domenica 6 dicembre 2009

Al di là di ogni ragionevole dubbio

Giusto qualche riga sul famigerato Gaspare Spatuzza, perché poi c'è il ponte dell'Immacolata e mi prendo una piccola pausa, e comunque per la Zanzara di venerdì 4 dicembre, dedicata quasi integralmente ai commenti sulla deposizione del summenzionato collaboratore di giustizia, non rimane poi altro da dire.

Se l'Italia è uno stato di diritto, e lo è, il presidente del consiglio è da considerarsi innocente da accuse di collusione con la mafia fino a che prove certe, al di là di ogni ragionevole dubbio, e sentenze definitive non diranno il contrario. E le parole di Spatuzza, per quanta impressione possano destare, stante la probabile impossibilità, salvo sviluppi clamorosi, ad essere accompagnate da riscontri inoppugnabili, fanno avanzare solo di pochi millimetri lungo l'irta e lunghissima strada che porta alla dimostrazione del teorema in base al quale Berlusconi fu connivente con Cosa Nostra.

Quanto sopra vale a maggior ragione se si ricorda che Berlusconi non è neppure formalmente imputato per tali reati, al contrario di Marcello Dell'Utri, sebbene i rapporti tra quest'ultimo ed il cavaliere siano sempre stati talmente stretti, da "compagni di merende" (fa sempre bene ricordarlo, specie e certi conduttori radiofonici un po' propensi a negare, talvolta, solari evidenze), che un'eventuale conferma in appello della condanna per mafia a Dell'Utri non potrebbe considerarsi politicamente irrilevante.

Fatta questa premessa, io al giochino del "Spatuzza è un pluriomicia, che ha pure sciolto un bambino nell'acido, dovrebbe marcire in una cella buia e non gettare fango sulle istituzioni", praticato da molti esponenti del centrodestra, non ci partecipo. Non perché io sia in qualche modo "attratto" da Spatuzza (ci mancherebbe, sono il primo a provare totale disgusto per quello che ha fatto), ma perché è proprio il suo essere un mostro sanguinario, e non un passante qualsiasi, a rendere, in un certo senso, "interessanti" le sue dichiarazioni. Il suo passato orribile, la sua appartenenza a Cosa Nostra, diventa, paradossalmente, un motivo in più, e non in meno, per ponderare, con tutti i filtri del caso, quel che ha da dire.

Cruciani dice che non crede a una sola parola di quel che sostiene Spatuzza su Berlusconi. Liberissimo e padronissimo, e nulla da ridire. Se non che io vedo poche differenze tra chi, aprioristicamente, rifiuta di credere, perché non vuole credere, perché "non è immaginabile l'idea che un mafioso sia stato e sia tuttora alla guida dell'Italia", e chi, altrettanto aprioristicamente, crede a forza, perché vuole credere, perché ha come sogno ultimo il vedere il cavaliere dietro le sbarre. Sono due facce della stessa medaglia, che non è la mia.

La mia medaglia ha pure essa due facce, una per gli scettici, e una per i possibilisti, ma entrambe le facce concordano nel ritenere che il discernere tra verità e menzogna in ambito giudiziario sia un compito che spetta solo e unicamente alla magistratura, perché questa è la sua missione, questa è la ragione del suo esistere.

E' così che il meccanismo funziona, almeno fino a che non lo si cambierà. Non spetta al comune cittadino ergersi a giudice di chicchessia. Tale compito è delegato all'autorità giudiziaria. Questo concetto o lo si prende sempre per buono (non solo per Cesare Battisti, Annamaria Franzoni, ecc.) o mai. Non lo si può accettare o rigettare a seconda che faccia o meno comodo.

L'obiezione la conosco: chi ci assicura che una parte della magistratura, la quale, al contrario di chi detiene il potere esecutivo, non risponde agli elettori, non approfitti del suo ruolo per influire attivamente nella politica? Risposta: nessuno. Ma finché non avremo prove certe, al di là di ogni ragionevole dubbio, che ci sia davvero un progetto eversivo nei meandri del potere giudiziario, allora dovremo applicare anche in questo contesto la presunzione di innocenza. E di prove certe di un progetto eversivo messo in atto da una parte della magistratura, signori miei, mi spiace ma ad oggi non ce ne sono.

Non so se questa mia disamina sia tra quelle da considerarsi “banali” (Cruciani ha usato la parola “banale” per definire un po' tutte le opinioni espresse sulla vicenda Spatuzza, tranne la sua). Se, non lo è, bene. Se lo è, beh, che dirvi... accontentatevi.

***

Prossimo post, salvo imprevisti, mercoledì 9 dicembre. Salterà, quindi il post dedicato alla prossima Zanzara che sicuramente tratterà ampiamente il No-B Day, con Crux che, super-incazzato per la sconfitta della Lazio nel derby capitolino, si sfogherà facendo una bella cernita degli slogan a suo dire peggiori, quelle più ostili al premier, quelle con le manette, la galera, il fascismo, eccetera, e sfoggerà il suo consueto petulante anti-antiberlusconismo. Un film già visto tante di quelle volte che a questo giro me lo risparmio e ve lo risparmio. Ad ogni modo, lo spazio nei commenti è sempre a vostra disposizione. Ciao...

-----------------------------------------

No Doubt, "Don't speak" (1995)




You and me
We used to be together
Everyday together, always
I really feel that I'm losing my best friend
I can't believe this could be the end


80 commenti:

Stefano ha detto...

Ciao authanu,
davvero impresentabile lo Spatuzza che parla del "berluscona" e "del canalecinque".
Comunque concordo con te: che sia lui, Battisti Erica&Omar o PincoPallo che se ne occupi la magistratura.

Buone ferie!

Marco ha detto...

