lunedì 3 gennaio 2011

Sono libero

Non giriamoci intorno. L'ora delle decisioni irrevocabili è scoccata. L'avventura dell'Anti-Zanzara, dopo quasi tre anni e dopo oltre settecento post, finisce qua.

Spero possiate capirmi. Anzi, dovete capirmi, lasciando da parte i "nooooo, non farlo". Io non ho più motivazioni per spendere due ore e passa di cinque serate settimanali su sette dietro una trasmissione radiofonica che, secondo quel che è il mio personalissimo spettro di interesse e di piacere, non mi trasmette più nulla di valido. La Zanzara, da tempo ormai, salvo rare occasioni non mi solletica, non mi stimola, non mi diverte, non mi arricchisce, non mi allieta, non mi emoziona, non mi fa né incazzare né godere. Con tutto il rispetto, non posso più accettare di sprecare quotidianamente così tanto tempo in siffatto modo. Ho altro da fare.

Già le conosco certe obiezioni: “Chissenefotte della Zanzara. Il blog può continuare anche staccandosi dalla trasmissione!”.

No. Per me non è così. Non avendo le risorse, la capacità e le competenze per fare l'editorialista "di mio", la mia produttività di blogger deriva(va) dall'irraggiamento di commenti qualificati, provocazioni, impulsi e istigazioni provenienti dalla trasmissione di Giuseppe Cruciani. Una volta che la sorgente si è inaridita, senza un contraltare fisso di riferimento la mia disposizione a proporre analisi alternative, integrazioni e varianti di pensiero è venuta meno.

Ad accentuare questo senso di mancamento, poi, c'è la pochezza dei personaggi e la miseria dei temi a cui i mezzi di informazione sempre più militarizzati (l'informazione militante pare l'unica via alternativa all'infotainment, e non so cosa sia peggio) sembrano via via voler dedicare la loro attenzione. Io non ne posso più della politica italiana, e dei suoi teatranti principali e secondari. Non ne posso più in primo luogo di Berlusconi, punto d'origine di quello sfacelo che è lo scenario politico italiano (come finalmente riconosce pure uno come Antonio Polito nel suo editoriale di addio al Riformista, vergando parole che io, modestamente, scrivo da quasi tre anni. Magari un giorno ci arriverà pure Cruciani, anche se io non starò certo lì ad aspettare). Ma non ne posso più neppure di tutti gli oppositori del cavaliere, dal primo all'ultimo. Ministri del governo, sottosegretari, onorevoli, membri dell'opposizione, pasdaran e portacandele assortiti: ora come ora mi danno tutti la nausea.

Ho davvero voglia di staccare la spina, di cambiare orizzonti. Desidero essere nuovamente libero. Libero di tornare a vedere film in TV e non solo dibattiti politici, libero di ascoltare musica alla radio e non solo news, libero di leggere libri e non solo articoli ed editoriali. Libero di coltivare nuovi interessi. E libero, soprattutto, di dedicare maggiori energie e maggior concentrazione ai miei bimbi in ambito familiare e alle mie attività in ambito professionale.

Se questo periodo sabbatico, comunque non breve, sia destinato ad essere temporaneo o definitivo non so dirlo. Ma tant'è. Oggi si volta pagina e si chiude un capitolo, senza rimpianti. So che intorno a questo sito si è creata una piccola comunità di persone con la testa sulle spalle che sarebbe un peccato si disperdesse nel vento. Auspico che qualcuno abbia la volontà e la forza di creare altrove un nuovo centro di aggregazione. Non che serva, ma in tal senso, nel caso vi fossero dubbi, c'è comunque la mia assoluta benedizione.

UPDATE: Paolo ha dato vita ad un nuovo fiammeggiante blog, raggiungibile a questo URL: http://acutocomeunapalla.blogspot.com

Insomma, siamo ai saluti finali. A chiunque abbia bazzicato questi lidi in modo più o meno continuativo va la mia riconoscenza, soprattutto per la pazienza e la costanza nel leggere i miei parti. Un ringraziamento speciale va poi a Paolo, per la quantità e la qualità dei suoi contributi a questo blog. Ancora grazie. Davvero.

Okay, credo sia davvero tutto. E dai, mettete via quei fazzoletti, che non è proprio il caso.

Ci siamo. L'ultimo fotogramma è passato. Dissolvenza in nero, titoli di coda... Fine.

-------------------------------------------

"I'm free" dei Rolling Stones (1965) nella versione dance dei Soup Dragons (1990)




I'm free to do what I want any old time
I said I'm free to do what I want any old time
I say love me, hold me
Love me, hold me
'Cause I'm free...



++++++++++++++


Elvis has left the building.


141 commenti:

Francesca ha detto...

caro Authan,

che dire?
ormai che tu gettassi la spugna era piu' che un timore, io lo presagivo e, con dispiacere, lo attendevo, era solo questione di tempo....poco ormai.

Ed eccoci qui, personalmente a ringraziarti e non sai quanto!
Per la vecchia babbiona che sono è stata un'esperienza emozionante che mi lascia dentro parecchio!
Come si fa in questi casi, per parte mia, mi scuso per le troppe maiuscole, i punti interrogativi inutili e soprattutto per gli OT.

Inutile dire che se ci ripenserai o quando te ne tornerà la voglia.... mi fiondero' a leggerti!

Boh... sto allungando il brodo sperando che mi venga un pochino da piangere... ma niente!
Anzi mi vien proprio da ridere.... pensando che da stasera non noi, ma il povero Giuseppino sarà sicuramente un po' piu' solo!

Stop

Francesca da Varese

lapo_29 ha detto...

Peccato, il post era per me il perfetto completamento della puntata..entrambe fonte di stimolo e riflessione..

Ora che cmq l'arma del blog è stata rinfoderata, mi permetto di suggerire ad Authan di "scrivere" un ultimo post col botto..quello del confronto telefonico..

Ciao a tutti..!!

F®Ømß°£ ha detto...

Amarezza sconfinata.

L'appuntamento con questo blog era diventato una costante. D'altra parte capisco che il nostro authan si senta privo di energie, e non solo per lo squallore de la Zanzara.

Un grazie ad authan e a tutti i commentatori, peccato non poter fare la cena di fine blog :-D

;°-(

Tommaso inQpito

alto ha detto...

Nonostante mi trovassi quasi sempre in disaccordo con quanto scritto nell'Anti-Zanzara (senza contare la sezione commenti) seguivo da un po' questo blog e mi pare l'esito più naturale quello descritto nel post di Authan. Nel bene e nel male era un punto di riferimento per i critici (quelli più o meno ragionanti, quelli più o meno con la bava alla bocca) del mio adorato Cruciani; anzi un degno contraltare in certe occasioni.

Auguro ad Authan le migliori soddisfazioni qualunque strada prenderà e lo ringrazio per la capacità che ha avuto di mettersi in gioco.

Carlo Reggiani ha detto...

Concordo sulla deriva dell trasmissione, deriva iniziata con la cacciata di Telese reo di aver detto che il "re e' nudo" (anzi, la regina) in casa del re.

E purtroppo Parenzo con il suo "Salve Direttorissimo" non ce la fa a mantenere alta la dialettica, sconfinando troppo spesso nell'aggerimento forzato.

Ammetto in questi ultimi mesi di seguire molto meno la trasmissione e molto di piu' questo blog.

Preferisco un "arrivederci" ad un addio. Del resto sono sicuro che se Cruciani rimettera' in pista la trasmissione, ci ritroveremo tutti qua.

altovariago ha detto...

Nonostante sia il più delle volte un crucianiano duro e puro mi spiace molto apprendere questa notizia. L'Anti-Zanzara era un degno contraltare della Zanzara di Cruciani e a parte certi commenti (molti) sciocchi che su internet sono inevitabili dava comunque una piattaforma a legittime critiche al programma, al conduttore ed in genere ad un modo di intendere l'attualità e la politica.

Grazie per esserti messo in gioco Authan.

PaoloVE ha detto...

Buonasera,

com'è ovvio avrei preferito un post dal titolo "Show must go on", ma capisco benissimo la stanchezza e la delusione di Authan.

Da tempo mi manca l'appuntamento quotidiano con la Zanzara (quella di qualche anno fa, non quella odierna, Maurizi in questi giorni era stata una bella sorpresa), me ne sono fatto una ragione. So che l'appuntamento con l'Anti - Zanzara mi mancherà molto di più.

Mi rimane un pizzico di rabbia e di amarezza: ironicamente a far chiudere il blog è l'assoluta mediocrità di ciò che gli aveva dato vita, e che apparentemente gli sopravviverà felicemente. L'ennesima prova che in Italia la qualità non paga.

Due anni fa, cercando informazioni su una pianta che sembra tener lontano le zanzare ho scoperto per caso questo sito. Ringrazio Authan per avermi regalato due anni di spunti e riflessioni intelligenti, di occasioni di confronto e scontro, di punti di vista diversi e veri, di titoli e contributi multimediali. E' stato un vero piacere. Mi scuso con gli ospiti con i quali mi sono accapigliato non sempre civilmente e con tutti quelli cui ho imposto la mia logorrea. Grazie anche a tutti quelli che mi hanno sopportato: invito chi di voi abbia un blog a indicarlo qui.

Son commosso :-)

Ciao (continuo a sperare sia un arrivederci)

Paolo

franco artoni ha detto...

Io da tempo non riuscivo più a seguire il programma, però leggo sempre con grande interesse i tuoi articoli che trovo molto più acuti di quelli di alcuni editorialisti dai nomi altisonanti che però danno sempre l'impressione di scrivere con un occhio ai propri interessi. Mi spiace che tu getti la spugna, ma ti capisco, il tempo che devi dedicare è veramente troppo e poi alla lunga ci si stufa di tutto. Comunque grazie e complimenti per tutto quello che hai fatto in questi anni. Chissà, magari tra un po' ti tornerà la voglia e scriverai ancora, per adesso goditi la tua nuova condizione di "uomo libero".
A presto!
Franco

04 gennaio

francesco.caroselli ha detto...

Non so come fa Francesca a non essere commossa.
Ho letto le ultime righe del post lentissimamente, quasi sillabando, perché non volevo arrivare a quell'orribile parola: FINE.

