martedì 10 marzo 2009

Bah!

Ma su questo famigerato piano casa di Berlusconi, si può sapere di cosa diavolo stiamo parlando? Lo stesso Giuseppe Cruciani, che a tale tema ha dedicato la Zanzara di ieri, cascava dalle nuvole, balbettando sul momento risposte improvvisate, senza avere minimanente le idee chiare.

Io lo capisco che i contorni della questione ancora non sono ben definiti, e capisco che la Zanzara è un talk show e non una trasmissione di approfondimento, ma prima di buttarsi nell'argomento non era meglio profondere ogni sforzo per fare un po' di luce?

Insomma, si parla si facilitare ed incoraggiare limitati lavori di ristrutturazione in abitazioni preesistenti, magari usando materiali a risparmio energetico (idea lodevole, a patto che non si trasformi in un condono incondizionato degli abusi pregressi), o di snellire i processi per dar vita a nuove costruzioni nelle perifierie, nelle campagne, sulle coste (idea decisamente più discutibile)? O entrambe le cose, dove la prima è solo uno specchio per le allodole per celare la seconda?

Voi ci avete capito qualcosa?

Per me quella di ieri è stata una delle Zanzare peggiori di sempre. Due ore a menare il can per l'aia, senza venire a capo di nulla. Bah!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

I contributi audio sono stati anche diversi.
La faccenda Barbareschi (ODIOSO!) ad esempio, oppure chi interveniva per reclamare provvedimenti contro i privilegi della casta come le scorte ad ex-presidenti delle camere et similia.

C'è stato anche un timido accenno di un argomento déjà vu, quello del regime, della dittatura, di cui s'è parlato (qui al bar) qualche giorno fa....

Ma evidentemente l'interesse sul nulla (il solo annuncio delle misure, dagli imprecisi risvolti, poi rimandate alla discussione del CDM prossimo)era calcolato per fomentare la disapprovazione dando addosso sempre e solo al "partito del NO a prescindere"!
Forse in contrapposizione a quanto si era sentito in apertura di trasmissione quando è stata mandata da uno dei TG (nn so se RADIO2 o ITALIA1)anche l'intervista al premier che si autocongratulava per la precisione e puntualità degli interventi messi in campo dal (suo) governo....

Consiglio la lettura del pezzo di Serra su REPU di oggi.

Francesca

Vigneron ha detto...

Buongiorno a tutti.
Oltre che frequentatore di questo blog e ogni tanto anche commentatore sono per lo più un architetto ed urbanista.
Per me il tema ha quindi dei contorni ben più netti di quanto possa apparire a chi non è addetto ai lavori.
Le anticipazioni fatte da Berlusconi sono gravissime.
Se le idee del governo sono quelle buttate lì fra mille sorrisi ed emanazioni di ottimismo si tratta di una semplice inutile e pericolosa follia.
Se ne avrete voglia i prossimi giorni potrei entrare più nel dettaglio.
Per ora mi associo (come spesso accade) al commento di Authan: ieri sera il pressapochismo di Cruciani era veramente stucchevole.

Anonimo ha detto...

quantomeno AVVILENTE sentir (s)parlare degli abusi al Sud quando il campione dell off shore sta al NORD....

Paolo l’immobiliarista mannaro ed abusivo ha detto...