Vorrei far notare che il discorso dell' essere "innocenti fino a prova contraria" non può essere usato per un politico come per un cittadino qualsiasi. Un politico è chiamato ad un ruolo che non richiede solamente l'innocenza fino a prova contraria ma anche l'assenza di ombre sulla sua persona. Ora le semplici dichiarazioni di Spatuzza non getterebbero di per sè particolari "ombre" su B. così come le dichiarazioni di Igor Marini su "Mortadella" non gettavano grosse ombre su Prodi. Delle fittissime ombre su B. però erano invece già abbondantemente presenti da un bel pezzo e Spatuzza non fa che aggiungere un piccolo contributo ad una situazione che rendeva B. già impresentabile. Berlusconi si è candidato che era:
1) già sotto processo per corruzione di testimone (e questo penso non si sia mai visto in nessun paese civile)
2) aveva già ricevuto prescrizioni per reati di corruzione alle quali prescrizioni non aveva rinunciato (alcune delle quali ottenute solo grazie a leggi ad hoc scritte e votate dai suoi avvocati in parlamento)
3) aveva come braccio destro uno condannato in primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa per essere stato il tramite tra Cosa Nostra e Berlusconi
4) si era avvalso della facoltà di non rispondere quando interrogato sull'origine dei suoi patrimoni finanziari

Di fronte a questo scenario mettersi a discettare sulla credibilità di Spatuzza come se fosse l'unico problema o il più rilevante mi sembra ridicolo e pretestuoso.

Pale ha detto...

Sono d'accordo con Marco. Concordo sul fatto che Berlusconi sia innocente fino a prova (e processo e sentenza) contaria. Pero' da un punto di vista politico quelle affermazioni hanno comunque un loro peso.

Paolo, per la puntata di questa sera potresti fare tu uno dei tuoi bellissimi post? Anche lasciato come commento!

Pale

Anonimo ha detto...

Anche se non interesserà al 99,99% dei frequentatori del blog, vi informo che tra i tanti divertentissimi cartelli che c'erano sabato a Roma nel corteo, ne ho letto anche uno che recitava: "SPATUZZA SANTO SUBITO"
Penso che l'ironia sul personaggio si potesse evitare.

Naturalmente sono del partito che chiede riscontri reali alle rivelazioni choc del pentito ultra-omicida.
Allo stesso modo mi schiero con quelli che si ritengono per lo meno sorpresi di tanto tempismo delle catture di (presunti) pericolosissimi latitanti di cui il governo vorrebbe ascriversi i meriti.
c'è chi parla di zavorre abbandonate dalla mafia perdente.... e in tutti i casi si tratta di un lavoro lungo e difficoltoso di polizia e magistrati caparbi... quegli stessi che poi vengono tacciati di ordire complotti con i poteri forti per rovesciare il governo.

ciao F.

Stefano ha detto...

Speriamo non l'abbia visto Feltri sennò appena torna in fase maniacele ci apre quel fogliaccio che dirige.

(e speriamo che nemmeno il crux lo sappia sennò ci frantuma gli zebedei per non so quante ore)

francesco.caroselli ha detto...

Io penso che ci sarà un bel count-down per la puntata di giovedi di annozero.
Se dovesse succedere qualcosa di spiacevole a chichessia il ritorno ad una stagione di tensioni potrebbe essere inevitabile

Francesco molto pessimista.

Pale ha detto...

@Francesco

Perche'? Su cosa sara'? Quali sono le tue paure?

Pale

Stefano ha detto...

SONO D'ACCORDO.
Finalmente una proposta della lega con cui sono d'accordo: l'innalzamento dei limiti di velocità in autostrada (a 150km/h e solo in certi tratti).
FI-NAL-MEN-TE ! ! !

Stefano ha detto...

ASCOLTATn1:"Temo il concetrarsi del potere in una sola persona"
CRUX:"Io non capisco niente(di quello che dice)

ASCOLTAT 2:"Non vedo cosa questa manifestazione abbia sortito"
CRUX:"Ho capito"

Nessuno che lo assuma per mungere le vacche o per tirar via l'amianto dai tetti? O per lavare i treni regionali?

Neon+Atlas ha detto...

Ahahaahha, sparatevi Cruciani oggi com'è incaxxato oggi.

Ha già fatto partire 2-3 "non capisco" e un "cominciamo male"..

Dura lavorare nel ponte.. ;)

Pale ha detto...

@ Stefano

Non entro in merito alla questione. Dico solo che le riforme importanti e necessarie non sono quelle dei limiti. La competitivita' va data all'economia, non alle autostrade! ;)

Pale

Blade ha detto...

Cmq piano piano, devo dire che il caro Cruciani mi sta convincendo della sua indole Berlosconiana!!

Nooooooooooo

Anonimo ha detto...

Oggi Cruciani ha negato i fini eversivi della P2... l'avete ascoltato? L'avrà mai letto Cruciani il Piano di Rinascita Democratica, o all'esame di giornalismo gli hanno chiesto solo di Topolino, Minnie e Basettoni?

Anonimo ha detto...

Si ha detto anche che Wikipedia non è la Bibbia!
se lo sa Paolo......


ciao
F.

ciao Francesco Caroselli, lo sai che al gazebo delle agende rosse ho parlato con Salvatore Borsellino e Sonia Alfano.....poi quando ADP ha preso il microfono alla miniconvention dei giovani dell'IDV ha subito esordito dicendo, rivolto a Borsellino: "hai visto che ho risposto alle tue domande??!!"

Anonimo ha detto...

Avete notato che chi esordisce con "Dottor Cruciani..." nell'almeno il 90% dei casi è pro-berlusconiano? Non c'è niente da fare: molti berlusconiani hanno una specie di complesso d'inferiorità nei confronti di chi è (o appare) laureato.

Stefano ha detto...

Ciao Pale,
hai ragione: andare a 150 all'ora sulla milano-bergamo-brescia non migliorerà l'economia... ma la mia vita sì!
E scus s'è poco!
:)

Che bello!
Adesso c'è un'ascoltatrice (Lorena) che gli sta facendo un tombino così!
Lui se ne accorge (di essere all'angolo) e la butta a tarallucci e vino: "Ma lei cosa fa? Ha già cenato?"

Ed è da un po' mi chiedo: ma perchè ascolti sempre 'sto pistola?
Mi son risposto: perchè così ho la certezza che al mondo c'è qualcuno piu' pirla di me.

francesco.caroselli ha detto...

Le mie paure quali sono?

Beh ora che i rapporti mafia -B sono all'ordine del giorno, adesso che fanno parte del teatrino della politica, beh forse ora si riuscirà a parlare un po piu approfonditamente...
beh di certe cose non bisogna parlarne.