E' stato stupendo finchè è durato.
L'appuntamento quotidiano con il blog era diventato come il caffè quando ti svegli, una piacevole e gradevole abitudine.
Poi lo spazio per i commenti è stato stato un vero stimolo. Un posto di confronto e di scontro stimolante e divertente.
Mi sono affezionato un po a tutti.
Authan è stato il capo della nostra tribù, Saggio e tranquillo.
PaoloVe lo scia-imano consigliere del grande capo, esperto nella fumosa arte dell'interpretazione economica.
Francesca è la mamma leonessa che "procaccia" selvaggina, nel nostro caso notizie, dichiarazioni, articoli succulenti....
E poi il pessimista cosmico Tommaso, che ci riporta alla cruda realtà.
Viola dai commenti sempre interessanti..
Cavolo, vorrei citarvi uno per uno
Michele Reccanello, B , Pale , Clem, e poi tutti quelli che intervengo piu raramente Sdrefano, Winston, Bart27, Mariolino...
Che peccato sarà perderci...


Good friends we have had,
Oh, good friends we've lost
along the way
In this great future you can't forget your past
So dry your tears, I say


______________
Io ho una proposta da farvi, ma lo voglio ponderare bene.

Pale ha detto...

Quando ho letto questo post ho sentito qualcosa rompersi dentro e tanta rabbia e tristezza invadere il mio animo.
La mia ragazza, che non e' italiana e che non parla la nostra lingua, vedendomi cosi' scuro in volto, mi ha chiesto cosa era successo. Non e' stato facile spiegarle cosa e' questo blog. E non e' stato possibile farle capire quanto importante per me questo appuntamento quotidiano era per me.
Ultimamente commentavo meno, e' vero. Ma la ragione per cui lo facevo e' che volevo assaporare piu' a lungo i post di Authan e Paolo.

Capisco lo stato d'animo di Authan e comprendo anche le sue ragioni contingenti (famiglia, lavoro, altri interessi).
A lui dedico questa canzone, Libero. Questa canzone e' quella che canto fra me e me sempre da tanti anni ogni volta volto una pagina importante della mia vita, che sia un trasloco, un nuovo lavoro, una nuova relazione. Perche' al di la' della tristezza data dall'abbondonare qualcosa al passato, ci deve essere sempre uno sguardo in avanti.

Ma mi spiacerebbe perdere di vista questo gruppo di cittadini che dimostrano un amore sconfinato per la Res Publica italiana.

Pale

Pale ha detto...

Ma porcaccia di quella miseria! Ci avevo messo quasi un'ora per scrivere il mio post ed adesso scopro che non e' pubblicato. Probabilmente avro' fatto qualcosa di stupido prima di postarlo.

Ad Authan dedico una
canzone
che canto fra me e me ogni volta che giro una pagina della mia vita.


A tutti gli altri, Paolo in primis, invece dedico queste parole di Guccini:

Io dico addio a chi si nasconde con protervia dietro a un dito,
a chi non sceglie, non prende parte, non si sbilancia
o sceglie a caso per i tiramenti del momento
curando però sempre di riempirsi la pancia
e dico addio alle commedie tragiche dei sepolcri imbiancati,
ai ceroni ed ai parrucchini per signore,
alle lampade e tinture degli eterni non invecchiati,
al mondo fatto di ruffiani e di puttane a ore,
a chi si dichiara di sinistra e democratico
però è amico di tutti perché non si sa mai,
e poi anche chi è di destra ha i suoi pregi e gli è simpatico
ed è anche fondamentalista per evitare guai
a questo orizzonte di affaristi e d'imbroglioni
fatto di nebbia, pieno di sembrare,
ricolmo di nani, ballerine e canzoni,
di lotterie, l'unica fede il cui sperare...


Concludo il mio nuovo post riprendendo, una volta ancora, le parole di Authan. So che intorno a questo sito si è creata una piccola comunità di persone con la testa sulle spalle che sarebbe un peccato si disperdesse nel vento. Auspico che qualcuno abbia la volontà e la forza di creare altrove un nuovo centro di aggregazione.

Sentendomi piuttosto multimediale concludo con questa struggente canzone.

Pale

Robotomy ha detto...

A prescindere dalle critiche (che condivido pienamente) alla trasmissione sulla quale questo blog si fonda, visto che anch'io come molti (probabilmente tutti) auspicherei una continuazione dell' Antizanzara per innumerevoli ragioni che non sto ad approfondire ora ma, d'altronde comprendendo bene le ragioni di Authan, perchè, visto che si potrebbe dire che il blog ora gode di una "vita propria" non fare semplicemente un "cambio di regia", basterebbe che Authan passasse i dati di accesso a che ne so...un Paolo della situazione (sempre che ovviamente vi sia una disponibilità dall'altra parte...)?????

Michele Reccanello ha detto...

Caro Authan,

questo blog non è un lavoro e quindi se non ha dietro di se motivazioni economiche, mi pare evidente che dietro c'è la tua passione, che non è solo per una trasmissione radiofonica poi degenerata rispetto ai primi tempi in cui l'ascoltavamo. Mi pare anche evidente la tua passione "civile", che se non fatta di manifestazioni di piazza e quant'altro, è sfociata in questo blog con delle motivazioni, che hanno accomunato tutti quelli che qui hanno partecipato: La ricerca di un Italia migliore, e la critica feroce al regime attuale. La tua decisione, alla fine di tutto, era evidente e irrevocabile, anche se ormai erano dei mesi che ci stavi riflettendo, il tuo ultimo post era assai chiaro, quindi per queste ragioni, per le tue ragioni, capisco, ti capisco, ti rispetto, ma soprattutto ti ringrazio perché hai dato un'opportunità di incontrarsi alle persone che hanno animato questo blog ovvero PaoloVE, Francesca, Francesco Caroselli, Viola, Ornelle, Pale, Clem, e altri che al momento non mi ricordo.
Io continuo a restare nei paraggi, il mio indirizzo di posta elettronica lo conosci.

Con affetto, Michele.

cipper ha detto...

da oltre un anno ho abbandonato la zanzara per cui non mi sorprendo che anche tu voglia allontanarti da quello strazio. Comunque resto in attesa di qualche nuovo feed: prima o poi non resisterai!

B ha detto...

Grazie di tutto. Ad Authan, ma anche a tutti gli altri che hanno animato queste pagine.
Sarebbe bello riuscire a non disperdere questo patrimonio umano.

Epinoderma ha detto...

Posso solo ringraziarti per i momenti di puntuta critica che hai offerto in questi anni.
Hai davvero fatto un lavoro egregio.
A prescindere dalle tue posizioni (che tra l'altro appoggio al 99%)

Spero comunque che ogni tanto tu possa postare qualcosa, magari mensilmente, di rado, senza dover essere schiavo quotidianamente dell'ascolto a tutti i costi.

Grazie.

francesco.caroselli ha detto...

Ragazzi voglio proposte concrete!
Non possiamo dire hasta luego e disperderci.

Cisko ha detto...

Ciao Authan, ho commentato poco, ho letto molto...spesso in base ai tuoi commenti decidevo se ascoltare o meno il podcast dato che, come te, ero stanco della farsa nella quale era caduto un programma neanche troppo tempo fa valido come pochi.
Che sia un arrivederci o un addio a te vanno i miei più sentiti ringraziamenti

MS ha detto...

Grazie Authan per aver creato un blog che mi permettesse di investire qualche frazione della giornata. Un blog di qualita', che certamente in molti (in primis Paolo) hanno contribuito a rendere ancora piu' ricco di spunti.

Ti ringrazio anche per quest'ultimo post, un'uscita di scena prevedibile ma sempre in grande stile :-)

Saluti a tutti,
MS

PaoloVE ha detto...

Certo che Authan rimane Authan fino in fondo: anche nel post di addio riesce a citare Polito :-).

E allora mi permetto di suggerire un diverso CMM: Farewell to Eryn dei MCR.

Ciao

Paolo

Clem ha detto...

Grazie Authan e Paolo.
Mi spiace, ovviamente, per la decisione, ma sono anche contento che sia cosi'. E' questione di selezione naturale, la trasmissione, per citare Evangelisti, e' ormai "buona solo per spazzarcisi il c..." ed e' solo darwinisticamente corretto che la controparte intelligente e in buona fede muoia.
Ti invito anzi a NON telefonare in trasmissione come qualcuno suggerisce. La roba che va in onda ora non ha niente a che fare con la trasmissione su cui hai aperto il blog, ne' si merita un contributo di levatura intellettuale superiore alla media come sicuramente sarebbe il tuo.
Questo e' l'atteggiamento giusto: i parassiti, i politici con la terza media raccomandati da papa', i conduttori radiofonici che si vendono per comprare il motorino piu' grosso, vanno ignorati, in ambito personale e professionale. Fine.
Arrivederci e ancora grazie :_)

Clem ha detto...

Oh, in alternativa, vista la qualita' del programma e la materia di cui pare costituito, puoi sempre cambiare insetto e passare alla mosca.
:P

god_of_love27 ha detto...

Mi dispiace molto di aver conosciuto questo blog solo pochi mesi fa, potendomi godere ben poco dei post di Authan. Ma d'altra parte se veramente ogni sera sei stato ad ascoltare questa trasmissione per 2 ore mi chiedo....chi te l'ha fatta fare?
Una trasmissione il cui conduttore è un buon cronista ma è lungi da fare opinione come lui vorrebbe...un conduttore che si accontenta di intervistare i pesci piccoli...un conduttore che vorrebbe essere politically uncorrect ma che non riesce ad accettare che gli ascoltatori gli diano del Tu...un conduttore la cui cultura generale è di una pochezza tale da confondere Mario Lavezzi con il calciatore del Napoli (mi riferisco ai suoi commenti sulle uscite del Califfo). Ma chite l'ha fatta fare? Forse la voglia di uscire fuori dalla medicrità e dare qualità al proprio pensiero?
E non ti biasimo adesso che vai a fare altro, a badare ai tuoi interessi personali. La scorsa settimana il conduttore di "riserva" (a proposito come si chiama?) aveva arricchito il livello del dibattito in trasmissione riportandolo sui binari della civiltà, intervistando gli ospiti in maniera precisa e ottenendo risposte puntuali, prendendo gli spunti dagli ascoltatori più attenti e assecondando quelli più indigenti, facendomi venir voglia di ascoltarlo fino alla fine, cosa che non mi succede con GC. Poi ieri sera è tornato GC dalle vacanze ed è ricomnciata la sfilza di "e che significa...", è tornato DP con il suo tormentone "oh...che meraviglia", insomme è tornata l'ambulanza.
Authan io non ti biasimo, fai bene ad abbandonare l'ascolto sistematico e approfondito di una trasmissione che ha si degli spunti interessanti, ma trova il suo limite proprio nel conduttore.

