venerdì 5 febbraio 2010

Il cavallo vincente

C'era una volta il Giuseppe Cruciani teorico fondamentalista del garantismo assoluto, senza se e senza ma. Avete presente? Il Cruciani del "dimissioni mai", quello dell'imputato innocente fino a condanna definitiva passata in giudicato, quello per cui le pendenze con la giustizia, nel curriculum di un politico, contano meno di zero. Tale e quale Vittorio Sgarbi, per capirsi.

Beh, quel Cruciani non ha cambiato pelle, e abita sempre allo stesso indirizzo. Solo che, a giudicare da quel che si è sentito ieri alla Zanzara, a margine della discussione sull'opportunità della canditatura, per il PD, di Vincenzo De Luca alla presidenza della ragione Campania, messa in discussione da Di Pietro che non ci dorme la notte per via del fatto che l'attuale sindaco di Salerno ha due rinvii a giudizio, la posizione del conduttore si è giusto un po' sfumata.

Garantista sì, sempre, che-il-cielo-mi-fulmini, ma (cito parole di Crucinai non testuali ma il senso è rigorosamente mantenuto) “in certe circostanze le dimissioni o la mancate candidature possono trovare giustificazione anche in assenza di sentenze, quando i reati ipotizzati sono di particolare gravità, o quando ci sono evidenze inoppugnabili. Ciò detto, stabilire delle regole fisse è impossibile, ogni situazione fa storia a sé, bisogna valutare caso per caso”.

Incidentalmente, questo ragionamento è del tutto analogo a quello che io ho proposto nel recente post sulla vicenda Delbono, e pertanto non posso che condividerlo. Così come condivido la difesa, che Cruciani ha avanzato, della validità della canditatura di De Luca, non sulla base di un iper-garantismo fondamentalista a cui, come accennato sopra, il conduttore sembra aver rinunciato, ma sulla base del semplice buon senso.

Non si può dire che De Luca è incandidabile perché ha due rinvii a giudizio e amen, come se tutto il contorno non contasse nulla. Il metodo dell'accetta che prescinde da tutto è privo di ragionevolezza. Ciò di cui è accusato De Luca (che per la cronaca si proclama innocente, ma questo è il meno) non è neanche lontanamente paragonabile alla vicenda Cosentino, per dirne una. Non si può far pesare ogni caso giudiziario allo stesso identico modo.

Il PD ha valutato che De Luca è il candidato con le maggiore chance per il centrosinistra in Campania, e che l'impatto sull'elettorato dei suoi due rinvii a giudizio, vista la natura delle accuse mosse al sindaco di Salerno, sia scarso. Altri nomi, magari senza pendenze giudiziarie, che garantiscano il medesimo consenso non ce ne sono. Stante questo scenario, perché mai il PD dovrebbe rinunciare al suo cavallo vincente? Non si capisce. Per una volta, quindi, do ragione a Cruciani "al 150%".

Nota finale: a scanso di equivoci, tutto quanto scritto qui sopra si applicherebbe nello stesso identico modo anche se De Luca fosse del PDL e Cosentino del PD. La stagione del tifo politico non fa più parte del mio essere ormai da un bel po'.

***

Cambio completamente argomento e vi chiedo, anzi, cari lettori, vi imploro: qualcuno mi può spiegare che male ci sarà mai nel citare parole o comportamenti di un proprio figlio a supporto di un ragionamento che si sta proponendo? A costo di fare la figura del babbeo, giuro che io non lo capisco. Davvero. Per favore, chi ha un'idea me la spieghi.

Il motivo per cui mi domando ciò è legato al fatto che ieri Cruciani ha manifestato enorme fastidio dopo aver mandato in onda un clip audio nel quale Alessandra Mussolini, esprimendo una sua opinione relativamente al caso Morgan, ha citato la propria figlia di sette anni. “Non capisco questa fissazione di tirare in ballo i figli!”, ha tuonato furibondo il conduttore.

E non è certo la prima volta. Già in passato il Crux si era inalberato in diverse occasioni per lo stesso motivo: con Concita De Gregorio, Patrizio Bertelli (il cui figlio ha ventuno anni, quindi non è neppure un problema riconducibile alla strumentalizzazione di bambini inconsapevoli), e altri.

Non sarà invece che è lui, il nostro Cruciani, ad avere una fissazione?

