle osservazioni di Ida Dominijanni sul Manifesto nel confronto tra il caso Berlusconi-escort e quello Marrazzo-transessuali:
"Entrambi sono colpevoli però di non aver capito che la vita privata di un uomo politico riverbera sulla sua immagine (e sulla sua sostanza) politica. Nonché di scindere, nella miglior tradizione della doppia morale di un paese cattolico, i lori vizi privati dalle loro dichiarazioni pubbliche di fede nei sacri valori della famiglia. Dopodiché le analogie finiscono. Marrazzo si dimette e Berlusconi no. Marrazzo si chiude disperatamente a Villa Piccolomini e Berlusconi fa un proclama al giorno per rivendicare che lui, l'eletto dal popolo, fa quello che vuole. Marrazzo - stando alle testimonianze - ha avuto relazioni personali con alcuni trans, Berlusconi è al centro di un sistema diffuso di scambio fra sesso, danaro e potere, in cui «il divertimento dell'imperatore» viene retribuito in candidature e comparsate in tv (privata e pubblica)."
Wanda

Anonimo ha detto...

a proposito di venerdi.... ma avete sentito come era imbelvito Cruciani a causa degli scioperanti della Videocon che hanno bloccato per ore la A1 tra Frosinone ed Anagni provocando decine di km di coda?
Non sia mai che un lavoratore, dopo 5 anni di cassa integrazione, che riceve la comunicazione di messa in mobilità, non accetti serenamente la sorte, magari pensando alle parole di certi ministri che assicurano ammortizzatori per tutti e che nessuno sarà lasciato indietro!!

Chissà come pero' con il gesto estremo, i 400 scioperanti, togliendo il blocco verso le 20.30 di venerdi, mentre Cruciani in trasmissione li malediva, hanno ottenuto di riaprire il tavolo delle trattative con l'azienda e la mediazione del governo per ridiscutere della sorte dei 1294 operai dello stabilimento di Fratta Rotonda ad Anagni destinato alla chiusura.

saluti
Draconian

Anonimo ha detto...

@ Wanda
ulteriore differenziazione tra SB e PM è costituita dal partito e l'entourage; il PD con Franceschini e Bersani han chieso risolutamente a Marrazzo un gesto responsabile e nel partito si è aperto un dibattito.
Il PDL con i suoi portavoce han sempre negato ogni prova (personaggi che salgono sui voli di stato), testimonianza verbale (registrazioni telefoniche e fotografiche) e le dichiarazioni iniziali della ex-first lady gridando al complotto, alla calunnia e al tentativo della sinistra di rovesciare l'esito delle urne, da qui la denuncia di alcuni quotidiani.

Anonimo ha detto...

Marrazzo ha certamente sbagliato, e tanto più gravemente dal momento che già sapeva fin dal 2007 di essere oggetto di "spionaggio". Sono d'accordo con il post in tutto e perciò non ripeto il già detto.

Aggiungo che nel finale, però, dichiarando la sua paura, la vergogna e la confusione, si è umanamente salvato.

Sul fatto della sospensione, forse sono ingenuo, ma tendo a prendere per buone le spiegazioni che lui ha dato: cioè che ha scelto quella soluzione per evitare il commissariamento e di conseguenza il blocco delle iniziative regionali avviate e in corso d'opera. Per limitare i danni, insomma, non per un vantaggio personale.

Attilio Severi

Paolo il sindacalista ha detto...

@ Draconian

su quel punto Cruciani non mi è piaciuto neanche un po', anche se le modalità della protesta erano indibitabilmente sbagliate.

D'altra parte capisco l'esasperazione e la speranza che il gesto eclatante sblocchi qualcosa: dove non si arriva a questo le cose vanno tranquille lungo binari difficlmente condivisibili (se vi capita leggetevi qualcosa su Eutelia - Agile - Omega, per esempio: io non ne avevo sentito parlare sino a sabato), al solo vantaggio di qualche speculatore (Ricordate la INNSE?).
Non mi capacito del fatto che non possa esistere una via diversa, ma neanche del disinteresse che Cruciani ostenta nei confronti di queste problematiche.

Saluti

Paolo il sindacalista

Anonimo ha detto...