Sdrenfano ha detto...

come tutti quelli che hanno scritto qui sopra, mi dispiace.

E' possibile modificare il blog in modo tale che la "comunità" possa continuare a lasciare commenti, com'è stato durante le vacanze? Magari ricreandone un altro ad hoc.
In questo modo potresti anche continuare a scrivere ogni tanto senza sobbarcarti oneri eccessivi.

E spero in un tuo intervento in trasmissione (che non seguendo quasi più, andrei a ricercare in podcast)....

grazie di tutto, in bocca al lupo e a presto!

winston ha detto...

Seppur molto dispiaciuto per la "morte" del blog, e ringraziando sempre Authan per il tempo speso fornendoci sempre spunti interessanti sui quali discutere, mi unisco all'appello di francesco.caroselli.: soluzioni pratiche!

E' difficile trovare in rete un'oasi di persone che discutono e si confrontano civilmente ed in modo mai banale come l'Antizanzara ed il suo spazio commenti.
Per cui credo che la soluzione migliore sarebbe o quella di cedere "le chiavi" del blog magari a Paolo, per una continuazione oppure, dato che non credo neppure sia troppo corretto continuare a mantenere tutto invariato senza però la presenza di Authan, di creare un altro blog nel quale questa piccola comunità possa ancora ritrovarsi.
Io ho scritto poco, ma quotidianamente passo a leggere post e relativi commenti, come anche tanti hanno dimostrato di fare esplicitando la loro silenziosa presenza nei commenti al precedente post di Authan.

Insomma, i Senatori del blog si attivino anch'essi... troviamo una soluzione!!!

B ha detto...

Come ho già detto, ci sarebbe la possibilità di aprire un forum.
Questo lascerebbe a chiunque la possibilità di esprimersi su qualunque argomento con la frequenza che preferisce.
Ovviamente ogni alternativa è bene accetta; penso che però un impegno come quello di Authan sia, alla lunga, difficile da sostenere per chiunque. Di qui l'idea di 'spalmare' l'onere e l'onore su più persone, mantenendo così vivo l'interesse di tutti.

winston ha detto...

Secondo me il forum è dispersivo. Con 20 utenti attivi me lo immagino popolato da thread con 1 o 2 risposte, un po' sterile.
Non è male a mio parere il modello di Daw Blog (www.daw-blog.com guardate il modello e non i patetici contenuti). Tanti diversi redattori che possono inserire argomenti e poi spazio per i commenti come un qualsiasi blog.
Un blog a più mani insomma...

PaoloVE ha detto...

per quanto mi riguarda credo che strutture troppo aperte portino al caos, specialmente quando si affrontano temi di attualità e politica. Mi ricordo che Authan aveva dovuto richiedere l'iscrizione proprio per questo motivo...

Prendiamoci un momento di tempo per riflettere e forse qualcosa ne esce...

Ciao

paolo

Sdrenfano ha detto...

Oltre a recepire proposte per una continuazione (che comunque dovrebbe evidenziare chiaramente la fine della creatura di Authan), auspico - oltre a un intervento in trasmissione - un post conclusivo su Cesare Battisti.

Non tanto sui contenuti della questione in sé, che meriterebbero pagine e pagine di trattazione, ma quantomeno per riportare alla normalità i termini del dibattito: dire cosa sostengono tutti quegli "intellettuali" (detto in senso dispregiativo) che vengono fatti passare per fiancheggiatori deliranti, e aggiungere altre ottime ragioni ai sostenitori dell'estradizione, che non sono pienamente rappresentati da GC. Anche per non sorvolare sulla deontologia di un giornalista che dedica intere puntate radio al tema del suo libro (capisco che sia il tema di attualità, ma in altri casi, come la vicenda Marcegaglia Panorama, non ha avuto timore di dire che non voleva parlarne per motivi personali).

Paolo C ha detto...

Ciao a tutti e soprattutto ciao Authan.
In breve: è stato un gran bel blog.

In lungo: sono lettore di questo blog sin dagli inizi e non possono non essere dispiaciuto della chiusura,ma è meglio troncare che tirare avanti.
Capisco benissimo che la zanzara non ti ispiri piu'. Anch'io trovo che sia piuttosto ripetitiva nei temi e nei toni. Di certo e' ascoltata, perche' radio 24 non si fa problemi a cambiare se le cose non vanno. Pero' prima era meglio, adesso dovrebbe chiamarsi G.C. Show.

F®Ømß°£ ha detto...

Proposta concreta:

lasciare le chiavi (pw) di questo blog a un gruppo ristretto che si impegni, se non a un post quotidiano, a qualche post alla settimana.
Mantenere ristretto il gruppo degli "editorialisti" dovrebbe garantire minore dispersione.

Uno a caso: PaoloVE ha voglia di tirare parte di questa carretta?

T.

PS: se, come comprensibile authan volesse mantenere questo suo spazio, basta aprire un blog figlio ;-)

Francesca ha detto...

@ F®Ømß°£

scusate se mi intrometto.... ma in certi frangenti.... bisogna fare appello alla saggezza antica di certe massime:

"un bel tacere non fu mai scritto"

Invece qui mi sembra che siamo fuori di testa come Katy Bates in "Misery non deve morire"!

Tommaso suggerisce una soluzione che prevede gli stessi limiti che hanno condotto, per una buona parte, il Gran Maestro alla decisione, ovvero, oltre ad un impegnativo impiego professionale, un ménage familiare alla pari e dei bambini a cui dedicarsi.
Ci vuole tempo.

Non so se vi rendete conto cosa significhi organizzare e gestire nel tempo un blog, già quando le motivazioni emozionali ci sono, figuriamoci ora!
Ci vuole mooooolto tempo!

Allora, ascoltate la vecchia babbiona.... prendetevi tutti un calmante, inteso come tempo di attesa.... e, se Authan decide di lasciare consultabile almeno l'archivio per la lettura, andate a riguardare quante belle pagine....

Tempo al tempo.

ciao
F.

B ha detto...

Bella l'idea del Daw Blog, ma non capisco come nella sostanza diverga da un forum. el numero degli 'aventi diritto' ad iniziare una discussione?
Comunque va benone.
@PaoloVE: un forum è molto elastico, nel senso che puoi lasciare a tutti la possibilità di leggere, ma subordinare gli interventi a un'iscrizione, così come era qui nei commenti. Oppure permettere solo ad alcuni utenti di iniziare un thread (sulla falsariga del Daw Blog).

B ha detto...

@Francesca: le tue obiezioni sono, come sempre, molto sensate.
Ti chiedo, però: cosa abbiamo da perdere? Senza un punto di aggregazione 'attivo' siamo destinati con certezza a disperderci. Cosa potrebbe venire di male dal cercare di crearne un altro? Al massimo non ci riusciremo, cosa che ci riporterà allo stato in cui versiamo ora.

francesco.caroselli ha detto...

Per continuare a stare insieme penso non bisognerebbe tradire il format del blog, ovvero rimanere legato ad un programma radiofonico.
Penso sia un segno del destino che l’ultimo giorno del Blog di Authan corrisponda al primo giorno di programmazione del programma che vorrei proporvi di seguire insieme.
Dopo il cinismo da stomaci forti che abbiamo ingurgitato in quantità industriali con Cruciani credo che possa solo far bene un rpogramma che ci faccia sognare, ridere, incazzare e piangere.
Questo è un programma per rimanere liberi…
Ottima musica e spunti su cui riflettere.
Evadiamo insieme.
Qui di seguito i link per scaricare e ascoltare la trasmissione.
Le puntate durano molto poco, ma è un’esperienza che potrebbe toccarvi (Parlo come un testimone di Geova!)
Chi è Jack Folla
Ascoltare la prima puntata (ma dategli almeno una settimana.)
Su radio2 è invece a mezzanotte dal lunedi al venerdi.

francesco.caroselli ha detto...

Questa è una proposta…se ne avete altre ben vengano….pure Giannino va bene….anche è molto diverso
Per continuare a stare insieme penso non bisognerebbe tradire il format del blog, ovvero rimanere legato ad un programma radiofonico.
Penso sia un segno del destino che l’ultimo giorno del Blog di Authan corrisponda al primo giorno di programmazione del programma che vorrei proporvi di seguire insieme.
Dopo il cinismo da stomaci forti che abbiamo ingurgitato in quantità industriali con Cruciani credo che possa solo far bene un rpogramma che ci faccia sognare, ridere, incazzare e piangere.
Questo è un programma per rimanere liberi…
Ottima musica e spunti su cui riflettere.
Evadiamo insieme.
Qui di seguito i link per scaricare e ascoltare la trasmissione.
Le puntate durano molto poco, ma è un’esperienza che potrebbe toccarvi (Parlo come un testimone di Geova!)
Chi è Jack Folla
”Ascoltare la prima puntata (ma dategli almeno una settimana.)
Su radio2 è invece a mezzanotte dal lunedi al venerdi.

anna ha detto...

Grazie per tutto quello che hai scritto su questo blog, ti ho seguito sempre con molto interesse, capisco in pieno la tua decisione, goditi la vita.

Robotomy ha detto...

Secondo me si sta divagando inutilmente. Innanzitutto credo sia inutile “romanticizzare” troppo sull’abbandono di Authan che ovviamente rimane il grande ideatore di questo blog e un arguto commentatore di fatti politici e non, nessuno potrebbe negare queste cose ma è anche vero che questo spazio con il tempo è diventato lo spazio di tutti coloro che hanno contribuito con i loro commenti ed anche di coloro che si sono arricchiti assimilandone i contenuti stimolando la propria capacità critica. Inteso in questo modo ci sono tutte le motivazioni per tentare di tenere vivo questo spazio possibilmente nella forma attuale o eventualmente in una nuova forma. In relazione a questo non credo però sia necessario mantenere un format particolare, l’Antizanzara pur nascendo come contraltare di commenti liberi alla trasmissione di Cruciani è diventato uno spazio indipendente di opinioni e pensiero sui fatti quotidiani non necessariamente legato alla Zanzara, infatti spesso e volentieri venivano citate diverse fonti radiofoniche e non per iniziare il confronto su certi argomenti. Per quanto la trasmissione di Cruciani sia effettivamente cambiata (e anche io penso in peggio..) nel corso del tempo può senza alcun problema rimanere come spunto per affrontare discussioni su temi di attualità che bene, male, poco o tanto vengono comunque (quasi) sempre trattati. Nel caso ci si voglia comunque staccare per principio dalla Zanzara credo che la soluzione migliore sarebbe quella di un blog generico di discussione svincolato da programmi radiofonici o altro.

winston ha detto...

