martedì 29 settembre 2009

Bandiera bianca

Era stato solo dimenticato, il povero Giorgio Bocca. Ma alla fine la maledizione di Radio Londra ha beccato pure lui. Avanti il prossimo! Io avrei un ****** ********* fresco fresco di giornata che magnifica l'appello di Repubblica e la manifestazione per la libertà di stampa, aggiungendo che “i pilastri della democrazia sono sotto attacco”. In audio, eh! Mica pizza e fichi senz'audio stile Saramago. Se interessa, Cruciani…

***

Sono stati ben tre gli ascoltatori che ieri hanno telefonato alla Zanzara solo per dire che il conduttore non è obiettivo. Io penso che Cruciani dovrebbe riflettere un pochino su come mai un parte degli ascoltatori ha questa percezione.

La spiegazione, in fondo, è semplice: non bastano i violini messi sotto le voci di superberlusconiani prostrati in trip adorante per crearsi saldamente l'immagine del libero pensatore. Servono dei fatti, servono delle parole chiare, come quelle che, ad esempio, il conduttore della Zanzara ieri non ha pronunciato riguardo le ingiurie di Berlusconi contro "l'opposizione", che a suo dire brucerebbe la sagome dei soldati e le bandiere di USA e Israele, scriverebbe "-6" sui muri, ecc. ecc.

Diciamo la verità, sono parole, quelle del premier, demenziali, in un certo senso addirittura peggiori, perché dette seriamente e non come paradosso, di quelle di chi paragona il premier ai vari dittatori sparsi per il mondo. Casini ha chiesto l'intervento di Napolitano. Bersani, scherzosamente, quello del 118. Come si può dar loro torto?

Ebbene, Cruciani ha sì fatto sentire le incredibili parole di Berlusconi, ma chi si aspettava una reazione un po' forte tipo "ma di che sta parlando", "ma che follia è questa", o, nei sogni più reconditi, un "cosa ha fumato Berlusconi e come potrei averne un po' anch'io" è rimasto deluso. Il conduttore è beatamente passato sulle parole di Berlusconi con assoluta nonchalance riducendo il tutto al solito "teatrino della politica". Della serie "guanto di velluto".

No, mi spiace. Di fronte a queste clamorose omissioni il caro Cruciani non può non aspettarsi che qualche ascoltare se ne abbia a male.

***

Il tema dominante, ieri, è stato comunque quello del canone RAI, contro il quale i due giornali di riferimento del centro destra, Libero e Il Giornale, hanno ingaggiato una battaglia a suon di "disdiciamo, disdiciamo, disdiciamo tutti".

Interessante... Ma quale sarà il meritorio motivo che sta dietro a questa martellante campagna stampa? Sarà forse che il canone, a rigor di logica, è incompatibile con la messa in onda di tonnellate di pubblicità? Nossignori. Allora, forse si vuole promuovere una forte iniziativa popolare finalizzata alla privatizzazione quei carrozzoni che sono le emittenti pubbliche. E' così? Neanche per sogno. Quindi l'iniziativa dei due quotidiani destrorsi non può che essere legata alla constatazione che l'aver trasformato, anni fa, il canone Rai in una tassa sul possesso di un qualsiasi apparecchio atto a ricevere trasmissioni televisive (ma i soldi raccolti però, son sempre destinati alla Rai) è una follia ipocrita, assurda e antistorica. Ma quando mai...

No, amici. Libero e il Giornale fanno campagna sul canone solo e unicamente per via della presenza su RaiDue di Michele Santoro e di AnnoZero.

Francamente, di fronte ad una follia del genere, non se neanche cosa ribattere. Alzo le mani, tenendo in vista un fazzoletto bianco, mi arrendo e consegno le armi che non ho. Alla fine aveva ragione Filippo Facci: di libertà di stampa ce n'è pure troppa.

----------------

Provo a cercare nuove energie dall'ascolto di "White flag", by Dido (2003).




I will go down with this ship
And I won't put my hands up and surrender
There will be no white flag above my door
I’m in love and always will be


47 commenti:

Anonimo ha detto...

-
con questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=CUfYoMRdjhU

faccio buon compleanno al premier

Anonimo ha detto...

