giovedì 10 dicembre 2009

Potere alla parola

Cruciani ha iniziato la Zanzara di ieri all'insegna del sarcasmo prendendosela con gli ecologisti che, nel divulgare i presunti siti giudicati idonei da uno studio dell'Enel ad ospitare le nuove centrali nucleari di futura costruzione, hanno annunciato la "mobilitazione democratica" delle popolazioni. “Son tornati i verdi!”, ha tuonato il conduttore. “Per dire no al nucleare. Sai che novità”.

Ora, va bene tutto, ma non capisco bene il senso di questo sarcasmo. Aspettarsi che i verdi si convertano in favore del nucleare è un po' come pretendere che il Vaticano si schieri per l'amore libero e il sesso promiscuo. I verdi fanno i verdi, così come il Papa fa il Papa, e in tutto il mondo i movimenti ecologisti sono profondamente anti-nuclearisti. Solo uno che vive su Marte può avere aspettative differenti.

Sia chiaro, va benissimo essere in disaccordo coi verdi (io sono in disaccordo, per dirla tutta) ma il sarcasmo qui è fuori luogo. Il dibattito sul nucleare è molto acceso ma è anche molto aperto. Certezze assolute sui vantaggi e gli svantaggi di ributtarsi ora sull'energia dell'atomo non ce ne sono, e le posizioni antinucleariste (che personalmente da autentico "nuclearista non-convinto" non faccio mie) hanno piena dignità. Ridicolizzarle non è un modo sano di portare avanti un dibattito, esattamente come non lo sarebbe il canzonare il Papa per le sue posizioni sulla lotta all'AIDS.

Probabilmente Cruciani con la testa già si sta prefigurando una lotta ambientalista che anziché rimanere confinata sul terreno del dibattito si traduce in guerriglia urbana. Beh, se succederà, ne riparleremo. Certo che i rinvii e i tentennamenti del governo nel fare chiarezza sui siti per le centrali e quelli per le scorie in questo senso non aiutano. Si percepisce che c'è timore, e si preferisce eludere il tema fino a dopo lo svolgimento delle elezioni regionali. Questo non è un bel messaggio, ed è un punto che ieri in trasmissione, purtroppo, non è stato sottolineato.

***

Lavorando di più in procura e senza le luci delle telecamere si arresta qualche latitante in più, con qualche convegno in meno e qualche latitante in più si fa il bene del Paese”. Più rileggo questa dichiarazione del ministro della giustizia Angelino Alfano e meno riesco a capirla. Ogni tanto succede che qualche PM venga ospitato in qualche salotto televisivo, ma mica tutti i giorni a tutte le ore. Che collegamento ci potrà mai essere tra le occasionali comparsate in TV di qualche PM e la produttività della lotta contro la malavita? Bah, per me è incomprensibile. A meno che non si volesse dare la solita stoccatina delegittimante nei confronti della magistratura di cui solo i berlusconiani più ciechi sentono il bisogno. Io sono senza parole.

Cruciani ha commentato a modo suo (non testuale ma quasi): “Quello di Alfano è uno slogan buono per conquistare le pagine dei giornali, ma è comunque giusto ritenere, non per le ragioni addotte dal ministro, ma più genericamente per questioni di opportunità, che i magistrati debbano astenersi dal rilasciare interviste”.

Potrei dilettarmi ad elencare le volte che Cruciani ha intervistato Giuseppe Ayala, Armando Spataro e altri magistrati, quando gli faceva comodo, ma non lo farò. Il punto è un altro: bisogna distinguere tra magistrati giudicanti, per cui la consegna al silenzio è effettivamente apprezzabile, e inquirenti, per i quali non si capisce il motivo per cui dovrebbero estraniarsi dal mondo. Chi meglio di un PM può diffondere la cultura della legalità? Chi meglio di un PM può spiegare ai cittadini cosa significa lottare contro la criminalità?

La lotta alla mafia si vince creando un forte contatto con la gente, ecco perché i magistrati partecipano a convegni e trasmissioni televisive. Ce l'hanno insegnato i nostri maestri, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. E poi, se in TV vanno gli imputati a parlare dei loro processi, non possono andare i magistrati a parlare di legalità?”. Sono parole del procuratore di Palermo Antonio Ingroia, e per quel che mi riguarda non fanno una grinza.

--------------------------

Frankie HI-NRG, "Potere alla parola" (1994)



69 commenti:

Lele ha detto...

Toto-Zanzara di stasera: le (solite) perole di Berlusconi contro i giudici, la magistratura, e le sue "superpalle"!

Lele

Pale ha detto...

Bel post. Sono d'accordo con Authan sia sul nucleare: anche se non ha spiegato bene la sua posizione, almeno dal poco che ho capito, concordo con lui.
A mio papere il nucleare e' un'opportunita' molto interessante che potrebbe risolvere molti problemi, a patto pero' che alcuni importantissimi problemi tecnici vengano risolti. I problemi riguardano prima di tutto lo smaltimento delle scorie, la manutenzione delle centrali etc.. Inoltre vorrei essere sicuro che il tipo di centrali che verrebbero costruite siano di ultima generazione.

Per quanto riguarda Alfano... beh, purtroppo niente di nuovo sul fronte occidentale. Se Lombroso avesse ragione per un attimo, Angelino non sarebbe ministro... ;)

Pale

Paolo il marziano ha detto...

Buongiorno,
post spezzato: vi riporto un paio di mie riflessioni sulla “non notizia” del ritorno al nucleare, di cui si è parlato ad inizio trasmissione.

Come e più che per molte grandi opere il nucleare divide in due fazioni di “tifosi”, a favore o contrari in maniera abbastanza netta e spesso con una scelta di cuore o di pancia (prova ne sia che la prossimità di un impianto è spesso un fattore decisivo rispetto alla posizione assunta: spesso si è favorevoli purchè l’impianto sia a casa degli altri).

Sulla questione sono più perplesso che contrario, in quanto non mi pare che sia stato ancora detto come verranno affrontati alcuni problemi importanti e quanto costerà complessivamente la loro gestione, men che meno le cose vengono presentate mettendoci dei numeri che aiutino a riflettere:

1) Scorie.