@ B delle 12.07:
la differenza è in primis quella di concedere solo ad un gruppo di persone ristretto la possibilità di aprire nuovi topic. E di certo comunque anche il numero assoluto di nuovi topic al giorno secondo me deve essere contenuto per evitare la dispersione. Non avrebbe senso che solo due (o 5, o 10, il numero non è quel che importa adesso) persone aprano 10 nuovi argomenti al giorno. Penso ci si perda...
In secondo luogo anche l'aspetto "estetico" fa secondo me differenza. Su Daw hai già nella prima pagina, in un mix di testo ed immagini, una preview di quelli che sono gli ultimi argomenti, mentre sul forum devi entrare in anonime sottocategorie e spulciarti degli argomenti partendo e scegliendo solo in base al titolo... Diciamo che secondo me Daw è più fruibile ed accattivante di un blog.

@ francesco.caroselli delle 13.34: per me Jack Folla va benissimo... anche se con gli stomaci duri dall'esperienza cruciana potrei consigliare anche una mia vecchia conoscenza che è padre Livio Fanzaga direttore di Radio Maria che quotidianamente fa la rassegna stampa e quindi tocca ogni giorno gli argomenti di attualità... Però capisco che sia davvero solo per stomaci forti!!!
Io ascolto quasi solo Radio24 (e un po' anche Radio Popolare ma è troppo locale e non fruibile da tutti) e quindi vedrei di buon occhio anche Oscar Giannino.
Ma anche decidendo per l'uno o per l'altro com'è che poi si procede?
Ci vuole qualcuno che prenda l'iniziativa e cominci a curare il blog.
Dal canto mio sono sempre davanti al pc perchè lavoro in un ufficio, ma non sempre ho il tempo da dedicare alla stesura di commenti o riflessioni... Posso garantire un aiuto, ma chi è che alza la mano?
Come si può procedere?

Diego ha detto...

Grazie per quello che hai scritto in questi mesi.

Ciao
Diego

francesco.caroselli ha detto...

Dobbiamo procedere con ordine.
Prima si decide cosa vogliamo seguire.
Deve essere un qualche programma radio:
Ascoltabile da tutti - nazionale
Non stupido - commentare Ciao Belli non sarebbe interessante

Poi chi si offrirà volontario (uno o piu) e quindi farà il "lavoro sporco" di sfornare abbastanza spesso (non meno 2-3 post settimanali secondo me) deciderà che mezzo scegliere (forum o blog, io propendo per quest'ultimo)

Quindi ordine!
Sul piatto ci sono
-Jack folla
-Giannino

(Don Fanzaga mi rifiuto di seguirlo caro Winston)

Cmq pazienza riflettiamo bene di imbarcarci in qualcosa.

gisa ha detto...

Ti capisco in ogni mia intima fibra. Sono 5 anni che anche io ho speso energie, tempo, passioni, affetti, hobbies per questo pattume. Ma so che tra qualche settimana tornerai a bomba, più ringalluzzito e fortificato che mai. :-)
Mica si può snaturare il proprio dna.
Complimentoni e buon sabba.
Gisella Ruccia
p.s.: ho anche io lasciato al suo destino Cruciani. Credo paradossalmente che la sua rovina sia stata Parenzo.

Marco ha detto...

Sono molto dispiaciuto da questa chiusura, spero che comunque qualche post ci scappi fuori lo stesso di tanto in tanto, magari su qualche tema caldo su cui non potrai trattenerti dal dire la tua.
Mi vorrei rivolgere però oltre che ad Authan alla comunità di followers che si è sviluppata con una proposta: che ne dite di aprire un forum dal titolo "l'antizanzara" (se authan non ha problemi col copyright) così chi si sente ispirato potrà comunque postare i suoi commenti ed aprire discussioni???

Viola ha detto...

Caro Authan,
la tua liberta' e' la mia. E di questo - paradossalmente - ti ringrazio. 
Grazie anche per avermi offerto la prima occasione per confrontarmi con altre opinioni e di fare conoscere le mie: ho cosi scoperto di poter essere apprezzata, un sentimento che nessuno dovrebbe sottovalutare e che voglio ricordare come il regalo piu' grande che questo blog mi ha fatto.

Viola

Robotomy ha detto...

Secondo me si sta divagando inutilmente. Innanzitutto credo sia inutile “romanticizzare” troppo il ritiro di Authan che rimarrà ovviamente il grande ideatore di questo spazio e arguto commentatore di fatti di attualità politica e non, nel corso del tempo però l’Antizanzara è diventato anche lo spazio di coloro che hanno contribuito con i loro commenti e di coloro che se ne sono arricchiti stimolando il proprio senso critico. Per queste ragioni io trovo più che giusto tentare di tenere vivo il blog ma trovo altresì completamente inutile pensare a mantenere un format particolare cambiando i riferimenti. L’Antizanzara è nato come contraltare alla trasmissione di Cruciani in un momento in cui questa era ancora un frizzante momento di discussione e analisi dei fatti quotidiani ma seppur nell’attuale declino non vedo come non possa essere comunque lo spunto per affrontare discussioni su argomenti di attualità poiché bene, male, poco o molto che sia comunque tali argomenti vengono (quasi) sempre trattati, d’altronde in numerose occasioni sull’Antizanzara si è preso già spunto da altre trasmissioni o altre fonti di informazione per iniziare una discussione o per ampliarne i contenuti. Non ha senso volere a tutti costi appoggiarsi ad una trasmissione radiofonica che non sia quella d’origine, se proprio si vuole cambiare è auspicabile creare uno spazio indipendente di commento e scambio d’opinione su fatti politici e non, svincolato da qualsiasi programma

F®Ømß°£ ha detto...

Concordo sullo svincolarsi dai programmi radio.

Credo che, visto che il tempo per commentare lo abbiamo sempre trovato, si possa anche suddividere l'impegno necessario per tenere vivo questo spazio.

Per quanto concerne la forma, quella di questo tipo di blog mi è congeniale.
Senz'altro più di un forum.

Uno di noi da solo farebbe fatica a gestire come ha egregiamente fatto sinora authan questo blog, ma se fossero (o fossimo) quattro-cinque, non credo che l'impegno richiesto sarebbe troppo oneroso.

T.

Marco ha detto...

Avevo postato un commento ed è scomparso :|

francesco.caroselli ha detto...

Ragazzi ricapitoliamo

Voti
jack folla 1
Cruciani 1
NO programmi radio 1

Dopo aver dato la preferenza riportate il parziale....
Vediamo dove arriviamo.

Oggi prima puntata della zanzara senza l'antizanzara.....è come il gelato nella coppetta, na tristezza!

Viola ha detto...

Non chiedete la cosa + semplice:
Fino a quando potremo scrivere qui, Authan?

ik4vet ha detto...

un saluto anche da me.. lettore silente di lunga data :-)

se uscirà qualcosa di nuovo, a mio avviso il blog con commenti moderati è l'idea migliore, sarò lieto di seguirlo

ciao
andrea

Michele Reccanello ha detto...

Buonasera,

Permettimi, caro Authan, di dedicarti questa clip, assai indicata per l' occasione. Io personalmente la vedo come Francesca, niente è eterno nè l'anti-zanzara, né la zanzara.

Personalmente non me la sentirei di prendere una briga del genere, perché ci vuole impegno e tempo e soprattutto essere piuttosto ferrati nell'elaborare le proprie idee e metterle per iscritto e io a scuola, bravo in matematica, in lettere non ci sono mai andato d'accordo

Se ci fosse un'alternativa, mi auguro che Authan e naturalmente paolo che sono sempre stati i principali, ottimi (con 4 palle!) coloumnist, partecipino naturalmente non come editor principali, ma per commentare. E ciascuno di quelli che hanno partecipato al blog, a chi interessa o piace l'idea, di contribuire perché l'esporre le proprie idee mettendole in un post sono il sale del confronto.

Non penso che basare un blog su una trasmissione ormai insulsa come la zanzara serva a qualcosa, ci sono degli ottimi bloggers - ad esempio nonunacosaseria anche se ogni tanto strozzerei feliciano (scherzo!) - che espongono le proprie idee senza il bisogno di basarsi su alcunché se non i fatti dell' attualità. E poi, eventualmente, ci sono mezzi come Facebook, perché non tenerne conto se qualcuno si vuol assumere questo onere?

Ciao.

francesco.caroselli ha detto...

Oggi Cruciani sta facendo una puntata decente.
Authan si è sacrificato per noi.
Authan=Cristo
Authan=Messia

Ora abbiamo anche la nostra religione, siamo proprio una bella tribù...

Speriamo non aarriva la diaspora anche per noi.

Sono Teoconfuso

Alessandro Massa ha detto...

ciao authan,

grazie mille per il tuo servigio e per le intelligenti letture che ci hai regalato.

credo che sia giusto chiudere un ciclo quando si sente che è finito. e allora te la butto lì, non so se ci hai già pensato, ma perchè non TRASFORMARE IL BLOG IN UN LIBRO? Secondo me spaccherebbe.

A presto, AM
http://ilfante.blogspot.com/2011/01/grazie-mille-authan.html

fabrizio ha detto...

è un vero peccato, mi stimolava molto questo blog. comunque grazie...

Michele Reccanello ha detto...

Buonasera,

Pare che non sia l'unico ad aver postato un commento che poi è scomparso... e non credo che Authan avrà voglia di prendersi quest' ultima briga. Spero solo che almeno questo commento vada OK, con una dedica particolare al tenutario del Blog.

PS Io la vedo come nel commento di Francesca delle 12:05, d'altra parte niente è eterno l'anti-zanzara, e cosi anche la zanzara.

Michele Reccanello ha detto...

ho dimenticato di inserire il link con la dedica!

un testimone oculare ha detto...

Un caro saluto Authan, e con te a tutti i commentatori abituali e più o meno occasionali.
Ho letto il tuo blog con piacere quasi dall'inizio, l'ho letto con meno frequenza negli ultimi mesi. Nel frattempo ho ascoltato circa mezz'ora di zanzara a settimana, spalmata su più giorni, prima di spegnere la radio ogni volta deluso dalla caciara quotidiana.
Grazie a te e alla tua dedizione si è formato un interessante gruppo di opinione con cui confrontarsi.

