venerdì 4 dicembre 2009

Oggi non è giornata

A tutti capita di alzarsi con la luna storta, di umor nero, nervosi, irritabili. E' nella natura delle cose. Però, se ciò succede ad un conduttore radiofonico, per il tipo di lavoro che fa questi farebbe meglio a considerare l'idea di marcar visita per un giorno. Basta una telefonata: "Direttore, oggi non è giornata, è preferibile che io non vada in onda, potrei essere incapace di controllarmi, di ascoltare serenamente opinioni diverse dalle mie senza avere reazioni sopra le righe. Allerti Maurizi. Io torno domani". Non è la fine del mondo, nessuno se ne farebbe un cruccio.

A me spiace scrivere queste cose, perché Cruciani è quasi uno di famiglia, in un certo senso (se lo legge mia moglie mi ammazza. Cara, ho scritto "in un certo senso"!), ma resistere all'ascolto di una Zanzara come quella di ieri è stato veramente pesante. Tra le varie personalità che albergano nell'animo del Crux, quella che ieri si è presentata davanti al microfono non era la solita, quella fatta di verve, brio, e ironia, ma quella più nera, chiusa, cattiva, feroce, rabbiosa, con poca voglia di ascoltare, e tanta di azzannare. Il Crux di ieri ricordava il King Kong che si batte i pugni sul petto in cima all'Empire State Building.

A fronte di trasmissioni del genere, dove la lucidità ha avuto poco spazio, mi vien persin difficile trovare spazi per del sano contro-commento. Comunque proviamoci. Trascrivo qui di seguito il riassunto di alcuni concetti espressi da Cruciani (non si tratta quindi di parole testuali, ma sono stato attento a non alterare il senso) e di seguito dico come la penso.


Non è vero che una manifestazione nata da Internet sia meglio di una organizzata da un partito. Semmai è vero il contrario, perché nella rete, più che il meglio della società civile, ci si trova il peggio, con tutti i massimi estremismi.

Al di là del fatto che, pur rispettando l'iniziativa, non sono un grande fan di questo No-B Day (la penso all'incirca come Luca Sofri e come Vittorio Zucconi), credo che, partendo dalla constatazione che è la prima volta che una manifestazione così grande nasca al di fuori di partiti e sindacati, sia il caso se non altro di aspettarne l'esito prima di esprimere un parere di quel tipo. Vediamo come va. Poi ne riparliamo.


Sul No-B Day il PD tentenna, vado non vado, vengo non vengo. Aaaaah, come tentenna il PD.

Ancora con questa storia! I vertici del PD han detto fin da subito che il partito non aderisce al No-B Day, e l'idea non è mai cambiata. Il PD non è il circolo del bridge di Busto Arsizio. Le manifestazioni oceaniche le organizza, non si accoda a quelle altrui. Punto. Detto ciò, ogni militante, esponente, dirigente, presidente, segretario, vicesegretario, galoppino, portaborse, portacandele e succhiaruote, nel ruolo di privato cittadino, potrà pur decidere come ***** passare il sabato pomeriggio, senza dover rendere conto a chicchessia, o no?


Com'è possibile che l'intera politica sia appesa alle imminenti dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza? Come dice Bruno Vespa, in quale altro paese civile ciò potrebbe succedere?

Aaah, ma allora il giochino del "se fossimo in un paese normale…" e del "in quale altro paese civile succede che…" non sono solo Travaglio e Flores D'Arcais a praticarlo. Quando fa comodo, lo tirano fuori tutti. Certo che non è normale essere appesi a Spatuzza, cari Vespa e Cruciani. E allora? E quindi? Per citare qualcuno, "con questo ragionamento dove si vuole arrivare?" Se si pensa che Berlusconi sia vittima di un gigantesco complotto delle "toghe rosse" (si parla di centinaia di magistrati, che devono essere tutti d'accordo nel seguire un progetto eversivo. Roba da far impallidire gli sceneggiatori di X-Files o di 24) lo si dica a chiare lettere, se se ne ha il coraggio.


Gli italiani sanno benissimo chi è Vittorio Mangano e conoscono bene la storia della sua permanenza presso la villa di Arcore.

