giovedì 28 agosto 2008

Candidato all'obitorio

Finalmente ieri sera Luca Telese ci ha regalato una bella Zanzara, corale e non monotematica.

In particolare, la puntata è stata impreziosita dagli interventi di tre ospiti illustri: Peppino Caldarola che si è dilettato nel lanciare le solite palate di letame sul PD, una grintosissima Concita De Gregorio, che ha presentato la sua nuova Unità, quotidiano di cui è neo direttrice (leggi l'editoriale di insediamento), e Daniela Santanchè, colei che crede in Dior (straordinaria battuta dell'imitatrice Paola Cortellesi, vedi l'esilarante video su YouTube), della cui esistenza sulla scena politica ancora non mi capacito.

A proposito di letame sul PD… Anche Telese non ci è andato leggero quando, con ironia un po' troppo macabra, ha definito il PD “cadaverificio” (testuale).

E' vero che nel PD ci sono innumerevoli ambiguità originate dalle mille fazioni interne in continua lotta tra loro, ed è altrettanto vero che il risultato elettorale è stato deludente. Tuttavia, sarei cauto nel recitare prematuramente il de profundis del maggiore partito di opposizione.

Il 13 aprile, contro questo Berlusconi che furbescamente si è cucito addosso un vestito da decisionista, da risolutore di problemi, avrebbe perso chiunque. L'elettorato cercava con forza un Mister Fix-It, e, ciecamente, lo ha identificato nel cavaliere.

Il PD ha cinque anni di tempo per costruire una solida alternativa, non uno solo (le elezioni europee contano come il due di picche nella briscola). Però è chiaro che più si ritarda il momento in cui viene presa senza tentennamenti una direzione chiara nelle proposte politiche da perseguire, e peggio è.

Sicuramente, quello che più manca a questo partito – e lo dico con dispiacere, perché ho stima di Veltroni - è un leader forte, un timoniere, un condottiero con i controcoglioni che, investito di pieni poteri, faccia da contraltare al cavaliere.

Per chiudere, ringrazio molto Telese per aver citato in diretta (di sua iniziativa) questo blog.

Vi faccio anche presente che per fare un po' il verso al cadaverificio di Telese, ho intitolato il post di oggi omaggiando un bel film d'azione del 1975, con Charles Bronson.


Bronson


4 commenti:

mauriziomorabito ha detto...

ha invece detto bene, "cadaverificio", nel senso che chi entra nel PD da vivo, diventa come minimo uno zombie. Ormai sono passati quattro mesi e l'unica cosa che riescono a fare assieme e' sfaldarsi.

Telese ha meno velleita' di Cruciani da nobiluomo del giornalismo, per cui il riferimento al blog non mi sorprende.

Forse Giuseppe "datemi-del-lei" Cruciani e' pronto per passare a condurre programmi piu' impegnati del solito talk-show.

authan ha detto...

Ciao maurizio.

Come ho detto, secondo me l'unica cosa che manca al PD (che non e' morto ma monco) e' un condottiero. Anche il centro-destra senza Berlusconi sarebbe un crogiolo di faide.

Su Cruciani, anch'io penso che Cruciani dovrebbe alzare un po' il tiro in termini di visibilita'. Privatamente gliel'ho scritto di pubblicare libri, articoli, farsi un blog, e magari andare un po' in TV, ma lui non vuole, dice che gli basta la radio. Boh, forse vive un conflitto interiore del tipo "vorrei ma non posso" o "potrei ma non voglio".

Telese ogni tanto dice grandi cazzate ma rimane cmq simpaticissimo e vivace.

Ciao,
authan (autore del blog)

gianpaolo ha detto...

Ieri ho seguito solo la prima parte della trasmissione dove il ministro Angiolomer Simpson ha detto che l'indulto ha fallito (l'ha votato anche l'lui)!!! Allora ho chiesto a Telese se Previti è ancora in galere, visto che l'indulto si poteva tranquillamente chiamare "lodo Previti", ma non mi ha risposto.
Incommentabile poi il pezzo in cui Pionati parlava di Berlusconi e Falcone. Che lascino in pace i morti che non possono controbattere e che Berlusconi parli di Mangano e C. che li conosce sicuramente meglio.

Jgor ha detto...

Oltre che al condottiero al PD mancano anche i Generali, le strategie, le sinegie.
Per ora sono un "branco di uomini" che combattono una battaglia senza sapere bene cosa fare.

Non sono cadaverici, farebbero sicuramente meno danni.Sinceramente il mio spirito radicale ha bisogno di qualcosa di più concreto.

Vedo però ancora nubi nere sopra il cielo di sinistra, e scorgo delle nubi dense sul cielo di destra, ora la vedo cosi'