Parafrasando: goodbye and get going

francesco.caroselli ha detto...

Winston mi son visto meglio daw-blog...
Non è male(come formato i contenuti sono deliranti), ma ci vorrebbe una mole di lavoro spaventosa!
quante persone ci vogliono per un blog siffatto?
Noi invece vorremmo dividerci il lavoro di Authan in 4-5 persone, in modo tale da avere un post sempre fresco quasi giornalmente...
A meno che ci siano tante persone qui pronte a darsi da fare...
Vooi che dite?


Cmq effettivamente LA domanda pressante è questa:
Authan per quanto tempo possiamo usare questo spazio per i commenti?

Ottodixit ha detto...

Anch'io, lettore discontinuo di questo blog, vorrei salutare e ringraziare Authan. Per il tanto lavoro svolto, con competenza e passione, per i tanti spunti di riflessione offerti, per la sua onestà intellettuale di fondo. Coraggioso, ha abbandonato la sua opera senza se e senza ma quando si è accorto: che per colpa sua la vita vera rischiava di passargli accanto, che l'oggetto delle sue attenzioni andava sempre più perdendo significato e puntava decisamente allo squallore, e che l'obiettivo di fondo - contribuire a dare dignità ad un programma radiofonico giovanilistico - non sarebbe mai stato raggiunto.

Quel programma non deve diventare un'ossessione, ha pensato il razionale Authan quando ha mollato la cima con la quale tentava di tenerlo ancorato alla realtà. Sforzi vani, quando si è vista sempre più chiaramente avvicinarsi la sponda del cabaret, quello specchio che fa ridere le anime semplici restituendo di loro un'immagine deformata. Authan guardava con raccapriccio il suo programma di riferimento spiaggiarsi sulle sabbie dell'infotainement.

Dove la rissa si impone e lo sberleffo giganteggia, dove la sintesi non è frutto dell'analisi ma dell'arbitrio, dove il dialogo viene ridotto a monologo, dove trionfa la legge del più forte, dove il ragionamento si smarrisce nella protervia e la buona fede viene umiliata.

Ora Authan vede chiaramente un personaggio alla Verdone, un marginalizzato dal pensiero corto portato da una manina crudele a pontificare sugli avanzi della cronaca. Ora che il re è nudo, la sua vista disgusta e imbarazza. Come non comprendere la decisione di abbandonare una simile creatura. Consoliamoci: era inevitabile.

PaoloVE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
PaoloVE ha detto...

Buongiorno,

sto provando ad impostare un blog. Datemi qualche giorno per fare qualche valutazione e vediamo se riesco a gestire la cosa.
Non sarà ovviamente l'Anti - Zanzara, ma mi piacerebbe fare in modo che la tribù che ci si è formata attorno abbia un riferimento.

Non ho intenzione di fare riferimento alla Zanzara, ma più semplicemente all'attualità e,non sarò in grado di garantire post quotidiani, per cui molto probabilmente chiederò il contributo di chi voglia partecipare.

Abbiate un attimo di pazienza: sono sicuro che Authan ci tollererà ancora qualche giorno...

Ciao

Paolo

F®Ømß°£ ha detto...

@Paolo

You have my axe

Tomli

PaoloVE ha detto...

@ Tommy:

speta che copo l'orso prima de venderghe a pee...

:-)

Robotomy ha detto...

Grande Paolo! E che luce sia!Attendo sviluppi (e da buon Veneto importato in Emilia accolgo anche io l'invito a pazientare...)

winston ha detto...

@francesco.caroselli:
il riefrimento a Daw blog non era tanto alla quantità di contenuti inseriti (che per la qualità che hanno potrebbero essere centinaia al giorno!) ma più che altro all'aspetto grafico...

@Paolo:
Benissimo, ci voleva qualcuno che prendesse il toro per le corna, attendiamo fiduciosi!
Ieri sera (notte ad esser onesti) stavo un po' riflettendo... pensavo che sarebbe carino, seppur senza citare la Zanzara, creare un blog di "radionauti"... Mi sembra che una delle cose che ci accomuna sia l'interesse verso l'attualità in radio... Chi ascolta Giannino, chi Cruciani, chi Forbice (pochi e poco!), chi Cugia ed altri...
Pensavo che sarebbe possibile impostare un blog con commenti di 4/5 persone un po' come è stato qui fin ora... e poi inserire alcune pagine tematiche (in stile forum, ma pur sempre pagine all'interno del blog) sui programmi radiofonici di maggiore interesse...
In questo modo chi visita il blog oltre a trovare i contenuti e le riflessioni nel corpo del sito avrebbe uno spazio sul menù dove può accedere alla pagina della trasmissione che ha sentito o che intende commentare con altri ascoltatori...
Spero di aver reso un minimo l'idea e che possa interessare e/o essere sviluppata. L'idea nasce appunto dal fatto che tutti siamo appassionati di Radio, tutti abbiamo voglia di confrontarci sui temi di attualità ma ognuno poi, depennato Cruciani, ha le sue preferenze...
Per il resto, Paolo, sono a disposizione... Talvolta non ho tempo per ascoltare le trasmissioni o per scrivere qualcosa anche se acvrei in testa un ragionamento, però per la parte tecnica, se serve una mano sono a piena disposizione!

Saluti!

Francesca ha detto...

@ PaoloVE


Intorno all’Anti-Zanzara si è creata infatti una piccola comunità virtuale che ha ravvivato il blog per tutti i suoi tre anni di vita con interazioni costanti e fruttuose.
Che ne sarà in futuro del blog oggi nessuno lo sa.
Qualcuno però spera che a volte ritornino.


...questo scriveva ieri il piacentino Alessandro Massa nel suo toccante requiem per un blog

Davvero profetico....e cosi presto!

GLE

mariolino ha detto...

@ Authan
Capisco o credo di capire. Comprendo oppure credo di aver compreso.
Comunque ... molte grazie anche da parte mia.
Mi è piaciuto spremere le meningi e assai di più leggere i commenti degli altri. Condivido comunque al 100%: non è più possibile perdere tempo con Cruciani. Ne va della nostra dignità.
Tifo perchè si arrivi ad un blog o uno spazio alternativo dove poter continuare a esprimersi sulle vicende italiane.
Wil è interessante, ma ha già un suo gruppo di fedelissimi.
A meno che Authan non lo chiuda, l'Anti_Zanzara potrà restare aperto fintanto che non si sia trovata una soluzione alternativa ... almeno credo.

@ Francesco:
"Chi è Jack Folla, Ascoltare la prima puntata, ma dategli almeno una settimana":
Cliccandoci su non si apre proprio un bel niente.

Ciao e buon anno nuovo.

francesco.caroselli ha detto...

Mariolino grazie per avermi fatto notare la svista.
Qui il link giusto, ma non so perchè non aggiornano il podcast quindi fin'ora c'è solo una puntata (che essendo la prima è ancora molto acerba).
Fatevela bastare.

Linko anche il video della prima puntata di Alcatraz (trasmesso in TV su rai2 2-3anni dopo la trasmissione radio e narra di Jack che è riuscito ad evadere).
Giusto per darvi di un'idea..

PaoloVE ha detto...

Ladies and gentlemen, madames et monsieurs, signore e signori:

http://acutocomeunapalla.blogspot.com

Per qualche giorno lo lascio inattivo, ma fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate. Ogni suggerimento è ben accetto.

Andiamoci piano che non ho ancora del tutto deciso...

Ciao

Paolo

Robotomy ha detto...

Beh, il solo fatto che ora esista e che sia presto attivo al 100% è già perfetto, d'ora in avanti, pur non avendolo fatto sull' Antizanzara cercherò di intervenire se non altro per contribuire a costruire questo nuovo spazio. Lo sfondo nero con le fiamme forse è un po troppo "tamarro" ma penso anche che debba esprimere il gusto e l'attitudine del creatore per cui se a Paolo va bene così va benissimo anche a me l'importante saranno i contenuti, l'aspetto estetico potrà essere aggiustato anche successivamente, volendo. Avanti così, è stupefacente come la voglia di non perdere questo strumento di condivisione di idee abbia fatto si che si sviluppasse così rapidamente una concreta alternativa. Complimenti davvero.

Sdrenfano ha detto...

Complimenti per gli sforzi che fate per tenere in piedi la comunità, ma devo far notare che ciò che rende unico il blog, a differenza delle centinaia di spazi di discussione sull'attualità, è il riferimento alla Zanzara, che per quanto non ufficialmente, è tenuto in considerazione dai conduttori stessi della trasmissione.

B ha detto...

Questione di punti di vista: per me quello che rende unico questo blog è la qualità dei post e dei commenti.
La Zanzara è solo il motivo che mi ha permesso di scoprirlo: mi sembrava che la qualità del lavoro di Cruciani stesse diminuendo, e mi ero chiesto se in rete qualcuno avesse fatto commenti in proposito. Ed eccomi qui.

PaoloVE ha detto...

@ Robotomy:

Tamarre le fiamme???!!??

come dire che è tamarra la mia stufa a legna??

:-o

Ciao

Paolo

PaoloVE ha detto...

@ sdrenfano:

non hai tutti i torti, ma se restiamo appoggiati unicamente alla Zanzara come fonte di ispirazione finiamo col parlare di ambulanze e capre, con quel che passa il convento.

Io da un bel po'mi sforzavo di inserire un riferimento alla trasmissione o a GC, ma era per restare formalmente IT...

Ciao

Paolo

Viola ha detto...

Bravo Paolo, appena rientro guardo il tuo blog

Robotomy ha detto...

@Sdrenfano:
a mio parere il riferimento alla Zanzara è stato un punto di partenza ma non deve essere necessariamente il proseguo difatti già molti post recenti erano praticamente svincolati dalla trasmissione. E' vero, io stesso ho conosciuto l'Antizanzara cercando informazioni su Cruciani e sulla sua trasmissione ma ora come ora sono dispostissimo a continuare a seguire anche in modo attivo questo gruppo a prescindere e credo che così pensino anche molti altri frequentatori di questo blog. Nessuno vieterà poi di postare interventi ispirati alla trasmissione di Cruciani se sarà il caso no?!