Qualcuno ha visto il mio mento? Lo cerco da ieri sera... Battute a parte, visto com'è ridotto lo scenario politico italiano, dove il tifo calcistico prevale nettamente sull'analisi obiettiva, non escludo che se anche ciò fosse vero (che la vicenda Mangano sia arci-nota anche tra le casalinghe di Voghera, dico, cosa che ovviamente non è) non escludo, purtroppo, che Berlusconi prenderebbe quasi gli stessi voti. Quasi.


Nei confronti di Renato Brunetta si leggono e sentono sempre più cose sgradevoli, legate alla sua statura. Sono atteggiamenti razzisti.

Mamma mia che problemone! Da farci su magari un pezzo da pubblicare su Panorama. Certo che, come già detto in altre occasioni, sentir parlare di razzismo contro i brevilinei (e insisto nel ritenere che l'uso della parola "razzismo" in questo contesto sia un'enormità) da uno che minimizza e smonta ogni discussione sugli episodi di intolleranza nei confronti di immigrati e omosessuali fa un po' ridere. Anzi, fa veramente ridere. Sempre per citare qualcuno, "è comica la cosa".


Basta così, che oggi non è giornata manco per me. Buon weekend!

-----------------------------------------

"Bad day", R.E.M. (2003)




It's been a bad day
Please don't take a picture
It's been a bad day
Please...


33 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo Authan!
non hai tralasciato proprio nulla.
Tutto sacrosanto.
Io ho ascoltato poco la trasmissione, solo dalle 20 in poi ma che strazio... ho fin pensato che il Crux fosse mestruato, magari in preda a una colica che voleva dissimulare con gran fatica, o che avesse bruciore di stomaco, magari per il kebap di traverso, dopo aver incontrato per strada Prosperini che lo ha beccato sul fatto e gli ha fatto un culo cosi!

ciao
F.

pippo ha detto...

Grande Authan....! anche questa volta hai "smascherato" il Crux!!!

Abbiamo bisogno come il pane di questo blog e dei tuoi interventi.

Ciao

pippo

Pale ha detto...

@ Authan

E questa volta non sono d'accordo su una cosa: dov'e' il pasticcino multimediale?!

paolo aciduzzo ha detto...

@ Cruciani:

So che non è testuale, ma il concetto è reso molto bene: "nella rete, più che il meglio della società civile, ci si trova il peggio, con tutti i massimi estremismi".

L'intero blog ti ringrazia della considerazione. Ma resta migliore della trasmissione.

Saluti

paolo aciduzzo

alessio ha detto...

Ieri sera mi sono perso la trasmissione, ma a questo punto forse è stato meglio così...

Vorrei sottolineare un aspetto, toccato da Authan, sul quale già altre volte il doppiopesismo di Cruciani mia aveva fatto imbestialire: il razzismo degli italiani.

Ai tempi dell'omicidio a Verona, la mia città, di Tommasoli, quel ragazzo ammazzato da cinque ragazzi in odor di estrema destra per il solo fatto di avere i capelli lunghi e di aver rifiutato loro una sigaretta, avevo chiamato in diretta dicendo che nell'aria c'erano segnali preoccupanti. Cassato senza pietà da Crux che affermava di non percepire assolutamente un clima xenofobo.

Mi indignai profondamente poi, in occasione dell'omicidio di Milano del ragazzo di colore per il furto della merendina, quando Cruciani in molte telefonate si arrabattava argomentando che uccidere una persona di colore al grido di: "Negro di m..." non è assolutamente indice di razzismo nella società.

Non ho trovato nemmeno la forza per imbelvirmi, infine, quando di fronte all' "energumeno tascabile" di D'Alema ed, oggi, davanti all'articolo (insopportabilmente snob, certamente) della Ravera, Cruciani sventola il bandierone del razzismo contro i nani.

Mi spiace, non ci siamo. Cruciani a mio avviso a forza di controargomentare si è trovato avvolto in un labirinto che, come nel finale di Shining, lo sta facendo allontanare dalla realtà. E, si badi, non lo dico con aria censoria, lo dico con dispiacere, perchè il Cruciani che mi ha fatto innamorare de La Zanzara era maestro di lucidità e di limpidezza di analisi. Ne invoco il ritorno!

saluti
Alessio

paolo buffoncello ha detto...

battutaccia:

"Gli italiani sanno benissimo chi è Mangano".

Ho chiesto in giro e in tanti mi hanno risposto:"Mangano chi, l'eroe?"

paolo buffoncello

Anonimo ha detto...