Mi ha colpito l'ascoltatore che ha detto "Non mi meraviglia che a votarlo (SB) siano mafiosi, evasori, truffatori vari per interessi evidentemente coincidenti e tutelati; rimango sconcertato dalla gente perbene, dalle persone che stimo"

Io ho finito di soffrirci e pure di tentare di svolgere un'opera di dissuasione, tanto è il danno ormai in atto.
Ci ho rinunciato ed ho troncato di netto piu' di un rapporto di amicizia, perchè non c'è possibilità di dialogo o confronto democratico, sono tutti invasati allo stesso modo del premier e bene ha fatto quell'altro ascoltatore emiliano a chiedere a Cruciani "Ma fino a quando dovremo sopportare questi toni sguaiati e offensivi.... FERMATELO"!!

Anonimo ha detto...

Della consegna delle case nessun accenno da parte degli utenti del blog, per i quali evidentemente è un giorno di lutto, visto che coincide anche con il compleanno del premier.
Ant

Anonimo ha detto...

x Ant:

http://www.youtube.com/watch?v=CUfYoMRdjhU

Anonimo ha detto...

@ Antonio
guarda giacchè me lo hai ricordato.... io in effetti pensavo all'altro compleanno illustre.... quello di BERSANI, futuro leader del PD, rivolgo volentieri a SILVIO un augurio mutuandolo, dalle parole del grande Ufo Robot: "MA ANDASSI A MORI' AMMAZZATO"

Anonimo ha detto...

@ Antonio

stasera non mi muovo di casa!

in prima serata FLORIS e BALLARO' (non vedo l'ora di sentire CROZZA)

in seconda serata DANDINI & CO. con la sit-com "LOST IN WC" liberamene ispirata alle vicende in camera da bagno a Palazzo Grazioli!!!

Anonimo ha detto...

Ma non si era provato a fare una trasmissione in RAI in risposta a quella di Santoro chiamata EXCALIBUR"?! Ricordo un memorabile litigio tra il conduttore e Capezzone-al tempo radicale!... che fine ha fatto, che grandi programmifiniti nel dimenticatoio, aiutatemi a ricordare meglio!!! PS- MAXeTUX?! W il cannone

Paolo il generalizzatore ha detto...

@ secondo Anonimo:

non mi piace quando il premier (o qualche altro ministro ringhioso o qualche entusiasta frequentatore del blog) dipinge l'opposizione tutta intera come un ammasso di feroci farlocchi comunisti radical chic e fannulloni che riforniscono di armi e munizioni i talebani (ho dimenticato qualcosa?), ma mi piace ancora meno quando l'opposizione cade nello stesso meccanismo di generalizzazione.

Non possiamo nasconderci che il centro destra negli ultimi quindici anni in materia di condoni (edilizi, fiscali,...) si è dimostrato molto più generoso e più incline a considerarli un normale strumento politico rispetto all'opposizione (qualcuno accetta scommesse su un condono edilizio entro la fine legislatura?:-)), nè che per chi abbia qualcosa da sanare quello possa essere un importante elemento di decisione al momento del voto, però questo non è sufficiente nemmeno ad immaginare che ci si debba schierare necessariamente su due fronti netti in base all'onestà.
Paradossalmente si potrebbe prendere spunto dall'indulto per ragionare inversamente e dire che l'opposizione è composta di malfattori di altra natura... tutte e due le affermazioni sono evidentemente "malate".

Come lo è, da parte di Cruciani, cercare di incasellare nel luogo comune del "Komunista / Komeinista / radical chic" chiunque dissenta dal suo modo di vedere le cose (salvo dissociarsi da questo modo di fare in maniera del tutto schizofrenica come ha cercato di fare ieri sera).

Saluti

Paolo il generalizzatore

Paolo il rateale ha detto...

Dimenticavo di attestare la mia stima ad Authan: dura fare il blogger dopo una puntata come quella di ieri, eh! (Io l'ho trovata proprio insulsa).

E, per restare IT, mi piacerebbe see Cruciani dichiarasse la propria posizione, magari addirittura argomentandola e garantisse lo stesso "clima" a chi concorda e chi dissente...