Descrivere quello che viene fuori dal processo Dell'Utri è ben oltre l'affaire Spatuzza.
Ci sono accuse e riscontri ben piu gravi.
Se si riuscirà a dare nell'ambito di una trasmissione televisiva, fruibile al grande pubblico, il quadro completo dei rapporti continui nel tempo fra Mafia e B si corre il rischio di svelare una verità oscena, che finora è sempre stata occultata.

Il silenzio si sta rompendo e questo è pericoloso.
Un qualunque evento cruento COPRIREBBE mediaticamente e giornalisticamente un argomento che invece andrebbe sviscerato.
Senza Contare che il potere può meglio operare nel trambusto e che la confusione è l'humus perfetto per giochi dietro le quinte.

Sono stato abbastanza chiaro Pale?


@ francesca
Stasera Crux ha fatto sentire Borsellino e poi gli ha messo dietro la canzone di Battiato che parlava di Iene..... veramente disgustoso. Non riuscirò mai a perdonargli questo gesto.

Stefano ha detto...

Mi sembra un filo esagerato.

Alla peggio emigrerà in tunisia come il suo celebre compare.
Ma che si metta a far saltare in aria l'Italia... a settant'anni?!? Mavaaa!

francesco.caroselli ha detto...

Caro Stefano non sarei cosi ottimista....
mi ricordo benissimo frasi tipo "guerra Civile" evocate dal nostro presidente, e da ultime le lodi all'ultimo dittatore d'Europa ci sono scivolate addosso come fossero le solite goliardate da zuzzurellone...

Eppoi ricorda che berlusconi è la punta dell'iceberg di interessi molto piu grandi.

Abbiamo visto che bel periodo di dossieraggio viviamo? Marrazzo, Musolini, Tavaroli, Pio Pompa....
e intanto brenda muore.
Gia solo l'affare Marazzo è riuscito a cavare dai guai prostituzionali il premier: "almeno quello va con le donne".

Raga in Campana.

@ authan
Che scatole il post che ho scritto non entra in un unico commento!
Cosa fare?
Quasi quasi apro un blog anch'io....
Visto che anch'io voglio rimanere "legato" alla Zanzara (per quanto mi faccia imbufalire - o proprio per questo) stavo pensando ad un nome tipo "lo zampirone" o qualcosa di piu naturalistico come "Citronella".
Mi dai il tuo placet?
Sai uscire dalla casa del "padre" è sempre difficile. :)

Pale ha detto...

@ Francesco

Non aprire un altro blog... se lo fai va a finire che ci disperdiamo. Piuttosto vedi se Authan può fare qualcosa, tipo doppio o triplo commento (contando Paolo). Il vantaggio di avere più blog starebbe nel fatto di poter avere discussioni affini parallele, ma il limite è proprio la dispersività.

Pale

francesco.caroselli ha detto...

disperdersi? e perchè?
piu che altro temo di non avere la costanza di aggiornarlo tutti i giorni....

Ormai l'antizanzara ce l'ho nelle pagine di apertura del browser!! anche quella molto bella di peppe crusciani (meno analitico e piu corrosivo di authan) http://giuseppecruciani.splinder.com/(peccato non sia aggiornato di puntata in puntata)
Cmq il mio è un post piuttosto pesante...
quasi quasi mi dipsiace averlo scritto...

Pale ha detto...

Quale post che hai scritto e' pesante?

Pale

PS: Anche tu lavori oggi? ;)

F®Ømß°£ ha detto...

Cito il pm dall'interrogatorio di Spatuzza:

"Non possiamo interrogare le persone perbene, perché non sanno niente! Quelli che sanno, sono le persone cattive, più sono cattive, più cose sanno."

L'obiezione per cui, siccome Spatuzza è un pluriomicida, non bisogna credergli a priori è una stupidaggine sesquipedale.

Concordo perfettamente con l'equilibrato post di authan

Saluti

Tommaso monacense

francesco.caroselli ha detto...

Ho scritto un post cosi lungo che non entra nei commenti...
Lo devo un po rifinire perchè scrivo di getto, ci devo pensare un po su, ma per stasera l'avrò "limato".

Spatuzza non è Scarantino, ovvero non è pesce piccolo.
Giovedi annozero sputtana le vecchie storie, venerdi parlano i Graviano in tribunale... settimana dura ad Arcore

Stefano ha detto...

Non aprire un altro blog...

Chi ha tempo poi di leggerli tutti?
:)

Pale ha detto...

Tornando indietro al (no)B-day (ma purche' se ne parli per lui e' uguale), cosa ne pensate di questo?

http://www.maxkava.com/2009/12/spinternet-quando-la-politica-usa-il.html

Anonimo ha detto...

AHAHAHAHAH!!!

Cominciamo bene anche stasera Cruciani sotto assedio dagli ascoltatori imbelviti!!
"Paolo da Modena"
"Lei minimizza.... se io fossi il direttore di Radio24.....! Finirà che non ascoltero' piu' la sua trasmissione"!

ahahahhahah!!!!

F.

Anonimo ha detto...

invece chi lo loda lo fa parlare a profusione... per riprendersi dalle critiche!

Pale ha detto...

Ma la Francesca che sta parlando è la nostra Francesca?????

lefaremosapere ha detto...

ed ha fatto una figura... ma che c'entra l'ambrongino d'oro a belpietro? se lo danno ad uno del manifesto va bene? o a qualcuno che scrive per l'unità va meglio? è tutto relativo come vedete... ci sono cose che vanno a voi e cose che non vanno ad altri quindi non ci scandalizziamo per queste cose... o forse solo quelli che votano contro berlusconi devono ricevere i premi e voi date l'imprimatur su chi è degno e su chi non lo è?

Anonimo ha detto...

ahahhahahhahahah!!!

quanto mi son divertita!!

F.

Anonimo ha detto...

"bisogna ridimensionare i premi"

"Ma lo hanno dato anche a lei un premio"


Nimo Ano

Pale ha detto...

@ Francesca

Quindi eri tu?? MI sono perso la prima parte dell'intervento... please, me lo riassumeresti??

Pale

Anonimo ha detto...

@ lefaremosapere


lo hanno dato anche a Calabresi de La Stampa, noto quotidiano di estrema sinistra!

F.

ps: ma lo schifo vero è il premio a Marina Berlusconi che lo dedica a papi & mami, per le aziende coinvolte nelle recenti sentenze (lodo Mondadori) o con processi sospesi (diritti TV)
Vergogna!

lefaremosapere ha detto...