@PaoloVe:
beh, la tua stufa se fosse nera lucida con vistose cromature e luci led multicolore sarebbe in effetti TAMARRA ;-D

....no problem, le fiamme vanno benissimo ;-)

PaoloVE ha detto...

@ robotomy:

la mia stufa è la terza:

http://www.stuv.com/it/stuv30-poeles-et-foyers.cfm

Però se insisti salgo dalla Harley e vengo lì, sai? :-)

Ciao

Paolo

Sdrenfano ha detto...

Capisco i vostri punti di vista (B, Paolo, Robotomy) e condivido il vostro desiderio di continuare a scrivere ottimi contenuti indipendentemente dagli stimoli che vengono da una trasmissione sempre più povera.

D'altra parte, senza nulla togliere all'unicità degli articolisti del blog, il valore aggiunto dell'antizanzara è il legame con il programma, arricchito dagli interventi e dai riferimenti in diretta di Cruciani stesso.

Mi rendo conto anche che la degenerazione fa perdere interesse in Cruciani: l'ideale sarebbe una trasmissione analoga con un conduttore che faccia da pungolo, ma in mancanza di essa, lanciarsi in scritture sciolte e libere farebbe scendere l'antizanzara nel mare di infiniti altri blog che trattano di attualità.

Spero di non fare il guastafeste, vi auguro comunque ogni successo, voglio solo spiegare come mai non mi sentirei spinto a partecipare o seguire un blog del genere. In bocca al lupo Paolo, ti auguro sinceramente di smentirmi! :)

francesco.caroselli ha detto...

Sdrenfano la penso molto come te...
un pochino rimanere "legati" alla zanzara...
vieni sul nuovo sito di PaoloVe, stiamo ancora discutendo come realizzarlo.
Per la mia lobby sta facendo pressioni perchè sia piu o meno come dici tu...
la mia lobby però non è tanto potente, ci sono solo io.
Su vieni che facciamo corporazione!

http://acutocomeunapalla.blogspot.com/

Francesca ha detto...

Questo annuncio figura da ieri pomeriggio nella bacheca del profilo di GC in FB:


Non leggere questo Blog!

Mi dispiace davvero per lo stop (spero temporaneo) del blog "L'Antizanzara", con cui mi sono confrontato più volte e con cui ho condiviso parecchie critiche al programma "La Zanzara" di Radio 24. Però di una cosa sono contento. Il post d'addio verrà sicuramente letto da Giuseppe Cruciani, che non potrà restare indifferente (o forse sì..., ma spero di no). Seguo quel programma da circa 3 anni, da casa, lavorando e andando a correre, ed il declino della trasmissione è oggettivo. Ha sempre fatto incazzare, certo, ma negli ultimi mesi non c'è più riflessione, non c'è più spunto, ma semplice cabaret di terz'ordine, una mediocrità giornalistica ed informativa imbarazzante, esaltata dai giudizi sempre più beceri ed intolleranti del conduttore. L'ascoltatore è stato relegato ad un ruolo sempre più marginale, maltrattato e mal sopportato, poche chiamate liquidate in fretta e furia, con maleducazione, per poi ripartire con la solita girandola di maghi otelma ed imitazioni poco divertenti. PARENZO è una presenza fissa, asfissiante, una banderuola fragile, inconsistente, buona per condurre programmi politici in televisioni locali, non per fare l'opinionista fisso in un importante appuntamento di Radio 24.

Caro Cruciani, ora ti sei divertito, riprendi in mano La Zanzara, lascia perdere Parenzo, Otelma ed affini, coinvolgi i radioascoltatori, invita personaggi autorevoli, giocati meglio la carta dell'ironia, un cardine del programma, ma senza esagerare, che il troppo stroppia.

Cruciani, sei pessimo, ma ridacci La Zanzara.

E voi leggete il post:

http://antizanzara.blogspot.com/2011/01/sono-libero.html

-----------------------------------
A differenza di Caroselli & altri, alla sottoscritta non interessa affatto tenere aperto il collegamento con la Zanzara e infatti nè ieri sera e nemmeno stasera ho ascoltato Radio24.
Mi immagino la noia del tema Battisti dilatato all'inverosimile intervistando chiunque per chiedergli se sia o no contento del rifiuto di Lula.
Riprendero' forse con la replica di Giannino piu' tardi.
Dunque non saprei se l'auspicio del blogger di cui sopra si sia avverato.

Ho visitato il blog di Peppe Crusciani e gli ho lasciato l'info.... speravo almeno in un suo saluto sesquipedale.... ma niente!

francesco.caroselli ha detto...

France gia ieri la puntata della zanzara è migliorata tantissimo.
Come ho gia detto penso proprio che l'addio di Authan abbia riportato Cruciani alla realtà.
Poi se nel nuovo blog ci stacchiamo da Cruciani sarò pronto, ma sono un inguuaribile nostalgico

Paolo Rosa ha detto...

Riesco ad intervenire solo ora e mi scuso.
Prima cosa : Authan grazie.
Hai fatto un gran lavoro attorno al quale si è creato un gruppo di persone che pensano e pensano in proprio... proprio quello che manca all'Italia di oggi.
Approvo chiudere un blog centrato su un programma puerile condotto da un bimbo che crede di aver sempre ragione ... anzi ragionne :-)
Il tifo smodato per un personaggio è indice di puerilità...

Oggi la puerilità del programma e dei conduttori è balzata in evidenza con l'intervento di Vattimo. Certo confrontare il pensiero di Vattimo con le certezze infantili di Cruciani è come sparare sulla croce rossa ... anzi sull'ambulanza. Consiglio a Cruciani di studiarsi il pensiero e il percorso di Adriano Olivetti e capirà che il profitto non è detto essere il solo scopo di una azienda ... e se lo capisse anche Confindustria potrebbe essere la base di vera ripartenza della nostra Nazione.

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

Authan oggi GC ha fatto parlare pure il malato mentale, il sistemista con 9 schede sim per aggirare i controlli!
GC è cambiato.
Authan gli hai aperto gli occhi.
E sono già 2 giorni!

Francesca sentiti la puntata in podcast che ne vale pena

Francesca ha detto...

@ caroselli

voce di uno che grida nel deserto.....

vai a leggere il mio post nel nuovo blog, piuttosto!

Neon+Atlas ha detto...

Io è una vita che non seguo più la Zanzara. Ed era da un pò che mi aspettavo la notizia della chiusura di questo blog. Fare da contraltare ad un Cruciani suonato ormai oltre la presunzione, convinto di fare infotainment. Non era più cosa.

Un grazie ad Authan per lo spazio e gli argomenti, un saluto agli altri. Magari ci si ribecca sul blog di PaoloVE.
Peace.

peppe crusciani ha detto...

Cari microbi,
se io non fossi lo snob che sono, adesso dovrei lasciare un messaggio di auguri e ringraziamenti. Ma io sono un elitario. E seppure per anni ho letto il vostro blog oggi vedo che chiude ed io NON vi lascio alcun messaggio.

Eppure il mondo di internet lo conosco bene. E questo blog lo leggo.

Però vedete, fa tutto parte di una strategia. Ho creato un personaggio di gomma che parla nel microfono. Ho impostato le mie preferenze ed opinioni con lo scopo di ottenere vantaggi nella mia prossima vita post-microfono. Ovviamente questo mi attira delle critiche. Cosa faccio? Me le faccio piovere addosso. Così è successo con l'Antizanzara. Anni di blog e io non ho voluto citarla con la voce nemmeno una volta (quando invece i miei compari lo facevano, in particolare Telese, ora pro nobis).
Questo significa essere duri e puri. Le critiche, per quanto efficaci e taglienti, non valgono nulla, perché alla fine il microfono davanti ce l'ho io e non voi.
Quindi adesso l'Antizanzara si spegne, mentre invece io, splendente come non mai, vado avanti.

Francesca ha detto...

ahhahhah!!

Peppe sei un mito assoluto!

Continua tu anche per me a bastonare Cruciani.

F®Ømß°£ ha detto...

L'ho visto! L'ho visto!

Il valletto del documentario sulla guerra.

Il passaggio in TV continua, speriamo di liberarci della sua presenza alla Zanzara

T.

francesco.caroselli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco.caroselli ha detto...

Ieri Cruciani ha fatto un capolavoro.
Il piatto forte non è stato il caso Battisti, anche se l'intervista di Belarvi (o Velardi) è stato un attacco personale e continuato a Carla Bruni (perchè poi quest'antipatia?), bensì le dichiarazioni di Berlusconi.
A dire il vero le solite dichiarazioni.
I comunisti non cambiano mai.
I comunisti mi vogliono far fuori con l'aiuto dei PM.
I comunisti vogliono il potere.
I comunisti bollivano i bambini per usarli come fertilizzante.

La solita fuffa che probabilmente ormai ha stancato tutti.
C'è la possiblità che simili discorsi non facciano piu presa sul pubblico.

Ed ecco che si manifesta il genio.
L'Epifania.
Intervistare un dinosauro, qualcuno cosi fuori dal mondo, che si proclama comunista. Vattimo.
L'icona della sinistra un po cosi...
Ovviamente questa perosna è cosi estremista che le sue idee non rappresentano nessuno, sono persino piu estreme di quelle dei partiti ultra-comunisti...quelli che non hanno neppure rappresentanza parlamentare.
E Vattimo ha espresso opinioni piu estreme di quelle di Ferrero!
Ma è proprio qui la genialità:
Le parole di Berlusconi erano contro qualcosa di troppo intangibile.
Invece quel gran furbacchione ce l'ha materializzata nell'orecchi.
Ecco qualche chicca del Prof Vattimo:
-Marchionne come un gerarca nazista o come Stalin...
-Sono contro il rimpatrio di Battisti perchè sarebbe un successo di questo governo

Ragazzi questo è meglio di Minzolini.
Minzo è troppo diretto, Crux è raffinato

F®Ømß°£ ha detto...

@caroselli

è sempre stato così GC. Ha mai intervistato qualcuno del PD? Una Bindi per esempio? No. Lui cerca solo i fanatici e gli estremisti che, come dici, rappresentano a malapena loro stessi.

Genio? Si, se fosse uno che si dichiara di parte. Così è solo disonestà intellettuale.

Nota aggiuntiva. La misoginia di Cruciani è lapalissiana, di una limpidezza sesquipedale per cui, ce l'ha con Carla Bruni perché donna.