-----------------------------------

Cat Stevens, "Father and son" (1970)




It's not time to make a change
Just relax, take it easy
You're still young, that's your fault
There's so much you have to know...


36 commenti:

Francesca ha detto...

povero Giuseppino....e se fosse che lui non li puo' tirare in ballo i figli.... perchè non ne ha (mai avuti) ?

Authan ha detto...

Ne ha.

Daniele ha detto...

bellissima la canzone di Cat, ma gia' che ci sono vi do' un altro contributo multimediale
http://www.youtube.com/watch?v=g_a2AJT1-6Y

Francesca ha detto...

grazie dell'info Authan (sei peggio della portinaia, sai proprio tutto neh?!?)

Anyway.... su De Luca non aggiungo nulla a quello che ho già postato qualche giorno fa.
La vicenda giudiziaria è complessa ma di gravità irrilevante rispetto ad accuse di altri personaggi.
E poi, come ha giustamente ribadito Cruciani, qualsiasi amministratore locale puo' incappare in avvisi di garanzia senza che questo pregiudichi l'attività di governo del territorio.
Vedasi il castissimo governatore lombardo e la Moratti per l'inquinamento a Milano.

propongo come TOTO-ZANZARA il battibecco tra De Magisris e Bobo Craxi sulla vicenda delle foto di Tonino Bond Di Pietro che hanno fatto riproporre al figlio del defunto condannato autoesiliato la teoria: «Senza nulla togliere alla leggerezza dei partiti della Prima Repubblica sul finanziamento illecito, diventerebbe credibile che, dopo la caduta del Muro di Berlino, ci fossero interessi stranieri e pezzi di apparato dello Stato interessati a destabilizzare la politica italiana e a cambiarne il quadro».

Bellissimo il pezzo di Marco Travaglio ieri sul Gazzettino delle Procure quando afferma che lo scandalo per ADP è essersi attovagliato in una caserma piena di militari con gente incensurata!

Viola ha detto...

@Francesca

ah.. :-) .... ma allora non abbiamo letto il libro del "nostro": all'ultima pagina ne avresti letto persino il nome nei ringraziamenti

Ti rispondo Authan:
io credo che con tutti i difetti che può avere il buon Crux, di buono ha un forte senso di protezione di figli e figlie nei confronti di quell'esposizione mediatica di cui parlavo qualche giorno fa

lo percepisco in certe esitazioni ogni volta che capita che lui o ascoltatori che chiamano parlano di figli

Mi stupisce un po' che tu entri nel personale di Cruciani, per risponderti credo sia evidente che sia come figlio che come padre Cruciani tolleri poco chiunque tiri in ballo pubblicamente i figli, soprattutto se ne viene fuori una strumentalizzazione.
Penso anche che su questo abbia riflettuto nell'ambito del caso Morgan.

Questa volta credo che dietro posizioni di sola facciata del Crux ci sia molto di + che va rispettato

nessuno ha detto...

Il caso De Luca
"sull´appoggio o meno alla candidatura di De Luca in Campania non ci dormo la notte. Non so davvero cosa fare, lo dico con il cuore in mano. Anche perché alcuni miei quadri giù in Campania mi dicono che De Luca è un ottimo amministratore, ma ci sono ipotesi accusatorie contro di lui, che riguardano la pubblica amministrazione. Come faccio con un partito che fa della legalità la sua bandiera a impegnarmi così tanto su questo fronte?"
Parole di Antonio Di Pietro, e sono sicuro che troverà la via d'uscita per votarlo e farlo votare; anzi, l'ha già trovata. "Promettimi che se ti condannano ti dimetterai". E De Luca: "Te lo prometto". La solita soluzione alla tarallucci e vino - il caso per caso di Cruciani - è stata trovata.
Ma possibile che "tra i suoi quadri giù in Campania" - suoi di Di Pietro - non ci sia una sola persona con la fedina penale pulita e con delle capacità amministrative che lui possa proporre? non c'è una Bonino locale, nemmeno ad andarla a cercare in Abruzzo o in Molise come hanno fatto nel Lazio per la Bonino, appunto, che sono andati a prenderla in Piemonte?

Quanto agli "ipse dixit" di Cruciani sugli indagati, che poi diventano "ridixit" e poi "negavit", beh, Cruciani, come tanti altri del resto, non è, per fortuna, la fonte di tutte le verità.

