venerdì 1 agosto 2008

Be right back

[Nota: dopo questo post, il blog chiude per ferie. Si riapre la settimana che inizia il 18 agosto.]

L'enorme diversità, sia per forma che per contenuti, nella gestione della Zanzara tra il supplente Luca Telese e il titolare (assente in questa settimana) Giuseppe Cruciani si è ulteriormente rimarcata nella puntata di ieri, giovedì 31 luglio 2008, caratterizzata da un clima semi-vacanziero che dubito Cruciani avrebbe mai adottato.

Non che io ne sia rimasto particolarmente disturbato, intendiamoci. Una puntata leggera ogni tanto ci può anche stare, specie in una giornata in cui i temi politici hanno offerto zero spunti. Però, il dedicare la maggior parte della trasmissione al presunto plagio di Jovanotti forse non è stata proprio una scelta nel solco della tradizione della Zanzara, mettiamola così.

Ai fedelissimi della Zanzara (che Telese chiama "zanzaristi", ma io preferisco "mosquitos") piacciono la politica e l'attualità seria o seriosa, per quanto condite con un pizzico di ironia. Per le notizie legate al mondo dello spettacolo o dello sport (vedi questione doping) ci sono altre trasmissioni più adatte.

Quanto sopra non deve essere letto come una forma di dileggio nei confronti di Luca Telese, che è invece molto abile oltre che affabile e vivace. Tuttavia, ciò non toglie che il suo approccio camp alla conduzione, per quanto possa ben applicarsi ad una singola settimana di relax estivo in assenza del capo, mal si addice alla tradizione di una trasmissione che aspira a rappresentare qualcosa che va molto oltre il semplice intrattenimento.

A proposito di relax… E' giunto il momento per il vostro Authan di ricaricare le pile, e di godersi quindici giorni di meritata vacanza. Il blog va in stand-by fino al 18 o 19 agosto, ma voi, naturalmente, sentitevi liberi di continuare a postare i vostri commenti, se lo desiderate.

Noi ci vediamo o ci sentiamo presto. Sennò, al limite, ci pensiamo.

BRB

10 commenti:

gianpaolo ha detto...

Telese "Dù palle" mi fa rimpiangere Cruciani. Unica cosa degna di nota della puntata è stato Freccero, che è sempre un piacere sentire. Bellissimo quando ha detto a Telese qualcosa tipo:"non prendiamoci in giro, nei media tradizionali c'è la censura". Chissà cosa avrebbe detto Cruciani? Forse... "i soliti teoremi dei vari Grillo, Moretti, Travaglio,e di quelli di Micromega,ecc.ecc.,...maaaa sarebbe una storia troppo lunga"!!!
Buone vacanze.

Anonimo ha detto...

A me di Jovanotti non me ne è mai fottuto un ....
Il plagio è un tema interessante ma andava sviluppato nel suo complesso: il plagio è ovunque, siamo tutti plagiati e plagiamo a nostra volta.
Alle 7:45 ho spento la radio e ho fatto un bel giro in bicicletta in campagna. Molto ma molto meglio.
Buona vacanza, io starò qui a sorvegliare..

Anonimo ha detto...

oddìo, e come faccio senza la recensione della prossima puntata?
Luca Telese
Urge supplemento di lavoro estivo....

gianpaolo ha detto...

To: lazanzara@radio24.it
Sent: Monday, August 04, 2008 10:54 AM
Subject: Gentile redazione de "La zanzara",


Gentile redazione de "La zanzara",
gradirei porre alla vostra attenzione, in occasione del "gradito" ritorno del dott.Cruciani, un tema purtroppo trascurato nella scorsa settimana, le dimissioni di Olmert.
Gradirei conoscere l'opinione del dottore circa le dichiarazioni sovversive del primo ministro israeliano (" un premier non può essere al di sopra della legge. Restando al mio posto posso mettere in grave imbarazzo il Paese che amo. Anche un primo ministro deve essere giudicato come tutti gli altri. Voglio che sia chiaro che sono fiero di guidare un Paese in cui anche un primo ministro può essere investigato come un semplice cittadino), fatte al solo scopo di delegittimare e mettere in cattiva luce il nostro illuminato premier Silvio Magno Berlusconi (soprattutto Magno)!! Non ha invocato alcun lodo (che secondo molti esponenti illusri del mondo politico e del giornalismo, già esiste in Israele, non ha parlato di toghe rosse, e non ha mai parlato di attentato alla democrazia (ma come si permette questo "turista della democrazia"). E collegato a questo avere anche un opinione sulle dichiarazioni del suo stimatissimo grande amico Moretti, relative alla condanna per corruzione di giudici di Previti e la prescrizione (grazie alla ex-Cirielli) di chi ha goduto del frutto della corruzione, oltre ad aver generosamente concesso i fondi per portarla a termine.
Certo di un vostro gradito riscontro, porgo cordiali saluti!!! E buon lavoro!!!
Gianpaolo

B ha detto...

