lunedì 27 aprile 2009

Meno di zero

Un malatissimo Authan vi dona oggi solo un mini post. Abbiate pazienza.

Ho trovato la Zanzara di venerdi' di una noia mortale. Si e' parlato per la maggior parte del tempo della vicenda del sacrestano di una chiesa di Vigevano che si e' mostrato in pubblico con una fiammante svastica al braccio. La notizia poteva avere aspetti interessanti, ma quando Cruciani ha fatto intervenire in diretta il sacrestano, Angelo Idi, sono bastati un paio di minuti per constatare che il personaggio, culturalmente, non era portatore di chissa' quali convinzioni e in sostanza rappresentava lo zero assoluto. Anzi, meno.

Insomma, non valeva la pena dedicare tanto spazio a uno che voleva solo avere i suoi quindici minuti di celebrita'. Una puntata sprecata.

5 commenti:

Paolo il liberator festante ha detto...

Buongiorno,
credevo che quello di oggi sarebbe stato un post un po’ anticonformista, invece Authan (rimettiti, auguri) mi ha sorpreso.
Anch’io sono stato disturbato dalla foto e dalle parole del sagrestano con la svastica (peraltro meno che dal gazebo che i lugubri figuri di Forza Nuova hanno voluto esporre il 25 aprile nel mio paese con l’assenza del sindaco –arrivederci alle prossime elezioni, ti farò una ottima pubblicità!-), ma credo che il fatto meriti meno indignazione di quanto alcuni dei lettori di questo blog sembravano annunciare.
Rispetto ad altre situazioni dell’ultimo periodo segnalo due sostanziali differenze: si tratta di un singolo soggetto (evidentemente non un genio, peraltro) e non riconducibile ad un ambito istituzionale (so che ogni tanto ce ne dimentichiamo, ma la Chiesa non possiede lo Stato italiano, anche se non è ancora completamente chiarito chi tra Berlusconi e la Chiesa se ne approprierà).
Pertanto le sue posizioni sono personali, la Chiesa ne faccia ciò che vuole, regolandosi come meglio ritiene (forse qualche anticipo l’abbiamo avuto recentemente con i negazionisti lefebvriani). A noi resta da decidere se e come aver a che fare con loro.
Altro e più grave discorso avrei fatto se si fosse trattato di un politico con ruoli istituzionali (volete un bell’esempio? Eccovi La Russa http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=55217&sez=HOME_INITALIA ), perché l’adesione ad una Chiesa è una scelta, quella ad uno Stato, di fatto, una necessità.

Saluti

Paolo il liberator festante

P.s. Non mi ricordo se è già stata usata Bella Ciao dei MCR come contributo multimediale (se ti piace il suggerimento e quando starai meglio, ovvio)

Anonimo ha detto...

L'ascolterei volentieri, con la stessa emozione del 4 aprile al Circo Massimo, con la manifestazione della CGIL, la mia prima volta in corteo a Roma in mezzo a tanta gente.... tutti abbiamo cantato Bella Ciao con i Modena City Ramblers ....e poi anche con Shel Shapiro.....

Io della puntata di venerdi scorso ho pensato solo che Cruciani non volesse affaticarsi troppo con temi importanti giacchè era atteso a Tetris da Telese..... avrei sentito volentieri ad esempio l'opinione della gente sul G8 a L'Aquila, con i Grandi da scarrozzare su e giù da Roma...... tutto sto risparmio ma 'ndo sta??
E la sicurezza???

Diaciamola tutta: in Sardegna son indietro coi lavori, eppoi a Silvio non gli imprestano i Bronzi di Riace cosi da poter fare battute da caserma su certe minuscole zone erogene !!

ps: a proposito di Tetris..... "Cruciani: cambia parrucchiere!!"

pinaz ha detto...

Innanzitutto i miei auguri di pronta guarigione ad Authan.

E per chi l'avesse perso (citando un po' Radio24)...

Gli audio dell'intervista di Cruciani a Angelo Idi, il sacrestano di Vigevano, secondo me imperdibili:

Parte 1 (in streaming):
http://www.youtube.com/watch?v=nxClCpcv_T8
Parte 2 (in streaming):
http://www.youtube.com/watch?v=4naWWUMEQpI

Audio 1 (in download):
http://italianhost.org/mp3host/images/qemykoaopfudzuzw3hmw.mp3
Audio 2 (in download):
http://italianhost.org/mp3host/images/mnd2m2apvvqmkg6yi6.mp3

Saluti
Pinaz

Anonimo ha detto...

L'unica parte da salvare di quella demenziale puntata è stata l'intervista al giornalista (forse anche direttore) de L'Informatore che ha rivelato di come questa perla di sacrista si fosse già distinto per azioni clamorose come quella di aver malmenato un presunto ladro di elemosine in chiesa, un anno fa, con il risultato di aver rimediato una denuncia per lesioni di cui dovrà comparire a giudizio.
Vedrete che non perderà il posto e nemmeno sarà sanzionato.
Come non lo è stato il prete che recentissimamente. al passaggio dei militanti di Forza Nuova a Bergamo per l'inaugurazione di una sede, ha teso il braccio nel saluto fascista.
Integralisti cattolici o cretini completi??

cipper ha detto...

Commento breve perche' sono pure io malaticcio.
A Formigoni "sono stato fischiato premeditatamente..", "la democrazia vuol dire stare ad ascoltare", etc, vorrei rispondere che il suo discorso e' da bambino delle elementari:
1) democrazia e' liberta' di fischiare chiunque
2) se uno ti fischia prima che cominci a parlare vuol dire che ti ha gia' sentito altre volte e non gli sei piaciuto per niente.
3) non tutti possono dare lezioni: Formigoni che parla di partigiani e' un po' come Fede che parla di giornalismo.
4) vaffanculo (oggi sono scojonato, causa influenza)