Sulla manifestazione del No B Day

"vediamo come va?"

ma come dovrebbe andare scusate?
mica da ora si dice che se fossimo in un paese normale il PDL avrebbe gia' pensionato SB, anche Baffino lo disse (ahahahh ieri su Panama: "speriamo ci resti").
Il nostro premier è impresentabile. Ogni giorno di piu'.

C'è un PDC dal quale non si sentono rappresentati tanti cittadini che hanno voglia democraticamente, civilmente, (salvo provocatori infiltrati eh?!) di dirlo nella pubblica piazza, che male c'è?

Sbaglio o agli ultimi mesi di vita del governo Prodi il Cavaliere chiamo' la piazza per chiedergli di andare a casa? E ai suoi ripeteva all'ossessione di tenersi pronti a vincere le elezioni?

Non ne uscirà nulla, è evidente, l'opposizione non è certo desiderosa di andare ora a governare, cosi come SB non farà nemmeno una piega sapendo che l'Economist suggerisce di dire addio alla politica perchè il Paese torni a crescere e che gli anni dei suoi governi sono stati inconcludenti, e che pensi ai suoi guai personali.

Come scriveva una lettrice su Il Fatto, "La sibilla Bersani pare abbia rivelato che “il più antiberlusconiano non è quello che urla di più ma quello che manda a casa Berlusconi”. Come in tutte le rivelazioni misteriose ci sarà un senso, ma non si capisce."

e ancora:

"Difficile dire quali sono le condizioni della manifestazione politica perfetta. Ma molte importanti lezioni sembrano ripetere lo stesso messaggio. Meglio esserci."


ciao
F.

Paolo ha detto...

Buongiorno,
quando la trasmissione vola basso, anche il livello dei ragionamenti si abbassa: ieri sera mi sono scoperto a pensare che se sinistra e destra facessero come si faceva con le figurine e si scambiassero i binettiani per i finiani avremmo una situazione politica più chiara.
I veneti apprezzeranno: "Go, go, manca, go, doppia, ..."

Saluti stracchi

Paolo

authan ha detto...

Maremma buc... quanti errori di ortografia, grammatica, di tutto! Non dovrei andare a pranzo subito dopo aver premuto Publish... Ora correggo, eh!

E poi arriva pure il pasticcino multimediale.

authan

Paolo asburgico ha detto...

voglio spezzare una piccola lancia a favore di Cruciani: è vero che li seleziona la redazione della trasmissione, ma la maggior parte degli interventi ieri sera non ha esattamente "brillato". Anche condurre bene così diventa più difficile. Non che giustifichi il fatto di parlar sopra il malcapitato ascoltatore (magari ripetendo "la faccio parlare, la faccio parlare,.." ).

Basi & strucchi

Paolo asburgico

Anonimo ha detto...

Magnifique, superbe, impeccable... c'était le plus facile hein??
J'adore les R.E.M. un super dessert aujourd-hui!

Merci bien Authan.
:-)

Françoise

Vigneron ha detto...

Oggi è lo Spatuzza Day, non vedo l'ora di vedere Cruciani all'opera.
Chissà quale strategia adotterà?
Farà una sigletta nuova, inviterà quel simpaticone di Stracquadagno, o la Peppina Caldarola, parlerà di robette varie per sminuire e confondere, avrà ancora i ... girati?
Sono proprio curioso

Pale ha detto...

@ Authan

Grazie per il pasticcino... sentiamo stasera se si parlera' di Spatuzza o se si continuera' la tiritera sul PD...

F®Ømß°£ ha detto...

Buonasera,

Cruciani scarsissimo in effetti ieri. Ricordo un ascoltatore che ha esordito con una frase in effetti un po' qualunquista, come "I politici fanno quello che vogliono".
Ho pensato: ora Cruciani se lo mangia. Invece l'ascoltatore ha decisamente vinto lo scontro dialettico andando ad argomentare in maniera dignitosa di fronte a un Cruciani che voleva solo mettere giù.

Una provocazione: A Crucià! Ma se ti pagano per rispondere agli ascoltatori, fare così lo scocciato non è da fannullone e da maleducato, cosa

Sul post di authan:

Non condivido l'uscita di Cruciani per cui su internet, si trova il peggio e gli estremismi maggiori. Tuttavia sono ancor meno d'accordo con chi vede solo lati positivi nelle iniziative nate in rete solo per essere tali.
Su internet si trova di tutto, blog interessanti come questo, dove bene o male prevale uno stile molto più civile di quello di una trasmissione televisiva, ma anche covi di frustrati estremisti che, per il solo fatto di essere anonimi urlano con il CAPS LOCK inserito le loro stupidaggini sesquipedali.