I figli.

I figli so' piezze 'e core.
Nel caso Morgan, il primo ad usarli è stato Morgan (la figlia di 7 anni avuta da Asia Argento, l'unica persona seria in tutta questa faccenda - velo pietoso sulla Mori in Celentano e su
Vespa -).
A proposito di questi ultimi due personaggi citati, quale è la casa discografica di Morgan?

Pale ha detto...

Se non ricordo male c'era qualcun'altro che utilizzava l'argomento dei figli, addirittura per dichiararsi innocente... un grande Benigni ne fece stupenda satira nel '96

Pale

Authan ha detto...

x Francesca.
Alcune settimane fa, a domanda precisa di un ascoltatore "lei ha figli?", Crux rispose di sì.

x Viola.
Perche' dici che entro "nel personale" di Cruciani? Personale in che senso? Io commento cose che lui dice pubblicamente in radio. Non dico nulla di privato (se per "personale" intendevi "privato").

Ad ogni modo, il problema del tirare in ballo i figli esiste, secondo me, solo se uno lo fa coi figli degli altri. Se uno parla dei propri, si tratta di una scelta. Puo' non piacere, ma e' un fatto soggettivo, non oggettivo come lo spaccia Crux.

Ciao :-)

Viola ha detto...

x Authan

che altro tipo di fissazione dovrebbe avere se non una fissa personale? :-)

Crux è egocentrico e per questo giudica gli altri in base a come si comporterebbe lui. Ed evidentemente citare i figli a sproposito quando non sono veramente fondamentali al senso di quanto si sta dicendo, è molto lontano dal suo modo di essere.

chiedersi ulteriormente il perchè di questo, per me significa andare nel personale


Viola la Psicologa

Neon+Atlas ha detto...

In un paese dove le sentenze diventano definitive dopo 7-8 anni, l'ipergarantismo è altrettanto "paraculo" di quello per cui chi ce l'ha con Berlusconi dovrebbe andare in altre televisioni che non siano quelle statali. Si vabbè..

francesco.caroselli ha detto...

La puntata di ieri della zanzara è stata un enorme spot per Antonio Di Pietro.

Come Berlusconi è guascone, irriverente e divertente (ve l'ho gia detto che mi farei un bel viaggio con silviuzzo?) cosi Di Pietro è passionale, semplice e aperto.

Sono 2 personaggi che parlano alla pancia.
Anche gli attacchi che subisce Di Pietro lo fanno somigliare sempre piu a B.
(attenzione non sto valutando la fondatezza, anzi la "ragionevolezza" delle accuse, ma l'efetto che provacano in chi non ne sa niente e ascolta solo quel che si dice in giro)
Sono due figure antitetiche che si alimentano a vicenda. (anche se ADP vive piu che altro di luce riflessa momentaneamente)

La strategia di Di Pietro non è stupida. Tanto piu diventa forte B, tanto piu la gente che non appoggia B si identificherà in lui.
Per questo valuto che se si votasse ora l'IDv sarà salito almeno sopra il 10%.

Il PD invece cambia spesso leader e ha cosi tante anime al suo interno che non si riesce ad identificarlo.

Per "entrare" nelle mente delle persone bisogna raccontare una storia.
Bisogna avere un passato.
B
Imprenditore brianzolo che si è fatto da se partendo dal nulla.
ADP
Eroico inquisitore della corruzione della prima Repubblica

Bisogna avere un obiettivo
B
Cambiare l'Italia. Trasformarla in una efficiente azienda, cosi come ha fatto per le sue
ADP
Fermare B. Impedire che metta in atto l'obiettivo piduisa ed eversivo di cambiare le regole di questo paese.


E si puo continuare per un bel po a tracciare le similitudini.
Avete notate se si parla di programmi?
No
L'unica cosa che conta è il racconto.
L'esempio di Obama è istruttivo. Aveva la sua storia e ha chiesto al popolo di aiutarlo con il voto a coronare il SUO progetto.
Anche il piu tonto degli spin dotor potrebbe consigliare meglio il PD. Queste sono tecinche che si conoscono dagli anni 70!
L'unica volta che hanno chiesto consiglio a un esperto americano quello gli ha coniato "we care".
Si commenta da solo. Anche perchè B in quella campagna elettorale spara manifesti tipo "meno tasse per tutti".
La differenza si vede...