Ancora saluti

Paolo il rateale

Anonimo ha detto...

Caro Antonio, scrivo a te, ma mi riferisco anche a SB o a Cruciani.

ESISTE una parte consistente di elettorato di centrosinistra che NON vorrebbe ammazzare SB, che non è incline a bruciare bandiere, agitare cappi, urlare all'attacco alla democrazia o alla libertà di stampa etc.
Peccato che SB da 15 anni urli di comunisti, di complotti della stampa di sinistra, ultimamente seguito da un degno allievo come Brunetta e si permetta di andare oltre ogni decenza: ma come si permette, dopo aver accusato per anni (giustamente) la sinistra di rivendicare una superiorità morale che non ha, e nel bel mezzo di uno scandalo che lo ha visto giacere con prostitute nella storica notte dell'elezione del presidente USA del secolo, di affermare di aver "introdotto la moralità nella politica italiana"!!!

Certo, obietterai tu, ma esiste un'altra parte di elettorato di sinistra che offende, dileggia con snobismo SB e chi lo vota, e che se potesse eliminerebbe immediatamente il premier.

Vero, dico io, ma appunto per questo come si può riuscire ancora, oggi, a sposare ciecamente uno dei due schieramenti?
Pensi davvero che la maggior parte degli elettori di centrosinistra non goda delle case riconsegnate in abruzzo?

O non credi forse che a molti basterebbe vedere accantonate quelle persone, a sinistra, ma ANCHE a destra, che fanno dell'odio per l'avversario il loro unico messaggio politico?

Anonimo ha detto...

Ah, non mi sono firmato, sono Alessio.

E aggiungo:

Sono arcistufo di certe prediche moraliste. Come può chi, nel centrodestra o nella lega, sfodera la patente di difensore della legalità e delle regole, combattere una battaglia per l'evasione dal canone rai. Bravo Authan! Chi sta al Governo faccia partire una discussione seria sul ruolo ipocrita, superato e molto discutibile del canone RAI.

Ma non si può fare i difensori della legge (o delle ordinanze dei sindaci...) solo quando fa comodo, e gridare alla disobbedienza un secondo dopo...

Alessio

Anonimo ha detto...

@ Alessio: ciò che dici tu, e anche quello che dice Paolo, è giusto, rileggiti le centinaia di post degli utenti di questo blog nei quali il sottoscritto e qualsiasi altro elettore del PDL viene insultato, ma figurati se me la prendo, fa parte della (purtroppo) normale dialettica politica, che porta ad estremizzare e generalizzare la figura del "votante medio" di uno schieramento o dell'altro, trasformandosi in scontri che arrivano quasi sempre, quando non coincidono addirittura, a scontri tra ultrà di calcio. Come diceva un vecchio spot de la Zanzara, applicabile anche al blog di Authan (che, lo so, inorridirà perché gradirebbe nel suo spazio dialoghi sui massimi sistemi sorseggiando del tè, ma internet è questo), "è un po' come passare al bar prima di tornare a casa".
Ant

Anonimo ha detto...

Io al bar ci vado sempre a bere birra e ruttare. Ma non per questo offendo gli avversari politici, o li provoco continuamente, o mi ostino a non vedere che anche nello schieramento avverso ci sono delle cose da salvare.

Alessio

Anonimo ha detto...

@ Paolo
"meccanismo di generalizzazione"??
dico ma, ce ne fosse UNO tra i sostenitori del premier pervaso dal minimo dubbio... NOOOOOOO!!
Tutti ad approvare, annuire, APPLAUDIRE alle battute piu' disgustose, a rivendicargli meriti e miracoli inesistenti!!

Veramente.... uno ci sarebbe anche.... pero' lo hanno già messo sulla graticola attraverso gli house organs.
Guai a dissentire!

E io non devo pensare che siano tutti un'accozzaglia di disonesti, lobotomizzati e incapaci di pensiero proprio??

Cruciani rivendica di pensare con la propria testa e si annoia (poverino!!!) quando qualcuno gli fa notare quello che è un po' troppo evidente !!

Paolo l'insultante ha detto...