Buongiorno,
sulle molto vaghe notizie relative al piano casa, devo ammettere che secondo me sarebbe un passo avanti notevole un potenziamento dell’edilizia popolare come sembrerebbe essere promesso.
Mi pare però che su questa parte vi sia estrema vaghezza, probabilmente perché richiede finanziamenti, e i soldi, a differenza che per il ponte, non credo che ci siano – no, non voglio mettere in discussione il ponte sullo stretto, se Cruciani mi dice che non è vero che si debba scegliere dove allocare le risorse e che queste ci sono indipendentemente dalle spese già decise gli credo:-)-.
Inoltre presumo che questa proposta vedrà la contrarietà dei grossi gruppi finanziari ed immobiliari che sul mercato della casa drogato dall’insufficienza di edilizia popolare stanno arricchendosi.
Vi rigiro invece il senso di un SMS che ho inviato alla zanzara ieri sera: siamo nella terra in cui pochissimi si sono fatti scrupoli a commettere abusi edilizi di ogni genere e natura, eludendo in ogni modo possibile i controlli, crediamo davvero che una perizia (interessata) di parte possa essere sostitutiva dei controlli attualmente dovuti (che possono essere visti come adempimenti burocratici, ma ricordiamoci che servono a garantire dignità sicurezza e salubrità)?
Per mia esperienza non è difficile trovare chi è disposto a dichiarare qualsiasi cosa pur di vendersi nemmeno quando non c’è la crisi (per dirne una avete mai sentito di un ente che abbia negato una certificazione ISO9000 dopo essere stato pagato?), figuriamoci adesso…

@ Vigneron: personalmente attendo con interesse il tuo contributo, Authan permettendo.

Saluti

Paolo l’immobiliarista mannaro ed abusivo

Vigneron ha detto...

Intanto si può chiarire che il piano casa prevede la realizzazione di immobili (non agli extracomunitari! ha detto Bossi) per edilizia popolare per un ammontare complessivo di 550 milioni di €.
Sono circa 5.000 appartamenti.
Vuol dire una casa ogni 12.000 abitanti.
Vi sembra significativo?
Facciamo un esempio concreto: in una città come Bologna (io sono emiliano) che ha 400.000 residenti si faranno in proporzione circa 33 appartamenti.
Vi sembrano sufficienti per risolvere la crisi degli alloggi?
Quantità ben maggiori sono già realizzate quotidianamente dai vari enti locali di ogni colore politico senza sbandieramenti mediatici di questo tipo.

... la solita propaganda

Paolo il disperato ha detto...

@ Vigneron: prendo atto che una volta che ci metti le cifre (che non avevo sentito) diventan cose da far ballare l'orlo della mutanda! quasi come la social card o il mancato election day, scegliete un po' voi...

Invece mi attendo una puntatona stasera: per la serie ve l'avevo detto io (in un vecchio post non ricordo quando) ecco ad voi le (terribili) parole di Fini dal sito del corriere: -Fini parla anche dell'ipotesi che Berlusconi possa salire al Quirinale: «Ha un consenso personale e popolare che rende questa ipotesi tutt'altro che remota»-

Ricordo che prevedevo anche Casini presdelcons. Attendo di riscuotere le birre da chi aveva accettato la scommessa e mi chiedo: Perchè proprio a me, cos'ho fatto di così terribile per meritare tutto ciò?
Non mi resta che sperare nella partita di stasera (non me ne vogliano i -numerosi- granata che frequentano il blog).

Paolo il disperato

francesca ha detto...

@paolo
sono arrivata a Torino dopo un'ora a singhiozzo in corso Vercelli per colpa di tutti i gobbi in colonna diretti all'Olimpico!
Anche io spero con te.....magari un tondo 0-3!!

Cerea

Francesca

Arcibaldo ha detto...

Ieri sera ho purtroppo constatato ancora una volta la POCHEZZA del giornalista in questione, soprattutto riguardo alla questione del (in)famoso ponte sullo stretto.

Sta uscendo dalla penombra: cruciani o vuole prendere il posto di capezzone o presto reclamerà un posto al sole in qualche dorata poltrona per i "servigi" che sta svolgendo.

Anonimo ha detto...

Buon giorno, vorrei avere un vostro parere su questo fatto: ieri Brunetta a Matrix, dopo il suo solito pistolotto contro i fannulloni, ha affermato che quando era parlamentare europeo (lo è stato per 9 anni) aveva il 60% di presenze, e lo affermava con orgoglio (!!!!!), per confutare i dati di Gian Antonio Stella che erano ancora inferiori. Mi è venuta tanto in mente la razione di cioccolato di 1984 di cui parlavamo nel blog giorni fa...
Roberto