Authan ha detto...

Pero', Viola, io non ho chiesto ai lettori del blog di tracciarmi un profilo psicologico del Crux che scavasse nel suo "personale".

Ho solo chiesto di dirmi se, per questa presa di posizione di Crux, c'era una spiegazione chiara, semplice, oggettiva, comprensibile a tutti, compresi i normali ascoltatori che di cose personali di Crux non sanno nulla, alla quale io da perfetto babbeo non ero arrivato.

Se la spiegazione c'e', l'avrei ascoltata volentieri.

Se non c'e', magari (da qui la battuta finale) c'e' di mezzo una fissazione, e non e' quella della Mussolini o di Concitina. Se Crux da' del fissato agli altri deve accettare che qualcuno lo dia a lui.

Ciao :-)

raflesia ha detto...

I figli sono uno specchio spietato di noi stessi, e uno specchio che non puoi nemmeno buttare a terra e rompere, al massimo lo tieni lontano lontano , dalgi occhi, dal cuore, dalle parole...

Viola ha detto...

@ Authan

per carità, niente psicologismi e il cappello è tolto :-)

ma anche a me dà molto fastidio quando persone pubbliche citano pubblicamente i propri figli a sostegno di una tesi che vogliono illustrare. In tutti i casi in cui Crux se l'è presa si è sempre trattato di una strumentalizzazione, poco importa che il figlio di Bertelli sia un adulto, possono essere strumentalizzati anche figli adulti non solo bambini.

Sinceramente, quando sento qualcuno citare il figlio, normalmente per sostenere che persino un bambino o ragazzo ha fatto un certo commento ecc., mi viene da pensare: "Ecco, ci risiamo"

Sta diventando una moda, è questo che almeno a me dà fastidio.
Eppoi non c'è bisogno che queste persone parlino del loro personale per esprimere delle opinioni su fatti politici.

In queste due ultime frasi hai una motivazione soggettiva e una oggettiva, mi sembra che chiedevi questo?

Viola la Stizzosa coi figli degli altri :-)

Authan ha detto...

La parte oggettiva la vedo poco, Viola, ma naturalmente la tua opinione e' legittima e rispettabilissima.

Io pero' insisto nel non cogliere il punto della questione posta sul tavolo. La problematica non e' chiara. Se una persona cita il proprio figlio sono solo fatti suoi. Io non ci vedo nulla di male. Credo che anche questa mia opinione sia legittima e rispettabilissima (non che tu non la stia rispettando, eh!)

Authan :-)

francesco.caroselli ha detto...

a nessuno-mario (di ieri)

I magistrati in calabria dovrebbero essere circa un terzo del numero che hai detto tu.
E dico dovrebbero perchè le scoperture in tribunali e procure sono enormi, e quindi i magistrati sono in realtà molto meno.
(e non siamo mica in trentino dove la legalità è un valore condiviso dalla cittadinanza)

Per avere qualche dato:
http://magistraturademocratica.it/files/libro%20bianco%20(Finale%20III).doc

(la situazione è anche peggiorata dalla data di stesura di questo documento)

o anche quest'articolo
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=87805&sez=HOME_INITALIA

oltretutto queste mancanze d'organico provocano un rallentamento dei processi pazzesco, non solo per la mole di lavoro, ma per ragioni giuridiche.
esempio
se un magistrato in un procedimento ha già fatto il gip ad esempio, giustamente non potrà fare il gup o il membro della corte, perchè si è gia espresso su quel fatto.

E ricordo a tutti che se si va in sedi disagiate (e in Calabria e Sicilia sono tutte sedi disagiate)
lo stipendio raddoppia cosi come gli anni di anzianità ai fini della carriera.
Nonostante questo nessun magistrato vuole andare li...
e quei pochi che ci sono delle persone pessime! Perone che nell'ambientino ci sguazzono benissimo e rappresentano veramente il male della magistratura.
E non perchè pagano in nero la colf ma perchè stanno a guardare i farabutti che depredano senza ritegno le risorse pubbliche
(l'altro giorno ho letto che il problema della sanità americana sono gli sprechi. La sanità incide sul bilancio dello stato per il 16%, e si lamentano! In Calbria la sanità incide sul bilancio regionale per circa il 75%!!)