Piero Marrazzo e' stato visitato oggi presso il Policlinico Gemelli di Roma. I medici, a quanto si apprende in ambienti della regione, hanno accertato nel governatore uno stress psicofisico notevole. Sarebbe pronto il certificato medico con il quale il presidente della Regione Lazio potra' fare formale richiesta di impedimento temporaneo per il passaggio dei poteri al suo vice Esterino Montino

E queste le chiamate dimissioni da persona seria??????

Wanda

authan ha detto...

Scusate se non partecipo al dibattito, oggi sono "indisponibile" sotto molti punti di vista (meno male che il post l'ho scritto ieri sera).
A presto,
authan

Anonimo ha detto...

@ Paolo

Cruciani era ugualmente stizzito nella stagione calda di Alitalia che sfocio' nella nascita di CAI impacchettando qualche migliaio di lavoratori in una CIG extra large.
Con forti penalizzazioni nel reimpiego soprattutto del personale femminile.

Ah che bei tempi quando quel fustacchione di Fabio Berti parlava in TV a nome dei piloti in agitazione e la Martano (poi finita opaca comparsa al GF di Mediaset) agitava il cappio!!

Anche allora non solo insensibilità per le istanze dei lavoratori e disapprovazione per i manifestanti, accusati di danneggiare i cittadini incolpevoli, ma un risentimento quasi personale da parte dello spietato Cruciani che ho sempre ritenuto esagerato.

saluti
Draconian

Anonimo ha detto...

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/harvard-premio/1.html

Harvard, encomio a REPUBBLICA; "Coraggio per la libertà di stampa"


Beh Cruciani, questo sarebbe proprio da radiolondrare stasera!

ciao
F.

Paolo il futurologo ha detto...

e stasera secondo me si parlerà anche di:

http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_26/gentilini-condannato-istigazione-al-razzismo_852c8f60-c23e-11de-b592-00144f02aabc.shtml

e

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/gentilini-comizi/gentilini-comizi/gentilini-comizi.html

Saranno anche toghe rosse, ma finalmente è intervenuto qualcuno di buonsenso a cercare di fermare chi è incapace di fermarsi da solo.

Saluti

Paolo il futurologo

Anonimo ha detto...

eheheheh!!
quella bestia di Gentilini, WoW!
c'ho tanto piacere che l'han condannato!!

ciao
F.

PS: siamo sulla buona strada del ritrovato buonsenso.... la scorsa settimana anche i leghisti bergamaschi che a Venezia aggredirono e malmenarono da ubriachi alcuni camerieri extracomunitari a Venezia son stati condannati.

Poi penso abbiate sentito del barbone indiano che fu dato alle fiamme su una panchina della stazione di Nettuno 8 mesi fa....
dopo indicibili sofferenze ed ripetuti interventi chirurgici è stato dimesso dall'ospedale.
Gli aggressori sono stati individuati e saranno processati.
Credo che si dovrebbe condannarli, oltre ai danni dello sventurato homeless, anche a rimborsare al Servizio sanitario tutto quello che è costato in cure mediche il loro folle gesto nell'ottica di cominciare a far capire che certe distrazioni nelle serate di noia possano costare salate!!

ciao
F.

Vignero ha detto...

Io penso che staserà si parlerà anche di Rutelli.

Speriamo che se ne vada sul serio!

Paolo lo speranzoso ha detto...

@ Vigneron:

se è vero può essere che io torni a votare.

Spero si accompagni a lui anche la Binetti (avete notato come tutto lo scandalo sul suo caso si sia risolto nel nulla?) e qualche altro simile compagno di giaculatorie, in modo che il PD possa cominciare ad avere una linea politica, cosa sinora impossibile.
Vedremo.

Saluti

Paolo lo speranzoso

Anonimo ha detto...

Dalle foto de "Il Corriere della Sera" g)entilini (con la g minuscola) manca solo di baffetti, stivaletti e frustino .....
Rutelli ... no comment, mi è simpatico solo nelle caricature di Vauro e Guzzanti.
Il pelato svolta a sinistra per il bene del PD e Rutelli svolta al centro, sempre per il bene del PD.
Mi spiace per Franceschini ma Bersani mi va più a genio. Spero si riavvicini a Tonino e alla Sx estrema (pensante) per una nuova vera alternativa a Silvio. Se no son c...i per i prossimi duemila anni.
Pasquino

Anonimo ha detto...