La politica è appesa alle dichiarazioni di Spatuzza? E non è forse appesa alle beghe di B da 15 anni? Farci sentire Vespa con il suo tono da censore è stato proprio un toccasana.

Il PD non va al no B-Day. Così è stato detto e così è. Attaccarsi ai presunti tentennamenti è cosa da doppiopesista Crucianesco o da Fatto Quotidiano, una volta di più d'accordo da direzioni opposte. Chissà perché.

Su Mangano secondo me Cruciani l'ha sparata grossissima. L'italiano medio avrà anche sentito che Mangano era lo stalliere di B. Ma sono sicuro che la maggioranza creda che sia un personaggio implicato di striscio, forse, chissà in qualche fatto di mafia di poco conto. Il fatto che fosse un pezzo grosso, che sedesse a cena con B. e Dell'Utri lo sanno in molto pochi.

Su Brunetta Cruciani ha definitivamente scassato i totani, anche l'intervista sul presunto razzismo anti-nani! Penso che abbiamo scritto anche troppo sull'arrogante ministro, che come già detto può essere criticato in maniera sacrosanta ed efficace senza ricorrere a offese sul fisico.

Saluti

Tommaso in partenza

gianpaolo ha detto...

Questa sera sarà un altra serataccia. Come se non bastassero Spatuzza, e Santoro ci si è messo anche Travaglio in versione Mazinga, a massacrare Ufo Robot Brunetta passato con le forze del male.

Sottotitoliamo il mini-stro di Marco Travaglio http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-11430.htm

Ciao authan ti leggo sempre con piacere e anche lo spessore dei commenti è notevolmente cresciuto. Dissento solo su un punto, il No B Day. Secondo me non si può venirne fuori in altra maniera. L'opposizione è inesistente (La Torre oggi ha detto che bisogna impedire l'uso politico dei pentiti!!!), la giustizia dire che è azzoppata è dir poco (oggi processo Mills rinviato a genneio), l'informazione e la tv in genere che addormenta le coscenze (l'Anno Zero stupendo di ieri sera visto meno di Don Matteo e un film di Canale 5). Senza un indignazione popolare che si alzi dal divano e che si sporchi le mani andando a "tirar le monetine" come nel lontano '92 non ne verremo mai fuori. Purtroppo pero' l'indignazione può venire solo dalla conoscenza e, stando cosi le cose... (è un cane che si morde la coda???). Un saluto, Gianpaolo

Anonimo ha detto...

@Cruciani

Chi ha detto: "[...] nella rete, piu' che il meglio della societa' civile, ci si trova il peggio, con tutti i massimi estremismi."

Dai, e' facile...

Risposta: un qualunquista.


saluti,

mariano

francesco.caroselli ha detto...

Ah francè lasia stare stare la sciarelli che ha da fare... :)
Roberto Giacaobbo stava gia preparando una puntata di Voyager...
si facevano le ipotesi piu assurde...
rapioto dagli alieni (Un must).
rapito dalla cia e poi consegnato in paesi in cui è legale la tortura.
dietro le quinte a suggerire le risposte a spatuzza.

Non c'ero ma vi ho letto sempre... anche se non potevo postare.

Si sono aggiunti altri commentatori civili e simpatici, ne sono felice.
Ottimi alessio, mariano e Giampaolo.


"Non è vero che una manifestazione nata da Internet sia meglio di una organizzata da un partito. Semmai è vero il contrario, perché nella rete, più che il meglio della società civile, ci si trova il peggio, con tutti i massimi estremismi."
In primis - Ricordiamoci tutti che inizialmente questa manifestazione fu "bollata" da Crux come manifestazione IDV...nonostante fosse chiaramente un falso.... La stessa mattina Milan aveva sottolineato l'importante differenza. (ringrazio Ilguiscardo per l'apporto audio importante).
In secundis - Queste parole mi ricordano tantissimo quelle di Facci quadno ci fu il V-day di Grillo (anche se tutti probabilmente si rcordano soltanto la chiosa finale "Grillo affancula ci vai tu").
E qui apro una parentesi, cruciani per fare l'"alternativo a qualunque costo" si diverto ad assumere le posizioni piu disparate... mutuandole da ltri "pensatori controcorrenti , tipo , e da persone manifestamente intelligenti, tipo Ferrara.4Ah Crucià vabbene avere dei riferimenti, ma le tue posizioni culturali sembra uno squallido "copia e incolla".
Ma fatti un pensiero autonomo!