@anonimo su calabresi...
magari tu preferivi che lo dessero a sofri...
lo so che l'hanno dato a calabresi e l'hanno dato a decine di persone...
il fatto che a certe persone non piaccia non significa che non gli si possa dare un premio vi pare?

Anonimo ha detto...

@ Pale

... oh beh.... ho esordito innanzitutto ringraziandolo di aver citato il mese scorso il blog!

Poi ho attaccato esprimendo il mio disappunto per il premio a Belpietro che un grande esempio di giornalista che ha fatto grande Milano, con quei bei titoli sobri e pacati che pubblica su Libero, quotidiano di cui ricordiamo l'inarrivabile villana pagina su Veronica ad opera del Brighella.

Cruciani ha replicato che la lista dei premiati era lunghissima, c'erano associazioni.... e poi chi comanda a Milano? è stata la lapidaria conclusione del Crux.
Molto di quello che ho detto credo non si sia sentito, loro coprono l'ascoltatore quando parla Cruciani.

In tutti i casi, come ho gia visto qui evidenziato da un post, è vero che ha detto "ma i premi vanno anche ridimensionati...." e io ho replicato "ma anche a lei ne hanno dato uno!!"

ecco poi domani mi riascoltero' e ti faccio sapere

ciao ciao
F.

francesco.caroselli ha detto...

a Francesca.
Non mi sei piaciuta!
La copertina a Veronica l'ha fatta Feltri...
e perchè non hai parlato di Feltri? proprio ora che si è rimangiato le sue stesse accuse.

Scusate, non sono milanese... ma sto ambrogino d'oro è cosi importante?
Cmq Cruciani ha detto sostanzialmente "se la cantano e se la suonano"... il che effettivamente è vero


Cmq io chiamo e non mi fanno mai parlare sigh!

Anonimo ha detto...

@ lefaremosapere

Per quanto caxxuto possa esser stato il mio intervento, mi vien da fare alcune considerazioni:

1) non è passato un mese intero dall'ultima volta che ho parlato con Cruciani.
2) la centralinista mi ha richiamata per ben due volte, essendo caduta la linea prima della diretta.
3) il tema dell'intervento è stato da me ben argomentato alla centralinista che ha preso nota del numero (se proprio non c'azzeccava, potevano non richiamarmi no??).

Conclusione:

Cruciani sta per caso perdendo ascolti e gli ascoltatatori desiderosi di intervenire calano, cosicchè non si sta piu' tanto a selezionare ???

Mah.....

ciao ciao
F.

lefaremosapere ha detto...

ahahahahaha tutti a protestare sulla presunta non obiettività di cruciani... ma com'è che nessuno di quelli che chiama si lamenta con la rai per la non obiettività delle trasmissioni tipo anno zero, ballarò, della dandini etc. tutti scandalizzati quando non vi piace quello che sentite perchè travaglio santoro floris e compagnia bella hanno la veritas infusa... gli altri dicono solo cavolate obnubilati dal berlusca e consimili...

francesco.caroselli ha detto...

leggete il nuovo libro di Luttazzi.
Grandioso.
acuto come una lama.

francesco.caroselli ha detto...

@ lefaremosapere

Ma che stai dicendo?
argomenta.
non si capsce niente.

lefaremosapere ha detto...

@francescocaroselli
uno che scrive acuto come una lama dice a me di argomentare? o io non so scrivere o tu non capisci quello scrivo... sarà sicuramente la prima...

Anonimo ha detto...

per lefaremosapere
Io praticamente non vedo mai la televisione, ascolto solo la radio. Ogni tanto vedo proprio le trasmissioni che si citano in questo scritto. E no caro mio, con tutte le schifezze che puoi vedere in tv pubbliche e private, non puoi venire a criticare le uniche che si salvano. Magari ce ne fossero così buone fatte da personaggi di destra...
ps hai dimenticato report e chetempochefa.

lefaremosapere ha detto...

per anonino...
appunto... sono le più belle trasmissioni... certo se cominciassero ad incalzare di pietro sul perchè si è dimesso dalla magistratura o sulla gestione dei rimborsi elettorali o a bersani sul perchè parlano parlano e non hanno, pur potendo, approvato la legge sul conflitto di interessi... no questi sono argomenti da trattare una tantum e de relato... non so se ti piacerebbero ancora... ps. fazio lo considero il prototipo del falso ipocrita. report è una trasmissione con le palle: ce ne fossero...

Anonimo ha detto...

per lefaremosapere
Con Dipietro ci ha provato Feltri con dei commenti sul Giornale, ma alla fine ha dovuto chiedere scusa ed è stato cacciato. Per la legge sul conflitto mi spieghi come facevano a farla, visto che la maggioranza era risicata e con parecchi parlamentari di presunta sinistra che non la volevano (forse stipendiati dal Berlusca o forse no. Mah)Tornando a Dipietro e ai magistrati di sinistra. Ti faccio notare che il nostro era amico di Tremaglia e del cerchio della destra di Bergamo. Ora sono diventati di sinistra perchè sono per la legalità, ma non era un valore della destra?

lefaremosapere ha detto...

per anonimo...
feltri cacciato dal giornale e poi tornato... lasciamo perdere.
la legalità è di destra, i forcaioli no. e poi il garantismo non era di sinistra? vedi...
io ricordo fini che fa tutto il puro e tanto osannato dalla sinistra che circa 20 anni fa durante la campagna elettorale faceva questi spot. "cosa fareste a chi uccide vostro figlio: noi lo sappiamo". ce l'ho scolpito nella memoria... solo per dire che io credo poco alle persone, sia che siano di destra o sia che appartengano alla sinistra ma non sono un forcaiolo dell'ultima ora e non considero idiota chi non la pensa come me e vota diversamente.di pietro è vomitevole.non so come si sia diplomato laureato e come abbia vinto il concorso di magistratura un ignorante come lui che si vanta, tutt'oggi, di esser fiero di aver lasciato in carcere le persone per farle parlare.questo è il senso della legge e della costituzione che ha(ps. lo ha detto nemmeno una settimana fa in tv). a me questa gente atterrisce.

Anonimo ha detto...