Mi pare che sia il problema principale, e che, nel tempo si stia dimostrando sempre più grande ed oneroso.
Il riprocessamento del combustibile esausto permette ovviamente di recuperare solo una parte del combustibile stesso, generando però un combustibile che può essere utilizzato solo in un numero limitato di centrali e che genera scorie ulteriormente più difficili da trattare.
Il grosso del combustibile esausto viene destinato allo stoccaggio, e le valutazioni dei siti fatte negli anni passati si sono dimostrate quanto meno superficiali, come sta dimostrando ad esempio il caso di Asse, in Germania (da notare, per capire quale sia il Know how italiano nella gestione del nucleare, che Scanzano era stato scelto come deposito nazionale utilizzando sostanzialmente gli stessi criteri che portarono ad individuare Asse). I costi dello stoccaggio sembrerebbero quindi essere stati sinora sottostimati come evidenzia il caso francese, dove il deposito nazionale si sta realizzando solo ora e comporta dei costi stimati in 60 miliardi di €. (http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/ambiente/nucleare3/ccatacombe-atomo/ccatacombe-atomo.html )

2) Dismissione impianti.

Di questo si parla meno, ma è un problema non trascurabile, e che riguarda non solo le centrali nucleari, ma anche quelle dove vengono ritrattate le scorie. In Italia questa attività è deputata alla Sogin, che, se non ho capito male, ci costa qualche centinaio di milioni di € all’anno, senza aver dismesso né messo in sicurezza alcun impianto. In grande approssimazione il decommissioning di un singolo reattore (e quindi non di una intera centrale, che spesso di reattori ne ha più di uno) può venire a costare oltre i 250 milioni di €. Il decommissioning di Caorso sembra sia destinato a costarne oltre 400. ogni impianto richiede alcune decine d'anni per la dismissione.

3) Costi centrali e combustibile

Il costo dell’uranio, dopo aver raggiunto dei minimi ridottissimi, ha più che decuplicato il proprio valore da questi, mentre le centrali da noi scelte, dove realizzate, starebbero costando 5 miliardi di € (ciascuna, ma è superfluo dirlo, visto che ce n’è una sola in fase di realizzazione): siamo sicuri che alla luce di questi tre punti vi sia ancora la convenienza economica che ci aspetta, anche a fronte dell’aumentato costo del petrolio?

4) Sicurezza

L’orientamento è verso centrali nucleari di terza generazione che vengono definite sicure: delle precedenti ci avevano forse detto che erano pericolose? E soprattutto, siamo sicuri che in Italia, con la nostra propensione ad eludere controlli, sottovalutare i problemi, e a non organizzarci siamo in grado di gestirle in sicurezza?

Saluti

Paolo il marziano

Paolo il venusiano ha detto...

(continua)

Vi sono anche considerazioni da valutare in senso positivo:

5) Impatto sulle emissioni di CO2.

Se considerato in alternativa ai combustibili fossili il nucleare sembrerebbe impattare molto meno: si parla del 10 – 20%. Con benefici nella lotta all’effetto serra, Il che potrebbe piacere molto agli ambientalisti.

6) Considerazioni geopolitiche.

Attualmente il mondo occidentale dipende per gli approvvigionamenti energetici da fornitori inaffidabili quali i paesi arabi e la Russia, che non mancano di esercitare nei nostri confronti un potere ricattatorio molto rilevante. Le riserve di Uranio sono prevalentemente in “territorio amico” (Canada, Australia, …) e questo dovrebbe metterci almeno in parte al riparo da questo tipo di problematiche. Non so nulla sul Torio, che può già essere utilizzato nelle centrali di terza generazione.

Saluti

Paolo il venusiano

Neon+Atlas ha detto...

Il nucleare, specialmente quello che si vorrebbe attuare in Italia è una tecnologia e mentalità già superata in buona parte del mondo. Iran e pochi altri esclusi.

Senza contare che un disastro nucleare condannerebbe senza appello l'Italia più di altri.

Perchè siamo un paese che si basa sul turismo sulle bellezze ambientali e tutte quelle palle di cui il Berlusca si riocrda solo per fare la figura del menga al parlamento europeo.

E proprio mentre le persone serie del mondo sono a Copenaghen a parlare di futuro..

Pale ha detto...

@ Neon+Atlas

Anche io ho sentito che le centrali di cui si parla siano gia' vecchie. Non concordo sul disastro nucleare... ci sono centrali in Francia... non cambia molto!

Un altro problema da affrontare e' ancora piu' architetturale: con la creazione di centrali nucleari e con l'uso di energie rinnovabili (ad esempio solari), la nostra rete di distribuzione potrebbe non essere adeguata.

Pale

francesco.caroselli ha detto...

Alfano ce l'ha con Castelli che è andato a sputtanare in Tv la nuova porcata pro-mafia:
l'asta dei beni confiscati.

Alfano: " Caselli stai zitto che se di queste cose se ne parla poi dobbiamo rinunciarci...proprio come alla dissociazione!"
Ci fu qualcuno - non -dico chi - che ebbe il coraggio di dire "se voi giornaliste non aveste fatto tutto questo casino la legge sarebbe passata"
Beh direi di fare piu casino possibile


Sul nucleare...beh sono fermamente contrario alla costruzione di centrali.
Per motivi che ha già evidenziato Paolo, e soprattutto per il report che o visto circa un anno fa.
Fra costi di smaltimento scorie e messa in sicurezza della centrale siamo messi molto male come costi/benefici!! Se mettiamo nei costi dell'elettricità anche questi dubito che la bolletta possascendere, a meno che non facciamo all'italiana, ovvero la bolletta scenderà, perchè chi gestirà la centrale non si farà carico delle scorie che alla fine verrano smaltite dalla stato e quindi le ripaghermo sulle tasse.
Ho sentito dire a Rubia (Nobel) che per arrivare al 15-20% del fabbisogno italiano bisognerebbe costruire quasi una centrale per ogni regione. Ma vi pare una strada percorribile? Una centrale in ogni regione?
Ho letto sulle scienze di un paio d'anni fa che si stanno progettando le centrali di quarta generazione....la cosa piu fantastica di queste centrali sarà la possibilità di usare le scorie prodotte finora coma combustibile....e le ulteriori scorie prodotte non saranno piu ugualmente pericolose, anzi dopo 500-1000 anni perdono la loro carica radioattiva (contro le scorie moderne che perdono la carica radioattiva dopo moooooolti piu anni)

Pale ha detto...