@ Antonio:

voglio fare un ultimo tentativo di credere nella tua buona fede, per cui permettimi un consiglio: evita uscite come "Della consegna delle case nessun accenno da parte degli utenti del blog, per i quali evidentemente è un giorno di lutto" oppure "Finalmente dici una cosa sensata" oppure ancora "centinaia di migliaia di precari a non fare nulla, rubando i soldi allo Stato" e i toni pregiudizialmente accusatori come "meglio farlo girare in bicicletta, senza scorta e con un bersaglio sulla schiena? Mi ricorda qualcuno.." oppure "E' vero, è una colpa gravissima essere imprenditori di successo, al rogo, abbasso la proprietà, bruciamo Mediaset e la Mondadori!!" che spesso usi e vedrai che gli insulti diminuiranno vertiginosamente. Perchè quanto ho sopra evidenziato è insultante e, nelle contese tra tifosi insulto chiama insulto.

Tutti i virgolettati sono parte dei tuoi post degli ultimi giorni. Mi pare poco serio lamentarsi degli insulti degli altri in queste situazioni...

Saluti

Paolo l'insultante

Anonimo ha detto...

@ Paolo
ottima ricostruzione!

@ Antonio

... e oltretutto con l'arroganza di chi crede di custodire la verità, Antonio ha spacciato l'esito del sondaggio sulle ronde esattamente al contrario!!

Per chiudere, sto sempre aspettando che mi dica chi è quel ministro (e di quale governo)dell'Interno ha negato la scorta al prof. Marco Biagi ucciso a S. Giuseppe del 2002(se la memoria non mi inganna, ora non voglio andare a ravanare in gughel!!).

Paolo di centro dx ha detto...

@ Anonimo delle 15.35:

"E io non devo pensare che siano tutti un'accozzaglia di disonesti, lobotomizzati e incapaci di pensiero proprio??"

Scusa se te lo dico, ma pensa un po' quello che vuoi: trovo aberranti affermazioni simili, specialmente a livello di elettorato (per i politici la selezione nel centro dx è molto improntata verso gli yes men...).
Conosco persone oneste intellettualmente e non solo che stanno votando centro dx per disperazione, a fronte di un centro sx politicamente assolutamente inconsistente.
A mio modo di vedere sbagliano, perchè votare ogni volta il meno peggio abbassa ogni volta il livello di un altro po', ma non rientrano nel clichè che descrivi.
Nè vi rientrano Fini, Veneziani, Facci, Giordano Bruno Guerri, Prestigiacomo,... indipendentemente dal fatto che mi piacciano o meno.

Saluti

Paolo di centro dx

F®Ømß°£ ha detto...

Approvo l'ultimo post di Paolo (tranne per il fatto che non ritengo l'astensione la soluzione).

Come è evidente anche da questo blog, gli imbecilli non stanno affatto tutti a dx.

Continuare a insultarsi affermando che nello schieramento opposto c'è il male e il vizio, mentre nel proprio sono tutti bravi e virtuosi è noioso e inutile.

Saluti

Tommaso

Anonimo ha detto...

e se fossi uno che non ha mai votato?
questo mi imepdisce di prendere posizione criticando dei comportamenti inaccettabili del fronte degli allineati al premier?
e se stessi con Casini?
o con Di Pietro????

io non difendo una parte in cui mi trovo, ma potro' scandalizzarmi ed indignarmi di come da quella parte ci siano comportamenti inaccettabili, sia a livello alto che alla base!

La Prestigiacomo ha provato a tirare fuori le unghie, ma l'hanno bacchettata subito. Ridotta all'obbedienza!
Vediamo come finirà con le centrali!
E tutti i firmatari delle varie lettere "Caro Silvio.... seguono 100 firme"?!

La verità è che chi critica senza appello non puo' restare e fare come Guzzanti (per quanto a sua volta molto criticabile) o La Malfa!

Anonimo ha detto...

@ Paolo: e chi si lamenta degli insulti? Se poi provengono da uno che biascica di politica dalla mattina alla sera ma poi a votare non ci va (come da te stesso affermato, vedi che me li ricordo anch'io i post?). Chi si lamenta sempre e poi non utilizza l'unico mezzo che ha, ossia il voto, per incidere in qualche modo sul futuro del paese, salvo poi lamentarsi di qualunque governo sia eletto, è per me il peggior esempio di cittadino che ci sia. Anche perchè, magari, dietro l'alibi della protesta, quel giorno c'erano le partite in tv o doveva portare al mare i pargoli. Capisc ammé..
Ant

Anonimo ha detto...