Ritornando a noi, ai magistrati bravi succede questo:
http://www.antimafiaduemila.com/content/view/24738/48/

Poi caro nessuno-mario tu spari dicendo che i magistrati fanno assumere personale nei tribunali, non pagano le colf... insomma fai delle accuse.
Ma sulla base di che?
Non dico che i magistrati siano tutti dei santi ma le accusa vanno circostanziate.
Inanzitutto il personale di procure e tribunale è ridotto all'osso, e non sono i magistrati che possono decidere chi fare assumere.
(RINNOVO L'INVITO A PAOLOVE DI GUARDARSI LA PUNTATA DI ANNOZERO DI IERI SERA E INVITO ANCHE MARIO-NESSUNO A FARLO
http://www.annozero.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-6494b536-73ad-4de3-96ab-248e45ea88b1-annozero.html?p=0)

Ma soprattutto pagare la colf in nero sarebbe il meno!
Visto che hai scritto un libro su Falcone e Borsellino, saprai chi sono Di Pisa e Carnevale.
Tutt'e due ancora in servizio.
Di Pisa è procuratore capo a Marsala, l'ultimo ruolo che ebbe Borsellino, nonstante è sicuro che lui sia il famoso "corvo" della procura di Palermo che avvelenò gli anni del pool antimafia a Palermo.
Le impronte sulle lettere del corvo sono sue, ma non si è potuto usare la prova perchè non si è mai voluto lasciar prendere le impronte...
e quindi la prova che era lui il corvo non si è potuta usare.
Infatti l'impronta gli era stata presa con un trucchetto - offrendogli il cafe.
In primo grado Di Pisa fu ritenuto colpevole, invece in appello la corte ha giudicato non utilizzabile la prova (l'impronta "estorta")
Ci sarebbe dovuto essere la cassazione in ultima istanza....
ma il PM che doveva fare ricorso si è dimenticato... ma guarda un po!
Finale
Il Pm smemorato è diventato ora sottosegretario del governo PDL e Di Pisa è stato reintegrato come se nulla fosse, e come detto, ora regge la procura che fu di Borsellino.
E il CSM non fa niente.. sta a guardare.
Sarà perchè c'è quel "fituso" di Mancino?

nessuno ha detto...

a francesco caroselli
Insomma, le colf saranno il meno (ma per me volevano essere solo il metro più terraterra di valutazione. E' lampante che io non conosco nemmeno uno dei magistrati della tua regione), ma la magistratura è quella che descrivi tu. C'è proprio da stare allegri. A cominciare dal CSM con quel "fituso" (in italiano: puzzolente) di Mancino.
Ma tu sai benissimo che il pesce "fete" dalla testa. Concludendo: siamo d'accordo, W la magistratura italiana e soprattutto quella della tua regione.

Di Pietro. Pare che i sondaggisti lo diano in calo.

Tremonti. ASINO ASINO ASINO. Ci ha evitato, almeno finora, le performances di Grecia, Portogallo e Spagna dell'occhiazzurrino Zapatero. Ma basta che allarghi un po' la borsa e con il nostro bel debito pubblico ci ritroviamo nella stessa situazione loro.
Intanto, Morgan o non Morgan, le borse vanno a picco.

francesco.caroselli ha detto...

Il primo link non funziona.
Se lo volete visualizzare andate su google e scrivete - libro bianco magistratura democratica -
oppure provate qui (ma non garantisco)
http://209.85.135.132/search?q=cache:oL3ZBcTYD8gJ:magistraturademocratica.it/files/libro%2520bianco%2520(Finale%2520III).doc+libro+bianco+magistratura+democratica&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it

Su De Luca
Ancora non ho ben capito se per voi De Luca andrebbe appoggiato o no.
Io non sono particolarmente convinto.
Mi fido dei magistrati che stanno indagando su di lui. (Nuzzi)
E in generale non mi pare che sia questo bravissimo amministratore se alla fine del valzer ha violato la legge e non è nemmeno riuscito ad ottenere ciò che voleva (o quel che aveva dichiarato di volere)
Le parole del magistrato sono equilibrate, e anzi sembrano quasi voler trovare una giustificazione all'azione giudiziaria.
"È facile dire che politicamente si è voluto aiutare gli operai, ma neanche la migliore amministrazione, in nome di una proclamata efficienza, può porsi al di sopra o contro la legge. Un magistrato non deve guardare all’azione politica, ma al rispetto delle norme. E un sindaco è tenuto ad osservare le procedure"

E cmq sarei davvero curioso di ascoltare le intercettazioni di De Luca. se non c'è niente di pericoloso...