@ Giampaolo:

Cruciani ne ha parlato ieri sera, sostenendo che non sono situazioni parificabili (nel suo solito modo paraculo, l'ha insinuato in forma di domanda agli ascoltatori).
Quando un ascoltatore ha chiamato per sostenere che le situazioni non sono paragonabili, ma identiche, ha cercato di metterlo in difficoltà, spezzandogli il discorso come fa sempre quando non è d'accordo con qualcuno. L'ascoltatore non ha mollato, per cui alla fine Cruciani s'è chiuso in un silenzio astioso fino al termine dell'intervento. Dopo i titoli del TG ha ripreso la parola leggendo una mail dove gli si chiedeva di mostrare rispetto per chi chiama; Cruciani ha risposto esponendo il fatto che l'ascoltatore aveva parlato per 4 minuti. Un po' alla Emilio Fede: conta il tempo che ti dedico, non il fatto che magari lo uso per prenderti in giro.
Io credo che Cruciani non sia un giornalista schierato, e questo è senza dubbio un grande merito. Tuttavia è una persona, dal mio punto di vista, insopportabile: non prende in considerazione punti di vista diversi dal suo, e questo è un peccato mortale non solo per un giornalista.

gianpaolo ha detto...

@b
L'ho sentito anch'io. Ha fatto il furbo anche facento sentire lo spezzone in Diacono che sosteneva la solita favola emilioriotmimuncrucianiana della persecuzione giudiziaria. Peccato che l'ascoltatore che è intervenuto non abbia parlato delle "cosiddette" persecuzioni. Ma le persone informate purtroppo sono davvero poche.
Deludente anche il fatto che l'argomento sia stato trascurato dagli ascoltatori, come se sta gentaglia non influenzasse gran parte dei nostri problemi quotidiani.
Sul fatto che non sia schierato non ne sono del tutto convinto. Sicuramente lo fa in maniera più furba di tanti altri suoi colleghi, ma omette o per malafede o per ignoranza, tantissime notizie ai suoi ascoltatori. E se si esprimono opinioni senza tenere in considerazione i fatti, valgono meno di niente, chiunque le esprima. Ciao

B ha detto...

Può darsi che gli ascoltatori non abbiano voglia di battibeccare con uno in cattiva fede che avrà, in ogni caso, l'ultima parola: per questo certi argomenti vengono bypassati.
In alternativa, ma non ne ho le prove, visto che comunque c'è una cernita tra le chiamate, forse decidono prima quali argomenti prediligere.

Sull'informazione: se noi pretendessimo dai nostri governanti 1/10 di quello che pretendiamo dagli allenatori della nazionale di calcio saremmo il paese più evoluto del mondo. L'oppio dei popoli oggi non è più la religione.

gianpaolo ha detto...

La vogli di ribattere punto su punto questi disinformatori, dovremmo trovarla tutti. Se fossimo in tanti a telefonare e ad inviare email, chissà... In fondo non vedo che altre possibilità abbiamo.
L'oppio poi, è stato soppiantato ormai da una droga molto più efficace, la MediasRaiIna. Unico effetto collaterale, spappola il cervello.

B ha detto...

Per poter ribattere punto su punto bisognerebbe che questa fosse l'unica occupazione di un certo numero di persone. Rimane poi il fatto che al conduttore spetterebbe l'ultima parola... che di solito è quella che fa la differenza, come insegna il famoso panino di Mimun.

Sull'oppio: io non credo che il problema sia la TV. Se magicamente la TV scomparisse, i giornali o la radio ne prenderebbero il posto come megafono del potere. Ci sarebbe più pluralismo? Mah... io credo che uno sia portato a cercare conferma delle proprie idee, più che una smentita.
Nel commento precedente mi riferivo piuttosto al fatto che ci sono argomenti che catalizzano l'interesse generale, e questi eventi sono ben distribuiti nel corso dell'anno, in modo da non lasciare mai che le persone si annoino. La noia, è dimostrato, è un grande motore per la mente.

Chiudo perchè ho l'impressione che stiamo abusando del mezzo :-)
Eventualmente mandami una mail a bisont@NIENTESPAMGRAZIEgmail.com togliendo la parte in maiuscolo.

L'ergosumma ha detto...

Ma Luca Telese lo ha fatto apposta?
Va via Cruciani e si mette a parlare del plagio di Jovanotti? leggete qui:

http://www.teenagers.it/scoop/scoop/scoop.phtml?f_articolo=248

grande Telese