@ Paolo: O forse sei uno di quelli che non vota per non perdere mai? Votare il PD è come votare al superenalotto, hai una possibilità su 150 milioni di vincere, ma se non voti non puoi vincere mai. Ma forse il mare di quel giorno era proprio una tavola, troppo invitante (ma detto tra noi resta valido l'alibi della protesta..)
Ant

Paolo plonk! ha detto...

@ Antonio:

non ricordo di averti mai insultato, malgrado trovi irritanti e vuoti i tuoi post.
Se fosse successo ti chiedo scusa, non era nelle intenzioni.

Il voto non è l'unico strumento per incidere nella vita politica di uno stato (anzi nella storia democratica italiana il singolo voto non ha mai contato così poco, per motivi algebrici, tra liste bloccate e soglie di sbarramento) ed io non sono un astensionista tout court: per la prima volta alle ultime politiche ed europee ho scelto di non votare non sentendomi rappresentato e sperando di accelerare l'uscita dei dinosauri del mio schieramento politico. L'ho fatto invece alle amministrative e purtroppo ho perso.
Non ho mai preferito andare al mare, nemmeno quando c'era chi invitava a farlo.

Non passo il tempo solo a lamentarmi: "Biascicare tutto il giorno di politica" su questo blog cercando di riflettere e far riflettere su determinata situazioni e cercare di far funzionare i servizi pubblici anche con attività volontaristiche sono per me modi di incidere sul futuro del paese attualmente più significativi che votare.

"Capisc ammé.." Purtroppo ti avevo capito, e avevo il sospetto che il mio post precedente sarebbe stato una perdita di tempo: forse ricordi i post, ma non sembra che ti interessi o che tu riesca a capirli. Non hai perso l'occasione di confermarlo.

"il peggior esempio di cittadino che ci sia": detto da chi ha il tuo senso (auto)critico è un complimento.

Saluti

Paolo plonk!

Anonimo ha detto...

@ Paolo: Mi spiace di averti così offeso, la mia era solo una constatazione in base ai tuoi post. Prenditi meno sul serio!
Ant

paolo ha detto...

Se io fossi il conduttore di una trasmissione simile alla Zanzara e dovessi occuparmi di Cruciani farei così: dopo aver fatto sentire un bel po dei suoi stralci audio farei partire questo: http://www.youtube.com/watch?v=-pls1i4Kt9E

esattamente il ricalco della sua forma-mentis e del suo cognome: tanti "crucci" per non arrivare a niente e il risultato è che va tutto bene....

Anonimo ha detto...

Che furbone Cruciani, stasera! Ha fatto intervenire finti interventi contro Berlusconi, tutti uguali, smaccatamente inventati come le telefonate di Bonolis! Grande!
Ant

pinaz ha detto...

@Authan:

mi fa piacere che tu abbia rimarcato il fatto che Cruciani riceva 3 telefonate in un solo giorno che fanno notare la sua parzialità (cosa che lui abilmente nega).
Io però proprio a causa del suo negare sempre e comunque ho un po' di difficoltà ad ascoltarlo. Non ho problemi ad ascoltare pareri diversi dal mio (ho un blog su Padre Livio Fanzaga, figuriamoci!) ma con chi ha una disonestà intellettuale come quella di Cruciani sì.

Se potessi chiamare in diretta, in tema di sua faziosità, gli chiederei perchè, così come con Radio Londra non fa partire le note dell'inno sovietico ogni qualvolta Berlusconi ci tedia con la storia dei comunisti dell'opposizione.
Forse, con la sua dialettica, riuscirebbe a rigirarsi la frittata anche di fronte ad una richiesta del genere.

Fatto sta che ho difficoltà a seguira Cruciani, mi irrita davvero troppo la sua disparità di trattamento mascherata da imparzialità.