Tra l'altro spero che stasera in trasmissione si parli del voto salva-Cosentino.... vergogna!

Pale

Alessandro ha detto...

Non capisco, se il nucleare è piu' pulito delle altre forme di energia i verdi dovrebbero essere d'accordo, è questione di buon senso, io penso che tale forza politica, che in realtà oramai ha perso consensi quasi in tutte le regioni sia alla frutta e cerchi nuovi pretesti per riemergere

Alessio ha detto...

Concordo, come avviene spesso, su tutta la linea. Bravo Authan!

Sulle parole di Alfano aggiungo una postilla. A me è venuto subito in mente il polverone alzato dall'intervento del pm Ingroia ad un convegno dell'IDV, con conseguente editoriale di Minzolini e polemiche annesse (v. Antizanzara dell'11 novembre).

A mio avviso la ragione delle parole di Alfano si scopre leggendo le odierne dichiarazioni dell'onnipotente(http://www.corriere.it/politica/09_dicembre_10/berlusconi-partito-giudici-congresso-ppe_080f069e-e579-11de-9093-00144f02aabc.shtml). Dovendosi Angelino adeguare, come fanno i fedeli cherubini, alla sinfonia che si deve intonare in queste ore, ieri il meglio che gli è venuto è stato riprendere quella polemica di un mesetto fa.
Altrimenti davvero non se ne comprende la scelta tempistica, oltre che l'opportunità.

saluti
Alessio

Anonimo ha detto...

Per commentare ritorno sui:

Sondaggi di RADIO24


Mercoledì 9 Dicembre
I Verdi: “Ecco dove faranno le centrali nucleari. I cittadini si mobilitino”. Siete d’accordo?

SI 54%
NO 46%

Ieri Galan (prossimo ex-governatore del Veneto e futuro ministro??) pur favorevole alla politica governativa del nucleare (e ci mancherebbe) si è affrettato a precisare che nulla si prevede nell'area del Polesine vicino a Chioggia perchè il terreno non sarebbe idoneo.
E' cominciata la sindrome NIMBY?


Laconico Zaia (prossimo ex-ministro e futuro governatore del Veneto): "Il Veneto farà la sua parte".
Dichiarando altresi di non avere accesso alle informazioni che ha il presidente della Regione. Pero' dice si' a dare disponibilita', ovviamente mantenendo fede alla volonta' delle comunita' e soprattutto con criteri di equità nazionale cioè vedere cosa fanno gli altri.
(Ma cosa fanno gli altri??)

Piu' convinta di tutti Michela Vittoria Brambilla (ministro del turismo, fino a prova contraria?)che sull'ipotesi di una centrale nucleare in Veneto afferma che "è ora di cominciare veramente ad aprire gli occhi e prendere coscienza che siamo rimasti indietro".

Forse le hanno detto che la tecnologia su cui si baserebbe l'Italia per le 4/5 centrali di "prossima" realizzazione è già superata?


Giovedi 10 Dicembre
Alfano ai giudici: "Meno TV, lavorate di piu? Siete d'accordo?

SI 49%
NO 51%

peccato che lo scarto tra le posizioni sia poco significativo, pur con tutte le riserve con cui vanno presi certi sondaggi, ma si evidenzia sostanzialmente che la gente si avvicina alle posizioni denigratorie del governo (lo si puo' dire visti i continui attacchi del PDC) e non solo del ministro.

ciao ciao
Francesca

francesco.caroselli ha detto...

Consiglio per la navigazione:

Bel video pieno di rabbia (video musiacele di frankie hi enrgie contro le mafie)... bellissimo
http://www.youtube.com/watch?v=Dol5U8uDSk0



Questo come se l'avessi scritto io:
http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=2196:la-mia-risposta-al-ministro-alfano&catid=1:lettere-aperte&Itemid=28
Alfano l'unico ministro della giustizia che va ai matrimoni dei boss...e meno male che l'antimafia nulla ce l'ha "stampata a fuoco sull'anima".......il matrimonio era quello di Crocenapoli

F®Ømß°£ ha detto...

Toto-Zanzara

Si parlerà di Corona, altro che storie :-D

Tommaso

francesco.caroselli ha detto...

Aklessandro
Ma scusate i verdi e in generale tutte le forze ambientalisti sono diventate fortissime in Europa (vedi germania e francia dove i verdi sono la terza forza politica)

Il nucleare non è piu verde.
Si emette co2 per costrire la centrale.
si emette co2 estraendo il materiale radioattivo uranio (e si affamano nazioni, ma vabbè)
si emette co2 per scavare un altro buco per ributtare la merda sottoterra


Il solare è un'altra storia.
il motivo principale per cui è osteggiato e che a lungo termine potrebbe dare l'autosufficenza energetica ai cittadini..senza passare da una società esterna...very dangerous per chi ama il controllo delle masse.

Ulderico il sapido ha detto...

@francesco.caroselli: IMHO i verdi in Europa hanno un discreto peso politico perché si limitano a essere una forza politica ambientalista, non qualcosa di commun-radical-chic come qui in Italia.

Tra parentesi, svilire il dibattito sulle fonti energetiche ragionando alla "il nucleare è lento, il solare è rock" è quantomeno triste, mostrare una posizione così ideologica (non per questo sbagliata ma priva di riferimenti obiettivi) fa semplicemente male al dibattito.

francesco.caroselli ha detto...

il nucleare non conviene a levello economino
cosi meno radical chic?

secondo me qui è radical chic qualuque cose!!!

Anonimo ha detto...

mi hanno detto che Cruciani ier sera ha fatto tenere lezioni di amtrimoni celtici alla ex-moglie di Calderoli.

ma tutto senza mai osare nemmeno velatamente tacciare di rozzezza il movimento leghista giunto ad una deriva inarrivabile.

Alf

Neon+Atlas ha detto...

I matrimoni celtici...penso che a bossi ed ai "meridionali" della lombardia i veri celti darebbero dei "terroni". ;)

@Pale
Per quanto riguarda il fatto che le centrali ci sono già in Francia ed il pericolo c'è, vale la pena una precisazione.