@ lefaremosapere

e delle dichiarazioni di Cossiga invece che ne pensi?
parlo' di infiltrare guastatori nelle manifestazioni e poi di manganellare senza pietà gli studenti dimostranti!

quando la lega oggi al governo agitava i cappi ed era campione del mondo della forca!
e ancora sta ad insultare Prodi per l'indulto.... guarda la schifezza dello scudo fiscale che appoggia, una lavanderia automatica di capitali mafiosi!

Anonimo ha detto...

per lefaremosapere
E no caro, non puoi inquadrarmi a tuo piacimento. Se essere per la legalità vuol dire essere forcaiolo, allora non capisco più niente, anche perchè chi esibiva il cappio era la lega. Io penso appunto, per parlare con metafore, che se a uno che ruba una mela bisogna tagliare la mano, a uno che ruba i miliardi bisogna tagliare la testa e non lasciarlo libero di fare le leggi ad personam.

lefaremosapere ha detto...

anonino hai visto che difendo berlusconi? ho scritto che berlusconi è a prescindere innocente? se sarà colpevole (per tre gradi di giudizio) lo decideranno i giudici. non commento la magistratura fannullona italiana che solo con certe persone è celere... ma stai tranquillo che la legalità mi appartiene sia per i miei studi che per il mio lavoro... quindi io non liquido nessuno e non mi trincero dietro nulla.

Anonimo ha detto...

per lefaremosapere
Non parlavo solo di Berlusconi, ma ad esempio del falso in bilancio e tutto il resto che premia i potenti e umilia gli onesti. Io ho lavorato per quarant'anni un una banca del Nord e non so cosa sia il fannullone. Diffido di chi pensa che i fannulloni siano sempre gli altri (vedi Brunetta). Lavorando in banca ho visto le troiate pazzesche di quelli che hanno i soldi e poi a Roma fanno i verginelli, per cui tutto quello che questo governo ha fatto sull'antiriciclaggio, sappi che sono boiate pazzesche a pensare bene, altrimenti...lascio concludere a te.

lefaremosapere ha detto...

chioso con la frase del marchese del grillo... "io so io e voi non siete un cazz..." il potere è sempre salvaguardato.
i soldi ce l'hanno quelli di destra (berlusconi) quelli di sinistra (de benedetti) e quelli di centro (casini) e tra loro si difendono, usufruiscono e godono del lavoro altrui. notte.

francesco.caroselli ha detto...

@ leferemosapere
Riporto per l'ennessima volta (e sempre con piacere) le parole di Paolo Borsellino.
“l’equivoco su cui spesso si gioca è questo: si dice quel politico è vicino ad un mafioso, quel politico è accusato di avere interessi convergenti con l’organizzazione mafiosa, PERO la magistratura non l’ha condannato QUINDI quel politico è un uomo onesto.
E no! Questo discorso non va perché la magistratura può fare solo un accertamento di carattere giudiziario; ci sono sospetti, ci sono sospetti anche gravi ma io non ho la certezza giuridica, giudiziaria, che mi consente di dire quest’uomo è mafioso. Pero, siccome dalle indagini sono emersi tanti fatti del genere, altri organi, altri poteri, cioè i politici, cioè le organizzazioni disciplinari delle varie amministrazioni, cioè i consigli comunali o quello che sia, dovevano già aver dovuto trarre le conseguenze da certe vicinanze fra politici e mafiosi, che NON costituivano reato ma rendevano comunque il politco inaffidabile nella gestione della cosa pubblica. Questo giudizio – scusate ma non ho capito le parole esatte -perché ci è nascosti dietro lo schermo della sentenza.
Guarda questo tizio non è mai stato condannato, quindi è un uomo onesto. Ma dimmi un poco, tu non ne conosci gente che è disonesta ma non è mai stata mai condannata perché non ci sono le prove per condannarla, però c’è il grosso sospetto che dovrebbe quantomeno, indurre SOPRATTUTTO i partiti politici a fare grossa pulizia a non soltanto essere onesti, ma apparire onesti facendo pulizia al loro interno di tutti coloro che sono raggiunti comunque da fatti o episodi inquietanti anche se non costituenti reato”

La filastrocca che hai imparato a memoria del bisogna attendere i tre gradi di giudizio è molto bella, ma pensandoci bene abbastanza insensata.
Andreotti fu colpevole o innocente, questo non importa neanche a me.
Quello che importa e che lui incontro gli assasini e i mandanti dell'omicidio Matarella.
Prima e dopo.
Questo dovrebbe bastare a stroncare qualunque carriera politica...e non importa se colpevole o innocente.
Certo che non si puo sapere che cosa si siano detti... ma gia il fatto che il 7 volte presidente del consiglio avesse simili rapporti...fa pensare.

Ecco perchè i processi sono pubblici.

Anonimo ha detto...

sulla vicenda della Bignardi e di come sia stato punito dai solerti, e anche un po' servili, dirigenti RAI il suo programma, mandato a tarda ora per le dichiarazioni anti-B rilasciate dai suoi ospiti.... pero'... non lo facevo cosi intelligente Morgan. Bella sopresa. Da rivalutare.

NimoAno

Pale ha detto...

@ Francesco

Hai perfettamente ragione. Aggiungerei il fatto che dimostrare che qualcuno appartenga alla Mafia e' molto difficile. La Mafia non usa le tessere come la P2 o la bocciofila di quartiere. E' per questo che il "concorso esterno ad associazione mafiosa" e' un reato che non deve assolutamente essere toccato.

Da un punto di vista politico, poi, il solo "in odor di mafia" dovrebbe portare un qualunque cittadino con senso civico a non votare il politico che puzza.

Pale

Anonimo ha detto...

Se cosi fosse davvero.... che bel mondo sarebbe.
Invece malgrado il tanfo nauseabondo che aleggia intorno a Formigoni, "amico" del re delle bonifiche che sta in cella da settimane, quel Grossi che pagava un dipendente solo per accendere ogni giorno le decine di Ferrari che tiene in garage....
il casto Roby sempre piu' lanciato al rinnovo della carica di governatore lombardo, l'affarista di CL che accontenta sempre anche i leghisti, beninteso.

Paolo riposato ha detto...

Buongiorno,
la prima nota sullo Spatuzza day.