P.s: se poiu vuoi farmi un po' di "pubblicità" (io ti ho linkato perchè sei un mito!) il mio blog è al link http://liviofanzagaforpresident.wordpress.com

ciao
pinaz

Paolo il critico ha detto...

Buongiorno,
mi permetto di consigliarvi la lettura di

http://www.wolfstep.cc/1764/radicalche/#more-1764

che ho trovato esprima molto bene (coloritamente come di consueto)quelle che sono le mia critiche al centro sx

Saluti

Paolo il critico

Anonimo ha detto...

IL BUONGIORNO
DI MASSIMO GRAMELLINI
30/9/2009

Bada ben, bada ben


Commendator Carugati, oggi scadono i termini previsti dalla legge: ha regolarizzato la badante di sua madre? «Mi permetta intanto di dire che non sono razzista. Ben vengano gli immigrati che hanno voglia di lavorare». Come la badante di sua madre. «Ma certo. Basta con i clandestini. Sì agli extracomunitari onesti, no a quelli che delinquono. Serve una legge seria». Come quella che consente di regolarizzare la badante di sua madre. «Non è una legge seria. È una legge triste. Si vede che l’han fatta in Europa. Lassù, dove fa buio presto. Ma si rende conto che per sistemare la peruviana della mamma io dovrei avere un reddito superiore ai 20 mila euro?». Scusi, lei non possiede una bella fabbrichetta? «Uh». E un paio di belle macchinette? «Uh uh. Ferme in garage: non ho neanche i soldi per la benzina». Le saranno rimasti almeno i 500 euro necessari ad avviare la pratica. «Quelli non mi servono, perché la peruviana è disposta a versarli lei. Ma quando l’avrò messa in regola, dove troverò i soldi per pagarle lo stipendio? 880 euro più 220 di contributi! E chi sono io, Bill Gates?». Quindi lei fa parte di quel 70% di italiani che non ha regolarizzato il clandestino che sgobba in casa sua. «E per forza. Serve una legge più simpatica».

Ci illumini, la prego. «Chi lavora in nero va fatto emergere, ma a patto che si possa continuare a pagarlo in nero anche dopo. Semplice, no?». Lei è nato per fare politica. Il suo slogan? «Lasciamo l’Europa agli europei e il Mondo ai mondiali. Noi continuiamo a fare gli italiani, che ci viene meglio».


Due domande:

1) Per caso le ronde padane potranno andare di casa in casa a scovare lavoratrici non regolarizzate da rispedire al loro Paese?

2) Siamo sicuri che i 300 miliardi di euri all'estero rientreranno, pur con la garanzia dell'anonimato e con quella miseria di sanzione che è previsto per la regolarizzazione?
Stanno tanto bene in Svizzera, Lussemburgo, e paradisi fiscali vari dove nessuno va a cercarli che non si capisce perchè debbano far fatica a muoversi da lì!
Ah.... perchè qualcuno si è inventato che la fine dei paradisi fiscali è ormai segnata e questa è l'ultima occasione?!??

Ma va la'!

Anonimo ha detto...

@ Paolo: è interessante il blog che hai riportato, grazie, non lo conoscevo. Permettimi però di dissentire, perchè, da quel poco che ti conosco, mi pare che il tuo atteggiamento e quello del blogger da te citato sia ancora più "chic" dei radicalchic, ovvero la soluzione a quanto hai/avete detto qual è? Non andare a votare. Bene, in questo modo favorite non solo un governo che non si occupa in modo adeguato degli interessi "reali" del Paese (come potenzialmente potrebbe essere quello dei sinistri radicalchic), ma che favorisce nei modi più sfacciati ed arroganti gli interessi dei ricchi e per di più degli evasori, della criminalità organizzata, ecc. ecc. Lo favorisce nel modo più sfacciato perchè favorisce interessi personali, se pensiamo al Lodo Alfano o ai condoni fiscali ripetuti o al rientro dei capitali all'estero. Non esiste un conflitto d'interessi, esistono MOSTRUOSI CONFLITTI D'INTERESSI: per dirne uno, Tremonti fa come prima professione il fiscalista, lavoro che gli frutta 4 milioni di euro all'anno, e mi gioco una cassa di birra che tra i suoi clienti ve ne sono molti che usufruiranno dei condoni e del rientro dei capitali "rubati" alla collettività (quando non frutto di crimini ancora peggiori). Ti ricordo che Berlusconi, grazie al SUO condono del 2002, sanò la sua posizione fiscale la sua posizione fiscale da decine di milioni di euro versando 1.800 euro in due tranche: una da 1.500 euro e la seconda da 300 euro. Oltre a questi esempi se ne potrebbero fare a decine, forse centinaia, ma già ti ringrazio per avere perso tempo ad ascoltarmi fin qui. L'unica soluzione, per me, resta sempre scegliere il male minore, turarsi il naso ma scegliere..
Matteo