In un articolo di oggi del Corriere della Sera scritto da Fabrizio Caccia leggo che la moglie di Marrazzo, la giornalista di rai3 Roberta Serdoz, dopo due giorni ha già perdonato il marito. Ricordo moltissime puntate di Linea Notte con in studio la suddetta giornalista nelle quali si rivendicava la dignità della donna contro l'orco Berlusconi, gli appelli della Bindi, le cartoline inviate al premier da centinaia di migliaia di fiere donne di sinistra, poi si scopre che una paladina delle suddette ha sopportato in silenzio per anni che il marito andasse a travestiti a 5000 euro a botta e non ha neanche il coraggio di lasciare un così buon marito e padre di famiglia... Mai prendere lezioni di moralità o di dignità dalla sinistra, come dice il buon vecchio Pansa..

Anonimo ha detto...

Assolto Mills in secondo grado da tutte le accuse!!!! E ora come la mettiamo?

Anonimo ha detto...

@ Anonimo delle 12.05
Ti piacerebbe neh?!?
Ma fino ad ora sono solo palle!!!
I GIUDICI SONO RIUNITI IN CAMERA DI CONSIGLIO E LA SENTENZA E' ATTESA PER LE 14!
nè l'ANSA nè la REUTERS ne sanno ancora nulla!
A te chi te l'ha detto?
Il netturbino di Arcore.... il ciambellano (nel senso che ha il deretano a forma di buco di ciambella) di Palazzo Grazioli?????

SGRUNT
:-(
francesca

francesco.caroselli ha detto...

vorrei rspondere all'anonimo delle

Sai che sei una bel furbetto/a?
Ma dove hai imparato ad argomentare così bene? da Cicchitto? o da Gasparri? magari da Pansa...
Ora ti smonto le affermazioni da "anonima minchiate" che hai sparato.
La rivendicazione della dignità della donna non c'entra niente con il pagare in cambio di sesso.
La dignità della Donna non è scalfita dal tradimento del marito...
in quel caso la dignità che va a farsi fottere (letteralmente) è solo quella della moglie.
Berlusconi è un orco non perchè si fa portare vagonate di "pilu" a villa Certosa e altrove....
Le prostitute non si offendono se le paghi, le altre donne non si stupiscono se una prostituta si fa pagare... è il mondo.
Il problema sorge quando non le retribuisce piu in denaro ma in altro modo.
Candidature alle Europee, Ministeri oppure semplicemente con un bel posto da simil-veline in qualche programma o un ruolo in film.
Le altre donne che magari si meriterebbero quel posto giustamente si incazzano. Meritocrazia questa sconosciuta!!!
E si effettivamente meglio non prendere lezioni di moralità dalla sinistra...
Anche perchè la moralità non è di destra o di sinistra, ma semplicemente delle persone oneste.

francesco.caroselli ha detto...

l'anonimo a cui volevo rispondere è quello delle
27 ottobre 2009 11.10

E gradirei tanto una firma

Anonimo ha detto...

@ Avv. Caroselli: Una donna che accetta per anni che il marito la tradisca per anni con travestiti non ha dignità. E quella che fa più pena è la figlia, incolpevole nelle scelte scellerate di convenienza di due scellerati genitori. Se poi la stessa si fa paladina della dignità delle donne è proprio il caso di dire che sono tutti trans con il culo degli altri..
Anonimo

Anonimo ha detto...

@ Avv. Caroselli: Una donna che accetta per anni che il marito la tradisca per anni con travestiti non ha dignità. E quella che fa più pena è la figlia, incolpevole nelle scelte scellerate di convenienza di due scellerati genitori. La povera bambina non può neanche più andare tranquillamente a scuola per colpa di quell'utilizzatore finale di peni di donna che è suo padre. Se poi la stessa si fa paladina della dignità delle donne è proprio il caso di dire che sono tutti trans con il culo degli altri..
Anonimo

francesco.caroselli ha detto...

a Sig. Anonimo
La Sig.ra Marrazzo può anche aver accettato questo compromesso schifoso. ma è qualcosa che riguarda solo la vita privata sua e di suo marito.
Ciò NON sminuisce la dignità della Donna come essere umano di sesso femminile.
Te lo ripeto: la dignità scalfita non è quella della moglie di Marrazzo e nemmeno quella della signora Berlusconi, ma di tutte quelle donne (e non) che avrebbero potuto aspirare ad un ruolo PER MERITO.
Ci sono donne molto furbe che capiscono che aprendo le gambe (scusate la volgarità) all'uomo giusto, e al momento giusto, parallelamente si apriranno OPPORTUNITA' prima impensabili.