La nuvola radiottiva di Chernobil arrivò anche qui ma dopo 23 anni siamo a posto. A Chernobyl e dintorni non ci si può metterepiede se non per poche ore.

Pensa se in una qualunque regione dell'italia ci fosse un disatro nucleare. Dove vai, nell'adriatico o nel tirreno. L'italia sarebbe rovinata per sempre.

Anonimo ha detto...

OT

ero in pizzeria verso le 13, la TV del locale su Studio Aperto. Il Banana che parla davanti a un leggìo non so dove, forse una convention del PPE....
Rispuntano i sondaggi... il governo piu' unito e coeso della UE e con un gradimento del 68%

Lo va a dire davanti a quelli che magari han letto The Economist la scorsa settimana che gli consigliava di staccare la spina...


Alf

Anonimo ha detto...

in risposta per il post OT

Domani uno dei "fabulous 3" (Franco, Galli della Loggia, Panebianco) ci spiegherà che Berlusconi forse fa troppe esternazioni, ma i magistrati devono smetterla di perseguire fini politici. Il tutto all'insegna dell'"indipendenza filogovernativa" del Corriere. Nel frattempo i sondaggi fatti sempre sul sito del Corriere sia sul lodo Alfano che sull'eventuale reintroduzione dell'immunità parlamentare hanno dato risultati BULGARI contro tali provvedimenti, segno che ormai la linea editoriale non ha più nulla a che vedere con l'opinione dei lettori. E intanto le vendite calano...

Anonimo ha detto...

Mamma mia, leggendo cosa sta succedendo a Bonn, mi trovo d'accordo con Corona (!): mi vergogno di essere italiano...

MarcoVE

Pale ha detto...

@Neon+Atlas

Hai ragione, ma la tecnologia e' giusto un po' migliorata. Statisticamente gli incidenti sono stati risibili, mi pare. Un paesino sotto una diga rischia di piu'.

Detto cio', non sono molto tranquillo se penso a come lo Stato si prende cura delle infrastrutture.

Pale

Anonimo ha detto...

Sappiamo tutti che quando qualcuno fa notare al Crux gli eccessi di Silvio (non parlo necessariamente di interventi alla Di Pietro), il nostro mostra uno stomaco foderato di ghisa. Non è sua abitudine scandalizzarsi o indignarsi, semplicemente glissa, un po' come quei passanti di Napoli che scavalcano il cadavere.

Voglio proprio sentire come tratterà l'argomento stasera.

MarcoVE

Neon+Atlas ha detto...

@Pale

Saranno anche risibili gli incidenti ma solo 20 giorni fa a three Mile Island in Pennsylvania c'è stato un principio di fuga radioattiva.

Poi è vero manco io mi fido di come si fanno le infrastrutture in Italia. SE sono riusciti a scazzare le misure di una piscina per i mondiali di nuoto non oso pensare con i reattori nucleari..

F®Ømß°£ ha detto...

Buongiorno,

Sul nucleare, mi trovo in accordo con l'analisi di Paolo, anche se confesso che non sono così informato in merito da poterne valutare la consistenza, specialmente dal punto di vista numerico.

Mi pare che il dibattito sia un po' di basso livello su questo argomento. Siamo tutti commissari tecnici, sempre. Quando c'è la Coppa America, siamo tutti velisti. Quando c'è il caso Alitalia il solito omino con l'auricolare bluetooth diventa l'esperto di hub e tratte transoceaniche.

Adesso siamo tutti esperti di centrali nucleari e del tema dell'energia.

A me pare che il problema centrale sia che, essendo mezzo paese in mano a malavitosi che si occupano proprio di smaltimento rifiuti, e sappiamo come, il rischio che la gestione delle scorie finisca in mani criminali è elevato.

Questo scoglio a me pare attualmente quello di dimensioni maggiori e di certo è quello di cui non si parlerà mai da Cruciani.

Sui Verdi italiani, in fondo un po' di sarcasmo da Crux se lo meritano per la loro totale inadeguatezza. Ciò non toglie che il nostro, come sempre, non argomenta e questo rende inaccettabili i suoi sfottimenti.

Saluti

Tommaso

Pale ha detto...

@ Tommaso e Neon+Atlas

Concordo. Non sono un commissario tecnico. Affermo solo che se le ragioni per non volere il nucleare sono le stesse che hanno portato al referendum di venti anni fa, beh, allora non va bene.

La tecnologia si e' evoluta. Poi se devo esplicitare il mio pensiero, dico che non sono d'accordo nella realizzazione di centrali vecchie. Ma farle nuove vorrebbe dire un forte investimento non solo in infrastrutture, ma soprattutto in ricerca (per avere l'ultima tecnologia bisogna avere i migliori che la sviluppano!)... cosa alla quale i nostri governi sono allergici.

Io non mi occupo di centrali nucleari e non pretendo di avere una preparazione tecnica sull'argomento. Pero' un'attitudine scientifica si', ed e' su questo piano che sto discutendo.

Pale

Neon+Atlas ha detto...

@ F®Ømß°£

Non capisco il "basso livello" di cui parli qua mica si sostiene che se l'allenassi io la Juve avrebbe vinto col Bajern.


Io mi sono covinto dei rischi eccessivi dello smanettare con gli atomi dopo aver letto e sentito.

Vatti a cercare il parere di un Mario Tozzi, che non è proprio un pirla, primo ricercatore del CNR.

Dovrebbero farlo un pò tutti quelli che in questi giorni si riempiono la bocca con il "dobbiamo fare il nucleare".

Paolo radioattivo ha detto...

@ pale & neon + atlas:

sulla vetustà delle centrali di cui si sta parlando in verità mi pare di capire che si tratti di una bufala: l'Italia sembra mirare alle centrali di terza generazione "avanzate" (III+ che dovrebbe essere lo stato dell'arte), mentre quelle di quarta non esistono ancora se non come meri principi costruttivi. Non so se i reattori cui si mira permettano di utilizzare anche il torio, nè se abbia senso porsi il problema...