Anonimo ha detto...

Guardando ieri Ballarò mi è parso molto interessante il dato che, (cito a memoria) su 8,7 miliardi di investimenti pubblicitari complessivi (dei quali il 50% va alla Tv, il 30% ai giornali, il resto tra radio e internet), Mediaset aveva una percentuale di ricavi del 55% contro il 28% della rai, nonostante gli ascolti siano complessivamente maggiori in Rai che in Mediaset. Ciò è frutto del tetto alla raccolta pubblicitaria imposto alla Rai. Poi si metteva in risalto (e qui Tabacci era più incisivo di Marino) la schizofrenia dell'atteggiamento del Premier che, da un lato, tramite i suoi giornali propugna l'abolizione del canone, che paradossalmente è quello che invece fa sì che Mediaset abbia ricavi dalla pubblicità doppi rispetto alla Rai. A questo punto sono due le domande che mi (vi) pongo: 1) A quanto è fissato il tetto della raccolta? 2) Non è che il vero intento di Berlusconi, abolendo il canone e lasciando il tetto, in tal modo riducendo da 2,6 (1,6+1) a soltanto 1,6 miliardi di ricavi della rai, sia quello di farla fallire per, una volta privatizzata, entrare (tramite prestanome o, sfacciatamente come sempre, lui stesso, magari come sempre da "salvatore") come socio di maggioranza?
Matteo

Anonimo ha detto...

@ Matteo: Le tue teorie mi sembrano alquanto fantasiose. Un consiglio da amico, sii meno prolisso, i messaggi lunghi si fanno fatica a leggere.
Ant

Anonimo ha detto...

@ Ant: Ok, consiglio accettato.
Ciao
Matteo

Paolo l'elettore ha detto...

@ matteo:

la tua è una obiezione che mi viene mossa frequentemente, e che secondo me non è valida (ovvio, se no avrei fatto diversamente).

Innanzi tutto non me ne sono chiamato fuori, ma in determinate condizioni (impossibilità di far rappresentare determinate istanze fondamentali in parlamento perchè di fatto non di interesse per nessuno dei due schieramenti) ho SCELTO di utilizzare l'annullamento del voto per favorire un indispensabile ricambio della classe dirigente e della mentalità nella parte politica che per ora sento più affine.

Alle prossime politiche spero di poter votare, ma chi vuole il voto di quelli come me dovrà candidare persone che si interessino concretamente a determinate problematiche. Mi auguro che il centro sx capisca velocemente che vi è un potenziale bacino elettorale da riconquistare intervenendo concretamente e seriamente su mercato del lavoro, ammortizzatori sociali, Basilea 2, modello di sviluppo industriale, servizi pubblici, ...

Se ottengo una riflessione in questo senso ho ottenuto più di quanto avrei fatto portando in parlamento un onorevole in più a strillare di escort dopo una elezione comunque persa in partenza.

Saluti

Paolo l'elettore

Anonimo ha detto...

@ Matteo
condivido la tua teoria: l'abolizione del canone permetterebbe alla RAI di raccogliere piu' pubblicità e questo non va nella direzione degli interessi di Berlusconi, presto l'argomento sarà abbandonato dagli strilloni degli house organs, che oltretutto fan credere agli imbecilli di poter evitare il canone, continuando a guardare la TV!

i tuoi post sono interessantissimi e per niente prolissi.
lascia perdere i commenti di quel minus habens di Antonio.
Pensa solo che vuole il Nobel per Mike e Silvio e capisci tutto!

Anonimo ha detto...

