venerdì 24 ottobre 2008

The Joker

Berlusconi, due giorni fa (testuale): “Convocherò oggi il Ministro dell'Interno e darò a lui istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell'ordine.

Berlusconi ieri (testuale): “Non ho mai detto polizia nelle scuole, non l’ho nemmeno pensato.

Dopo questa incredibile performance del cavaliere che ha rinnegato (e non è la prima volta che accade) le sue stesse dichiarazioni di 24 ore prima, anche Giuseppe Cruciani, che solitamente è piuttosto indulgente verso il cavaliere pur non essendone un adoratore alla Emilio Fede, non ha potuto fare a meno, ieri in trasmissione, di parlare di “retromarcia”, aggiungendo, con sarcasmo: “era tutto uno scherzo”.

Da parte mia, ho un consiglio per il comico Maurizio Crozza, spesso citato alla Zanzara: così come per Veltroni si è inventato l'esilarante tormentone del “ma anche”, urge a questo punto un tormentone anche per Berlusconi. Propongo “mai detto”.

Chiuso il tema Berlusconi, passiamo a Cossiga, il quale, in un'intervista a QN, paventando una ripresa del terrorismo rosso, ha suggerito al governo di usare fin da subito metodi pesantemente repressivi, infiltrando agenti nelle protesta studentesca e sobillando disordini, in modo che poi gli le forze dell'ordine possano avere una buona scusa per reagire con la violenza fisica.

In seguito a tale intervista, Cruciani ha fatto intervenire il presidente emerito in diretta. Vi metto il frammento audio con l'intervista integrale, sono circa 13 minuti.




Se avete la pazienza di ascoltare tutta l'intervista, vi renderete conto che Cruciani fallisce miseramente nel tentativo di tenere Cossiga sul pezzo e di fargli svelare se la sua intervista a QN era da prendere sul serio o se invece egli si esprimeva per paradosso.

Anziché mantenere ferma la barra, Cruciani consente a Cossiga di divagare e di blaterare su Veltroni, sul PD, sul vecchio PCI, sulla nostalgia per gli slogan e dei disordini degli anni ’70, che peraltro rientravano in uno scenario politico e sociale molto diverso da quello di oggi.

Insomma, uno show surreale al termine del quale non si è capito niente. Un ironico ascoltatore ha chiesto via sms se in realtà quella andata in onda non fosse stata una geniale imitazione di Fiorello.

A questo rimane il dubbio se Cossiga quando rilascia interviste parla sul serio o prende per i fondelli. Nel primo caso, l'intervistatore dovrebbe avere il coraggio di incalzarlo un po' di più di quanto abbia fatto ieri Cruciani. Nel secondo caso, invece, si ufficializzi lo status di comico, di joker, così che tutti sappiano con chi si ha a che fare.

A dire il vero esiste una terza possibilità, forse la più probabile. Ma per rispetto all'età di Cossiga, preferisco lasciarla all'immaginazione dei miei lettori.

---

Il titolo del post calza proprio a pennello su entrambi i personaggi di cui ho parlato oggi, e su YouTube ho trovato una chicca perfetto come sigla finale. "The Joker" è il titolo di una vecchia canzone della Steve Miller Band, ma è anche il soprannome del più letale nemico di Batman. Questo video mette insieme le due cose.





I'm a joker
I'm a smoker
I'm a midnight toker
I sure don't want to hurt no one


7 commenti:

Anonimo ha detto...

Mai pensato che Cruciani a parlare di "Pantera" universitaria sia un tantino imbarazzato? PANTERA è il suo soprannome: ricordate lo scandalo con la moglie di Jovanotti????

F®Ømß°£ ha detto...

Aspettavo questo post con ansia, poiché ieri l'intervento di Cossiga mi ha veramente infastidito.

Discorso noioso, losco, odioso, incomrensibile a tratti.

Cruciani si compiace troppo quando fa intervenire queste persone e dimostra un grosso limite a mio parere: un intervento così va TAGLIATO, si dice "Grazie onorevole" e tanti saluti.
Invece il nostro ridacchiava alla cupa ironia (?) del Presidente Emerito.

Ancora una volta ho cambiato canale e ho messo Forbice, ma c'era la pubblicità :-)

authan ha detto...

x Anonimo: la nota vicenda tra Cruciani e Francesca Valiani, secondo il mio pensiero, e' troppo "privata" perche' se ne possa discutere pubblicamente. Io credo di aver ancora abbastanza rispetto delle persone per evitare di toccare certi temi.

x Tommaso: sono d'accordo al 100% con te. Pero' piuttosto che ascoltare Aldo Forbice mi sparo un colpo alla nuca.

Ciao,
authan (autore del blog)

vigneron ha detto...

Io sono rimasto scioccato da Cossiga!
E' un demente, nessuno lo vuole dire e lo dirò io: e completamente rincoglionito. Vera sclerosi senile galoppante.
Ma ciò non giustifica in nessun modo che un politico possa dire certe cose impunemente. Ha parlato di repressione, di cadaveri (un morto in più cosa vuoi che sia o qualcosa del genere), ha irriso pesantemente la protesta.
Basta!
Ma scherziamo?
Cruciani ad ogni affermazione che ritiene un po' estrema di chiunque appartenga alla sinistra (ad esempio Vattimo, Diliberto o Caruso) costruisce scandalizzato puntate intere e lascia parlare questo vecchio idiota.
Non sono io a mancargli di rispetto è lui che sta macchiando il suo ruolo di ex presidente della repubblica e quello che dovrebbe rappresentare.

Carlo ha detto...

Ignoravo l'esistenza di questo blog. E' fantastico pensare qualcosa e poi trovare sul web qualcuno che ha pensato esattamente la stessa cosa! Nel mio piccolo ho iniziato un forum sul sito di radio 24 dedicato proprio a "La Zanzara": noto che ci sono moltissimi interventi, quindi l'argomento interessa. Comunque complimenti: questo blog è interessantissimo e davvero ben fatto. Se io fossi Cruciani lo leggerei tutti i giorni, ma dal modo arrogante e presuntuoso con il quale continua a condurre la trasmissione dubito che lo faccia....
Un'ultima cosa sulla trasmissione di ieri: l'intervento di Cossiga è stato semplicemente disgustoso. Se le cose che diceva erano uno scherzo, lo scherzo era sicuramente di cattivo gusto, se erano vere ci sarebbe da far intervenire la magistratura... O semplicemente i Centri di Igiene mentale.

authan ha detto...

Ciao Carlo, grazie per le belle parole. Nei tuoi prossimi commenti pubblica pure il link al tuo forum.

Cruciani legge i miei post se non altro perche' io glielo mando via mail (e qualche volta, privatamente, mi risponde) ma credo che lui non si voglia "sporcare" a dialogare su internet con noi mortali.

Ciao,
authan (autore del blog)

Anonimo ha detto...

cruciani è un degno "vice-forbice", del resto parla la sua biografia: Radio Radicale, L'Indipendente, Il Tempo, Liberal, Il Foglio...
Inoltre, ho letto un post da qualche parte dove si adombra che sia il figlio di un personaggio famoso. Di Cruciani famosi in Italia ce ne sono stati due: uno era un piccolo imbroglione romano che rimase coinvolto nel primo scandalo sul calcio scommesse, quello di Giordano, Rossi ecc., l'altro invece fu un sòla molto più famoso coinvolto in un grande scandalo della prima repubblica, non ricordo se fosse quello dei petroli o che altro. Quindi... un nome, una garanzia, meglio ancora un marchio di fabbrica.