Un saluto ottimista da Fra

francesco.caroselli ha detto...

flash-post
stanno per mettere i beni confiscati alla mafia all'asta..fn'ora venivano assegnati alle coperative sociali.

incastrate a vostro piacimento questo dato nello scenario olpitico italiano

Anonimo ha detto...

Concordo, antizanzara, il crux è stra-lunatico: ha le sere tolleranti e le sere incazzanti. In queste ultime, si percepisce chiaramente che non vede l'ora di timbrare il cartellino. Sono queste sue palpabili "debolezze" a rendermelo, nonostante tutto, simpatico.
Per ciò che riguarda il contenuto: quante scemenze ha detto, ieri sera! Ne ha infilata una dopo l'altra, come pastina bruciacchiata nel filo di una oscena collanina.
Per limitarmi a Mangano: secondo me, il 50% degli italiani non sa chi sia, e dell'altra metà il 40% crede davvero che stesse in quel di Arcore a spalare merda di cavallo!
Ad meliora! (sperem)
Silvia

Anonimo ha detto...

Ciao Francesco, ti abbraccio forte forte!

Oh ma avete sentito? Spatuzza non è l'unico pentito che canta oggi.... anche quel viscido direttore di quel foglio meschino che non si puo' nominare.... "Mi pento, contro Boffo nessuna prova"!

Povero vecchio, mi fa fin pena.... ha visto che si mette male e gioca la carta del perdono eh?!

ciao
Francesca

Anonimo ha detto...

Oh Giuseppino!
per andare alla manifestazione domani ho disdetto la Norma a teatro! Pensa un po' che cojona!
Ma ora che ho sentito il grande pezzo che hai messo per sottolineare l'indecisione del PD - "Sor Tentenna " del duo pisano "I Gatti Mézzi" - quasi quasi.....

Ciao

(Nevica adesso a Barberino.... speriamo bene per domattina.... alle 4 si parte!!)


Francesca

Stefano ha detto...

Pare che quel pover'uomo di Feltri soffra di disturbo bipolare (che beninteso non auguro a nessuno). Quando fa le sparate dalla prima pagina della sua latrina stampata dev'essere in fase maniacale. Poi gli arriva il down, si deprime, sente la sofferenza e si pente.
E' molesto, fa danni agli altri.
Perchè non si fa curare?
Perchè scrive ancora?
Perchè dobbiamo sopportare 'sti squilibrati?
Lui e quell'altro nano molesto.

Si dice lo stesso di SB (che non stia bene) ma lui è mooolto ben compensato. Funziona che è una meraviglia.
Ed infatti ce lo teniamo...

Stefano ha detto...

Bravo Authan!
Sei tu la zanzara, i tuoi commenti sono pungenti, sistematici. Del crux ormai...

X F.
Giusto per stere in tema:
io scriverei kebab invece di kebap :)
He!He!

Anonimo ha detto...

@ Stefano

ti agevolo nella comprensione!

http://www.gustoblog.it/post/3965/la-cucina-turca-il-kebap-il-signore-della-tavola

ciao ciao!
vado a vedere ancora un po' di boxe fra Liguori, Lillo, Battista, Bellu e anche il mio amatissimo Barenghi....tutti sul ring da Piroso!!

Francesca

francesco.caroselli ha detto...

Sto preparando un post fiume...
visto che finalmente l'unico argomento che per me conta di piu(la mafia e lestragi.... non il rapporto di B con queste.....sia ben chiaro) è in prima pagina da tutti le parti....
quante scempiaggini ho sentito!


Cmq vorrei animare la disquisizione sul kebab/kebap... in Spagna dicono kebab.... anzi 2 giorni fa quandoo ho letto kebap ho pensato che fosse un errore....
Visca Catalunya... Soc Culè

Stefano ha detto...

A Fra(ncesca)!
Fatti un giro in via vitruvio vicino a centrale a milano, lì prevale il kebab :)

Per il resto ieri il crux l'ha detto all'ascoltatore che lo rimproverava di non approfondire: "La trasmissione è fatta dagli interventi degli ascoltatori" lasciando intendere solo marginale e di moderazione il suo intervento.
Peccato che se l'ascoltatore parla del conflitto d'interessi di SB, della pressione di SB sulla stampa e così via il nostro si senta anche lui ascoltatore e non possa esimersi dallo sbeffeggiare il povero ascoltatore.