Sono due le categorie x cui si vede che nutre odio viscerale che non riesce a dissimulare:

1) le donne (ovviamente se non sodali di B)
2) chi ha successo in campi vicini al suo, Saviano, Travaglio (sempre se non sodali di B)

Sul punto 2 mi piacerebbe, per assurdo, che Fiorello dicesse qualcosa contro B, per verificare come Crux si scatenerebbe.

Ciao

T.

renzo ha detto...

Ciao a tutti,
da assiduo e (quasi) silente lettore dell'ormai ex antizanzara vorrei ringraziare Authan per l'impegno che ha quotidianamente profuso nel mantenere vivo questo ottimo blog; spero di poter leggere un giorno ulteriori tuoi post (magari nel nuovo spazio creato da Paolo).

A proposito, voglio ringraziare anche Paolo per l'impegno nel creare il nuovo spazio e per non disperdere tutte le lucide menti che affolla(va)no l'antizanzara. Lavoro permettendo, saro' un accanito lettore e commentatore.

Renzo

@Paolo: le fiamme a me piacciono, a patto di risolvere il problema della leggibilità.

peppe crusciani ha detto...

Caro F.Caroselli,
l'esempio citato da Lei (l'intervista a Vattimo) e' un classica applicazione della regola numero 4 del crucianismo comunicativo.

http://giuseppecruciani.splinder.com/post/21513479/elementi-fondamentali-di-crucianismo-comunicativo

Sdrenfano ha detto...

Concordo con chi ravvisa, dopo l'aver toccato il fondo, un rimbalzo.
Si impone di non maltrattare chi non la pensa come lui su Battisti (per quanto sia deontologicamente discutibile monopolizzare la zanzara con il tema del suo libro) e le ambulanze contro gli estremisti (come insegna il saggio beppecrusciani) sono un marchio di fabbrica da tempo e ieri hanno colpito vattimo come borghezio e (mutatis mutandis) berlusconi.

Io continuerò a seguire in ogni caso un blog legato al programma, a costo di provocare una scissione!

Sdrenfano ha detto...

ma un coinvolgimento di beppe crusciani??

Mauro ha detto...

arrivo con tre giorni di ritardo sul tuo post, Authan, ma da quotidiano e silenzioso lettore di questo blog da più di due anni non posso non esprimerti un super ringraziamento x i tuoi spettacolari post, di caratura quasi sempre superiore (sotto ogni punto di vista) a tutti gli editorialisti italiani più conosciuti. Ho avuto due minuti di commozione leggendo "fine". E ringrazio anche tutti gli appassionati commentatori x l'idea di tenere vivo questo piccolo gruppo critico. Mi sembra di conoscervi tutti da sempre, e vi immagino come un grande gruppo di miei amici..francesca,viola,paolo,michele,francesco,tommaso ecc.. Ci vediamo sul nuovo blog.
MauroR.
(vicepresidente autoproclamato del peppecrusciani fan club... :-)

Viola ha detto...

@ Tommaso

Sulla misoginia di GC hai ragione, la penso anch'io cosi e lo espressi al tempo di un suo feroce attacco alla De Gregorio con l'unico post pubblicato qui (Un homme, une femme).
Ma ti sbagli su un' altra cosa: a Bruxelles recentemente intervisto' la Serracchiani che non si fece scalfire di una virgola con la sua malcelata antipatia da prima della classe.

Viola

francesco.caroselli ha detto...

Viola tu continui a seguire Crux?
Siamo in rimasti in pochini e ancora non ti ho visto postare niente sul Blog di PaoloVe...
Anche tu potresti essere una trotzkista?

acutocomeunapalla.blogspot.com/

Viola ha detto...

Sono via in questo periodo e ho qualche difficolta' di collegamento. Ma ci saro'.
Qui scrivo meglio perche' ho il link tra i preferiti sull'iphone..

Viola

Stefano ha detto...

Grazie Authan di averci regalato uno spazio (virtuale) come questo. In bocca al lupo (o alla zanzara);)

PaoloVE ha detto...

@ Sdrenfano:

le considerazioni che fai sul mantenere o meno il legame con la zanzara hanno senso, e la prospettiva che il nuovo blog diventi uno dei molti piccoli blog che blaterano di attualità c'è.

Io però il programma non riesco più a seguirlo così com'è, nè riuscirei più a trovarci nulla i significativo su cui ragionare: di conseguenza quello che potevo fare perchè il gruppetto non si disperdesse era questo...

Ciao

Paolo

Squeeze ha detto...

La trasmissione non la seguivo più, trovo che Cruciani sia diventato da tempo la macchietta di se stesso. A Controcampo poi (trasmissione che odio) è addirittura PIU' insopportabile.

Mi dispiace per il blog, che ormai viveva di vita propria, con discussioni intelligenti, solitamente garbate, che comunque entravano nel merito dei problemi, senza girarci attorno come succedeva in trasmissione.

Sdrenfano ha detto...

Paolo capisco perfettamente. Il fatto è che la decisione è netta: o si punta sul blog indipendente di attualità, o si prosegue sui commenti alla zanzara. Una via di mezzo non ha senso, perché farebbe perdere anche l'illusione di influire in qualche modo sul programma.

Io sono l'ultimo arrivato, e di guidare una scissione coniando una sorta di antizanzara2 non me la sento, anche per rispetto verso chi è venuto prima di me e chi ha contribuito più di me.

Propongo però che si faccia un sondaggio o qualcosa del genere.
(ti scrivo la stessa cosa nell'altro blog)

francesco.caroselli ha detto...

Ahahahahah
Incredibile
E' stato qualcuno del Blog?

T@t@ ha detto...

Beh che dirti Authan di già non detto? Mr. Cruciani se ne fregherà e penserà di aver vinto per l'ennesima volta. Lui ha il potere, lui è il potere di trasformare quando e come vuole "la zanzara", facendola divenir un giorno elefante, un giorno moschino altri un mattone. Però, non sei stato nè tu nè la tua splendida comunità di commentatori a scalfirlo. Egli è la radio moderna, un pò sacra, un pò profana con tesi e antitesi e parecchio ascolto. Essì, parecchio ascolto e questo docet overall.
Forse ci rincroceremo o forse no. Lo scopriremo solo vivendo...(oi oi che citazioni terribbbili!) intanto, grazie per i simpatici confronti/scontri. Evviva Peppiniello forever! Ti lascio con il mio solito "Crux mea lux"...non volermene.

bart27 ha detto...

Authan, grazie di tutto

Capisco benissimo la tua scelta

Cruciani penso stia riflettendo...
ma io lo do per perso


grazie e auguri a Paolo

(prova con l'inferno di Luca Signorelli... ci puoi trovare un logo per il blog da mettere come testata)


saluti a tutti


P.S.
Gentile Dott. Cruciani,
dimostri di avere un po' di fegato e scriva un post, pubblico, sarebbe carino. Persino un presidente del consiglio sfiduciato una dichiarazioncina la fa comunque... così, giusto per un saluto, giusto per ricordare la differenza tra assoluzione e prescrizione.

Fabio Giampaoli ha detto...

Beh!? come si dice un bel gioco dura poco, e fai benissimo a spaziare su altri fronti.

Mi associo a tanti altri però, questo blog mi mancherà.

Ciao
Fabio

pol_23 ha detto...

Caro Authan,
Ti comprendo, ma non ti giustifico.
Bandiera bianca contro questa politica e contro questi giornalisti mai. Ne vale del nostro futuro, del futuro dei nostri presenti o futuri figli. Esagero? Io credo fortemente di no.
Cambia pure interessi, prova a pensare ad altro, ma la vita sarà sempre li a ricordarti che chi si arrende è perso.

Ciao Authan, ti voglio bene.

Un tuo lettore.

francesco.caroselli ha detto...

S questo Blog fosse ancora vivo ora staremmo tutti a dibbattere sulle intollerabili parole di Cruciani su come sia in fondo cosa da nulla il concorso esterno in associazione mafiosa.

Per fortuna hai chiuso il blog...
ma io continuo ad intossicarmi la serata ascoltando Crux che blatera dall'alto della sua vantata ignoranza.

Michele Reccanello ha detto...

Caro F.C.

Ho ascoltato un pezzo della zanzara di ieri, ma quando è arrivato lui la radio "misteriosamente" è andata a OFF, forse si rifiutava anche lei di sentire quelle bischerate!

sandro.ancillai ha detto...

Gent.ssmo Authan

Comprendo bene le tue motivazioni e le tue priorità sono le stesse anche per me: spesso poi, negli ultimi tempi, la voglia di cambiare canale era diventata sempre più crescente. Ma e' possibile che non esista più nessuno che si erga come voce critica, come blog Vivo a criticare questo Nulla ormai dilagante ?
La puntata di ieri con Dell'Utri e' stata agghiacciante... Non esiste un alternativa a tutto ciò???
Ti abbraccio per quello che hai fatto, per tutte le volte che ho letto i tuoi pensieri savi, per l'ossigeno che ho respirato. Ci ritroveremo ? La speranza e' l'ultima a morire....

Zecca ha detto...

Grazie Authan,
si chiude un'era....
mi spiace molto ma ti comprendo,

Zecca

ninjia71 ha detto...

Noooooo
Authan non puoi fare questo.
Altrimenti non ci resta che rassegnarci al Cruciani...
anche se grazie a te ormai è stato completamente smascherato.
Grazie.
Nino B.

ninjia71 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco ha detto...

Ciao grazie e in bocca al lupo.

Ho iniziato ascoltando la zanzara, ho scoperto il tuo blog e per un buon periodo ascoltavo e poi leggevo i vostri interventi curioso di leggervi sempre attenti e stimolanti. Ho finito per leggere solo il blog intuendo che non sarebbe durato per molto. Mi dispiace molto ma è impossibile non capire.

Buona fortuna e grazie ancora

Francesco

Arthur Cravan ha detto...

Ho sempre letto il tuo blog e l'ho sempre apprezzato molto senza mai commentare. In un mondo ideale mi aspettavo che la trasmissione si sarebbe pian piano elevata di livello, per avvicinarsi a un dibattito fra provocazioni del miglior Cruciani e repliche coerenti come le tue, invece si è abbassata la qualità dello stimolo e si è involgarita la risposta. Peccato.

Grazie di tutto

silvia ha detto...

fai bene.
cruciani non è più ascoltabile perchè non ha più niente da dire.
meglio che giochi a nascondino coi tuoi figli, o parli con loro, di sicuro saranno molto più interessanti delle baggianate crucianesche.
non sono un'assidua lettrice del blog, ma quelle volte che sono stata qui ho sempre apprezzzato il tuo modo di scrivere e di pensare.
spero di rincontrarti in altri lidi.
buone cose!