Mi trovate un articolo che parli un po piu estesamente di ENTRAMBI i rinvii a giudizio su De Luca?

francesco.caroselli ha detto...

Io non apprezzo il governo Berlusconi, ma Tremorti (come lo chiama beppe grillo) va sostenuto.
E' pragmatico, conosce bene la situazione dei conti italiani, sa che siamo sull'orlo del baratro.

La Spagna è a rischio perchè il suo rapporto debito/PIL debito pubblico è passato dal 55 al 74 per cento (correggetemi se sbaglio), scusate ma noi non siamo abbondantemente sopra il 100?


@ Nessuno
Sono d'accordo con te, il pesce fete dalla testa (in tal caso del CSM).
quel che mi preoccupa è che le ipotesi di riforma della giustizia si propongono di farlo fetere ancor di piu!
Eppoi una puntualizzazione: non ho mai detto evviva alla magistratura della mia regione...ANZI!
L'unica cosa che posso fare è difendere i magistrati scomodi (come Bruni) e i giornalisti con le palle.
(tipo monteleone che sulla bomba di RC ha scritto tanto e bene)
http://www.antoninomonteleone.it/

francesco.caroselli ha detto...

2 cosine off topic

Ieri notte ho visto la repicle di Studio Aperto.
Ma da quando è diventato cosi?
hanno fatto sentire 6-7 interventi di cittadini normalisull'omicidio di quel ragazzino romeno a Roma, ad opera sempre di romeni.
Tutti e dico tutti gli interventi erano del tipo:
"se non si fa qualcosa in fretta la giustizia ce la facciamo da soli"
Parola piu o parole meno
L'unico intervento diverso è stato
"Devono capire che non li vogliamo - i romeni - come glilo dobbiamo far capire? Se ne devono andare"

Se fossi io il direttore di un TG simile a simile idee non darei cittadinanza.
Sono opinioni senza dignità. Se le pensi te le tieni per te. Ma poi se lo dici io direttore del tg non la amndo mica in onda.
Metterle in onda significa darle visibilità, significa porle allo stesso livello delle altre.. e invece non lo sono.
Certe idee sono state giudicate dalla storia
Un servizio davvero vergognoso.
Degno della germania nazista.
Ma cosa credono? Che in germania durante il nazismo erano tutti nazisti?


altra cosa
Bel post su piovono rane
Ricordiamoci i nomi.. i nomi sono importanti!
http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/02/03/non-scordatevi-queste-due-facce/

francesco.caroselli ha detto...

Ennessimo link assolutamente off topic
(l'ultimo lo prometto)

Andiamo a ballare in puglia ... come direbbe caparezza!
Io sono 2 estati che vado in Puglia e sono rimasto sconvolto dall'accoglienza la bellezza, la civiltà, la pulizia della regione Pugli.
Ve lo consiglio a tutti di andare nel salento per la festa della taranta..
cmq ecco cosa mi sconvolge
http://carlovulpio.wordpress.com/2010/02/01/corigliano/

A Corigliano ho soggironato 2 estati fa, e non si merita questo (come non se lo meritona gli altri comuni che vedrebbero compromessi il loro bacino idrico)

nessuno ha detto...

A francesco caroselli
Sulle ipotesi di riforma della giustizia si sa poco o nulla. Si citano come argomento da affrontare ma non si specifica nulla sul merito delle soluzioni sul tappeto.
Il Parlamento è impegnato dal governo nella blindatura di B. Altro non si sa e non si fa.
Quindi temere le anteprime solo annunciate perchè il film non è ancora finito (separazione delle carriere?) è un esercizio di puro preconcetto.

Se la magistratura della tua regione non funziona, per agire contro la ndrangheta su chi fidi, su quella di Milano?

Ci sono tanti tipi di palle: quelle di cannone, quelle raccontate tra amici, quelle rosse gialle e quelle che invochi tu.
Ma non si può far troppo conto sulle palle delle mosche bianche.
O sono le palle di tutta una categoria (tu citi la magistratura ed il giornalismo) o non si va da nessuna parte. Fra 50 anni ti accorgerai che per quanto riguarda i tuoi sogni, relativi alla tua regione o all'Italia intera, si sarà rimasti ancora ai nastri di partenza. Coi nipoti degli attuali magistrati e giornalisti sempre in cattedra.