Designare Ministro della Rupublica chi con la politica non ha niente a che fare invece è tragico.
La Sig. Carfagna 2 anni prima di fare il Ministro conduceva la trasmissione "domenica del villaggio"... 4e non hai mai fatto politica... come primo incarico non c'è male.

Saluti

Anonimo ha detto...

@ Anoninmo che risponde a Caroselli

..mah... sai... a me invece fan piu' pena i 5 figli di SB... che nonostante tutte le dimostrazioni contrarie (vedasi da ultimo il "piu' bella che intelligente" alla Bindi, ma anche tutti gli insulti rivolti al sesso maschile, non meno gravi!)son sempre convinti di aver avuto il miglior padre del mondo!

Per non parlare di Veronica che ha sopportato molti anni prima di mandarlo a quel paese!

Altro che successo al G8!
Tutto il mondo ha visto che era solo perchè la moglie lo ha piantato a causa delle minorenni cullate sulle ginocchia nemmeno fosse un adolescente alla prima cottarella!

Anonimo ha detto...

@ Ing. Caroselli: Ti ripeto che la dignità delle donne è stata calpestata due volte: da Marrazzo, per anni, sposando 4 anni fa una donna e CONTEMPORANEAMENTE tradendola con uomini vestiti da donna, e dalla moglie stessa, accettando di convivere con il marito transifrago per potere e soldi, SVENDENDOSI E CONTINUANDO A SVENDERSI DOPO CHE IL CASO è DIVENUTO NAZIONALE (Prima riguardava solo Roma, dove era risaputo il viziaccio di Marrazzo). In terzo luogo è stata, peggio ancora, CALPESTATA LA DIGNITA' DI UNA BAMBINA, CHE VEDRA' PER IL RESTO DELLA SUA VITA ADDITARSI COME FIGLIA DI UN PAPPONE. Bastano tre dignità calpestate? E il grottesco signor mi mandano in tre (trans) non si è ancora dimesso ed è in ritiro spirituale in un convento.
Anonimo

Anonimo ha detto...

@ Anonimo: Condivido sostanzialmente le sue posizioni, ma le consiglio di esporle in maniera più educata, mi sembra troppo livoroso.
Wanda

francesco.caroselli ha detto...

Al solito anonimo
OK 3 dignità sono state calpestate...
ma non quella della Donna come essere umano femminile.
Perchè non mi pare che il trans di Marrazzo sia mai stato nominato assessore o consulente.
Erano semplicemente cazzi (ops) di Marrazzo.
Per MR B la situazione è diversa visto che "premia" chi "si da" con ruoli istituzionali o di spettacolo.
E' lo stesso Superman Arcoriano che mette tutto in Piazza... e poi si stupisce che la gente parli...

PS- Marrazzo non è un Pappone.
Pappone = protettore delle prostitute
Al massimo è un puttaniere, anzi un "transiere"

Anonimo ha detto...

@ Anonimo

certo uno con la tua sensibilità avrebbe preferito che Marrazzo fosse stato ritrovato magari appeso alla trave in cucina, o in garage con il tubo tra lo scappamento e l'abitacolo.

Pensa che almeno lui ha la possibilità di riabilitarsi umanamente grazie al fatto di aver ammesso la propria debolezza ed affrontando tutte le conseguenze che deriveranno.
Mi risulta che altre persone abbiano insistito sulla teoria del complotto e della calunnia, infischiandosene di dover recuperare una onorabilità.

Vigneron ha detto...

Condanato Mills in secondo grado per tutte le accuse!!!!
E ora come la mettiamo?

il riferimento era all'anonimo veggente mancato delle 12.05

Anonimo ha detto...

@ Vigneron

ahahhaha!!!
Bisogna brindare!
Passa da me stasera che ho il vin santo con i cantucci di Prato e si fa baldoria!!
(un po' per Mills e un po' perchè forse finalmente Rutelli e compagni/e di giaculatorie se ne vanno con Pierferdi!!)

ciao
Francesca

Vigneron ha detto...

Verrei proprio volentieri...

Paolo il quasi elettore ha detto...

@ francesca

il dolce (virtuale, purtroppo sto piuttosto lontano) lo metto io, per i compagni di giaculatorie.

Saluti

Paolo il quasi elettore