Magico doppiopesista!

Anonimo ha detto...

ho sentito una citazione "indiretta" a questo blog, ieri sera. Non è che il commento risentito di Paolo dell'altro giorno sulla doppia "citazione", abbia indispettito Cruciani?
Il quale ora non vuole più citare questo blog direttamente?

Massimiliano ha detto...

La puntata di ieri ha toccato il suo apice nel cruciani psicologo che dice che la posizione "i giudici lavorino" è banale mentre ciò che conta davvero è "cosa una persona ha nel cuore, nell'anima".

La summa del doppiopesismo crucianesco è la sottolineatura del peso mediatico di queste testimonianze ignorando le implicazioni giudiziarie.

Il 10 metterò online questo mitico spezzone su you tube!

commerciante ddt ha detto...

Vorrei sottolineare le castronerie ( siamo buoni) dette da Crux nella puntata:

1)La manifestazione organizzata dai blogger sara' quanto di peggio la societa'possa esprimere.

2) Il presidente del consiglio non deve essere un esempio per gli altri ( questo e' matto!); l'importante e' che sia un buon amministratore (eehhm Cruciani, che vuol dire?).

Lode all'ascoltatore che gli ha detto che fa il saputello (riporto il senso della frase) visto che ha il microfono in mano e Crux gli ha risposto che lo avrebbe potuto prendere lui il microfono allora: come??

3)

Neon+Atlas ha detto...

Tutto vero, diamine.

Cruciani sa essere insopportabilmente servile, proprio per la sua pretesa imparzialità.

Come quando vorrebbe parlar male di Vespa ma non ci riesce..

MC ha detto...

Dopo un po' che non lo sentivo, venerdì ho avuto di nuovo occasione di ascoltare Cruciani... consiglio al nostro di riascoltarsi, magari dopo essersi letto i commenti di Authan con cui concordo in pieno (sei stato anche troppo moderato).

Voglio aggiungere solo un'altro "elemento di tensione" (chiamiamolo così) che ho rilevato nell'atteggiamento di Cruciani: da uno che ha sempre dubbi su tutto e non è sicuro di niente, proprio non ci si aspetta che svicoli con imbarazzo di fronte all'ascoltatore che fa notare come le dichiarazioni di Spatuzza possano far sorgere qualche dubbio nei confronti di Berlusconi!

Naturalmente l'atteggiamento scettico-critico sistematico di Cruciani è funzionale a mantenere alto il tono della discussione... peccato che qualche volta - con la sua mancanza di lucidità - ne lasci scadere il livello!

Anche il modo in cui ha squalificato il ragionamento dell'ascoltatore della sinistra extra-parlamentare - secondo Cruciani "troppo sofisticato" per la sua comprensione - mi è sembrato un chiaro segno che la serata non era proprio duelle migliori.

Un secondo consiglio al nostro: provi ad ascoltare il programma radiofonico "World Have Your Say" del BBC World
Service per trarre qualche spunto da un modo di condurre in cui c'è un sincero rispetto delle opinioni e dei ragionamenti degli ascoltatori, che, in fondo, dovrebbero essere i protagonisti della trasmissione. Mi pare che nel bar di paese di Cruciani, invece, l'oste sia un po' troppo invadente e non ce la faccia proprio a trattenersi dal farla da padrone...

Saluti
MC

Stefano ha detto...

Ha!Ha!Ha!
Che oste antipatico in quel bar!
Invece di lasciar che gli avventori dicano la loro, come da che mondo è mondo, talvolta interviene e alcunui non li molla tanto che questi avviliti lasciano il calice sul bancone e se ne vanno.
Al bar di fronte: all'authanBar!
:)

Alessandro ha detto...

Beh in fin dei conti Cruciani ha ragione per quanto rigiarda il PD, anche i dirigenti del PD hanno detto che sono mancati di coerenza per il fatto che qualcuno di loro c'è andato, è proprio l'ennesima vaccata che potrebbe riflettersi poi ulle elezioni come è avvenuto nel passato, il PD dovrebbe ascoltarsi di piu' Cruciani secondo me, anche se molte delle cose che dice non condivido ma su questo ha ragione da vendere