Neon+Atlas ha detto...

Il Brunetta che vuole i compensi di tutti pubblicati e si offende perchè gli si chiede altrettanto è da antologia.

Francesca ha detto...

andiamo su!
non annoiate Giuseppino.... la storia industriale della FIAT....le aziende del territorio torinese che chiudono una dopo l'altra.... la storia di quello che immagina di tornare dall'estero o svegliarsi da un lungo sonno e trova ANCORA SB inchiodato al solito posto!
Basta!!
A Giuseppino interessa cosa cucina la mamma di De Luca stasera, e lo rende triste che a Milano si ceni pure cosi presto e che oggi nevichi!

Ma quando quel leghista della minkia di Bergamo ha quasi invocato una (nuova) purga contro Santoro, LUI CHE PAGA IL CANONE e gli tocca vedere che ad ANNOZERO ieri sera una volta di piu' si è dato del mafioso a SB!
Cruciani, perchè non gli hai detto che puo' pure cambiar canale?? Che tu sei di quelli che sostengono il diritto di dire qualunque cosa per chiunque? Alla faccia poi del deridere quelli che parlano di regime allora! Questo leghista come lo chiami? Discepolo di Voltaire?
Io anche lo pago il canone da sempre, e mi tengo a distanza di sicurezza da RAI UNO dove so che posso incontrare un'informazione non obiettiva e non di mio gradimento!


ps: RADIO LONDRA a scoppio ritardato per Bocca!
L'avevo prevista per lunedi....
Pero' ci ho acciuffato su De Magistris-Bobo Craxi!

francesco.caroselli ha detto...

francesca
che vuol dire che ci hai acciuffato su bobo craxi - de magistris?
ho seguito circa l60% della trasmissione...
mi sono perso questo passaggio..

francesco.caroselli ha detto...

guardate qui e piangete
http://www.youtube.com/watch?v=vsEDFZx4fjQ
(è in inglese)


La fox è la rete di network che ha messo al poter bush jr

A proposito di Bush quanti decenni ci vorranno perchè i danni che ha fatto smettano di produrre i suoi effetti?
In Iraq stanno ancora festeggiando la democrazia, e non la smettono piu di sparare, e di falsi saltare in aria!

Cmq anche con Obama abbiamo capito che la democrazia americana è una farsa.
Secondo voi Obama era d'accordo sulla vendita di un piccolo esercito a Taiwan?
Non penso proprio.
lo hanno convinto mostrandogli un video dell'omicidio Kennedy da un'inquadratura mai vista prima...
ci siam capiti.

francesco.caroselli ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
francesco.caroselli ha detto...

Auguri a Cruciani
stasera tutti sintonizzati sul "La7" per il suo nuovo programma "complotti".

scusate non aveva detto che non gli piacevano - i complotti - ?

Altra info.
su sky arriva corrado guzzanti


PS-4-5 giorni fa vi ho linkato il sito di Antonino Monteleone perchè avevo trovato il suo articolo sulle bombe molto arguti (ti ricordi il giornalista con le palle?)... bene gli hanno incendiato la macchina... che terra difficile la mia...

Authan ha detto...

Caroselli, in nome del padre del figlio e dello spirito santo ti imploro di smetterla di annacquare questo blog con sequele infinite di sbrodoloate off-topic. Te l'ho gia' detto altre volte. Al prossimo giro vado di cesoie.

L'off topic occasionale va bene, ll commentino cazzeggiante anche, e pure un intero thread di battute puo' divertire, ma per te l'off topic non e' l'eccezione ma la regola. Per citare un comico, "e' ora di basta". Non ci saranno piu' avvisi, d'ora in poi solo cesoie. Anzi, per rafforzare il messaggio faccio che potare l'ultimo tuo commento, un intero lunghissimo articolo di Travaglio, completamente off topic, copiaiincolato senza alcuna spiegazione, che se proprio si voleva far conoscere bastava linkare

E porcozzio!

Cris ha detto...