Ha invece senso porsi il problema dei cambiamenti intercorsi negli anni non solo nella tecnologia: nei miei post segnalavo come il prezzo dell'uranio sia diventato piuttosto volatile e come i siti di stoccaggio una volta accettati abbiano dimostrato delle carenze anche gravi: questo vale anche per i siti di installazione: le vecchie ipotesi di installabilità di una centrale alla foce del Po credo andrebbero riviste, in quanto la portata del fiume alla foce si è nel tempo fortemente ridimensionata, al punto che in più occasioni è stato necessario ridurre la produzione della già esistente centrale termoelettrica di Porto Tolle, non potendo garantire un adeguato raffreddamento (credo vi siano problemi nell'utilizzo di acqua di mare). Lo stesso dicasi per Trino, dove gli assetti idrogeologici hanno dimostrato di essere stati considerati in modo troppo benevolo, dato che in due occasioni le piene hanno (almeno) minacciato di disperdere i materiali radioattivi ancora massicciamente presenti...

Saluti

Paolo radioattivo

Anonimo ha detto...

Il consenso c'è e c'è tutto.
Perchè?
Perchè i successi del governo aumentano di giorno in giorno.

Riufiuti a Napoli: RISOLTO
Case agli sfollati: RISOLTO
Extracomunitari nei CIE: RISOLTO
Mafiosi latitanti: RISOLTO

Grande Silvio

squeeze ha detto...

Il Partito dei giudici... i grandi risultati in Abruzzo.. le *calunnie*...

http://tv.repubblica.it/dossier/processo-breve/berlusconi-c-e-il-partito-dei-giudici/40112?video

Andrea ha detto...

Se stasera Cruciani inizia la trasmissione sulla forte analogia tra le reazioni di Corona alla condanna milanese e l'odierno comizio al PPE di Papi, giuro che divento crucianiano di ferro.

Sul nucleare ieri ho condiviso con Cruciani l'affermazione che l'unico motivo del contendere e quello economico, e quindi l'eventuale discussione non può prescindere da un'analisi costi benefici; poi come impostare ed effettuare quest'analisi penso che la sintonia tra me e Cruciani vada velocemente in frantumi

Pale ha detto...

@ Grande Silvio

Adoro la tua ironia!!!

Pale

Neon+Atlas ha detto...

@paolo radioattivo


Le centrali di III gen, anche le III+ sono solo un'evoluzione di quelle di II. E c'è chi dice che già fra 10 anni potrebbero essere utilizzabili quelle di VI, veramente innovative. Qua invece si vorrebbe partire già "indietro", dato che l'intero processo di costruuzione di centrali e centri smaltimento rifiuti (una bega di milioni di anni) richiedono tempo.

Poi, secondo me si dovrebbe investire sul futuro dell'energia, le nuovew fonti.

Per dire, in USA non si costruiscono centrali dalla fine degli anni '70..

Pale ha detto...

@ Neon+Atlas

Il fatto che non si costruiscano nuove centrali in USA potrebbe avere mille motivi (dei quali io non so un'emerita cippa!).

Io credo che un piano europeo per l'energia potrebbe essere una soluzione piu' interessante che avere per ogni paese un piano. Temo che con le sole fonti rinnovabili non si riuscirebbe a coprire tutto il fabbisogno energetico. NovaLab24 ha fatto recentemente puntate interessanti su questi aspetti.

Pale

Neon+Atlas ha detto...

@Pale

in realtà non le costruiscono più dopo il primo incidente alla centrale di Three Mile Island!


Intendevo dire che le fonti rinnovabili sono il futuro. Il mondo ne parla in questi giornini Danimarca e noi stiamo qua a parlare del passato..

A proposito, come mai Zilvio non è a Copenaghen e CI copre di ridicolo al PPE, invece?

Anonimo ha detto...

Nucleare si o nucleare no ? ma il referendum di qualche anno fa dove lo mettiamo ? Il Governo si riempie la bocca del presunto consenso popolare che può vantare. Il popolo si è espresso sul nucleare in senso negativo. In questo caso il popolo non conta? In tutta onestà vorrei sapere il parere di tutti gli interlocutori favorevoli alla realizzazione di una centrale nucleare, se questa venisse costruita vicino alla loro amata dimora. Personalmente non sarei contrario a priori al nucleare, ma io una centrale sotto casa proprio non la vorrei, ergo.... Meglio spendere su fonti rinnovabili e veramente ecologiche e cambiare sistema di vita: consumare di meno, usare di più i mezzi pubblici e meno la nostra amata autovettura; riforestare le aree in via di desertificazione etc.. etc...
Non sono ecologista a priori ma realista sicuramente. Il governo di Silvio, "pragmatico" e sensibile al vento della Piazza, alla evidente contrarietà degli Enti locali "interessati" e alla sollevazione popolare che ne deriverà, accantonerà subito l'idea vedrete.
Pasquino

Alessandro ha detto...

L'energia nucleare è l'unica opzione disponibile se vogliamo restare al passo di quegli altri paesi sviluppati, quelle dei verdi sono solo sparate messe li come palliativo per combattere la necessità di avere le centrali in te,pi brevi, come al solito è solo aria fritta che i verdi inculcano nella gente; in seconda battuta è una battaglia ideologica portata avanti anche dalla sinistra radicale, che è sempre stata fortemente contro il progresso qui in Italia(sinistra radicale si fa per dire in quanto tutto il blocco è riconducibile alla stessa ideologia). La miglior cosa è sperare che venganoi realizzate quanto prima con i dovuti criteri. Per quanto riguarda l'inquinamento penso che nel complesso non sia poi così elevato come questi bambocci dei verdi affermano, l'inquinamento da idrocarburi è il maggiore problòema al giorno d'oggi non di certo il nucleare

Anonimo ha detto...

Toto-Zanzara: 1) il va a ciapà i ratt di Castelli a Roberto Saviano che ha osato definire Milano una città del Sud
2) Le parolacce di Zeffirelli alla conferenza sulla Traviata.

Paolo Tifoso ha detto...

@ alessandro:

bel post!
hai detto che sei a favore delle nuove centrali senza portare dati significativi a supporto.

Ma hai chiarito molto bene di essere ciontrario e completamente prevenuto contro verdi rossi e tutta quei bambocci lì che inculcano cose nella gente sparando palliativi contro il progresso unico possibile.

Comunque avete rubato la partita.