Cruciani ha ripetutamente bollato in trasmissione questa affermazione come una ovvietà, ma, secondo me, a livello giudiziario è l’unica sostenibile: le dichiarazioni del pentito, come tutte le dichiarazioni di pentiti, devono essere confermate da prove, e quindi essere spunto per iniziare / proseguire una indagine oppure possono al più essere di supporto ad altri elementi meglio sostenibili / documentabili. Da sole hanno pochissimo valore, a prescindere dalla credibilità del teste, che nel caso di Spatuzza mi pare francamente minima. Quindi non credo che le dichiarazioni di Spatuzza possano avere un peso significativo in sede processuale.
Comunque dovranno essere i giudici a valutarlo.

Diverso è il discorso a livello politico: il PdL è un partito talmente legato al carisma ed ai media del suo fondatore da non poter esprimere una alternativa al vertice. Nemmeno quando il fondatore è una delle persone più discusse, indagate, prescritte d’Italia. Nemmeno se i suoi imbarazzi personali condizionano enormemente l’azione di governo. E questo è malsano adesso che SB gode di ampio consenso popolare, lo sarà ancora di più quando SB si ritirerà dalla vita politica lasciando una destra senza un disegno politico. Più o meno la situazione dalla quale sta cercando di uscire il PD.

Tornando a Spatuzza: ho sentito su Radio Radicale parte della deposizione e l’ho trovata allucinante.
Per l’esasperata attenzione di tutte le parti in causa ai formalismi più che alla sostanza della deposizione, oltre alla evidente scarsissima credibilità del presunto pentito: dubito che su queste basi possa crescere un processo di qualche valore.
Mi vergogno della cosa, ma su Spatuzza mi sono trovato d’accordo con Emilio Fede (per una volta che Cruciani lo critica).
I diritti umani sono per gli uomini, e uno che non ha nemmeno la capacità o volontà di ricordarsi di quante stragi si sia macchiato (alla domanda ha risposto “sei o sette”) secondo me non è degno di chiamarsi umano, men che meno pentito.

Saluti

Paolo riposato

Anonimo ha detto...

@ Caroselli: Basta con questo sciacallaggio con le spoglie di Paolo Borsellino ostentate solo perchè non può più difendersi!!! Gli italiani lo hanno capito chi era, un normale magistrato trovatosi nel posto sbagliato al momento sbagliato, nulla più e nulla meno. Bata però con questa santificazione dell'uomo normale.
Assunto

Anonimo ha detto...

@ Paolo
la bestialità nell'omicidio dipende allora solo dal numero di vittime?
Rosa & Olindo ne han fatti fuori solo 4...
Erika & Omar solo 2...
L'assassino del piccolo Tommy uno solo...

Che discorsi sono?
Forse è il continuare a chiamare "pentito" (accezione positiva direttamente collegata al termine ravvedimento) uno che la legge invece cataloga semplicemente come collaboratore di giustizia, che decide di raccontare, per diverse ragioni, in una nuova dimensione di vita cosa faceva e perchè nella precedente.

Spatuzza è un super-mega-criminale pluricondannato all'ergastolo che mi auguro crepi in carcere, e che nonostante la collaborazione non avrà agevolazioni di sorta, motivo per lasciarlo parlare.

Si arriva a ipotizzare che sia stato pagato da.....

Anonimo ha detto...

Dall'editoriale di oggi su Repubblica a firma Eugenio Scalfari. Le righe conclusive:

"All'epoca del governo Prodi i giornali sapienti che giocano alle buone fatine e non al lupo cattivo, se la prendevano col governo e lo invitavano a venire incontro all'opposizione (cioè a Berlusconi) che nel frattempo trafficava per comprarsi quei pochi voti che sostenevano il governo. Adesso le buone fatine se la prendono con l'opposizione di centrosinistra. Terzisti? Non sembra proprio, stanno sempre dalla stessa parte."

qualcosa mi dice che la descrizione si sposa perfettamente anche al nostro uomo dalla voce rauca e fastidiosa.

Mauro

Paolo che si firma ha detto...

@ anonimo 11.37 (firmati, è maleducato non farlo):

e dove avrei scritto che "la bestialità nell'omicidio dipende allora solo dal numero di vittime", di grazia? Non che sul fronte della bastialità Spatuzza si sia fatto mancare qualcosa, intendiamoci, ma non era questo il punto. Non ho scritto nemmeno di non lasciarlo parlare...

Ho scritto invece che non credo che una persona che non tiene il conto delle stragi (!) che ha commesso possa pentirsene, perchè non sembra importargliene granchè. E se non se ne è pentito, posso legittimamente sospettare che si muova per convenienza personale, eventualmente anche dicendo a chi può dargli giovamento quello che vuole sentire, il che non depone a favore della sua credibilità.

Saluti

Paolo che si firma

Paolo riposatissimo ha detto...

Buongiorno,
la seconda nota sul No B day.

Cruciani si è dimostrato, come spesso fa quando vuole difendere la sua posizione (sempre più smaccatamente filo berlusconiana, checchè ne dica in trasmissione), assertivo a sproposito.

Secondo lui non sarebbe mai successo che una manifestazione di piazza abbia cambiato le cose.
Se Ceausescu potesse parlare credo lo smentirebbe, ma la piazza lo ha giustiziato.
Trovo su wolfstep un parallelo con le rivoluzioni colorate, cui il No B Day ha cercato di somigliare, che in altri termini era venuto in mente anche a me.
Cosa centra, direbbe Cruciani, qui siamo in una democrazia, di cosa stiamo parlando? Prima che mi mandi sopra il traffico anche qui sul blog (:-)), gli vorrei citare l’esempio di una manifestazione che ha cambiato le cose in un paese democratico, anzi proprio in Italia, e si tratta di un esempio che in qualsiasi altro momento a Cruciani sarebbe sicuramente piaciuto (qualche piccolo incasellamento lo facciamo anche sul blog): la marcia dei quarantamila ( visto che qualcuno pensa che wikipedia sia per me una bibbia lo accontento http://it.wikipedia.org/wiki/Marcia_dei_quarantamila : wikipedia è spesso utile e sintetica, ma non sempre affidabile, per cui io resto discretamente ateo e cerco almeno qualche conferma a quanto dice).

Con questo direi che potremmo finirla con le cazzate: la piazza può avere il potere di cambiare le cose, anche se a Cruciani la cosa oggi non piace.