Faccio una piccola incursione off topic per far notare che anche in radio mainstream e scanzonate come Radio Deejay tra una risata e l'altra riescono a esprimere idee più civili di Cruciani su Radio 24. Sentite qua:
http://www.youtube.com/watch?v=3Sr_-KNKe_g
e poi qua:
http://www.youtube.com/watch?v=UA99bDd9wAE&feature=related
Oltre al commento di Fabio Volo, che a questo punto per chiarezza di idee e dialettica potremmo candidare a leader del centrosinistra(1000 volte meglio di Bersani, no?), è molto interessante notare come l'ascoltatore che definisce Volo comunista non sappia poi dire cosa la parola comunista significhi. Non ci pensa mai e lo si dà per scontato, ma quanti ascoltatori che intervengono alla zanzara saprebbero dare una risposta?

Cris ha detto...

P. S. sono ormai da qualche mese un ascoltatore disintossicato da Radio 24. Ogni tanto ascolto i podcast di focus economia e 2024, ma devo dire che se all'inizio è stata un po' dura 'sintonizzarsi' su delle nuove abitudini, ora sono una persona molto più rilassata, felice e, credo, molto meglio informata. Un po' di giorni fa. mentre su radio Popolare c'era la pubblicità. ho girato su radio 24 e ho sentito la voce di Sgarbi nel programma di Cruciani. Non sono nemmeno stato a sentire cosa stava dicendo, mi sono risintonizzato immediatamente sulla pubblicità di Radio Pop e mi sono chiesto come ho fatto a sopportare una cosa simile per così tanto tempo. Veramente!
Provare per credere

nessuno ha detto...

La candidatura in Campania di Vincenzo De Luca, cavallo vincente inquisito e la coerenza di comodo.
Ebbene, Di Pietro e De Magistris, magistrati ex, accettando la candidatura di De Luca, hanno buttato alle ortiche 10 anni di richiami alla legalità (e dieci anni - dai tempi dell'Asinello - senza congressi, De Magistris meno) in nome della realpolitik. I valori dell'IdV cambiano. Ha avuto ragione Cruciani che sostiene la valutazione del caso per caso di antica italiana e vaticana.
concezione.
L'ultimo ed unico sostenitore dei non inquisiti nelle cariche politiche rimane Beppe Grillo.

Authan ha detto...

x nessuno.

E' vero, nell'appoggiare De Luca c'e' una sconfessione di un approccio integralista verso le canditature di persone impelagate con la giustizia, anche se di rinnegazione totale si potra' parlare solo il giorno in cui Di Pietro candidera' un condannato.

Quindi ha ragione Cruciani. Dedichiamo pure qualche minuto a spernacchiare Di Pietro. Ma dopo aver finito la saliva, chiediamoci: questa "svolta" e' positiva o negativa? Per me e' assolutamente positiva.

Ciao.

nessuno ha detto...

Ad Authan
Non si tratta di spernacchiarlo, conclusone alla quale arrivi tu, non io.
Si tratta di concludere: ha avuto ragione ed ha ragione il 94% di elettori che non gli hanno mai creduto (pare che i sondaggi lo diano intorno al 6% dopo l'exploit dell'8% delle ultime votazioni).
Tutto qui.
Personalmente ho sempre diffidato e diffido di chi sbandiera grandi principi e VALORI e poi si compra case controllando "familiarmente" i contributi elettorali del finanziamento pubblico ai partiti.
Quanto alla positività dell'operazione, è legittimissimo che per te sia positiva.
Per me, come dopo ogni nottata passata a giocare a poker, i conti si fanno sotto il lampione, all'alba, prima di tornare a casa.
Naturalmente è una metafora, perchè io non gioco a poker da oltre 50 anni.

Francesca ha detto...

Io stamattina ho sentito a Radio24 verso le ore 7.20 il commento di Stefano Folli sull'atteggiamento di ADP dopo il congresso appena conclusosi, che non è solo di accettazione maldigerita del candidato De Luca, ma da inquadrarsi in un nuovo rapporto con il PD sul fronte dell'opposizione, con l'abbandono del populismo dei toni urlati per la creazione di un'alternativa politica concreta.
Ti consiglio vivamente di andarlo ad ascoltare.
ciao

Francesca ha detto...

http://www.radio24.ilsole24ore.com/popup/player.php?filename=Mon07.mp3&archivio=1

(dal minuto 5.28)

STEFANO FOLLI di stamattina

Personalmente molto utile come giudizio, da parte di un giornalista credo esperto e neutro.