;-)

Saluti

Paolo Tifoso

Pale ha detto...

@ Pasquino

Il referendum e' stato fatto 20 anni fa (mi pare... io ancora non votavo) quando la societa' era molto differente e, soprattutto con ancora Cernobil fresco in memoria. Quei tipi di referendum sono molto umorali. Secondo me il nucleare e' un argomento tecnico, non uno di quelli (come l'aborto) sulla quale tutti si possono pronunciare facendo contare il proprio peso come quello di un esperto.

Il mio peso conta 0. Non ho problemi a dirlo.

Pale

Anonimo ha detto...

Toto-zanzara: Gabriella Carlucci la più attiva dei parlamentari

Open Parlamento, che monitorizza l'attività dei parlamentari rintracciando e riportando le gesta di ogni singolo deputato/senatore, ha infatti assegnato alla rappresentante del PdL il gradino più alto del podio, su 630 colleghi della Camera.

L'indice di attività dell'ex conduttrice televisiva, infatti, surclassa con prestanza da Guinness quello degli altri deputati, conseguendo il punteggio pieno di 10.00 decimi e distanziando di oltre un punto la seconda classificata, Farina Coscioni che si ferma a 8.34. Il criterio prende in esame il numero e la tipologia di atti prodotti dai parlamentari, un campo in cui l'efficientissima Carlucci si dimostra imbattibile: pare infatti che sia riuscita in un solo giorno (martedì 24 novembre, per l'esattezza) a sottoscrivere ben duecentoquarantuno disegni di legge!

A recare in calce, tra le altre, anche la sua firma vi sono documenti che regolano i più disparati aspetti della vita del Paese, dando un saggio dello spirito eclettico della firmataria: tutela della maternità, fiscalità di vantaggio, accelerazione negli avvii imprenditoriali, riordino delle carriere delle forze di polizia, prelievo coattivo di materiale biologico, beni confiscati ai mafiosi, immigrazione clandestina, iva sui pneumatici ricostruiti, regolamentazione dei materiali gemmologici.

Indice di attività, ma non solo. Oltre alla mole di documenti firmati che attestano l'operosità della deputata (e le ottime condizioni delle articolazioni del polso), l'on. Carlucci vanta il primato dei voti allineati (solo 12 voti ribelli, ovvero diversi da quelli del gruppo parlamentare a cui appartiene) e il record di presenze in Aula che si attesta su un ammirevole 93.29%. Chapeau!

Anonimo ha detto...

241 disegni di legge in un giorno per la Carlucci? Azz..., anche se ci starebbe bene una delle bestemmie di Authan!!
Nimo Ano

Neon+Atlas ha detto...

Ecco. ovviamente Cruciani parte con l'inutile discorso di Corona "non mi senti Italiano"

BUUU!!!

Cruciani è defitivamente nella radio METADONE

Anonimo ha detto...

E della condanna a Sgarbi a pagare 30 MILA EURO a Travaglio per gli insulti ad Annozero parlerà il nostro Crux???

Anonimo ha detto...

La barzelletta di Berlusconi sull'aereo che Cruciani ci vuole spacciare per nuova circolava su internet da anni, basta vedere questo sito nel quale è presente, e data 5 gennaio 2006.. Cruciani, che pena mi fai..
http://www.progaming.it/forum/showthread.php?t=46451

Anonimo ha detto...

"chiamate la Misericordia!!"
(dice Zeffirelli)
e Cruciani: "Questa non l'ho capita"

Poveretto, che pena mi fai!

Non c'è bisogno di essere toscani per sapere cosa siano le Misericordie!

Le associazioni di volontari che prestano servizio di soccorso, anche di Protezione Civile, cosi come di vigilanza antincendio (in questo caso VAB).
Presenti sempre, normalmente, con personale ed ambulanze, nei raduni, nelle feste, ai concerti etc.
Evidentemente il folle regista invocava l'intervento di due barellieri delle Misericordie perchè trascinassero via la cretina che osava replicare alle sue gratuite ed unilaterali battute della minchia.

ciao ciao
Francesca

Alice ha detto...

Ha appena detto che zeffirelli e la giornalista hanno entrambi torto, perchè ci sono andati pesanti allo stesso modo. UGUALE!!!

Scusate, ma Cruciani si è appena candidato alla direzione del tg4 e nessuno me l'ha detto?

p.s. seguirò religiosamente questo blog

Anonimo ha detto...

Mi correggo.... non poveretto, ma poveraccio!
Davvero Cruciani, che fatica stare all'ascolto stasera ....
L'ascoltatore Fabio da Udine (nato a Torino...) verso la fine della trasmissione rileva l'acredine che ormai invade ogni terreno di confronto e trasforma il dialogo in scontro, persino su FB, da Zeffirelli alla giornalista, dal premier a Bonn alle polemiche su Saviano....
"Eh si, lei ha ragione, Fabio.... certo pero' ...anche Saviano.... con certe affermazioni... è normale che scateni le reazioni della Lega"

No dico... ma l'ambulanza invece che per portar via Genchi direi che serve piu' a Giuseppino stasera..... chiamate la Misericordiaaaaaaaaaaaaa!!!

ciao ciao
Francesca

Fuma ha detto...

Dopo la puntata di ieri sera ritiro le mie precedenti attestazioni di simpatia per cruciani. Pensavo che i verdi si fossero estinti, e me li trovo nel facile sarcasmo di un giornalista.Un pò di rispetto, li ho votati per anni. Crux li prende in giro perchè sono ancora lì a dichiarare guerra al nucleare. Sono rimasti indietro i verdi, o coloro che propongono il nucleare?
Ultima generazione? Tecnologia sicura? Passi da gigante? Mi viene da ridere: bruciamo rifiuti nelle strade, trattiamo i boschi come discariche, non siamo capaci di dividere una bottiglia di plastica da una di vetro, camminiamo sopra disastri ecologici senza nemmeno saperlo, mangiamo mozzarelle di bufale alla diossina, assistiamo al disastro di grandi opere incompiute, siamo in balìa di una criminalità che mette le mani su tutto ciò che odora di profitto, e crediamo di essere capaci di costruire e gestire UNA CENTRALE NUCLEARE?
Piedi per terra, baby: sarebbe come dare la patente a un bambino.