Francesca ha detto...

Caro Authan,

è un mese che il tuo blog ha il post del giorno è inalterato..... ma hai lasciato la porta aperta a quanti volessero entrare per un saluto e per rammaricarsi di cotante perdita! In tanti veramente, segno tangibile di quanto fossi apprezzato!


Se non ne potevi piu della politica italiana un mese fa, motivo che ti ha indotto a mollare.... figuriamoci ora, se avessi seguito l'impazzimento generale delle ultime settimane!!!


buone cose a casa!

ciao
Francesca

emanuele ha detto...

l'informazione militante pare l'unica via alternativa all'infotainment, e non so cosa sia peggio

fai un blog su questo

bourget ha detto...

Quando mi sono accorto, con sorpresa, che ultimamente passavo a “Zapping” (ebbene si, frustatemi), sempre più frequentemente, dal quel moderatore “democratico” di Forbice, e cioè nei momenti, in cui la Zanzara era inascoltabile (perché non c’è più spesso Maurizi?)…per poi ritornare speranzoso dopo pochi minuti a Radio24, e rimanerne sempre più deluso, allora ho capito.
Ho capito che eravamo alla fine, e questa ne è la conferma. Chissà quanti ascoltatori ha perso, o sta perdendo Cruciani? Ma poi in fondo non mi frega niente di Cruciani: chi semina cazzate raccoglie quello che merita…il nulla. Per quanto mi riguarda un ascoltatore in meno per Cruciani.
P.s. Avete mai ascoltato Roberta Giordano (incantevole) al sabato pomeriggio, sempre su Radio24, con “non ci sono più le ½ stagioni”? Avevo fatto una proposta, purtroppo inascoltata, alla redazione di R24: Cruciani una volta alla settimana, e Roberta Giordano al posta di Cruciani tutte le sere.
Che ne pensate?

bourget ha detto...

Quando mi sono accorto, con sorpresa, che ultimamente passavo a “Zapping” (ebbene si, frustatemi), sempre più frequentemente, dal quel moderatore “democratico” di Forbice, e cioè nei momenti, in cui la Zanzara era inascoltabile (perché non c’è più spesso Maurizi?)…per poi ritornare speranzoso dopo pochi minuti a Radio24, e rimanerne sempre più deluso, allora ho capito.
Ho capito che eravamo alla fine, e questa ne è la conferma. Chissà quanti ascoltatori ha perso, o sta perdendo Cruciani? Ma poi in fondo non mi frega niente di Cruciani: chi semina cazzate raccoglie quello che merita…il nulla. Per quanto mi riguarda un ascoltatore in meno per Cruciani.
P.s. Avete mai ascoltato Roberta Giordano (incantevole) al sabato pomeriggio, sempre su Radio24, con “non ci sono più le ½ stagioni”? Avevo fatto una proposta, purtroppo inascoltata, alla redazione di R24: Cruciani una volta alla settimana, e Roberta Giordano al posto di Cruciani tutte le sere.
Che ne pensate?

Francesca ha detto...

@ bourget

niente di originale!
l'avevo proposta anch'io molto tempo fa.... ma non sarebbe la stessa cosa.
La Giordano va bene dov'è.... piuttosto Maurizi, al quale avevo esternato tutta la mia ammirazione in occasione dell'ultimo intervento in diretta quando faceva il vicario del conduttore titolare.....
Ma Maurizi è anche e soprattutto un ottimo giornalista che ha il suo bello spazio di redattore news..... mica come Cruciani!

Ho notato che Barisoni non dà piu' il traino alla Zanzara..... come mai???

Michele Reccanello ha detto...

@Francesca

se ti chiedi come mai, basta che ti ricordi di quella volta che Crux ospitò Barisoni (a proposito della polemica di Dalema a St. Moritz) e questo ad un certo punto con una punta di veleno si rivolse al conduttore "... il tuo premier...". Stupendo.

PS Barisoni fa sempre un figurone per la serietà mostrata nel condurre la sua trasmissione.

denny ha detto...

grazie di tutti questi mesi per il controbilanciamento ad un cruciani piu' personaggio che persona.
e' stato un sollievo giornaliero poter leggere punti di vista opposti, per quel senso di incomprensione, un po rabbioso, che provavo ad ascoltare il dottore.
non ho mai scritto ma letto molto.
buona vita.

mariolino ha detto...

Tutto bene? Come va?
Aspettiamo il prossimo post.
In occasione di importanti avvenimenti potresti dire la tua: un posticino piccolo piccolo, giusto per far sapere che ci sei.
Ciao
Mario

francesco.caroselli ha detto...

Caro Autan periodicamente vengo da queste aprti per verificare lo stato di fatto...
purtroppo continui il tuo silenzio...
cmq sappi che il Crux sta cominciando la riconversione...

altovariago ha detto...

ri-conversione? mah...
di recente cruciani ha criticato berlusconi su punti precisi (l'incapacità di smettere con le barzellette in pubblico, le promesse iperboliche etc) ma non per questo ritratta o è in contraddizione con quanto dice sull'opposizione o sul premier.

Semplicemente si può anche essere simpatizzante di una parte senza abbracciarla in tutti gli aspetti. Grazie a dio non ci sono solo i ragionamenti a senso unico.

Cattivissima ha detto...

Mi dispiace, ma credo che tu abbia fatto la cosa giusta. .... La Zanzara è diventato un programma osceno, ridicolo, fatto di frizzi e lazzi (soprattutto da quando Cruciani si è fatto affiancare da Parenzo).

Cruciani è un uomo profondamente ignorante, che ha l'unico ruolo di leccaculo qualunquista.

Ciao, in bocca al lupo.

M.K. ha detto...

Visto Cruciani con Telese al Festival Internazionale del Giornalismo in un dibattito moderato da un inutile Parenzo.
Ragazzi com'è messo male Crux:coda di paglia, evasivo, pieno di livore al punto da attaccare il pubblico in sala.
Spettacolo pessimo.
http://webtv.festivaldelgiornalismo.com/doc/1043/cruciani-e-telese-on-stage.htm

francesco.caroselli ha detto...

beh spero che questo segni il tuo ritorno sulle scene....
Buona visione

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=wrsictb0fSk

PS-consiglio anche di vedere l'incontro-scontro a Pg

Griso ha detto...

Ti ho letto per molto tempo con piacere, saluti e auguri per il futuro :)

Michele Reccanello ha detto...

Finalmente!

Dopo un anno da una bella puntata della zanzara in trasferta al festival del libro di Torino, con ospiti Oscar Giannino e Luca Telese, anche quest'anno per il medesimo avvenimento, una divertentissima puntata con il grande rientro alla zanzara di Luca Telese.

Grande Luca! mi sono spanciato dalle risate a sentire lisciare il pelo al Crux che non riusciva ad arginare lo straripante Telese. Chicca finale: prima ospitata per Peter Gomez.

francesco.caroselli ha detto...

se ci sei batti un colpo...

Frenzy ha detto...

E' stato bello finché è durato. Mi spiace che lasci. Ascoltando in questo momento Cruciani che si fa fare le pulci da Freccero, mi aspettavo un tuo feroce commento, perché in effetti credo sia la prima volta che Cruciani si fa dare una bella pettinata in diretta da un ospite chiamato da lui. Va da sè che se le stesse cose le avesse dette un comune ascoltatore, Crux non l'avrebbe lasciato continuare e l'avrebbe sommerso di parole. Invece Freccero gli ha detto quello che tutti noi pensiamo, sulla sua supponenza e prepotenza.
Va be'. Un abbraccio. Io continuerò ad ascoltare la Zanzara (tranne quando c'è la Santanché... appena apre bocca cambio canale o spengo) anche se devo dire che sta diventando poco interessante.

Frenzy ha detto...

Peccato che lasci. Mi piacerebbe sentire un tuo commento su Cruciani pettinato ben bene da Freccero. Il Crux non avrebbe permesso ad alcun ascoltatore di criticarlo come sta facendo in questo momento il vecchio Freccero, ma si sa, Crux è (non sempre, però) debole coi forti e forte coi deboli.
Comunque anch'io trovo futile e poco interessante il programma, da quando ha virato verso il cabaret. Tuttavia continuerò ad ascoltarlo, tranne quando parla la Santanché, nel qual caso o spengo o cambio canale.
Spero che tornerai, un giorno, in qualche modo e in qualche forma.

Frenzy ha detto...

(mi scuso per il doppio commento... pensavo che il primo non fosse andato a segno)

Michele Reccanello ha detto...

@Frenzy

se ti può interessare
http://giuseppecruciani.splinder.com/post/24959325/a-cf-d-cf

ATTENZIONE: non è il VERO Giuseppe Cruciani che conduce la zanzara. Leggiti il disclaimer benaltrista.

Saluti.

Michele Reccanello ha detto...

In questi giorni di ferie in cui Cruciani e Parenzo sono assenti la zanzara, grazie alla ottima conduzione di Maurizi, è tornata ad essere molto interessante perché il conduttore pro tempore ha messo da parte la vena cabaretistica del Crux e ha ridato spazio ai commenti degli ascoltatori.

Cosi, come giustamente faceva notare Peppe Crusciani nel suo blog:

Però se tu, Maurizi, questi merdosi ascoltatori li fai parlare, ed esce fuori che non sono affatto pazzi furiosi, e che non sono dei coglioni come volevo far credere io, sai alla fine chi fa la figura del coglione?

Io.


Applausi

exgiovine ha detto...

Ma no, La Zanzara di Cruciani non è così male; ha scelto di fare un varietà politico ironizzando sull'idiozia di certi politici (notate che fa parlare sempre i più ciuoti).
Il problema è che Cruciani è permaloso e non ha la capacità di reggere l'ironia che a volte gli si ritorce contro.
Molto meglio a questo punto i siparietti di critica politica che di tanto in tanto improvvisano Linus e Nicola Savino a Deejay chiama Italia.

francesco.caroselli ha detto...

Ora tutti noi siamo liberi.
La Grande Giornata è giunta.
E' il momento di ritornare.
Il Paese ha bisogno di te.
:-)

Michele Reccanello ha detto...

Ciao Grande,
è un sacco che non ti leggiamo, spero che ti possa far piacere questa cosina che ho trovato su youtube.

Saluti.