Al di là della bonaria polemica a distanza con il conduttore, sono d’accordo con lui, come avevo già detto precedentemente, nel ritenere il No B Day una rumorosa e legittima manifestazione di protesta, ma che esaurisce la sua funzione nella protesta e che non ha la possibilità di cambiare le cose, in quanto non propone una alternativa politica.
E senza una linea politica alternativa né una classe politica in grado di promuoverla e sostenerla non credo si possa andare molto lontano, nemmeno se i numeri fossero quelli vantati dagli organizzatori.
Credo che già oggi il No BDay abbia esurito la sua carica.

Saluti

Paolo riposatissimo

Anonimo ha detto...

@ Paolo

e dàlli co sto pentito!
Spatuzza è uno che ha deciso di dire delle cose, di fare delle rivelazioni, senza la premessa "oh come sono stato cattivo, oh come mi pento".
Certo fa ridere come racconta di esser stato folgorato sulla via di Damasco dalla fede ma anche Riina che no collabora era un assiduo frequentatore della Bibbia nei covi.
Sa benissimo che in carcere ci resterà a vita, mica puo' pensare che inventandosi accuse a Dell'Utri e al piduista puo' uscire per aprire una pizzeria forse.
Al massimo potrà ottenere un allentamento del 41bis o qualche libro in piu'.

Marco ha detto...

Vorrei sottolineare un fatto inquietante riguardo alla vicenda Spatuzza: tutti i media ci stanno raccontando che a insinuare coinvolgimenti mafiosi di Berlusconi ci sono solamente delle dichiarazioni di un sanguinario pentito dell'ultim'ora e che il problema da porsi è se questo pentito è credibile o no. Tuttavia gli stessi media ci hanno tenuto all'oscuro, e continuano a tenerci all'oscuro del fatto che a parlare esplicitamente di incontri e accordi tra mafiosi e Berlusconi ci ha già pensato nel 2005 un *tribunale*, quello che ha emesso la sentenza Dell'Utri, cioè questa:
http://www.narcomafie.it/articoli_2005/dos_09_2005.htm
Non vi sembra semplicemente scandaloso che questo fatto sia trascurato e omesso da tutti i principali media che invece insistono esclusivamente sulla figura di Spatuzza fingendo che non ci sia altro???

Anonimo ha detto...

Bentornato Paolo!
anch'io mi sono riposata dopo le tante ore di auto per la trasferta di sabato a Roma.
Ma è stata una fatica salutare davvero... sapessi che gioia in autogrill fermarsi ed incontrare tanti pullman che scendevano dal Nord-Est, con targhe VI, TV, PD...e anche quelli padani da BG o BS!
Ce n'era uno addirittura color violetto, bellissimo, con attaccati ai retrovisori esterni anteriori tanti palloncini!!

E poi a Roma un happening straordinario, esaltante, una giornata di sole con 18°C, una città meravigliosa che ci ha accolto con grande generosità, la gente ai balconi con qualsiasi cosa fosse di color violetto, da un ombrellino pieghevole aperto a un sacco dell'immondizia sul davanzale come una bandiera.
Pensa durante il corteo sentivo parlare con accento toscano dietro di me ed ho scoperto una ragazza del paese dove vado in vacanza d'estate in Casentino!

Cosa ne rimane? La consapevolezza di sapersi ancora mobilitare per protestare.
Secondo me ha detto bene Bersani, rimasto a guardare, per quanti ce ne fossero in piazza, ce n'è di piu' che chiede a SB di andarsene!

Siccome mi tiri in ballo sulla faccenda di Wikipedia, per il quale ti ho citato quando Cruciani contestava le affermazioni di un ascoltatore a proposito della P2, leggendogli il testo enciclopedico che lì compare, posso affermare che anch'io spesso cerco lì informazioni veloci, magari superficiali, che mi riservo poi di approfondire!

ciao ciao
F.

lefaremosapere ha detto...

per francesco caroselli
il giorno che anche tu finirai... magari per un motivo banale nell'ingranaggio della giustizia penale... voglio vedere se la favoletta dei tre gradi di giudizio la chiamerai ancora così...
hai ragione io l'ho imparata la filastrocca dei tre gradi di giudizio perchè l'ho studiata ed è uno dei cardini portanti del nostro diritto. chi non l'ha studiata come te non lo potrà nè capire nè accettare.
chi non si fa giudicare dai magistrati non è degno di guidare il paese ma chi come te disdegna il principio dei tre gradi di giudizio è un semplice forcaiolo.

Anonimo ha detto...

@ lefaremosapere

sui tre gradi di giudizio potresti riascoltare l'intervento di Piercamillo Davigo, recente ospite di Annozero.
Credo lui ne sappia un po' piu' di te, caro il mio principe del foro!

Per quanto rigurda la "figura(ccia)" che avrei fatto nell'intervento di ieri sera, beh mi sono riascoltata... e devo dire.... niente male!

aahhahah!!

ciao ciao
F.

Anonimo ha detto...

@ mARCO

si è vero anche io ci ho pensato, se Dell'Utri adesso è in appello, che era alle battute finali prima che sortisse la sorpresa Spatuzza, al giudizio di primo grado come si è arrivati, per la condanna a 9 anni per concorso esterno???
mica vengono a prendere ammè, come si dice.
e poi la lgge prevede la carcerazione preventiva per il rischio di inquinamento prova, pericolo di fuga o reiterazione del reato, mentre per una simile condanna, seppur in primo grado ripeto, niente niente nemmeno la sospensione delle cariche pubbliche (il seggio in Parlamento)??
Questa è la riforma della giustizia che serve, non i decreti salva-culo a SB.
Ma lo vogliono capure che guidare un Paese vuol dire decdere e porre regole per il futuro della convivenza civile, ma essi agiscono solo nella contingenza di un vecchio che alla sua età potrebbe anche andarsene a godersi quel che gli resta da vivere altrove liberandoci definitivamente.

Alfio

Pale ha detto...

@ Francesca

Non ho ascoltato (come ti avevo gia' detto) tutto il tuo intervento e quindi non so giudicare se tu abbia fatto una bella, media o brutta figura. Pero' riguardo all'argomento posso dire che non mi e' sembrato super interessante, almeno per chi non e' di Milano. Cose piu' preoccupanti del premio ve ne sono, anche se capisco che forse prendere la linea per parlare di cose piu' gravi non e' facile.