Anonimo ha detto...

x Pale: pensa che l'Italia produce meno energia dal fotovoltaico della Germania che non si può dire "baciata dal sole" come il belpaese. Da noi la produzione di energia eolica non è neanche paragonabile a quella che si produce in Spagna. L'errore non l'ha fatto chi ha votato contro il nucleare 20 anni fa (io manco ci sono andato a votare per la cronaca) ma i governi che si sono succeduti da allora e che non hanno pensato a incentivare la produzione di energia con fonti alternative alle centrali ad idrocarburi. Il nucleare non ci libererà dalla morsa di polveri sottili che attanaglia alcune città del Nord come Milano. La scatoletta di metallo che tutte le mattine mi porta a lavoro è un ammasso di materiale indegradabile che produce veleno, ma sono obbligato ad usarla perchè non c'è un efficiente sistema di trasporti pubblico che mi dà una alternativa. Il riscaldamento domestico non è ancora emancipato dall'uso dell'inquinantissimo gasolio e siamo qui a disquisire del nucleare come la panacea di tutti i mali .....
Pasquino

giuseppecrusciani ha detto...

Ma soprattutto quello che faccio in trasmissione è usare il sarcasmo e non spiegare il motivo del mio sarcasmo. Quante volte ve lo devo dire? Si chiama instillazione coatta di senso di inferiorità. L'ascoltatore non capisce il motivo del mio sarcasmo (perché non argomento le mie posizioni), e allora automaticamente si crede stupido e inconsciamente mi da ragione. Per esempio: vi ho spiegato perché i verdi hanno torto? No.

A proposito: Genchi è un delinquente.

E diamoci del Lei.

francesco.caroselli ha detto...

il commento di Berlusconi alla richiesta di chiarimento di Fini è stato:
"sono stanco delle Ipocrisie" e il suo sgurado mi ha messo i brividi.

francesco.caroselli ha detto...

Guerra civile.....
ma non era quella manica di simpatici bricconcelli della P2 che aveva organizzato un bel golpicino saltato all'ultimo?


Sul Nucleare:
Le centrali che si dovrebbero costruire sono di terza generazione hanno risolto un solo problema rispetto a quella di seconda: non esplodono (a livello dteorico).
Quelle di quarta (di cui non ho notizie recenti, ma 2 anni fa le prevedvano pronte per il 2020-2030) invece risolvono totalmente il problema delle scorie.
Prima non ha senso parlarne
Il popolo sovrano si è espresso con un referdndum... ma non gli importa a nessuno??
cazzo il popolo è sovrano solo quando sceglie Berlusconi!!

francesco.caroselli ha detto...

super-quoto fuma

Bisogna incentivare le fonti rinnovabili.
anche copiando dall'estero.
In germania con un metodo simile a "Conto Energia" hanno creato dal nulla un intero comparto industriale e ora sono leader nel mondo (PS- conto energia è un provvedimento del disgraziato governo Prodi)

la spagna in un anno ha ricavato dall'Eolico quanto noi ci prefigiamo di ricavare da due centrali (riporto parole non mie, ma ci credo visto che ho girato tutta la Spagna ed è pieno di pale eoliche)




Crux è perfetto per sostituire Fede.
Non è spontaneo e leggibile come il buon Emilio...
è piu sottile.
seguitemi
ha usato una barzelletta vecchia per rendere simpatico Berlusconi che nello stesso giorno minaccia di cambiare la costituzione (come intende farlo visto che non puo?) e che con durezza rintuzza Fini dicendogli: "sono stanco delle ipocrisie".

è un colpo di Genio.

quanti hanno colto questo giochetto?
authan mi auguro che nel tuo prossimo post ci sia spazio per rimarcare questo disdicevole atteggiamento.



e Peppecrusciani i tuoi post sono esilaranti... di piu!!!! ne vogliamo di piu!!!

francesco.caroselli ha detto...

Ho appena visto che sulla pagina principale del sito http://antefatto.ilcannocchiale.it hanno messo il video di borsellino che io tante volte vi ho linkato!!

come sono contento!!

Anonimo ha detto...

MILANO, PRESO FIDANZATI MILANO - E' stato arrestato a Milano Gaetano Fidanzati, uno dei boss mafiosi appartenenti alla lista dei 30 ricercati per mafia piu' pericolosi. E' stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile in via Marghera mentre era in compagnia del cognato. Ha cercato inizialmente di dare delle generalita' false agli agenti della squadra mobile. Poi, vistosi scoperto, non ha opposto resistenza e ha chiesto ai poliziotti delle sigarette. Gaetano Fidanzati e' uno dei capimafia storici palermitani. Per avere un'idea della sua posizione all'interno dell'organizzazione basta ricordare che nel '70 un'auto venne fermata casualmente ad un posto di blocco. Dentro, con documenti falsi, c'erano, oltre a lui, Tommaso Buscetta, Salvatore Greco, Giuseppe Calderone, Gaetano Badalamenti e Gerlando Alberti, padrini che avevano e avrebbero fatto parlare a lungo di loro. Fidanzati e' entrato a pieno titolo nel gotha dei trafficanti di droga mafiosi. Il suo nome e' contenuto in inchieste su traffici mondiali di eroina e soprattutto cocaina di diverse procure italiane e nei dossier di investigatori Usa. Fidanzati e' ritenuto dagli investigatori uno dei piu' importanti boss del narcotraffico e dopo di lui sono stati arrestati per traffico di droga anche i figli, Guglielmo e Giuseppe, che avevano basi logistiche nel Nord Italia occupando spazi del mercato della cocaina in Veneto e Lombardia. Fidanzati, nato a Palermo nel 1935, ricercato per associazione mafiosa nell'ambito dell'operazione 'Perseo', e' considerato il reggente del mandamento di Palermo-Resuttana. Gia' affiliato alla 'famiglia' di Bolognetta, dopo la sua scarcerazione per fine pena nel maggio 2007, ha assunto prima la carica di reggente della 'famiglia' di Palermo- Acquasanta e poi dell'intero mandamento. Fidanzati era latitante dal 16 dicembre del 2008.