@ Paolo: Ok, capisco la tua posizione, anche se non la condivido. L'ideale per me sarebbe stare bene, ma tra un mal di testa e un tumore preferisco il primo
:)
Matteo

Anonimo ha detto...

@ Anonimo insultante: Minus habens maggioranza est!
Ant

Anonimo ha detto...

Silvio, stavolta sbagli: che senso ha dare incentivi alla Fiat perchè poi finiscano in 25 milioni di euro l'anno ad Alonso? Sempre meglio che ai fannulloni, però....
Ant

Anonimo ha detto...

@ Paolo: Non ho detto niente prima, ma sto aspettando le tue scuse riguardo al sondaggio di Radio24.. Io leggo 68% a favore delle ronde o sbaglio? Leggiti anche quelli sul grande ministro Brunetta e sul canone. Va bene mistificare la realtà, ma qui si esagera..
Ant
http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=sondaggio-archivio

Anonimo ha detto...

Ecco i risultati Paolo, non ti offendere
Ant

Martedì 29 Settembre
Il Giornale e Libero lanciano la campagna: “Non paghiamo il canone Rai contro certa tv”. Siete d’accordo?
SI 56%
NO 44%

Lunedì 28 Settembre
Ronde, dopo il via poche richieste. Sono veramente necessarie per la sicurezza?
SI 68%
NO 32%

Giovedì 24 Settembre
Il direttore generale della Rai su "Anno Zero": "Certa tv danneggia il servizio pubblico". Siete d'accordo?
SI 53%
NO 47%

Anonimo ha detto...

Già, ma forse sei astensionista anche nei sondaggi. Ant

Anonimo ha detto...

@Antonio

sei provocatorio e quindi immagino che le offese le metti in conto.

Tra un intervento prolisso (che peraltro vuol dire lungo inutilmente e non lungo e basta) 3 commenti consecutivi da parte tua non so cosa sia peggio.

paolo ha detto...

@ Antonio:

Cito e confermo tutto quanto avevo già postato due giorni fa:

"Per quello che può valere, lascio parlare il sondaggio citato:

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=sondaggio&chId=30&sezId=11904&id_sondaggio=9129&azione=risultati

a riprova della attendibilità / credibilità di alcuni frequentatori del blog."

Il link è ancora attivo. Nessuna offesa e nessuna scusa.

Se non ti è chiaro quando ho scritto plonk! intendevo che non ho intenzione di continuare a risponderti, per cui ti sarei grato se, per cortesia, tu non mi tirassi in ballo.

Saluti

Paolo

Anonimo ha detto...

@ Anonimo: Ripeto che le offese non mi toccano, ma la mistificazione della realtà mi fa un po' incazzare, specie se la predica viene da uno che prima ti insulta, poi dice bugie facilmente smentibili e poi dice plonk che, ho imparato una cosa nuova, significa mi porto via il pallone e non gioco più con te. Prima che si portasse via il pallone ho voluto smentire per l'ennesima volta delle calunnie volte a screditare il governo.
Plonk anche a te
Ant

Anonimo ha detto...

@ Antonio & Paolo
si tratta di due sondaggi diversi!
uno lo fa la radio
l'altro lo fa il quotidiano economico

Anonimo ha detto...

@ Anonimo: Ok, strano però che le percentuali, a parte invertite, siano più o meno le stesse. A riprova che i sondaggi (come le raccolte di firme) dei giornali sono una bischerata..
Ant

Paolo precisino ha detto...

@ anonimo:

credo si tratti dello stesso sondaggio condotto dal sole 24 ore su due canali diversi (internet e telefono): la disparità del risultato evidenzia la serietà del sondaggio.

Saper selezionare e valutare l'attendibilità delle fonti serve anche per essere credibili / attendibili, se no si esce con roboanti proclami basandosi sul nulla e si può arrivare a credere di meritare delle scuse da chi lo fa notare, come vedi.

Saluti

Paolo precisino

Anonimo ha detto...

Aggiornamento del sondaggio sulla proposta di Brunetta: Sì 74, No 26.
Vuoi vedere che il nanetto, uforobot e tappo poi tanto male non è? Plebisciti bulgari su Radio 24!
Ant
http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=sondaggio-gia-votato