Ma nessuno di voi ha mai provato a dire al centralino un argomento e poi spiazzare Crux parlando d'altro? Solo per sbilanciare dal piedistallo il nostro amato giornalista!

Pale

Anonimo ha detto...

caro Pale
è evidente che si puo' annunciare di voler parlare di una cosa e poi invece dire tutt'altro nella diretta.
Mica ti mandano la polizia segreta di Feltri a punirti a casa!!!
Anche io l'ho fatto almeno una volta.

Se permetti per me era importante come ho spiegato nel corso dell'intervento, per il poco che ho potuto dire, e non dimentichiamoci che a Enzo Biagi venne negato! E lo danno a Belpietro, che con quei titoli ogni giorno sparge veleno ovunque!
Leggi qui, non è affare solo di Milano:

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/spettacoli/200812articoli/38780girata.asp

ciao
Francy

Lele ha detto...

Domanda tecnica: ma se uno chiama e riesce a parlare in trasmissione, c'è un tempo minimo da aspettare prima che lo facciano riparlare di nuovo? O può capitare anche che riesca a parlare per 2 giorni di fila?

Pale ha detto...

@ Francy

Grazie per l'articolo, molto carino. Pero' perdona la mia ignoranza e quindi che le mie domande/riflessioni possano non essere pertinenti (o possano essere impertinenti).

Io, fatta la premessa, pero' non mi scandalizzo sui personaggi premiati, ne' su quelli non premiati. Mi sembra che la discussione Lega-Tettamanzi sia stato il fatto principale di questo ponte. Piu' in generale, l'uso politico della religione e' un discorso da approfondire. Senza dimenticare che anche la religione fa politica.

Pale

Anonimo ha detto...

@Lele
In teoria puoi chiamare tutte le volte che ti pare anche se Cruciani un po' di tempo fa disse, a proposito di quel tale che chiama spesso cambiando nome, che si può intervenire una volta al mese.
Ciao,
MarcoVE

Anonimo ha detto...

@ MarcoVE
ma infatti è cosi!
è quindi inutile spreco di tempo tentare di andare in diretta quando si sa già che non è trascorso almeno un mese.
Radio24 ha l'archivio dei numeri di telefono e delle date degli interventi.
Se pero' si ha la possibilità di chiamare da utenze sempre diverse (come fa il troll Papillo) allora è piu' facile parlare, cambiando anche nome, of course!
Piccolo consiglio: per sperare di essere richiamati occorre prenotarsi presto, cominciare a chiamare subito dalle 19 e poi pazientare.....tanto.... tanto.....

ciao
F.

lefaremosapere ha detto...

per f
contenta tu del tuo intervento su un argomento così importante come gli ambrogini d'oro... e come noto dai commenti non mi pare che siano scrosciati gli applausi...
io non sarò un principe del foro ma davigo non è mica il messia...
nessuno e nemmeno davigo mette in dubbio il principio della presunzione di innocenza... oppure tu e davigo richiamate la costituzione quando vi fa più comodo? questo è quello che mi fa ridere: vedete ciò che vi piace vedere, citate ciò che vi piace citare ed omettete ciò che non vi conviene.

Anonimo ha detto...

@ lefaremosapere (ma quando?... cosa??)
io ho detto e riconfermo che premiare un giornalista come Belpietro, di cui sono veramente ignoti i meriti, con un premio importante come l'Ambrogino che invece è stato negato ad uno come Biagi è incomprensibile ..... è evidente che la commissione comunale che fa le nominations ha tendenze politiche ben chiare e ben che poco coincidono con reali motivazioni, in certi casi, per i premiati.

ciao
F.

Paolo commosso ha detto...

@ Assunto:

credo che tu stia sbagliando. Borsellino è stato qualcosa in più di un normale magistrato.

Ricordo una sua agghiacciante intervista, dopo la morte di Falcone, nella quale spiegava perchè stesse operando in un certo modo in previsione del momento in cui sarebbe stato ucciso.

Del momento, non dell'eventualità.

Un "magistrato qualunque" avrebbe dato le dimissioni, avrebbe chiesto (ottenendoli) il trasferimento o aspettativa, lui è andato avanti letteralmente fino alla morte, sapendo che era inevitabile. Un eroe vero.

Questo non rende le sue parole vangelo, ma le rende molto molto credili.

Saluti

Paolo commosso

lefaremosapere ha detto...

per f
http://milano.repubblica.it/dettaglio/I-NOMI-DEGLI-AMBROGINI-2009Il-Pdl-premia-Marina-Berlusconicon-i-vigili-acchiappa-clandestini/1783495
leggiti l'articolo di repubblica milano... che non penso sia di destra che riporta testualmente: "Tra i meritevoli dell'Ambrogino, edizione 2009, che invece hanno raccolto il consenso di tutte le forze politiche ci sono anche due calciatori simbolo di Inter e Milan, Giuseppe Bergomi e Paolo Maldini; gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana; i direttori dei giornali Libero e La Stampa, rispettivamente Maurizio Belpietro e Mario Calabresi"
E' repubblica che scrive tutte le forze politiche compresa quindi rifondazione di pietro e pd... qui c'è qualcosa che non torna... o repubblica scrive cavolate o i rappresentanti della sinistra hanno bevuto o coloro che rappresentano anche te ragionano diversamente dai propri elettori... indi... anarchia allo stato puro... il link è quello sopraindicato se non mi credete...

Anonimo ha detto...

@ lefaremosapere

la prima cosa che faccio la mattina è aprire le pagine dei quotidiani on-line (certi quotidiani, incluso REPU).
questo articolo l'ho già letto.
ma il mio discorso era un altro e riguarda Biagi, credo di averlo spiegato già abbastanza.

comunque ora mi metto in cerca (magari su Wikipedia) di tutta la bibliografia di Belpietro per farmi una ragione di questo premio.

LOL

F.

Stefano ha detto...

@Francesca

Ho sentito il tuo intervento, diciamo che anche se Belpietro non ha arte nè parte quindi non vedo il senso di un premio foss'anche la sorpresina di un ovetto kinder, l'argomento che hai scelto rimaneva offuscato dai fatti del giorno.
Quindi non ha bucato.

@lefaremosapere

Hai fatto lo stesso corso di simaptia di Belpietro?
(per rimanere in tema)

lefaremosapere ha detto...

per stefano...
no belpietro con la sua simpatia lo lascio a te.