Capito Cruciani?
"Fine pena maggio 2007, ricercato dal dicembre 2008"


Per Info su Nicchi, l'altro latitante:

http://notizie.tiscali.it/feeds/09/12/05/t_01_2009-12-05_105441889.html?ultimora

Le notizie sono disponibili basta cercarle caro Cruciani, non far sempre la figura dello spiazzato quando si pretende di trattare argomenti importanti.

saluti
F.

Vorlander ha detto...

e che dire dei messaggi letti da Cruciani che commentavano l'intervento della giornalista che è stata attaccata da zeffirelli?
"sembrava un personaggio di un film di verdone", "ma che impari a parlare in italiano". A parte che non capita spessissimo che legga i messaggi in diretta, ma guarda caso, proprio questi gli sembravano così rilevanti...

Anonimo ha detto...

Buongiorno.

Prima la sorpresa, poi l'imbarazzo e lo sconcerto, quindi (presumo) l'indignazione e la vergogna dei capi di Stato Europei (+ Manuel Barroso) per la mancanza di rispetto per una sede importante come il Congresso del PPE a Bonn, che l'ineffabile Banana ha usato per fare esternazioni A LUI SOLO comprensibili!

Ma perchè qualcuno non lo ferma?
Gli estremi dell'eversione ci sono, credo.

Continuando a delirare, rischiamo che la prossima volta racconti all'ONU o altro palcoscenico mondiale le pretese della ex-moglie insufflata dai comunisti, o di come ha ottenuto la sospensione del pagamento dei 750 mln al Passaporto Svizzero Numero Uno, capo dell'opposizione.

Ma a Cruciani ieri sera interessava di piu sapere il nome e il numero di altre prostitute che oltre alla D'Addario (L'UNICA AD AVERLO RACCONTATO), han trombato col Banana.
E si incaponiva con l'ascoltatore di Brescia che gli ha ricordato di come si dica semplicemente "andare a puttane" e non "...a puttana".

F.

Stefano ha detto...

D'accordo con l'osservazione di francesco.caroselli:
il nostro crux usa le sciocchezze, talvolta simpatiche di SB, per diluire le bestialità reazionarie dello stesso. Fa una doppia azione: inizia spostando l'attenzione da qualcosa di importante (e spesso grave) a qualcosa di faceto e contemporaneamente dirotta l'umore degli ascoltatori verso la simpatia dell'autore delle sparate.
In questo è molto più pericoloso di Fede che può ambire a dirottare il voto "solo" di casalinghe ed alzheimer-pensionati.
Il crux può invece spostare le opinioni di persone più giovani e dotati di quel minimo di cultura da arroccarsi sulle proprie posizioni proprio per non dover mettere in discussione quel po' di cultura.
La voce sexy e calda (che a me piace) fa il resto. E lo si ascolta anche solo per la voce.

Nel merito poi degli argomenti di ieri:

Corona si vergogna di essere it?
ECHISSENEFREGA!
CHE VADA!
MAGARI!

SB sputtana dall'estero il sistema di cui è rappresentante?
Ma bravo il genietto!
Peccato che solo l'altroieri abbia rimproverato chi "sputtana" l'italia parlando di mafia.
Se ne andasse lui dall'Italia!
MA-GA-RI ! ! !

Stefano ha detto...

Su Zeffirelli infine cito Travaglio:
"Chiamate la neruo!"

Stefano ha detto...

Ne ho ancora una che mi ruga, scuastemi, oggi son grafomane.

Ieri il presidente degli StatiUniti esordisce, alla consegna del nobel con le parole: "So che ci sono persone più meritevoli di me..."

Sì...
Brunetta!

Anonimo ha detto...

@ Stefano

....e per l'anno prossimo abbiamo noi il miglior candidato del mondo!

ciao
F.

Pale ha detto...

Buongiorno a tutti,

questo articolo e' molto interessante e ne consiglio la lettura.

http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-20/mauro-commento/mauro-commento.html

Pale

Anonimo ha detto...

Toto-Zanzara

il comitato del Nobel della Pace 2010 a Silvio con la canzoncina "Presidente Berlusconi.... un presidente sempre presente.... l'Aquila si sveglia incredula...."

Paolo sindacale ha detto...

...Ho l'impressione che lo sciopero di oggi stia riscutendo una adesione superiore alle ultime manifestazioni analoghe, almeno è così attorno a me.
Ovviamente sarà perchè così i comunisti vanno a fare un Week End lungo, come dice Brunetta.
Mi aspetto che il ministro per il turismo Brambilla sia pronto a confermare l'odierno enorme afflusso di fannulloni comunisti a Cortina...

Saluti

Paolo sindacale

Anonimo ha detto...

C.A. Ciampi (sempre sia lodato) si chiede se "sia davvero 'compos sui', vale a dire pienamente padrone di sé" uno che parla come il premier.


http://www.corriere.it/politica/09_dicembre_11/ciampi-premier-secondo-mandato-breda_913f8cf2-e625-11de-8315-00144f02aabc.shtml


Potrebbe essere un toto-zanzara e stasera l'Emerito in castigo dietro la lavagna da Cruciani neh?


ciao
F.

Anonimo ha detto...

TOTO-ZANZARA

Scontri fra studenti e polizia a Roma nello sciopero di oggi.

Come poche altre cose questi sono gli argomenti per i quali il conduttore radiofonico si imbelvisce. Con la stessa foga con cui maledice chi scioperando intralcia, devia, blocca....

Ospite telefonico Cossiga.

Anonimo ha detto...

Ovviamente Graviano a smentito tuto quelo che a deto Spatuza, a dimostrare che il nostro Presidete è innocente. Con un opposizzione così camperà altri 100 anni al governo. Sondagio dell'espresso: come giudicate l'operato di Bersani nel suo primo mese? Stravincono i "gravemente insuficente" con oltre 42.000 voti rispetto a poche migliaia degli altri giudizi.
http://espresso.repubblica.it/sondaggio-risultati?idpoll=2115600

Mario Ostello Gelmino

Stefano ha detto...

Off topic:

Ma secondo voi trombarsi bagasce durante l'elezione del presidente USA non è un po' da fannulloni?

O fare festini porno (beato lui che può, si intende) usando arei di stato per il trasporto dei cortigiani non è un po' da fannulloni?

Per sapere...